La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alma Mater Studiorum- Università di Bologna FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Gestionale Insegnamento: Principi di Ingegneria elettrica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alma Mater Studiorum- Università di Bologna FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Gestionale Insegnamento: Principi di Ingegneria elettrica."— Transcript della presentazione:

1 Alma Mater Studiorum- Università di Bologna FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Gestionale Insegnamento: Principi di Ingegneria elettrica EOLICO OFFSHORE Anno Accademico

2 Obiettivi Descrizione tecnica Descrizione tecnica Analisi delle fondamenta Analisi delle fondamenta Collegamento alla rete Collegamento alla rete Analisi dei costi Analisi dei costi Manutenzione Manutenzione Impatto ambientale Impatto ambientale Effetti socio-economici Effetti socio-economici Panoramica politica europea Panoramica politica europea Nuovi impieghi delloffshore Nuovi impieghi delloffshore

3 Evoluzione nel tempo della tecnologia eolica

4 Analisi delle fondamenta Strutture fisse al sottosuolo: Strutture fisse al sottosuolo: - gravity based - gravity based - monopila - monopila - tripalo - tripalo Strutture galleggianti Strutture galleggianti - strutture a boa - strutture a boa - navi semi-sommergibili - navi semi-sommergibili

5 Strutture gravity based - Richiedono la preparazione del suolo - Non adatti per acque con profondità superiori ai 10 metri - Non consigliati per siti ripidi - Vengono realizzati in cantieri navali - Trasporto con grosse navi - Implicano lutilizzo di grandi navi-gru per linstallazione navi-gru per linstallazione - In sostituzione per ridurre i costi è adottata una struttura dacciaio è adottata una struttura dacciaio

6 Strutture monopila - utilizzate nella maggior parte delle installazioni - usate in acque con profondità inferiori ai 25 metri - diametro tra 3- 4,5metri e peso da 100 a 400 ton - penetrazione nel sottosuolo dai 18 ai 25 metri - non richiede la preparazione del fondale - fissati tramite vibrazione o trivella - tempo dinstallazione circa 30 ore

7 Struttura monopila Rappresentazione grafica della fase dinstallazione:

8 Struttura trepiede – diametro tubi di supporto 0,9 metri – profondità di penetrazione 10 – 20 metri – adatto per acque profonde – rischio di urto in acque profonde 6 – 7 metri – struttura realizzata in cantieri navali e poi trasportata – non richiede la bonifica del suolo – piloni installati tramite trivella

9 Strutture a boa e semi-sommergibili – possibilità di sfruttare maggiori profondità – sistemi di ormeggio sofisticati – grandi zavorre per garantire la stabilità – richiesta di grandi sforzi economici – coprono circa il 40% del costo totale dinstallazione – le strutture semi-sommergibili sono molto più costose e richiedono maggiori sforzi – poca esperienza pratica – il prezzo del KWh aumenta rispetto ad altri sistemi – possibilità installare più turbine con strutture semi- sommergibili – maggiori problemi per il collegamento e la manutenzione

10 Collegamento alla rete elettrica sistemi di collegamento ad alta tensione in corrente continua HVDC sistemi di collegamento ad alta tensione in corrente alternata HVAC

11 Sistemi HVAC

12 la turbina genera corrente a media tensione e il trasformatore la passa il alta tensione e la trasferisce al trasformatore sulla terra che la riporta alla tensione della rete; in teoria la tensione può raggiungere livelli di 800 KV; la struttura dei cavi è fondamentale per la messa in posa, composta da metallo e plastica; il metallo serve per la corrosione e per attutire e assorbire le forze meccaniche; possibilità di avere tre cavi separati o un unico cavo con tre conduttori; con i cavi singoli si ha maggiore capacità di trasmissione; maggiore profondità maggiore possibilità di rottura o danneggiamento dei conduttori;

13 Sistemi HVAC

14 utilizzo di grosse piattaforme per linstallazione e il trasporto dei cavi la portata di corrente dipende dal diametro mentre la tensione dallo spessore degli isolanti; vantaggi: campo magnetico neutralizzato con un unico cavo; svantaggio: maggiori perdite allaumentare della lunghezza del cavo; si riescono a contenere le perdite con distanze inferiori a 120 Km;

15 Sistemi HVDC la media tensione generata dalla turbina è trasformata in alta tensione AC e dopo convertita in alta tensione DC. La corrente viene trasferita sulla terra ad alto voltaggio in corrente continua con dei cavi. Sulla terra ferma lalta tensione in DC viene convertita i tensione AC con frequenza a 50Hz è dopo viene portata da un trasformatore al livello di tensione della rete di connessione; la media tensione generata dalla turbina è trasformata in alta tensione AC e dopo convertita in alta tensione DC. La corrente viene trasferita sulla terra ad alto voltaggio in corrente continua con dei cavi. Sulla terra ferma lalta tensione in DC viene convertita i tensione AC con frequenza a 50Hz è dopo viene portata da un trasformatore al livello di tensione della rete di connessione; Tipologia di trasmissione: tramite tiristore; Tipologia di trasmissione: tramite tiristore;

16 Sistemi HVDC La tensione in corrente alternata viene convertita in corrente continua da un raddrizzatore. Alluscita del sistema la DC è convertita in AC da un ponte tiristore che commuta i poli DC alternativamente alla trifase del sistema in corrente alternata. Questo classico convertitore HVDC richiede la presenza di una rete AC per operare dalla quale attira potenza reattiva. La corrente AC risultante ha la forma a gradino e richiede ampie unità di filtro, i due convertitori lavorano simmetricamente, uguagliando in uscita livelli positivi e negativi. Un vantaggio di questi sistemi è la capacità di trasmette energia ad alta tensione. Uno svantaggio è che non può generare una propria rete di tensione e di frequenza e vi è un generatore diesel o un cavo in corrente continua parallelo a quello in corrente alternata che porta la tensione alla turbina.

17 Sistemi HVDC I conduttori DC sono rivestiti da un isolante; I conduttori DC sono rivestiti da un isolante; Hanno unarmatura per attutire le forze meccaniche; Hanno unarmatura per attutire le forze meccaniche; Non vi sono perdite di corrente; Non vi sono perdite di corrente; Il campo magnetico è neutralizzato dai due poli; Il campo magnetico è neutralizzato dai due poli; Possibilità di usare due cavi separati o un cavo concentrico o un cavo con due conduttori; Possibilità di usare due cavi separati o un cavo concentrico o un cavo con due conduttori; Importante sotterrare i cavi in parallelo a una distanza tra 1 e 10 metri; Importante sotterrare i cavi in parallelo a una distanza tra 1 e 10 metri; Massima neutralizzazione ottenuta Massima neutralizzazione ottenuta con il cavo concentrico; con il cavo concentrico; Maggiore utilizzo di isolante con Maggiore utilizzo di isolante con cavi concentrici; cavi concentrici; Maggiore potenza di trasmissione Maggiore potenza di trasmissione con cavi separati; con cavi separati; Tipo di cavo Massima tensione Massima capacità di trasmissione Bipolare o concentrico ± 400 KV800 MW Due cavi separati± 600 KV Da 800 MW a 1GW, in futuro a 2,5GW

18

19 Confronto sistemi di trasporto di corrente HVAC HVDC Tecnologia tiristoreTecnologia IGB-transistore Perdita di trasmissioneAlta e aumenta con la distanzabassaBassa Approvvigionamento di tensione e frequenza possibileimpossibilePossibile Approvvigionamento di potenza reattiva siNoSi, ma invertita Controllo della potenza attiva e reattiva Impossibile dal sistema di trasmissione Possibile dal sistema Direzione della trasmissionebidirezionaleUni-direzionaleBi-direzionale Spazio richiestoPiccoliMolto ampiampi Vantaggi Semplice tecnologia Testato in numerose applicazioni onshore Capacità di trasmissione molto alte Trasmissione bi-direzionale Approvvigionamento di potenza reattiva svantaggi Alte perdite che aumentano con la lunghezza del cavo Nessuna fornitura di potenza reattiva Nessuna generazione di una rete di tensione Capacità di trasmissione limitata Usato solo in poche applicazioni Andamento dei costi dei due sistemi in funzione della distanza:

20

21 Costi negli ultimi 15 anni il suo costo è diminuito dell'85% negli ultimi 15 anni il suo costo è diminuito dell'85% l'economia eolica dipende molto dalla ventosità del sito l'economia eolica dipende molto dalla ventosità del sito Attuali costi dinstallazione 1650 /KW Attuali costi dinstallazione 1650 /KW Riduzione dei costi negli ultimi anni da 0,064 a 0,049 a KWh Riduzione dei costi negli ultimi anni da 0,064 a 0,049 a KWh Nel 2010 costi dinstallazione pari a 750 /KW Nel 2010 costi dinstallazione pari a 750 /KW

22

23 Costi Esiste un trend di media-alta taglia (30-70 metri di diametro) che si incrementa allaumentare delle dimensioni del diametro del rotore

24 Costi turbine con potenza tra 2 e 2,5 MW rispondono molto bene come costo per KW dovuto a una più alta velocità grazie a un maggior rapporto di prestazioni nominali del diametro del rotore.

25 Manutenzione Manutenzione molto difficile e costosa (accesso con navi o elicotteri) Manutenzione molto difficile e costosa (accesso con navi o elicotteri) Importanti per la valorizzazione economica modelli di manutenzione correttiva e preventiva Importanti per la valorizzazione economica modelli di manutenzione correttiva e preventiva È fondamentale lavorare sullaccessibilità introduzione di: È fondamentale lavorare sullaccessibilità introduzione di: - piattaforme fisse - piattaforme fisse - passaggi flessibili - passaggi flessibili - pilastri di sostegno per ormeggiare i battelli - pilastri di sostegno per ormeggiare i battelli - navi con sistemi di sollevamento più semplici - navi con sistemi di sollevamento più semplici accessibili dal personale e dallequipaggio accessibili dal personale e dallequipaggio Miglioramento delle turbine, dei set-up delle sottostazioni e dei sistemi di cablaggio per migliorare la disponibilità e laffidabilità e diminuire la manutenzione Miglioramento delle turbine, dei set-up delle sottostazioni e dei sistemi di cablaggio per migliorare la disponibilità e laffidabilità e diminuire la manutenzione

26

27 Impatto ambientale È unenergia pulita, non vi è né impatto chimico né radioattivo dei componenti È unenergia pulita, non vi è né impatto chimico né radioattivo dei componenti Bilancio costi ambientali/beneficio ambientale ampiamente positivo Bilancio costi ambientali/beneficio ambientale ampiamente positivo Aspetti ambientali considerati: Aspetti ambientali considerati: - emissioni evitate - emissioni evitate - occupazione del territorio - occupazione del territorio - impatto visivo - impatto visivo - rumore - rumore - effetti elettromagnetici - effetti elettromagnetici - interferenze elettromagnetiche - interferenze elettromagnetiche - effetti su flora e fauna - effetti su flora e fauna

28 Emissioni evitate La riduzione di emissioni può essere calcolata usando la seguente formula: La riduzione di emissioni può essere calcolata usando la seguente formula: CO2 (in ton)= (A x 0.3 x 8760 x 860)/1000 CO2 (in ton)= (A x 0.3 x 8760 x 860)/1000 SO2 (in ton) = (A x 0.3 x 8760 x 10)/1000 SO2 (in ton) = (A x 0.3 x 8760 x 10)/1000 NOX (in ton) = (A x 0.3 x 8760 x 3)/1000 NOX (in ton) = (A x 0.3 x 8760 x 3)/1000dove A la stima della capacità di sviluppo dellenergia eolica in MW A la stima della capacità di sviluppo dellenergia eolica in MW 0.3 è una costante che tiene in conto lintermittente natura del vento, la disponibilità delle turbine eoliche e le ordinarie perdite 0.3 è una costante che tiene in conto lintermittente natura del vento, la disponibilità delle turbine eoliche e le ordinarie perdite 8760 è il numero di ore in un anno 8760 è il numero di ore in un anno Una tipica turbina di 0.66MW contribuisce alla riduzione di emissioni con: 1491,65 ton di CO 2 17,34 ton di SO 2 5,2 ton di NOX

29 Impatto visivo limpatto sul paesaggio e visivo è generalmente inferiore, data la distanza dalla linea di costa limpatto sul paesaggio e visivo è generalmente inferiore, data la distanza dalla linea di costa possono comprendere segnali per la navigazione, elementi per lilluminazione notturna possono comprendere segnali per la navigazione, elementi per lilluminazione notturna in Gran Bretagna hanno valorizzato i paesaggi diventando oggetto dattrazione turistica in Gran Bretagna hanno valorizzato i paesaggi diventando oggetto dattrazione turistica si valutano progetti per installazione più a largo, con conseguente aumento dei costi e maggiore difficoltà per la gestione dellimpianto si valutano progetti per installazione più a largo, con conseguente aumento dei costi e maggiore difficoltà per la gestione dellimpianto

30 Impatto ambientale Impatto acustico: Impatto acustico: - abbastanza ridotto - abbastanza ridotto - dipende dalla velocità del vento - dipende dalla velocità del vento - minore rispetto a quello cittadino - minore rispetto a quello cittadino Interferenze sulle telecomunicazioni: Interferenze sulle telecomunicazioni: - può influenzare la propagazione dei segnali - può influenzare la propagazione dei segnali - unadeguata distanza fa si che - unadeguata distanza fa si che linterferenza sia irrilevante linterferenza sia irrilevante

31 Flora e fauna linquinamento elettromagnetico ed acustico linquinamento elettromagnetico ed acustico stormi di uccelli vanno a sbattere contro le pale del rotore stormi di uccelli vanno a sbattere contro le pale del rotore gli uccelli reagiscono meglio quando il vento è contrario gli uccelli reagiscono meglio quando il vento è contrario le anatre evitano il volo a 100 metri dalla torre le anatre evitano il volo a 100 metri dalla torre grandi ostacoli posti dagli animalisti grandi ostacoli posti dagli animalisti problema della migrazione di uccelli problema della migrazione di uccelli limpatto acustico va a modificare il loro limpatto acustico va a modificare il loro comportamento dallalimentazione al volo comportamento dallalimentazione al volo

32 Flora e fauna I mammiferi marini sono vulnerabili perché non riescono a comunicare I mammiferi marini sono vulnerabili perché non riescono a comunicare le vibrazioni e il rumore emesso dalle pale possono rappresentare dei possibili pericoli come: - presenza di altri animali - possibili attacchi - alterazione della sensibilità al rumore

33 Flora e fauna Mutazione della fauna Mutazione della fauna Migrazione di alcune specie di pesci Migrazione di alcune specie di pesci Maggiori problemi durante linstallazione Maggiori problemi durante linstallazione Vengono effettuate delle analisi per valutare lalterazione dellambiente marino prima e dopo Vengono effettuate delle analisi per valutare lalterazione dellambiente marino prima e dopo linstallazione dei cavi su fondali e i vari scavi contribuiscono notevolmente a deturpare la fauna marina distruggendo lhabitat linstallazione dei cavi su fondali e i vari scavi contribuiscono notevolmente a deturpare la fauna marina distruggendo lhabitat Per ogni impianto vanno fatti degli studi specifici in quanto ogni zona è caratterizzata da animali con caratteristiche e comportamenti differenti Per ogni impianto vanno fatti degli studi specifici in quanto ogni zona è caratterizzata da animali con caratteristiche e comportamenti differenti

34 Conflitto dinteresse interferenza con il traffico marino: interferenza con il traffico marino: - le rotte marine non possono essere concesse per parchi eolici - le rotte marine non possono essere concesse per parchi eolici il traffico di aerei civili è un problema il traffico di aerei civili è un problema - viene concesso il permesso per installare ma non lo spazio aereo - viene concesso il permesso per installare ma non lo spazio aereo per avere accesso e fare la manutenzione per avere accesso e fare la manutenzione le aree militari: le aree militari: - problema principale in Svezia e Finlandia - problema principale in Svezia e Finlandia disturbi radio e dei segnali radar: disturbi radio e dei segnali radar: - le turbine hanno effetti negativi sui sistemi utilizzati dalla Nato - le turbine hanno effetti negativi sui sistemi utilizzati dalla Nato - non ci sono particolari problemi con le nuove strumentazioni - non ci sono particolari problemi con le nuove strumentazioni - il movimento delle pale è interpretato come un aeromobile - il movimento delle pale è interpretato come un aeromobile - bisogna integrare le coordinate delle turbine con i sistemi di - bisogna integrare le coordinate delle turbine con i sistemi di rilevamento rilevamento - i problemi aumentano con laumentare del numero di turbine - i problemi aumentano con laumentare del numero di turbine

35 conflitto con lindustria del pesce: conflitto con lindustria del pesce: - implicano la restrizione di alcune tipologie di pesca - implicano la restrizione di alcune tipologie di pesca - comportano la migrazione di alcune specie - comportano la migrazione di alcune specie - alcune fondamenta contribuiscono a ricreare lhabitat naturale - alcune fondamenta contribuiscono a ricreare lhabitat naturale problemi con gli archeologi: problemi con gli archeologi: - vi sono dei fondali protetti - vi sono dei fondali protetti - durante gli scavi si possono scoprire reperti che bloccano i - durante gli scavi si possono scoprire reperti che bloccano i lavori lavori conflitto con lindustria petrolifera conflitto con lindustria petrolifera - nei fondali ci può essere la presenza di materie prime - nei fondali ci può essere la presenza di materie prime fondamentali e molto redditizie fondamentali e molto redditizie Conflitto dinteresse

36 Effetti socio-economici cè il potenziale per creare maggiori posti di lavoro rispetto ai settori convenzionali cè il potenziale per creare maggiori posti di lavoro rispetto ai settori convenzionali impieghi nella costruzione, installazione e gestione/manutenzione impieghi nella costruzione, installazione e gestione/manutenzione maggiore richiesta di figure professionali in project management, scienze marine, meteorologia, ingegneria maggiore richiesta di figure professionali in project management, scienze marine, meteorologia, ingegneria Installazioni Impieghi/m Manutenzione Impieghi/GWh Installazioni Impieghi/m Manutenzione Impieghi/GWh Solare - termico6,400,266,510,25 Solare – fotovoltaico6,970,445,380,40 Vento – offshore7,480,226,710,22 Vento – onshore6,060,146,070,14 Idrogeno5,170,095,210,09 Biomassa- liquido6,080,866,080,86 a fronte di una produzione di 720 TWh/anno di energia eolica offshore, si genera da 1,6 a 3 milioni di euro di lavoro per linstallazione e di in manutenzione a fronte di una produzione di 720 TWh/anno di energia eolica offshore, si genera da 1,6 a 3 milioni di euro di lavoro per linstallazione e di in manutenzione dopo il 2020 è da considerare che si avrà una riduzione delle installazione dopo il 2020 è da considerare che si avrà una riduzione delle installazione ma dal 2025 in poi le vecchie turbine dovranno essere sostituite ma dal 2025 in poi le vecchie turbine dovranno essere sostituite invece la manutenzione sarà un lavoro stabile perché le turbine lavorano di continuo invece la manutenzione sarà un lavoro stabile perché le turbine lavorano di continuo

37 Panorama Europeo SVEZIA SVEZIA Sono state identificate delle aree di interesse nazionale Sono state identificate delle aree di interesse nazionale per lo sviluppo dellenergia eolica, lo Stato ha stanziato dei fondi per la ricerca e lo sviluppo di questo settore, molti politici hanno proposto dei cambiamenti legali e regolatori per incentivare questa risorsa per lo sviluppo dellenergia eolica, lo Stato ha stanziato dei fondi per la ricerca e lo sviluppo di questo settore, molti politici hanno proposto dei cambiamenti legali e regolatori per incentivare questa risorsa DANIMARCA DANIMARCA Leolico ha un ruolo fondamentale, attualmente abbiamo 1200 MW installati Leolico ha un ruolo fondamentale, attualmente abbiamo 1200 MW installati GERMANIA GERMANIA Varato un piano per la realizzazione di GW di potenza installata tra il 2025 e il 2030, ostacoli creati dal trasporto dellenergia prodotta Varato un piano per la realizzazione di GW di potenza installata tra il 2025 e il 2030, ostacoli creati dal trasporto dellenergia prodotta OLANDA OLANDA La costruzione della Near Shore Wind Farm è una dimostrazione di un primo grande passo verso lo sviluppo dellenergia eolica La costruzione della Near Shore Wind Farm è una dimostrazione di un primo grande passo verso lo sviluppo dellenergia eolica lobiettivo di installare complessivamente 6 GW entro il 2020 lobiettivo di installare complessivamente 6 GW entro il 2020 lEWEA ha annunciato gli obiettivi fissati per il 2010 dove si conta di riuscire ad arrivare a 75 GW di potenza installata di cui 10 GW prodotti dalloffshore; per il 2020 i target da coprire è fissato a quota 180 GW di potenza complessiva installata dove 70 GW saranno sottoforma di risorsa offshore lEWEA ha annunciato gli obiettivi fissati per il 2010 dove si conta di riuscire ad arrivare a 75 GW di potenza installata di cui 10 GW prodotti dalloffshore; per il 2020 i target da coprire è fissato a quota 180 GW di potenza complessiva installata dove 70 GW saranno sottoforma di risorsa offshore IRLANDA IRLANDA La più importante costruzione è la wind farm di Arklow con una capacità di 520 MW situata a circa 10 Km dalla costa, le sette turbine eoliche da 3,6 MW si ergono sul livello del mare con un'altezza pari a quella di un edificio di 30 piani e con un diametro del rotore comparabile alla lunghezza di un campo da calcio, nel Nord Atlantico cè abbastanza energia eolica per soddisfare le necessità di tutta lEuropa sarebbe possibile generare all'incirca 345 miliardi di kWh l'anno. La più importante costruzione è la wind farm di Arklow con una capacità di 520 MW situata a circa 10 Km dalla costa, le sette turbine eoliche da 3,6 MW si ergono sul livello del mare con un'altezza pari a quella di un edificio di 30 piani e con un diametro del rotore comparabile alla lunghezza di un campo da calcio, nel Nord Atlantico cè abbastanza energia eolica per soddisfare le necessità di tutta lEuropa sarebbe possibile generare all'incirca 345 miliardi di kWh l'anno. INGHILTERRA INGHILTERRA È stato varato un maxi progetto al largo del Tamigi che prevede lentrata in servizio nel 2011 di 270 turbine per una potenza complessiva di 1000 MW, nella seconda zona avremo progetti di taglia superiore dove sono stati individuati 15 siti divisi in tre aree strategiche, il governo ha preso importanti iniziative come stanziare dei fondi per la costruzione oppure creare delle linee per la connessione alla rete elettrica sulla terra ferma, lobiettivo è quello di riuscire a soddisfare con leolico il 25% della potenza richiesta entro il È stato varato un maxi progetto al largo del Tamigi che prevede lentrata in servizio nel 2011 di 270 turbine per una potenza complessiva di 1000 MW, nella seconda zona avremo progetti di taglia superiore dove sono stati individuati 15 siti divisi in tre aree strategiche, il governo ha preso importanti iniziative come stanziare dei fondi per la costruzione oppure creare delle linee per la connessione alla rete elettrica sulla terra ferma, lobiettivo è quello di riuscire a soddisfare con leolico il 25% della potenza richiesta entro il 2020.

38 Cina La Cina sta progettando centrali eoliche in mezzo al mare a 50 Km dalla costa in acque profonde sino a 30 metri, i siti disponibili sono numerosi e non vi sarebbero interferenze con altre attività umane. Entro il 2020 la Cina punta a disporre di impianti eolici per circa 20 mila MW. Il potenziale da centrali eoliche off-shore è attualmente valutato in circa 750 mila MW, pari al 70% in più del totale della potenza elettrica installata. La Cina sta progettando centrali eoliche in mezzo al mare a 50 Km dalla costa in acque profonde sino a 30 metri, i siti disponibili sono numerosi e non vi sarebbero interferenze con altre attività umane. Entro il 2020 la Cina punta a disporre di impianti eolici per circa 20 mila MW. Il potenziale da centrali eoliche off-shore è attualmente valutato in circa 750 mila MW, pari al 70% in più del totale della potenza elettrica installata. Installazione cumulativa a livello mondiale ( espressi in W)

39 Arklow - Irlanda

40 Lely - Olanda

41 Milddelgrunden - Irlanda

42 Nogrsund - Svezia

43 Vindeby - Danimarca

44 Tuno Knob - Danimarca

45 Horns Rev - Danimarca

46 Irene Vorrink - Olanda

47 Yttre Stengrund - Svezia

48 North Hoyle - Galles

49 Blyth - Inghilterra

50 Bibliografia Analisi strutturale di una piattaforma OFF-SHORE – Università di Bologna – Dipartimento di Ingegneria Energetica Sea Wind Europe Greenpeace Offshore wind implementino a new powerhouse for Europe- Report Greenpeace Wind force 12 – June GWEC Enabling offshore wind development- EWEA Focus capire e scoprire il Mondo – Aprile 2007 N° 174 Rapporto energia e ambiente 2006 – Enea


Scaricare ppt "Alma Mater Studiorum- Università di Bologna FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Gestionale Insegnamento: Principi di Ingegneria elettrica."

Presentazioni simili


Annunci Google