La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Riflessioni sui risultati degli studenti italiani 1 INVALSI - Frascati 30/4/2009 – presentazione a cura di Daniela Bertocchi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Riflessioni sui risultati degli studenti italiani 1 INVALSI - Frascati 30/4/2009 – presentazione a cura di Daniela Bertocchi."— Transcript della presentazione:

1 Riflessioni sui risultati degli studenti italiani 1 INVALSI - Frascati 30/4/2009 – presentazione a cura di Daniela Bertocchi

2 Che lettori sono gli studenti italiani? Possiamo trarre dati da: IEA PIRLS (2001 e 2006 : studenti di 4° classe primaria) INVALSI: progetto pilota e indagini a campione SNV Quarta prova nazionale: (2008: studenti al termine del primo ciclo di istruzione) OCSE PISA (2000, 2003, 2006: studenti di 15 anni) Molte differenze tra questi tipi di prova (e quindi tra i dati raccolti), ma quadro di riferimento sulla lettura sostanzialmente in comune. 2 INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi

3 Che cosa significa saper leggere? La competenza di lettura (definita anche come alfabetizzazione funzionale e reading literacy ) è: la capacità di comprendere e utilizzare testi scritti e di riflettere su di essi per: Raggiungere i propri obiettivi Sviluppare le proprie conoscenze e potenzialità Svolgere un ruolo attivo nella società Continuare ad imparare per tutto larco della vita 3 INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi

4 Literacy in lettura Individuare informazioni Interpretare il testo (= comprenderne il significato generale + sviluppare uninterpretazione) Riflettere e valutare (= riflettere sul contenuto e sulla forma del testo e valutarli) 4 INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi

5 I risultati internazionali e nazionali: dati salienti Le regioni geografiche con i livelli più alti di apprendimento: Europa dellest (Federazione Russa, Ungheria) Asia (Hong Kong SAR, Singapore) Canada (Alberta, Columbia Britannica, Ontario) Europa occidentale (Lussemburgo, Italia, Germania) Scandinavia (Svezia). Ai primi tre posti nella scala di rendimento nella lettura, dove si collocano, la Federazione Russa, Hong Kong e Canada, con la provincia di Alberta, seguono Singapore, Canada (Columbia Britannica e Ontario), Lussemburgo, Italia e Ungheria. I risultati sono stati riportati su scala con media internazionale pari a 500 e i punteggi corrispondono al punteggio medio conseguito da ciascun paese: il punteggio dellItalia è pari a 551. QUADRO DI SINTESI Dalle prove è emerso che : 5

6 QUADRO DI SINTESI I risultati internazionali e nazionali: dati salienti I bambini italiani hanno ottenuti risultati migliori nella capacità di Interpretare, Integrare e Valutare informazioni e concetti rispetto alla capacità di Ricavare informazioni e Fare inferenze, con una differenza significativa di 12 punti Tra le rilevazioni del 2006 e del 2001: rimane pressoché costante il rendimento, con un incremento lieve, per quanto riguarda la capacità di Ricavare informazioni e Fare inferenze è deciso il miglioramento (di 14 punti) nella capacità di Interpretare, Integrare e Valutare informazioni concetti, che colloca lItalia tra i paesi con i progressi più significativi I processi di comprensione 6

7 La scala di competenza di lettura in OCSE PISA Con le domande delle prove sono state costruite, attraverso le procedura matematiche appropriate, le cosiddette scale di competenza di PISA Sulle scale di lettura si sono individuati cinque livelli di difficoltà dei quesiti corrispondenti ad altrettanti livelli di capacità da parte degli studenti. La competenza di lettura viene considerata adeguata alle esigenze dello studente e del cittadino a partire dal livello 3 della scala. 7 INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi

8 Il punteggio medio degli studenti italiani nella scala di competenza in lettura è pari a 469 contro una media OCSE pari a 492. Percentuale degli studenti a ciascun livello della scala complessiva di lettura sotto il livello 1: 11,4% (media OCSE 7,4) livello 1: 15,0% (media OCSE 12,7) livello 2: 24,5% (media OCSE 22,7) livello 3: 26,4% (media OCSE 27,8) livello 4: 17,5% (media OCSE 20,7) livello 5: 5,2% (media OCSE 8,6) Punteggio in lettura In OCSE PISA 8 INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi

9 Sotto il livello 3 (soglia): 50,9% degli studenti (media OCSE 42,8) Livello 5 (eccellenza): 5,2% degli studenti (media OCSE 8,6) Percentuale di studenti italiani sotto o sopra le soglie critiche 9 INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi

10 Quali i problemi dei lettori italiani quindicenni? Domande particolarmente problematiche per gli studenti italiani sono quelle ai livelli più alti della scala di lettura aperte a risposta articolata basate su processi di riflessione/valutazione, ma anche di interpretazione. Situazione rovesciata rispetto allindagine IEA PIRLS, in cui i bambini italiani di 9 anni hanno ottenuto risultati migliori nella capacità di Interpretare, Integrare e Valutare informazioni e concetti. INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi10

11 Ecco parte di una conversazione tra due persone che hanno letto Il dono: 1° persona: Secondo me, la donna del racconto è spietata e crudele. 2° persona: Ma che cosa dici? Io penso che sia una persona molto compassionevole. Fornisci delle prove tratte dal racconto per dimostrare come ciascuna di queste due persone possa giustificare il proprio punto di vista. 1° persona: …………………………………………………………………………………………………… ………………………………………………………………………………………………………………… 2° persona: …………………………………………………………………………………………………… ………………………………………………………………………………………………………………… (Da OCSE PISA, Il dono, prova rilasciata) Risposte totalmente esatte: 49,6% (media OCSE 55,1%) Risposte omesse: 21,7% (media OCSE 15,2%) Un esempio di quesito di riflessione sul contenuto del testo 11 INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi

12 Che cosa succede ai lettori italiani dai 9 ai 15 anni? Alcune ipotesi Nella scuola primaria molte attività si focalizzano sulla comprensione anche approfondita dei testi e sullapprendere dai testi. Questo processo tende a essere dato per scontato nella scuola secondaria. Anche linterazione, la discussione collettiva o in piccolo gruppo sul testo rientra più nelle pratiche della primaria che della secondaria (scuola più rigidamente disciplinare). In ogni caso, i miglioramenti dei bambini di 9 anni su interpretare, integrare e valutare informazioni e concetti (IEA PIRLS 2006) potrebbero avere unonda lunga che migliori i risultati dei quindicenni nel INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi12

13 Qualche dato dalla prova nazionale del 2008 I risultati così positivi si possono almeno in parte spiegare: - con la scelta del testo (favola moderna, genere molto familiare agli studenti) - - con il prevalere di domande di raccolta di informazioni, formulazione di semplici inferenze, comprensione lessicale e sintattica rispetto a quelle più propriamente interpretative del testo nel suo complesso - - Con lassoluta prevalenza di domande a scelta multipla e di domande a risposta aperta, ma univoca. Comprensione del testo Conoscenze grammaticali Media risposte esatte: 71,6% Media risposte esatte: 63,4% INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi13

14 Maggiori difficoltà, con percentuali anche importanti di errore, quando: Cfr. esempi nelle diapositive seguenti. Si richiedono processi propriamente interpretativi. Si richiede di lavorare sullorganizzazione logica del testo (ad es. sui connettivi e sullo scioglimento di subordinate implicite). INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi14

15 Esempi di quesiti - comprensione globale e interpretazione A.14 Tenendo conto di tutta la storia, come si può definire la volpe? (esatte: 56%) A. Coraggiosa e poco cosciente dei pericoli. B. Aggressiva e ostinata. C. Ingegnosa e poco sincera con se stessa. D. Audace e intraprendente. A.15 Quale delle seguenti affermazioni meglio sintetizza il contenuto del testo? (esatte: 52%) A. Tutto è bene quello che finisce bene. B. A furia di insistere si ottiene quel che si vuole. C. Per avere la pancia piena bisogna ingegnarsi. D. La sola prudenza vale più di mille astuzie. INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi15

16 Esempi di quesiti: spiegazione di un connettivo testuale A12. Come sostituiresti il termine dopotutto allinizio della riga 25? (esatte: 45%) A. Dopo tutto questo tempo. B. Dopo tutti questi sforzi. C. Tutto considerato. D. Malgrado tutto INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi16

17 Esempi di quesiti: esplicitazione di una frase implicita A10. Come si può rendere con altre parole lespressione così appallottolato (riga 24)? (esatte: 57%) A. Dato che si è appallottolato come si era detto. B. Nonostante si sia appallottolato in modo particolare. C. Nel caso in cui si sia appallottolato come si era detto. D. Tanto più che si è appallottolato in modo particolare. INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi17

18 Di qui la necessità di una didattica della comprensione che: Alterni attività di tipo più globale ad altre di tipo analitico (senso complessivo del testo analisi linguistica e logico-semantica riflessione e valutazione) Favorisca linterpretazione come processo costruttivo, non come ripetizione di un dato Attivi pratiche di grammatica sul testo Proponga testi di diverse tipologie, linguaggi, complessità INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi18

19 Padroneggiare le strutture della lingua presenti nei testi Attività specifiche sui connettivi non solo intrafrasali (es. congiunzioni coordinative e subordinative), ma anche interfrasali e, in senso lato, testuali (segnali discorsivi) Quale rapporto logico lega le due frasi contenute in «ridono, ma è il giullare che finisce male» (righe 51-52)? A.Opposizione: loro ridono, il giullare per contro finisce male. (esatte: 38%) B.Causalità: loro ridono perché sanno che il giullare finisce male. C.Concessione: nonostante le loro risa, il giullare finisce male. D.Consecuzione: loro ridono, di modo che poi il giullare finisce male. (da INVALSI, PP3) INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi19

20 Padroneggiare le strutture della lingua presenti nei testi Comprensione di una subordinata implicita Quale delle seguenti versioni esprime meglio il valore del gerundio dimostrando nella frase «a volte muoiono giovani, dimostrando di aver avuto torto a trascurare la salute e la moderazione nelluso delle droghe»? A.A volte muoiono giovani, perché dimostrano di…. B.A volte muoiono giovani, pur di dimostrare di…. C.A volte muoiono giovani, anche se dimostrano di…. D.A volte muoiono giovani, e cosí dimostrano di…. (esatta: 55%) (Da INVALSI, PP3) INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi20

21 Qual è lintenzione di chi ha scritto questo testo? A. Convincere che il gatto è un animale interessante. B. Raccontare come nel medioevo si vedevano gli animali. C. Sostenere che il gatto è un animale che fa paura alluomo. E. Spiegare un fenomeno sorprendente ma naturale. (SNV, I secondaria I grado) Lettura approfondita per sviluppare uninterpretazione INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi

22 Riflettere sul contenuto di un testo, per applicare un insieme di criteri a nuovi casi Lesempio della slide 23 è tratto da OCSE Pisa (prova rilasciata Il lavoro) e, a partire da un diagramma ad albero, la domanda è: In quale parte del diagramma ad albero potrebbero eventualmente essere inserite le persone elencate nella tabella seguente? Indica la tua risposta segnando con una croce la casella corretta. La domanda ha un livello di difficoltà 5 e le risposte completamente corrette sono state in Italia l1% (media OCSE 13%). INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi22

23 23 INVALSI - Frascati 30/4/ presentazione a cura di Daniela Bertocchi


Scaricare ppt "Riflessioni sui risultati degli studenti italiani 1 INVALSI - Frascati 30/4/2009 – presentazione a cura di Daniela Bertocchi."

Presentazioni simili


Annunci Google