La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Daniela invernizzi Convenzione internazionale sui diritti dellinfanzia e delladolescenza O-18 ANNI Uno strumento di lavoro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Daniela invernizzi Convenzione internazionale sui diritti dellinfanzia e delladolescenza O-18 ANNI Uno strumento di lavoro."— Transcript della presentazione:

1 daniela invernizzi Convenzione internazionale sui diritti dellinfanzia e delladolescenza O-18 ANNI Uno strumento di lavoro

2 daniela invernizzi Rapporto popolazione/consumi

3 daniela invernizzi Obiettivi di sviluppo del millennio e infanzia un miliardo e cento milioni di persone vivono con meno di 1 dollaro al giorno. 30% sono bambini. (2000) un miliardo e cento milioni di persone vivono con meno di 1 dollaro al giorno. 30% sono bambini. (2000) Circa 11 milioni di bambini ( al giorno) muoiono prima dei anni. Circa 11 milioni di bambini ( al giorno) muoiono prima dei anni. Oltre la metà della popolazione infantile dei paesi in via di sviluppo soffre di almeno una di queste privazioni: Oltre la metà della popolazione infantile dei paesi in via di sviluppo soffre di almeno una di queste privazioni: - acqua e igiene (500 milioni – 1 su 3 – non ha accesso ai servizi igienici e - 1 su 5 – allacqua potabile ). - acqua e igiene (500 milioni – 1 su 3 – non ha accesso ai servizi igienici e - 1 su 5 – allacqua potabile ). - istruzione 120 milioni di bambini non frequenta scuole. - istruzione 120 milioni di bambini non frequenta scuole. - HIV/AIDS 2 milioni e cento under 15 sieropositivi o malati (2003) - HIV/AIDS 2 milioni e cento under 15 sieropositivi o malati (2003) Fonte unicef Fonte unicef

4 daniela invernizzi Continua.. 1.Eliminare fame e povertà 1.Eliminare fame e povertà 2.Istruzione primaria per tutti 2.Istruzione primaria per tutti 3.Pari opportunità fa i sessi 3.Pari opportunità fa i sessi 4.Ridurre la mortalità infantile 4.Ridurre la mortalità infantile 5.Migliorare la salute materna 5.Migliorare la salute materna 6.Combatter HIV/AIDS – malaria 6.Combatter HIV/AIDS – malaria 7.Assicurare la sostenibilità 7.Assicurare la sostenibilità 8.Sviluppore un alleanza globale per lo sviluppo 8.Sviluppore un alleanza globale per lo sviluppo 1.Dimezzare il numero di chi vive con con meno di 1$ al dì. 1.Dimezzare il numero di chi vive con con meno di 1$ al dì. 2.Universale 2.Universale 3.Eliminare la disparità di genere 3.Eliminare la disparità di genere 4.Meno 2/3 il tasso di mortalità rispetto al Meno 2/3 il tasso di mortalità rispetto al Meno 3/4 il tasso di mortalità materna rispetto al Meno 3/4 il tasso di mortalità materna rispetto al Arrestare e iniziare a ridurre la diffusione 6.Arrestare e iniziare a ridurre la diffusione 7. Dimezzare il numero delle persone che non hanno accesso allacqua potabile e ai servizi igienici 7. Dimezzare il numero delle persone che non hanno accesso allacqua potabile e ai servizi igienici 8. cooperazione N/S, riduzione debito, accesso ai farmaci 8. cooperazione N/S, riduzione debito, accesso ai farmaci

5 daniela invernizzi BAMBINO OGGETTO OLTRE LOTTICA DEL BAMBINO OGGETTO VERSO UN OTTICA ASSISTENZIALE OLTRE LOTTICA ASSISTENZIALE VERSO UN OTTICA COMPLESSIVA IL BAMBINO COME SOGGETTO DI DIRITTI CIVILI,POLITICI,ECONOMICI,SOCIALI,CULTURALI CONVENZIONE INTERNAZIONALE SUI DIRITTI DELLINFANZIA E DELLADOLESCENZA(0-18)

6 daniela invernizzi Convenzione internazionale sui diritti dellinfanzia e adolescenza - CRC - 20 novembre 1989 Assemblea Generale dellONU approva la CRC e la sottopone alla ratifica degli stati membri 20 novembre 1989 Assemblea Generale dellONU approva la CRC e la sottopone alla ratifica degli stati membri La CRC è in vigore dal 1990 La CRC è in vigore dal 1990 LItalia ratifica nel 1991 –legge LItalia ratifica nel 1991 –legge 176 -

7 daniela invernizzi Struttura della CRC Preambolo Preambolo riferimenti alla Dichiarazione del Una educazione fondata sui principi di pace, dignità, libertà, uguaglianza, solidarietà articoli: prima articoli: prima parte (artt.1-41) seconda parte (artt.42-45) terza parte ( artt )

8 daniela invernizzi CHI DEVE RISPONDERE AI BISOGNI DEL BAMBINO/A ? FAMIGLIA SCUOLA ISTITUZIONI LOCALI ISTITUZIONI NAZIONALI COMUNITA INTERNAZIONALE

9 daniela invernizzi I PRINCIPI DELLA CRC Art 2 Art 2 non discriminazione Art 3 Art 3 interesse superiore del minore Art 6 Art 6 Vita - sopravvivenza - sviluppo Art 12 Art 12 Partecipazione – ascolto - rispetto

10 daniela invernizzi Principi interagenti Art 12 Art 6 Art 3 Art 2

11 daniela invernizzi ARTICOLO 3 I n I n tutte le decisioni riguardanti i fanciulli che scaturiscono da istituzioni di assistenza sociale, private o pubbliche, tribunali, autorità amministrative o organi legislativi linteresse superiore superiore del fanciullo deve costituire oggetto di primaria considerazione

12 daniela invernizzi Articolo 12 Gli Gli Stati Parti garantiscono al fanciullo capace di discernimento il diritto di esprimere liberamente la sua opinione su ogni questione che lo interessa, le opinioni del fanciullo essendo debitamente preso in considerazione tenendo conto della sua età e del suo grado di maturità. Atal fine, si darà in particolare al fanciullo la possibilità di essere ascoltato in ogni procedura giudiziaria o amministrativa che lo concerne, sia direttamente, sia tramite un rappresentante o un organo appropriato, in maniera compatibile con le regole di procedura della legislazione nazionale.

13 daniela invernizzi LE PAROLE-CHIAVE DELLA CRC SOPRAVVIVENZA SOPRAVVIVENZA PROTEZIONE PROTEZIONE SVILUPPO SVILUPPO PARTECIPAZIONE PARTECIPAZIONE

14 daniela invernizzi Protocolli opzionali alla CRC sui diritti dellinfanzia Riguardante Riguardante il coinvolgimento dei bambini nei conflitti armati il coinvolgimento dei bambini nei conflitti armati Riguardante Riguardante il traffico di bambini, la prostituzione e la pornografia infantile il traffico di bambini, la prostituzione e la pornografia infantile


Scaricare ppt "Daniela invernizzi Convenzione internazionale sui diritti dellinfanzia e delladolescenza O-18 ANNI Uno strumento di lavoro."

Presentazioni simili


Annunci Google