La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Donne e tecnologia: un rapporto difficile? Simonetta Ronchi Della Rocca Prof. di Fondamenti dellInformatica Università di Torino Dipartimento di Informatica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Donne e tecnologia: un rapporto difficile? Simonetta Ronchi Della Rocca Prof. di Fondamenti dellInformatica Università di Torino Dipartimento di Informatica."— Transcript della presentazione:

1

2 Donne e tecnologia: un rapporto difficile? Simonetta Ronchi Della Rocca Prof. di Fondamenti dellInformatica Università di Torino Dipartimento di Informatica

3 Cominciamo dalle definizioni… Tecnologia: studio della tecnica e delle sue applicazioni Tecnica: forma di attività umana che sfrutta le conoscenze scientifiche per creare nuovi mezzi, strumenti, congegni finalizzati a svolgere un particolare lavoro.

4 La tecnologia ha un genere? storicamente maschili falegnameria carpenteria meccanica …….. arte, creatività, gioco storicamente femminili cucina ricamo tessitura …….. pazienza, ripetitività, cura

5 Cura e gioco sono alternativi cura: appannaggio della madre gioco: appannaggio del figlio

6 oggetti e soggetti della tecnologia tecnologie medico-chirurgiche-farmaceutiche cambiano il rapporto con il nostro corpo e con la nostra soggettività (trapianti, cure ortopediche,…) in particolare per le donne (contraccezione, ospedalizzazione del parto, cure sostitutive per la menopausa, procreazione assistita, chirurgia plastica) -miglioramento della qualità della vita, ma - adeguamento ad una immagine standardizzata - perdita di sovranità sul proprio corpo

7 oggetti e soggetti della tecnologia informatica tecnologia informatica nella medicina (bypass, microprocessori per i diabetici che regolano la produzione di insulina,…) cambia la percezione del corpo e il senso di identità sviluppo di rapporti virtuali (chat, ,…) cambia la sfera emozionale e affettiva

8 oggetti e soggetti della tecnologia I campi della scienza che sono ancora quasi completamente appannaggio maschile sono quelli più legati alla tecnologia: informatica e ingegneria Università di Torino (iscritti ai corsi di laurea triennale): Biologia: 80% donne Fisica: 40% donne Matematica: 60% donne Informatica: 10% donne

9 Che peculiarità ha linformatica rispetto alle altre scienze? logica matematica informatica

10 padri o madri? Logica: solo padri nessun tentativo di ingresso di donne noto fino al 1960 circa Matematica: molti padri, pochissime madri Maria Agnesi ( ) Marie Curie ( ) Emmy Noether ( ) molti tentativi di ingresso di donne frustrati Calcolo automatico: una sola madre Ada Byron Lovelace ( ) nessun altro tentativo di ingresso di donnenoto fino al 1950 circa

11 Logica Disciplina nata (da Aristotele) per formalizzare il ragionamento corretto. Rinata con Libnitz, Boole, Frege, Cantor, Hilbert per formalizzare i fondamenti della matematica. Diventa la base della formalizzazione del calcolo automatico con Turing. Logiche di diverso tipo sono ora usate per formalizzare i processi interni di un computer.

12 Perchè la logica ha interessato poco le donne? From Words of Power, by Andrea Nye …….one current argument goes, is the creation of defensive male subjects who have lost touched with their lived experience and define all being in rigid propositional categories modelled on a primal contrast between male and female. Or another: logic articulates oppressive thought-structures that channel human behavior into restrictive gender roles. Or: logic celebrates the unity of a pathological masculine self-identity that cannot listen and recognizes only negation and not difference. These critical evaluations have been made by sociolinguists studying the assymetries of male and female conversational styles, by poststructural feminist theorists struggling for an escape from the "prison house" of sexist language, and by psychoanalysts exploring the darkness of Freud's pre-Oedipal maternal.

13 I prodotti tecnologici sono il risultato di relazioni di produzione specifiche e riflettono l'orientamento e gli interessi specifici dei gruppi che partecipano al processo di produzione. Generalmente, questi gruppi sono costituiti da uomini bianchi, di classe media, provenienti da paesi occidentali. Ciò significa che il genere (insieme ad altri fattori d'identificazione come razza e classe) viene automaticamente e tacitamente integrato nei sistemi tecnologici. In altre parole, gli artefatti tecnologici riflettono una visione particolare di come verranno utilizzati e a quale scopo, di quali saranno le persone a farne uso e in quali determinati contesti fisici e sociali (Adam 1998). …… È quindi l'appropriazione delle nuove tecnologie informatiche da parte dei maschi che le trasforma in un'attività prevalentemente maschile. (progetto europeo donne e informatica)

14 Che peculiarità ha linformatica rispetto alle altre tecnologie? più complessa nel senso che il comportamento di un computer sfugge quasi completamente alla nostra intuizione (anche gli esperti ne hanno una conoscenza parziale) quindi approccio non sistematico ma sperimentale o ludico

15 per accettare la matematica,la logica, la tecnologia.. (non solo come utenti, ma come produttrici di nuovo sapere) le donne devono (ri)-imparare a giocare (Elena Gianini Bellotti, Dalla parte delle bambine)

16 Le due domande fondamentali (senza risposta): 1. Vogliamo un presenza delle donne in tutti i campi, o vogliamo che abbiano libertà di scelta? (definizione di libertà di scelta, eventuali criteri che riequilibrino la presenza femminile nei vari campi…) 2. Pensiamo che il massiccio ingresso delle donne in campi scientifico-tecnologici tradizionalmente maschili possa produrre una scienza e una tecnologia diverse? (finora lesperienza sembra negarlo)

17 referenze Testi: Silvia Chiarantini, Donne e Computer: il genere della tecnologia tesi di laurea, univ. Firenze Margaret Werthen, I pantaloni di Pitagora. Dio, le donne e la matematica, INSTAR libri Gabriele Lolli, La crisalide e la farfalla. Donne e Matematica Bollati Boringhieri Inchieste: progetto Donne e Informatica, presentato nel 1996 nell'ambito del Programma Europeo Leonardo da Vinci e realizzato da C.E.R.A. (Italia), C.E.RE.DE.M (Francia), Sonar (Italia), TiConUno (Italia), University of London, Department of Anthropology del Goldsmiths College (Gran Bretagna).progettorealizzato da

18 donne, scienza, nuove tecnologie…una raccolta di interventi interessanti interessanti link su donne e informatica o piu in generale tecnologia. Associazioni: National Center for Women and Information Technology (USA) Institute for Women and Technology (USA) Association for Women in Science and Engineering …………………….


Scaricare ppt "Donne e tecnologia: un rapporto difficile? Simonetta Ronchi Della Rocca Prof. di Fondamenti dellInformatica Università di Torino Dipartimento di Informatica."

Presentazioni simili


Annunci Google