La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La svolta 25 marzo 1876 Lappello alla trasformazione dei vecchi partiti Il progresso Le elezioni del novembre 1876: trionfo della Sinistra Una rivoluzione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La svolta 25 marzo 1876 Lappello alla trasformazione dei vecchi partiti Il progresso Le elezioni del novembre 1876: trionfo della Sinistra Una rivoluzione."— Transcript della presentazione:

1

2 La svolta 25 marzo 1876 Lappello alla trasformazione dei vecchi partiti Il progresso Le elezioni del novembre 1876: trionfo della Sinistra Una rivoluzione parlamentare Un nuovo ceto dirigente espressione del paese reale I ministri dalla Destra alla Sinistra

3 Una base sociale più estesa e più eterogenea Un riformismo disorganico e condizionato Il sistema prefettizio 1877: legge Coppino>frequenza dai 6 ai 9 anni+sanzioni Il distacco dei progressisti Cairoli: presidente della Camera e poi del Consiglio La Sinistra progressista

4 1878: papa Leone XIII (rerum novarum 1891) Le proteste degli irredentisti La graduale abolizione della imposta sul macinato Lattentato di Passanante Il nuovo governo Depretis e le altre riforme 1882: la legge elettorale>dal 2 al 7%; da 25 a 21 anni; da 40 a 20 lire; lalfabetizzazione; il voto di lista Una nuova organizzazione

5 Laccordo tra Depretis e Minghetti in funzione centrista Il trasformismo Il ricambio della classe dirigente Il primo deputato socialista Il distacco di Cairoli, Crispi, Nicotera, Zanardelli, Baccarini (la Pentarchia) Il trasformismo: una tara negativa o una democratizzazione della periferia?

6 Destra e Sinistra Non dei veri e propri partiti ma una galassia si gruppi parlamentari regionali La Destra: liberisti, paternalisti, elitari, omogenei ai rappresentati La Sinistra: base sociale più ampia (piccola e media borghesia urbana); riformista; progressista; laica; Il 1870

7 Dal liberismo al protezionismo Liberismo, fiscalismo, agriculturismo Una borghesia capitalistica Lagricoltura: un aumento quantitativo>un panorama arretrato La Grande depressione ( ) La II R.I. e il progresso dei trasporti La caduta dei prezzi agricoli e della produzione Verso il protezionismo La lira forte:+ import e – export

8 Afflusso di capitali stranieri e speculazioni edilizie Lo sviluppo della siderurgia> la Breda a Terni (da a t di acciaio) Le nuove linee ferroviarie (Fenoaltea) I legami tra lo Stato e i gruppi economici monopolitici La politica finanziaria: Agostino Magliani Laumento della spesa pubblica (la finanza allegra) Il finanziamento dello sviluppo industriale

9 Spese militari, costruzioni ferroviarie e lavori pubblici La collocazione dei titoli pubblici allestero Lultimo governo Depretis (1886): Zanardelli e Crispi I grandi proprietari del Nord e del Sud>tariffe protezionistiche (da 1,40 a 3 lire al q per il grano) Protezione di acciaio, lana, zucchero, cotone Liberisti contro protezionisti La ristrutturazione in senso industriale del paese

10 I danni allagricoltura da esportazione del Sud Laumento della conflittualità sociale Il movimento operaio: dalle società operaie di mutuo soccorso al sindacato al PSI La legge del 1886 La legge elettorale del 1882: il primo socialista in parlamento Il Partito socialista rivoluzionario della Romagna e il Partito operaio

11 La politica estera e colonialista Dalla Francia alla Germania Corti e il congresso di Berlino (1878) La questione tunisina (1881) 1882: la Triplice alleanza Il blocco di potere colonialistico La base commerciale di Rubattino sulla costa del Mar Rosso allItalia (1882) Massaua (1885)

12 Lo scontro con il negus e i ras abissini dellEtiopia 1887: le nuove clausole 1887: Il massacro di Dogali Da Depretis a Crispi


Scaricare ppt "La svolta 25 marzo 1876 Lappello alla trasformazione dei vecchi partiti Il progresso Le elezioni del novembre 1876: trionfo della Sinistra Una rivoluzione."

Presentazioni simili


Annunci Google