La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Stato moderno Origine Carattere Soggetti Ruolo del diritto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Stato moderno Origine Carattere Soggetti Ruolo del diritto."— Transcript della presentazione:

1 Stato moderno Origine Carattere Soggetti Ruolo del diritto

2 Problemi che stanno alla base dello Stato moderno Guerra di religione + Frammentazione dellimpero nelle singole unità territoriali locali Francia, Inghilterra, Spagna, Olanda (Problema della legittimazione del potere) Epistemologia (problema della giustificazione del potere) Epistemologia/scienza moderna (problema della conoscenza del potere)

3 Carattere Laicità Effettualità del potere Natura artificiale e convenzionale del potere Separazione tra sfera politica e sfera religiosa Esercizio centralizzato e spersonalizzato del potere Monopolio della forza Statualizzazione e Legificazione del diritto Burocrazia Imperium e dominium

4 Società civile / mercato Pluralismo Conflitto delle idee: progresso politico Conflitto degli interessi nel mercato: progresso economico Dallantropologia della forza (il potere del più forte) Il potere si afferma dallalto (Top down) a unantropologia delle forze (il potere di tutti che si afferma dal basso Bottom up)

5 Il realismo politico nasce con Machiavelli alla fine del 500 E con le guerre di religione, conseguenza delle riforma protestante che diviene la teoria politica dominante nel 500 e nel 600 Realismo politico Eliminazione di Dio dal fondamento del potere Antropologia negativa Scienza moderna

6 Visione imperiale del potere Figlio di Dio Imitazione di Dio Immagine di Dio Vicario di Dio Araldo di Dio Idolo (referente inventato) realismo poitico Dovrà innanzitutto, come è logico, in quanto buono, beneficare i sudditi: dandosi pensiero della loro vita spirituale tramite il personale insegnamento della virtù… preoccupandosi della custodia delle leggi e del generale buon ordine dello stato, divenendo padre dei cittadini… anche in questo bisogna che imiti Dio ( Anonimo, Dialogo sulla scienza politica )

7 Relismo politico - Purga Lutilizzo politico di questa parola fu introdotto dai Puritani inglesi, per indicare la necessità di eliminare il male dal corpo politico. Prendono lespressione da libro di Ezechiele, dove il profeta racconta la storia dellEsodo, quando Mosè afferma purgherò da voi quanti si sono staccati da me (Uccido in nome di Dio) Mosè ragionò tra sé e sé e disse in cuor suo: se io dico agli Israeliti, ognuno uccida suo fratello, essi mi risponderanno: con che diritto tu ammazzi tremila uomini in un giorno? Egli perciò invocò il nome dellAltissimo e disse Ha detto il Signore Dio dIsraele (Uccido servendomi di Dio) La lettura di Machiavelli: Mosè ragionò tra sé e sé e disse in cuor suo: se io dico agli Israeliti, ognuno uccida suo fratello, essi mi risponderanno: con che diritto tu ammazzi tremila uomini in un giorno? Egli perciò invocò il nome dellAltissimo e disse Ha detto il Signore Dio dIsraele (Uccido servendomi di Dio)

8 Due domanda senza risposta In nome di Dio si uccide; in nome di Dio si alimenta la guerra civile. Non può sopravvivere uno stato in cui metà della popolazione odi laltra metà La politica è un problema esclusivamente umano

9 Hobbes Guerre di religione Se per il tempo come per lo spazio si potesse parlare di alto e di basso, credo davvero che la parte più alta del tempo sarebbe quella compresa tra il 1640 e il Chi, infatti, da quegli anni, come dalla montagna del diavolo, avesse guardato il mondo e osservato le azioni degli uomini, specialmente in Inghilterra, avrebbe potuto avere un panorama di ogni specie di ingiustizia e dogni specie di follia che il mondo era capace di offrire

10 Guerra di religione –guerra civile Dio non appare più lelemento che fonda e unifica la comunità politica, ma loggetto del conflitto. In nome del mio Dio devo combattere e uccidere per eliminare il tuo Dio Se Dio non fonda la comunità politica allora come costruire la convivenza?

11 Due domande fondamentali

12 Chi prende il posto di Dio? Teoria del male politico Un Dio mortale (Stato) Il problema del potere è un problema umano (paura) Teoria del bene politico Nessuno (democrazia) Il problema del potere è un problema umano (libertà)

13 Libertà o verità? Montesquieu Mémoire sur la Constitution (a proposito dellapplicazione della bolla Unigenitus emanata da Clemente XI contro il Giansenismo ) Nella tolleranza interiore è come se il sovrano dicesse Io non posso approvare alcune setta nello Stato, perché solo nella religione cattolica vi è la salvezza; e se io credessi altrimenti, io non sarei cattolico Nella tolleranza esteriore è come se il sovrano dicesse: Io sono stato designato da Dio per mantenere la pace… perché i miei sudditi non si sterminino gli uni con gli altri, perché essi vivano tranquillamente: è necessario che le mie leggi siano tali, in certe circostanze, da non allontanarsi da questi fini. La mia coscienza mi dice di non poter approvare interiormente quelli che la pensano diversamente da me; ma la mia coscienza mi dice anche che in alcuni casi li devo accettare esteriormente

14 Secolarizzazione = ridurre allumano il potere Esterno Politica Forza Uomo Interno Morale Coscienza Dio Chi è chi?

15 Io credo che questo sarebbe il vero modo di andare in Paradiso, imparare la via dellInferno per fuggirla (Machiavelli)

16 Come osservare la realtà? Machiavelli realismo politico Verità effettuale o immagine Bene Male

17 Galileo Come vadìa il cielo Come si vadìa in cielo

18 Né Machiavelli, né Galileo ci parlano di secolarizzazone e conoscono il termine secolarizzazione. E una parola che nasce probabilmente in Francia alla fine del 500 e si afferma definitivamente alla fine del secolo successivo. Prima della parola nasce la sua esigenza che trova una compiuta esposizione nel pensiero di Grozio soprattutto nel De iure belli ac pacis, pubblicato a Parigi nel 1625

19 Etica ordine geometrico demonstrata Un geometra può essere ateo? anche se = 4 anche se Dio non esiste Grozio secolarizzazione

20 HOBBES- GALILEO Vedendo come una cosa si produce, per quali cause e in quale modo, impariamo come produrre effetti simili quando vengano in nostro potere cause simili

21 METODO SCIENTIFICO: etica ordine geometrico demonstrata considererò le azioni e i desideri umani come se si trattasse di linee, di superfici, di corpi Spinoza - Hobbes

22 Verità Dio Ius quia iustum (verità?) Certezza 2+2= 4 Ius quia iussum (volontà) Lex

23 Secolarizzazione Dallantropologia positiva allantropologia negativa Verità Bene ? Giustizia Capacità di far fare qualcosa a qualcuno Ideale Ultraterreno Morale Felicità Libertà ??????? Certezza Male Forza Capacità di far fare qualcosa a qualcuno Reale (effettuale) Terreno (secolare) Scienza Sicurezza Vita Certezza

24 Se torniamo alla domanda, chi può prendere il posto di Dio; vediamo delinearsi due figure. Per ora non sappiamo nulla di loro neppure il nome... La mancanza di un nome presuppone lesistenza di un problema che non sappiamo risolvere

25 Il soggetto di diritto Democrazia: il governo diognuno da parte degli altri Mill Lo Stato Malattia dello Stato: ogni privato giudica delle azioni buone e cattive

26 Perché? Perché emergono queste nuove entità al centro della scena politica? Non ci sono sempre state? Cambia il modo di osservare… Secolarizzazione

27 Machiavelli Dove trovare un dottrina nuova per stati nuovi? Nella medicina degli antichi perché si basa sullanatomia La politica deve diventare una scienza anatomica che dissezione quei corpi complessi (misti) che sono gli Stati

28 Montesquieu Ho avuto delle idee nuove, ho dunque dovuto trovare termini nuovi, oppure dare nuove accezioni a termini già in uso

29 Machiavelli (I principati nuovi) nascano im parte da nuovi ordini e modi che sono forzati introdurre per fondare lo stato loro e la loro sicurtà Forza nuova che è sul punto di nascere?

30 Tutti gli stati, tutti e dominii che hanno avuto et hanno imperio sopra gli uomini, sono stati e sono o repubbliche o principati. E i principati sono o ereditarii … o nuovi.(I nuovi) acquistonsi o con larme daltrui o con le proprie o per fortuna o per virtù (Machiavelli)

31 HOBBES Uno stato per acquisizione è quello nel quale il potere sovrano è acquisito con la forza quando gli uomini a uno a uno o molti insieme a maggioranza, autorizzano per paura della morte o di vincoli tutte le azioni di quelluomo o di quellassemblea, che ha in proprio potere le loro vite e la loro libertà

32 Soggetto Stato Soggetto Stato Soggetto Assolutismo Democrazia Nuovo (Mach. Hob.) Armi (Mach.) Forza (Hobbes) Paura (Hobbes) Ius vitae ac necis (Hobbes)

33 Marlowe, Lebreo di Malta, 1592 ? …dica loro che sono Machiavelli, e che non bado agli uomini né a quel che dicono. Quelli che più mi odiano mi ammirano… Ma chi parla di titolo alla corona: che titolo ebbe Cesare allimpero? La forza ha fatto i re: la legge è solida se la scrivi con il sangue, come Dracone

34 Shakespeare, Riccardo II In nome di Dio, sediamoci per terra e raccontiamoci tristi storie della morte dei re – come alcuni sono stati deposti e alcuni uccisi in guerra, altri tormentati da fantasmi di chi avevano deposto, alcuni avvelenati dalle loro mogli, alcuni uccisi nel sonno, tutti assassinati Lord Essex, amico di Shakespeare, due giorni prima della congiura contro Elisabetta fa mettere in scena il Riccardo II e Elisabetta vieterà sempre di mettere in scena questo monologo perché Non lo capite, io sono Riccardo II?

35 Unusquisque E anche sul più alto trono della terra non siamo seduti che sul nostro culo Noi cerchiamo altre condizioni perché non comprendiamo luso delle nostre, e cerchiamo di evadere da noi perché non sappiamo che uso di può farne. Così abbiamo un bel montare sui trampoli, ma anche sui trampoli bisogna camminare con le nostre gambe. E anche sul più alto trono della terra non siamo seduti che sul nostro culo Montaigne, Saggi ( )

36 Montaigne, Saggi, Del governare la propria volontà La maggior parte delle nostre azioni sono da commedia… Bisogna rappresentare la nostra parte, ma come parte di un personaggio preso a prestito… Noi non sappiamo distinguere la pelle dalla camicia

37 Unusquisque Vorrei rompere lincantesimo della politica: Il politico non si deve più chiamare politico perché è un lavoratore dipendente. Siamo noi che gli diamo lo stipendio. I politici sono lavoratori dipendenti co.co.co a progetto… assumiamo uno di questi co.co.co. Se raggiunge lobiettivo bene, altrimenti… fuori dai co…ni Beppe Grillo, 2005

38 Unusquisque Il Brano è tratto dallEnrico V e ci descrive proprio Enrico che, prima della battaglia di Angicourt, senza farsi riconoscere parla con altri soldati. Con Enrico V Shakespeare corona l'ambizioso disegno di consegnare ai posteri un secolo di storia inglese, in un ciclo di otto drammi senza soluzione di continuità. L'opera, scritta e rappresentata nel 1599, completa una tetralogia che, iniziata nel 1594, comprende Riccardo II e le due parti di Enrico IV; e si ricollega, quale anello mancante, alle tre parti di Enrico VI e a Riccardo III: tetralogia composta tra il 1588 e il 1594, nella fase iniziale della carriera del poeta.

39 Unusquisque ENRICO No, né sarebbe opportuno che lo facesse. Perché, sia detto tra noi, credo che il Re non sia altro che un uomo come me: il profumo di una violetta lo sente come lo sento io; il firmamento gli appare come appare a me; tutti i suoi sensi non sono che facoltà umane. Messe da parte le pompe regali, la sua nudità non rivela che un uomo, e anche se le sue passioni si libran più in alto delle nostre, pure,quando si abbassano a terra, lo fanno con le stesse ali. Perciò, quando ha buone ragioni di aver paura, come noi adesso, la sua paura ha indubbiamente lo stesso sapore della nostra: eppure, a rigore, nessuno dovrebbe comunicargli la minima traccia di paura, per evitare ch'egli, facendola trasparire, possa scoraggiare il suo esercito.

40 Ulpiano Publicum jus est quod ad statum rei romanae spectat Medioevo Status Status = la condizione sociale oppure un gruppo di persone Bodin Estat Estat = Il Principe non può derogare a quelli leggi che riguardano la struttura stessa del regno e il suo assetto fondamentale fondamentale (estat)

41

42 Medioevo soggettata Subiecti= la parte più umile della popolazione, assoggettata al signore privato Bodin: Subiect Subiect = suddito dello Stato sovrano Hobbes- giuramento di Edoardo II Da oggi io divento vostro soggetto per la vita, per le membra del mio corpo, per lonore mondano, e mi obbligo ad esservi fedele…

43 Legendre La nozione di far tenere insieme si applica al concetto di Stato ( dal latino stare = tenersi in piedi ), come a quello di Totem, nel senso che questi montaggi circoscrivono il posto del discorso dominante quello del soggetto particolare al quale è riferita, come allistanza causale, la serie degli effetti normativi (genealogia delle immagini, concatenazione delle categorie) concernente lo statuto del sesso, la parentela, le filiazioni, in una parola il nodo sociale dellidentità, che traduce il divieto dellincesto

44 Medioevo Politicum = un prodotto delle leggi naturali da cui il principe derivava il potere Constitutio = atto del principe Lex (naturalis) facit regem

45 Lex facit regem S. Tommaso ( ) Principatus politicus conformità a una giusta costituzione (a un giusto ordine naturale- divino)

46 Constitutio E politico perché è conforme alla legge naturale Policum Legge naturale

47 Assolutismo Stato moderno Constitutio = atto del principe Politicum = prodotto artificiale della volontà umana - sovranità Rex facit legem

48 Costituzione Come? Chi? Constitutio principis Le qualità fondamentali di un organismo Naturale perché vi è una struttura necessaria Gius-razionalismo Positivo perché questa struttura ha valore se è riconosciuta dalla comunità Gius-positivismo

49 Hobbes Rex facit legem una legge fondamentale è quella in forza della quale i sudditi sono tenuti a sostenere ogni potere del sovrano

50 Rex facit legem Hobbes ( ) una legge fondamentale è quella in forza della quale i sudditi sono tenuti a sostenere ogni potere del sovrano

51 Constitutio: E politico perché è la volontà del principe Policum =artificio Lecce civile Legge naturale

52 Fonti Atti e fatti idonei a produrre norme Per chi ? Legislatore Natura Dio Fatti (consuetudine) Ragione Giudice Interprete Io

53 Diritto naturale diritto trovato nella natura immutabilità Atti e fatti idonei a produrre norme Per chi ? Natura Dio Ragione (Neminem Laedere – Pacta sunt servanda) Lex facit regem Veritas facit legem LEGISLATORE : latore della legge Porte nel mondo una realtà che già esiste in natura, in Dio, nella ragione Nomostatica (Kelsen)

54 Diritto positivo posto dalluomo alluomo mutabilità Atti e fatti idonei a produrre norme Per chi ? Legislatore Giudice Interprete Io (volontà) Rex facit legem Legislatore = legis-creatore Auctoritas facit legem Nomodinamica

55 Diritto positivo Stato moderno = Legificazione e statualizzazione delle fonti del diritto top-down bottom-up Legislatore Giudice Interprete Io Consuetudine (volontà)

56 ??????????? Privacy SogggettoSogggetto Io = Mio Libertà

57 Io + Mio + Libertà + Senso della vita (bene) = Auto-nomia Auto-determinazione nessuno può dirmi come posso essere felice Il soggetto

58 Locke Imperium - dominium La conservazione dellesercito esige al comando di ogni ufficiale superiore, e giustamente si dà la morte a chi discute gli ordini, ma tuttavia vediamo che il sergente che potrebbe comandare a un soldato di marciare verso la bocca di un cannone… non può comandare a quel soldato di dargli anche soltanto un soldo del suo denaro, né il generale che può condannarlo a morte, per aver disertato o per aver disubbedito agli ordini più disparati, può, con tutto il suo potere assoluto di vita e di morte, disporre anche di un centesimo degli averi di quel soldato

59 secolarizzazione Esterno politica corpo suddito Interno coscienza anima soggetto Divisione dei poteri

60 Ordinamento giuridico Stato Diritto privato le norme che produce la società vincolano il sovrano Dominium Scambio Bottom up Diritto pubblico le norme che produce il Sovrano vincolano la società Imperium Comando Top dowu

61 secolarizzazione Politica pubblico imperium controllo sulle persone ???????? privato dominium controllo sulle cose Divisione dei poteri

62 Cupiditates Conflitto ESTERIOREESTERIORE INTERIOREINTERIORE

63 Suddito Stato somma di forze MachiavelliMachiavelli HOBBESHOBBES

64 Stato somma di opinioni Soggetto SpinozaSpinoza LockeLocke

65 Opinione Pubblica Dialogo: Pensare tutti Pensare assieme

66 Locke La legge dellopinione Prodotto naturale della società civile: è il frutto dell'incontro e del dialogo continuo degli uomini tra loro con cui ciascuno afferma se stesso e intanto, quasi senza saperlo, prepara le condizioni di un'equilibrata convivenza politica. L'opinione (la stima di cui si gode) è la prova che ciascuno è l'artefice della propria identità (individualismo), ma nessuno ne è il padrone (democrazia).

67 Rousseau La legge dello sguardo Ogni sincero repubblicano, appena è solo, è nulla; deve sentirsi continuamente sotto gli occhi del pubblico, egli dipenderà totalmente dalla pubblica stima e qualsiasi merito sarà autenticato dal favore pubblico

68 Kant - Pubblicità Il diritto pubblico, quello che noi chiameremmo oggi il diritto costituzionale, è il luogo di incontro tra politica e morale perché "tutte le azioni relative al diritto di altri uomini, la cui massima non è suscettibile di pubblicità sono ingiuste" Il diritto è pubblico non soltanto perché è il prodotto della volontà dello Stato, ma perché è naturalmente giusto in quanto esprime quei valori che tutti possono accettare. Cosa può essere accettato da tutti? Kant non ci dà la risposta, ma cambia la domanda: che cosa sono sicuro che gli altri non accettano? Le cose che tengo nascoste, le azioni di cui mi vergogno. Me ne vergogno proprio perché ho la certezza di incorrere nella pubblica riprovazione

69 Robespierre lopinione aveva dato lavvio alla rivoluzione. Solo lopinione poteva fermarla Qualsiasi opinione? E questo il problema, ma anche lessenza della democrazia. Lo sa bene Robespierre quando afferma, manifestando tutta la sua fiducia nei confronti della ragione, lasciate alle opinioni buone o cattive uno sviluppo ugualmente libero, perché le prime soltanto sono destinate a restare

70 La democrazia è legata ai grandi strumenti di diffusione del pensiero La democrazia greca alla nascita del mercato dei libri su papiro La diffusione del Cristianesimo ai codici di pergamena (meno costosi dei papiri) La rivoluzione protestante alla diffusione della stampa La rivoluzione francese allinvenzione del ruolo politico del giornale Le dittature popolari allinvenzione della radio La democrazia di massa allinvenzione della televisione La globalizzazione a internet

71 Teoria della sovranità? Chi comanda? Il più forte Regola della forza Teoria della democrazia? Come si comanda? Attraverso le regole Forza delle regole Costituzione Organizzazione del potere Tutela dei diritti Come?

72 Covenant (berit) Teocrazia Constitution Contrattualismo Secolarizzazione 1776 Dichiarazione dei diritti della Virginia 1788 Costituzione degli Stati Uniti d'America (Noi, il popolo...) poteri 1789 Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino (Rivoluzione francese) 1791 Abbozzo di Costituzione francese ( ) Costituzione- insieme di valori su cui si aggrega una comunità e si struttura il potere (diritti fondamentali e divisione dei poteri) – Costituzioni lunghe

73 Codificazione / Costituzione Documenti linguistici che contengono una serie di norme e null altro che norme Sistemi di norme unitari, coerenti e tendenzialmente completi Tendono a realizzare una disciplina giuridica esauriente di tutti i rapporti inerenti una determinata materia (civile, penale, commerciale, processuale) Non sono frutto di stratificazioni storiche, ma ripensano dalle basi ed ex novo lintera esperienza giuridica

74 La genealogia dei diritti i diritti della prima generazione (Libertà negativa) i diritti della seconda generazione (libnertà positiva) in cui l'esigenza di un'esistenza dignitosa viene sviluppata nelle tante possibili sfaccettature costituite dal lavoro, dalla salute, dall'istruzione, dal r­poso, dal tempo libero i diritti della terza generazione, per sottolineare lesigenza di fornire una tutela particolare a determinati soggetti o situazioni soggettive perché si trovano in una situazione sociale o culturale di inferiorità nelle relazioni sociali (donne, immigrati, animali…), perché si trovano in una situazione di inferiorità fisica (bambini, minorati, malati), perché appartengono a determinati gruppi sociali (consumatori, lavoratori…), perché riguardano le comunità nel loro complesso (il diritto dei popoli allo sviluppo, diritto alla differenza, diritto allautodeterminazione secessione). I diritti della quarta generazione al… futuro: un ambiente salubre, alla qualità dei prodotti, alla regolamentazione delle reti informatiche, alla pace, a un patrimonio genetico non manipolato I diritti quinta generazione: di diritti alla perpetuazione della specie attraverso la possibilità di accedere alla varie forme di fecondazione assistita (naturale, biologica, genetica).

75 Codificazione Ma le parole codice e codificazione hanno assunto un nuovo e speciale significato tecnico nell'ambito dello stato moderno, ove sono state usate per indicare, in antitesi alle fonti tradizionali del diritto romano e delle leggi e consuetudini locali, la nuova legislazione emanata in sostituzione di quelle, sotto l'influsso delle dottrine razionalistiche e giusnaturalistiche cui si ispirò la rivoluzione francese. Conseguentemente, codice, a cominciare dal codice civile dei francesi (codice Napoleone, 1804, seguito dai codici di procedura civile, 1806, di commercio, 1807, d'istruzione penale, 1808, penale, 1810) venne a significare un nuovo testo legislativo, contenente un sistema normativo organico, conforme alla ragione e ai diritti naturali dell'uomo e del cittadino, articolato in formule sintetiche radicalmente nuove e di estrema semplicità e chiarezza, atto a sostituire definitivamente tutte le fonti giuridiche storiche in una determinata materia; si ebbero così i codici civile e di procedura civile, penale e di procedura penale, di commercio, per la marina mercantile, criminali militari e via discorrendo.

76 Effetti della codificazione Centralizzazione del potere (statualizzazione e legificazione del diritto) Superamento del particolarismo (mancanza di unitarietà e coerenza delle norme vigenti in un dato territorio) Semplificazione del diritto a)Semplificazione del soggetto b) Semplificazione delloggetto Lattività del giurista come attività tecnico-conoscitiva Limitazione dei poteri del giudice

77 Esempio di semplificazione delloggetto Estinzione dellobbligazione Adempimento Compensazione Remissione Novazione Recesso Rescissione Risoluzione

78 Sistematicità La concezione sistematica del diritto è quella che ne percepisce lintimo legame, ne unisce le singole parti, ne comprende i particolari come membri dellintero… Se noi considerassimo il diritto come un semplice aggregato di principi, non sapremmo mai di certa scienza, se ci venne fatto di comprenderlo nella sua estensione: come dun mucchio di pietre può mancare una parte senza che lo spettatore ne avverta il difetto, quandochè se fosse ordinato ad edificio, ogni pietra che mancasse si manifesterebbe come un vuoto e sarebbe possibile delinearne esattamente gli angoli (Puchta, Cursus der Institutionen, )

79

80

81 UNITALOGCA Pacta sunt servanda Proprietà Oneroso Gratuito Donazioni successioni Nomostatica diritto naturale

82 art. 16 Dichiarazone dei diritti dell'uomo e del cittadino 1789 La società nella quale la garanzia dei diritti non è assicurata, nè la separazione dei poteri determinata, non ha Costituzione -

83 J. E. Sieyes, Che cos'è il terzo stato?, 1789 In ogni nazione libera, e ogni nazione deve essere libera, non esiste che un modo per porre fine alle controversie in materia di Costituzione. Non è a dei notabili che si deve far ricorso, ma alla Nazione stessa. Se non abbiamo costituzione occorre farne una, e la Nazione sola ne ha diritto

84 Thomas. Paine, Rights of the Man, 1791 Una Costituzione non è l'atto di un governo, ma l'atto di un popolo che crea un governo: un governo senza costituzione è un potere senza diritto

85 Kant Una Costituzione civile perfettamente giusta è il compito supremo della natura nei confronti della specie umana

86 Il capo supremo dev'essere giusto per se stesso e tuttavia essere un uomo. Questo problema è il più difficile di tutti e una soluzione perfetta di esso è impossibile... Una costituzione civile perfettamente giusta è il compito supremo della natura nei riguardi della specie umana Luomo è un animale che ha bisogno di un padrone

87 Il problema della Costituzione di uno Stato è risolvibile anche da un popolo di diavoli, purché siano dotati di intelligenza Il contratto sociale è una semplice idea della ragione È la pietra di paragone della legittimità di ogni legge pubblica Obbligare ogni legislatore a far leggi come se derivassero dalla volontà comune di tutto un popolo

88 Quello che un popolo non può deliberare su se stesso, non può neanche il legislatore deliberare sul popolo Tutte le azioni relative al diritto di altri uomini, la cui massima non è suscettibile di pubblicità, sono ingiuste

89 Hegel La Costituzione statale è la porta per cui il momento astratto dello Stato entra nella vita e nella realtà

90 Hegel La garanzia di una Costituzione è la necessità che le leggi siano razionali e che sia assicurata la loro realizzazione.

91 Hegel Ora tale garanzia ha sede nello spirito dell'intero popolo, cioè nella determinatezza secondo cui il popolo ha l'autocoscienza della propria ragione...

92 Hegel La Costituzione presuppone quella coscienza dello spirito e, viceversa, lo spirito nazionale presuppone la Costituzione...

93 Hegel E' lo spirito immanente e la storia... ciò da cui le Costituzioni sono state fatte e sono fatte E' lo spirito immanente e la storia... ciò da cui le Costituzioni sono state fatte e sono fatte


Scaricare ppt "Stato moderno Origine Carattere Soggetti Ruolo del diritto."

Presentazioni simili


Annunci Google