La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GLI CNIDARI. Caratteristiche degli Cnidari: sono animali in prevalenza marini; a vita libera: le meduse.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GLI CNIDARI. Caratteristiche degli Cnidari: sono animali in prevalenza marini; a vita libera: le meduse."— Transcript della presentazione:

1 GLI CNIDARI

2

3 Caratteristiche degli Cnidari: sono animali in prevalenza marini; a vita libera: le meduse

4 o sessili: i polipi

5 solitari o coloniali

6 Hanno una cavità chiamata celenteron o cavità gastrovascolare, che comunica con lesterno per mezzo di ununica apertura: la bocca.

7 Hanno il corpo costituito da due strati cellulari, epiderma e gastroderma, con uno strato primitivamente non cellularizzato, la mesoglea, interposto fra i due.

8 Presentano simmetria raggiata

9 Sono dotati di cnidi (nematocisti) da cui prendono il nome

10

11

12 Il sistema nervoso è costituito da reti neuronali diffuse e non vi sono gangli. Vi sono organi di senso solo nelle meduse

13 La medusa è planctonica; ha forma di cupola e presenta unesombrella e una sub-ombrella fra le quali sta il celenteron. La bocca si apre allapice del manubrio. Ai margini dellombrella ci sono dei tentacoli e organi di senso. Il polipo è bentonico e ha la bocca circondata da tentacoli.

14 Sono a sessi separati. Le gonadi, prive di rivestimento, si formano nello spessore dellepidermide o della gastrodermide. Linseminazione è esterna. La prima larva, diblastica, ciliata, natante, è detta planula.

15 Le circa 9000 specie di Cnidari sono raggruppate in 4 classi: IDROZOI SCIFOZOI CUBOZOI ANTOZOI

16 Gli Idrozoi sono considerati i più primitivi. Essi possono presentare nel loro ciclo vitale sia lo stadio di polipo che di medusa

17 I polipi degli Idrozoi hanno una forma tubulare; la mesoglea è sottile e priva di cellule e il celenteron non è concamerato. La bocca sta allapice di un cono, detto ipostoma, ed è circondata da tentacoli.

18 La maggior parte delle specie forma colonie. I polipi possono essere tutti (o quasi) uguali e le colonie assumono un aspetto arborescente o incrostante che le fa assomigliare a piante. Sono colonie delicate, provviste solo di un rivestimento chitinoso, detto perisarco (Idroidi)

19

20 I polipi possono essere molto diversificati e svolgere funzioni diverse. In questo caso le colonie sembrano un unico grosso individuo (Sifonofori) Caravella portoghese

21 Alcune colonie sono fornite di endoscheletro calcareo rivestito dallepidermide (Idrocoralli)

22 La medusa degli Idrozoi ha un manubrio corto al cui apice sta la bocca e, rivolta verso linterno, una membrana contrattile detta velo. Lungo il margine dellombrella vi sono statocisti ed ocelli

23 Nelle meduse il celenteron si irradia in canali radiali (di norma 4) che sboccano in un canale anulare marginale. Le gonadi si formano nellectoderma e i gameti si riversano allesterno.

24 Nel ciclo di alcuni Idrozoi non esiste uno stadio di polipo bentonico; cè uno stadio larvale polipoide pelagico chiamato actinula;

25 la medusa è assente nei cicli di molti Idrozoi. Hydra

26 Gli Scifozoi e i Cubozoi presentano, allo stadio adulto, solo la forma medusoide.

27 Le meduse degli Scifozoi differiscono da quelle degli Idrozoi: sono più grandi manca il velo il celenteron è diviso in quattro tasche (o è suddiviso in molti canali radiali) le gonadi si formano nel gastroderma (i gameti sono emessi nel celenteron hanno filamenti urticanti nel celenteron statocisti e ocelli stanno nei ropalii.

28

29 Classe Scifozoi Ordine Rhizostomee Rhizostoma pulmo

30 Classe Scifozoi Ordine Semeostomee Pelagia noctiluca

31 Scifistoma Ciclo biologico degli Scifozoi

32 hanno un ciclo senza strobilazione hanno il velario sono molto velenose I Cubozoi

33

34 Gli Antozoi hanno solo la forma polipoide. Differenze con gli Idrozoi: sono più grandi la mesoglea è spessa e presenta cellule hanno una faringe (stomodeo) la bocca, nel disco orale, è a fessura e vi sono i sifonoglifi il celenteron presenta setti le gonadi si formano nel gastroderma

35 OIII Organizzazione dei setti mesenterici negli Esacoralli (C) e negli Ottocoralli (D)

36 Solitari Corpo carnoso privo di scheletro Sottoclasse Zoantari (Esacoralli) Anemoni di mare (Attiniari)

37 Spesso hanno simbionti (zooxantelle) Sottoclasse Zoantari (Esacoralli) Sclerattinie (Madrepore) Hanno scheletro calcareo esterno con sclerosetti. I polipi sono connessi da lamine di cenenchima

38 Sottoclasse Alcionari (Ottocoralli) Sono tutti coloniali. Vi appartengono i coralli, le gorgonie, i coralli molli e le penne di mare.

39

40

41 Il cenosarco (che connette i polipi) è costituito da tubi gastrodermici immersi nella mesoglea Lo scheletro calcareo è interno alla mesoglea

42 Le sclerattinie costruiscono le barriere coralline

43 Ctenofori Sono triblastici, provvisti di celenteron. Hanno file di cteni (ciglia fuse) per nuotare. Cellule particolari: i colloblasti.

44


Scaricare ppt "GLI CNIDARI. Caratteristiche degli Cnidari: sono animali in prevalenza marini; a vita libera: le meduse."

Presentazioni simili


Annunci Google