La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

G3 - G G G NRAC G3 - G iornate G iovani G NRAC Quartiere Fieristico di Ferrara, 20 Settembre 2013 STUDIO DI SISTEMI DUNALI COSTIERI TOSCANI: RELAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "G3 - G G G NRAC G3 - G iornate G iovani G NRAC Quartiere Fieristico di Ferrara, 20 Settembre 2013 STUDIO DI SISTEMI DUNALI COSTIERI TOSCANI: RELAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 G3 - G G G NRAC G3 - G iornate G iovani G NRAC Quartiere Fieristico di Ferrara, 20 Settembre 2013 STUDIO DI SISTEMI DUNALI COSTIERI TOSCANI: RELAZIONE TRA FATTORI MORFOLOGICI, SEDIMENTOLOGICI, AMBIENTALI E VEGETAZIONALI Matteo Ruocco Università di Pisa

2 G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 Contenuto Introduzione Obiettivi Area di studio Metodologia Risultati e Discussione Osservazioni conclusive Sviluppi futuri

3 G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 INTRODUZIONE Dune costiere: Europa: - 75% Italia: - 80% In Toscana: 442 km di costa, 200 sono di costa bassa, con 125 km di dune costiere.

4 G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 OBIETTIVI Studiare i sistemi dunali costieri utilizzando un tipo di approccio integrato che prenda in considerazione sia i fattori abiotici che quelli biotici. Interazioni tra i principali fattori morfologici sedimentologici e ambientali dei sistemi dunali e la distribuzione e composizione della vegetazione.

5 G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 AREA DI STUDIO Parco Regionale MSRM: T medie annue > 15° C precipitazioni medie annue ~ 800 mm Parco regionale della Maremma: T medie annue > 15° C precipitazioni medie annue ~ 600 mm

6 G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 METODOLOGIA Totale di 11 transetti: Profili Campioni di sabbia Dati vegetazionali Georeferenziazione Plot 1m X 1m: Cambiamento significativo della morfologia (battigia, berma, backshore, piede anteduna, cresta duna e piede retroduna) Cambiamento significativo della vegetazione

7 G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 METODOLOGIA copertura percentuale di ogni singola specie per i 75 plot vegetati distanza dalla linea di riva (dist); altitudine (alt); inclinazione (incl); media granulometrica (grain.size); classazione (sort); pH; conducibilità (cond). Matrice X Matrice plot x specie plot x fattori ambientali: Canonical Correlation Analysis (CCA) Tecnica di analisi multivariata utilizzata per trovare ogni possibile relazione di tipo lineare tra due gruppi di variabili. Software R

8 RISULTATI G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 g.z. = 0.27 ± 0.02 σ = 0.43 ± 0.02 g.z. = 0.29 ± 0.03 σ = 0.41 ± 0.04 g.z. = 0.29 ± 0.02 σ = 0.44 ± 0.03 g.z. = 0.28 ± 0.04 σ = 0.42 ± 0.03 g.z. = 0.26 ± 0.02 σ = 0.44 ± 0.05 g.z. = 0.31 ± 0.09 σ = 0.43 ± 0.07 g.z. = 0.26 ± 0.04 σ = 0.47 ± 0.05 g.z. = 0.21 ± 0.04 σ = 0.52 ± 0.04

9 RISULTATI G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 g.z. = 0.23 ± 0.02 σ = 0.42 ± 0.03 g.z. = 0.25 ± 0.02 σ = 0.44 ± 0.03 g.z. = 0.17 ± 0.02 σ = 0.38 ± 0.03

10 RISULTATI G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013

11 RISULTATI Allinterno dei 75 plot vegetati sono state rilevate 54 specie vegetali vascolari appartenenti a 22 famiglie. Poaceae con 11 specie Asteraceae con 9 specie Sono inoltre state rilevate 4 specie esotiche: Chamaesyce maculata Erigeron canadensis Oenothera biennis Xanthium orientale subsp. Italicum E un endemismo toscano: Solidago litoralis G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013

12 RISULTATI G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 Distanza dalla linea di riva, granulometria media e pH: INFLUISCONO Altitudine, inclinazione, classazione e conducibilità: NON INFLUISCONO p-value = 0.005

13 G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 OSSERVAZIONI CONCLUSIVE I dati raccolti costituiscono una consistente fonte di informazione sulle dune costiere delle due aree di studio. I risultati hanno permesso di chiarire alcuni aspetti relativi a questi ambienti con una nuova visione integrata mai usata in queste aree e potranno essere daiuto per la conservazione di questi habitat così importanti e leventuale loro ricostruzione su coste da sottoporre a ripascimento.

14 G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 SVILUPPI FUTURI Questo studio può essere il punto di partenza per effettuare nuove ricerche più approfondite che prendano in esame anche altri fattori ecologici (sostanza organica, CaCO 3, NaCl, etc.). Interessante sarà indagare come lattività antropica influisce sulla morfologia e le comunità vegetali delle dune costiere e sui fattori ambientali ad essa collegati.

15 G3-G iornate G iovani G NRAC Ferrara, 20 Settembre 2013 GRAZIE A VOI PER LATTENZIONE Parco Regionale di Migliarino-San Rossore- Massaciuccoli; Parco Regionale della Maremma Dott.ssa Daniela Ciccarelli; Dott. Giovanni Sarti; Dott. Duccio Bertoni; Serena Tarlati; Giovanni Salcioli; Alessio Perondi e Francesco Roma- Marzio


Scaricare ppt "G3 - G G G NRAC G3 - G iornate G iovani G NRAC Quartiere Fieristico di Ferrara, 20 Settembre 2013 STUDIO DI SISTEMI DUNALI COSTIERI TOSCANI: RELAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google