La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento: uno strumento di controllo dei risultati ideato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento: uno strumento di controllo dei risultati ideato."— Transcript della presentazione:

1 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento: uno strumento di controllo dei risultati ideato dal Russell-Newton di Scandicci ( FI) STATI GENERALI DELLA SCUOLA TOSCANA Arezzo - 15 febbraio 2011

2 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento Orientamento alla QUALITÀ LOGICA DEL MIGLIORAMENTO CONTINUO

3 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento QUALITÀ SCUOLA COSA SI INTENDE PER QUALITÀ QUANDO SI TRATTA DELLA SCUOLA ? SERVIZI UNO PREVALE SU TUTTI : AL DI LÀ DEI MOLTEPLICI SERVIZI CHE LORGANIZZAZIONE / SCUOLA OFFRE, UNO PREVALE SU TUTTI : GARANTIRE IL MIGLIORE RENDIMENTO POSSIBILE DI CIASCUNO STUDENTE, ASSOCIATO ALLA SUA CRESCITA PERSONALE

4 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento A T T E N Z I O N E non centrano la QUALITÀ sulla MISSIONE ISTITUZIONALE della SCUOLA Molte esperienze proposte alla Scuola che decide di entrare nel circuito del SISTEMA QUALITÀ, ripropongono MODELLI utilizzati nellorganismo/impresa, che, pur validi per il controllo di certi risultati di servizio, comuni a tutte le organizzazioni, non centrano la QUALITÀ sulla MISSIONE ISTITUZIONALE della SCUOLA

5 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento UNA SCELTA DI CAMPO FOCUSCONTROLLO DEI RISULTATI DI APPRENDIMENTOMODELLO COSTRUITO IN MODO AUTONOMO Quando abbiamo scelto di CERTIFICARE lIstituto secondo la Norma UNI EN ISO 9001 : 2000, abbiamo deciso di CENTRARE il FOCUS sul CONTROLLO DEI RISULTATI DI APPRENDIMENTO attraverso un MODELLO COSTRUITO IN MODO AUTONOMO per porre in essere STRUMENTI e AZIONI volte al loro progressivo MIGLIORAMENTO; secondariamente, tutto il sistema ( azioni, progetti, organizzazione, amministrazione, relazioni…….) è programmato e controllato secondo la stessa logica, ma ne rappresenta il completamento ( e non la sostanza) (….le rose del giardino della scuola devono essere potate in tempo utile, anche questa è qualità…., ma occorre ben altro!)

6 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento CERTIFICAZIONE QUALITÀ MODELLO A SUPPORTO DELLE DECISIONI MODELLO A SUPPORTO DELLE DECISIONI

7 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento

8 FINALITA DEL MODELLO : Seguire ilPROCESSO dei RISULTATI SCOLASTICI FINALITA DEL MODELLO : Seguire il PROCESSO dei RISULTATI SCOLASTICI per MONITORARE I DATI ANALIZZARE INTERVENIRE CON AZIONI DI MIGLIORAMENTO

9 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento SITUAZIONE DEI SINGOLI STUDENTI SITUAZIONE DELLA CLASSE SITUAZIONE PER DISCIPLINA VARIAZIONI IN PROGRESS (Classe, Disciplina, Studente)

10 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento EFFETTIMODELLO EFFETTI sullimpiego del MODELLO RESPONSABILIZZAZIONE DEL RISULTATO ORIENTAMENTO ALLA CULTURA DELLA RESPONSABILITÀ

11 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento ASPETTI TECNICI: SCELTA E IMPIANTO DEGLI INDICATORI SCELTA E IMPIANTO DEGLI INDICATORI INFORMATIZZAZIONE DELLA PROCEDURA INFORMATIZZAZIONE DELLA PROCEDURA (VALUTAZIONI PERIODICHE) (VALUTAZIONI PERIODICHE)

12 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento FOCUS sulle situazioni A RISCHIO FOCUS sulle situazioni A RISCHIO statisticamente i casi di Tipo B evolvono positivamente i casi di Tipo A sono a rischio di non promozione ANALISI SITUAZIONE PERSONALE E DECISIONI DI INTERVENTO RECUPERO DIDATTICO Vedi Prospetto

13 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento Focus situazioni a rischio

14 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento GIUDIZIO CLASSE GIUDIZIO CLASSE BASATO SULLA COMBINAZIONE DEI CASI GRAVI(tIpo A) E MEDIOCRI (tipo B) MOLTO POSITIVOMOLTO POSITIVO POSITIVOPOSITIVO ABBASTANZA POSITIVOABBASTANZA POSITIVO MEDIOCREMEDIOCRE NEGATIVONEGATIVO MOLTO NEGATIVOMOLTO NEGATIVO

15 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento FOCUS sulla CLASSE giudizio sulla classe: Come graduare gli elementi di giudizio sulla classe: centrare lattenzione su ciò che vogliamo migliorare assumere come variabili determinanti solo i dati negativi di rendimento (GRAVI E MEDIOCRI); il modello anche in questo caso vuole centrare lattenzione su ciò che vogliamo migliorare Vedi Prospetto

16 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento Focus sulla classe

17 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento FOCUS sulle MATERIE CONFRONTO TRA INDICE MEDIO DI RENDIMENTO CONFRONTO TRA INDICE MEDIO DI RENDIMENTOe INDICE PER MATERIA SEGNALAZIONE MATERIA/DOCENTE CON SCOSTAMENTO ALTO Vedi Prospetto

18 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento Focus sulle materie

19 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento FOCUS sulle VARIAZIONI IN PROGRESS SCOSTAMENTO RENDIMENTI PER MATERIA IN ITINERE (da novembre a gennaio – da primo periodo a scrutinio finale) SCOSTAMENTO GIUDIZIO CLASSE SCOSTAMENTO INDICE STUDENTE (da primo periodo a scrutino finale) Vedi Prospetto

20 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento Focus sulle variazioni

21 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento RISULTATI RISULTATI Premesso che: Il processo di INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO si caratterizza per DINAMICHE MULTIFATTORIALI Gli esiti del processo di SENSIBILIZZAZIONE dei docenti alla RESPONSABILITÀ DEL RISULTATO NON SONO FACILMENTE MISURABILI

22 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento RISULTATI Indicatori relativi al MIGLIORAMENTO DEI RISULTATI DEGLI STUDENTI Indicatori relativi al MIGLIORAMENTO DEI RISULTATI DEGLI STUDENTI PERCENTUALE STUDENTI CHE PASSANO DALLA TIPOLOGIA A (a rischio non promozione ) ALLA TIPOLOGIA B a seguito interventi di recupero e azioni individuali Anno scolastico 2009/2010Anno scolastico 2008/20009Anno scolastico 2007/2008 Dal 60% al 91% (secondo gli Indirizzi di studio) Dal 50% al 90% (secondo gli Indirizzi di studio) Dal 48% al 89% (secondo gli Indirizzi di studio)

23 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento RISULTATI RISULTATI Indicatori in valore assoluto relativi agli studenti che evidenziano variazioni sensibili in negativo dellindice di criticità nel tempo (anche da un anno allaltro) INDICATORE DI DISAGIO PERSONALECASI DELICATI NEL PASSAGGIO DAL BIENNIO AL TRIENNIO PER CAMBIAMENTO DOCENTI DELLA CLASSE Il modello consente di osservare situazioni di variazioni nel rendimento scolastico di studenti nel corso dellanno o da un anno allaltro ( es. promosso senza debiti nellanno precedente e indice alto di criticità- tipo A allo scrutinio del primo periodo) : INDICATORE DI DISAGIO PERSONALE - CASI DELICATI NEL PASSAGGIO DAL BIENNIO AL TRIENNIO PER CAMBIAMENTO DOCENTI DELLA CLASSE. Dato statistico rilevato: dallo 0,5% al 3% (crisi adolescenziali, situazioni familiari, ansia, depressione, anoressia…..) INTERVENTI RELAZIONALI CON ESITI POSITIVI Anno scolastico 2010/2011 (fino a gennaio 2011) INTERVENTI RELAZIONALI CON ESITI POSITIVI Anno scolastico 2009/2010 INTERVENTI RELAZIONALI CON ESITI POSITIVI Anno scolastico 2008/200(9 (in corso, da verificare)1214

24 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento RISULTATI RISULTATI Indicatori relativi alla sensibilizzazione dei docenti alla responsabilità del risultato Disponibilità dei docenti interni a tenere personalmente gli CORSI DI RECUPERO I.D.E.I. PERCENTUALE CORSI TENUTI DA DOCENTI INTERNI SU TOTALE CORSI ATTIVATI Anno scolastico 2010/2011 (fino a gennaio 2011) Anno scolastico 2009/2010Anno scolastico 2008/ %72%65%

25 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento SCUOLA E QUALITÀ La filosofia che sta alla base del modello, in quanto deriva dalla finalità educativa di fondo, richiede ovviamente una serie articolata di azioni integrate e inserite in armonia nel piano dellofferta formativa. Nel nostro caso : –FORTE INVESTIMENTO NEL RECUPERO (LOGICA DELLA RESPONSABILITÀ) –OFFERTA INTEGRATIVA E OPZIONALE (A SCELTA DELLO STUDENTE SECONDO LA LOGICA DELLECCELLENZA) –INTERVENTI APPLICATIVI DELLAUTONOMIA DIDATTICA E ORGANIZZATIVA ATTRAVERSO SCELTE DI PROGETTI E AZIONI CHE ARRICCHISCONO E COMPLETANO LA FORMAZIONE DELLO STUDENTE/PERSONA (LOGICA dellIDENTITÀ dellISTITUTO) LA SCUOLA ORIENTATA ALLA QUALITÀ DEVE PROGRAMMARE, ATTUARE E CONTROLLARE OGNI PROCESSO/AZIONE PER VALUTARNE GLI EFFETTI SIA IN TERMINI DI ECONOMICITÀ CHE DI EFFICACIA, NON PERDENDO MAI DI VISTA LA SUA MISSIONE ISTITUZIONALE

26 La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento SVILUPPI DEL MODELLO E TRASFERIBILITÀ -IL CONTROLLO DI GESTIONE DEI RISULTATI ATTRAVERSO IL MODELLO PRESENTATO ha un ALTO GRADO DI TRASFERIBILITÀ e PUÒ TRADURSI IN UNA AZIONE DI SISTEMA ; necessita tuttavia un investimento aggiuntivo per ladattamento ad un programma informatico più semplice da gestire e più sicuro; - DISPONENDO DI STANDARD DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI (conoscenze e competenze) PER MATERIA, ATTRAVERSO IL MODELLO È POSSIBILE REALIZZARE PIÙ CONCRETAMENTE LOBIETTIVO DELLA RESPONSABILITÀ DEL RISULTATO E DISPORRE DI EVENTUALI INDICATORI PER LAPREMIALITÀ DEI DOCENTI.


Scaricare ppt "La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento La Qualità del Processo di insegnamento/apprendimento: uno strumento di controllo dei risultati ideato."

Presentazioni simili


Annunci Google