La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Riccardo Capra 1 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 Ricerca dellh c in decadimenti radiativi Misura del BR(B ± 0c K ± ) Ricerca dell c (2S) in decadimenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Riccardo Capra 1 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 Ricerca dellh c in decadimenti radiativi Misura del BR(B ± 0c K ± ) Ricerca dell c (2S) in decadimenti."— Transcript della presentazione:

1 Riccardo Capra 1 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 Ricerca dellh c in decadimenti radiativi Misura del BR(B ± 0c K ± ) Ricerca dell c (2S) in decadimenti adronici Osservazione di nuovi modi adronici dell' c Studio del canale B ± J/ K ± ± ± Conclusioni Attività italiane sul charmonio

2 Riccardo Capra 2 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 h c c : motivazioni h c è il nome per lo stato del charmonio 1 1 P 1 È stata vista da E760, ma questa osservazione non è stata confermata da E835 Il canale che si vuole ricostruire è Il canale radiativo dellh c ha alcuni vantaggi rispetto ai decadimenti adronici diretti Alcuni dei decadimenti adronici dell c sono ben noti La massa dell c e la direzione del fotone possono essere usate per rigettare del fondo Inoltre il branching ratio di h c c si suppone essere piuttosto elevato (tra il 30 ed il 70%) e quindi non particolarmente penalizzante M. Lo Vetere, R. Capra B ± h c K ± c adroni

3 Riccardo Capra 3 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 La ricostruzione Lanalisi fa uso degli algoritmi di ricostruzione semiesclusivi Come semi vengono usati oggetti ottenuti combinando fotoni e K cinematicamente compatibili con il decadimento in esame Successivamente si ricostruiscono i B con le stesse tecniche usate per i canali Infine si riordina lintero decadimento nel seguente modo Il charmonio che decade adronicamente è identificato con un c se ha massa tra e oppure con una J/ se ha massa tra e Questo candidato viene fittato imponendo un constraint geometrico e sulla massa Il fotone che è nel seme viene aggiunto al charmonio e fittato con un constraint geometrico (il candidato ottenuto sarà il charmonio che decade radiativamente) Infine la B è ottenuta aggiungendo al secondo charmonio il K nel seme Anche la B è rifittata senza constraint sulla massa B cc K adroni

4 Riccardo Capra 4 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 Strategia dellanalisi Il canaleverrà usato per un cross-check visto che: Ha energia del fotone e tassi di produzione confrontabili con quelli di È un canale noto Assunzioni BR(h c c ) = 0.50 BR(B h c K ) = BR(B 0c K ) = (B A B AR ) Eventi attesi per i run 1 e 2 (con = 100%) B 1c K J/ B ± h c K ± c ±

5 Riccardo Capra 5 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 Efficienze degli skim Allo stato attuale non esiste uno skim dedicato a questa analisi Per non analizzare lintero dataset BCMultiHad inizialmente si era pensato di utilizzare gli skim BchCharmoniumToHad e B0CharmoniumToHad realizzati per selezionare i decadimenti adronici diretti del charmonio Lefficienza dello skim per questi modi è di circa il 50% Per questo motivo si sta anche valutando anche la possibilità di utilizzare lo skim EtaCIncl

6 Riccardo Capra 6 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 Stato dellanalisi Montecarlo Si dispone di circa 15k eventiper ogni canale di interesse per l c Per i decadimentisi sta effettuando una produzione privata Si dispone di circa 13k eventi per ogni canale di interesse per la J/ Analisi Il codice di ricostruzione è pronto e si stanno producendo collezioni MC di segnale e background Lanalisi sulle ntuple è in fase di sviluppo: si stanno studiando le distribuzioni e lottimizzazione dei tagli su di esse B h c K c B 1c K J/

7 Riccardo Capra 7 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 Misura del BR di B ± 0c K ± La misura del BR di B ± 0c K ± È di interesse per valutare l'importanza del contributo del termine di ottetto di colore in NRQCD È un ingrediente per uno dei metodi proposti per la misura dell'angolo A ICHEP02 era stato presentato un risultato preliminare per questo branching ratio usando una statistica di circa 70 fb -1 e ricostruendo la 0c in ed in K K BR(B ± 0c K ± ) = (2.4 ± 0.7) Seppure non incompatibile, il valore centrale è circa la metà di quello misurato da Belle Belle( ± 1.1) P.R.L (2002) Cleo< % C.L.P.R.L (2001) Questa misura è stata finalizzata, completando lo studio delle sistematiche e analizzando lintera statistica di 81.9 fb -1 E. Robutti, S. Tosi

8 Riccardo Capra 8 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 Misura del BR di B ± 0c K ± Usando il valore del PDG B( c0 + ) = (5.0 ± 0.7) B(B c0 K ) = ( (stat) ± 0.29(syst) ± 0.37(BR)) Usando il valore del PDG B( c0 K + K ) = (5.9 ± 0.9) B(B c0 K ) = ( (stat) ± 0.27(syst) ± 0.37(BR)) Il risultato ottenuto combinando le due misure ed usando le sole misure di BES per i rapporti di decadimento della c0 B(B c0 K ) = (2.7 ± 0.7) K K B(B c0 K ) B( c0 + ) = ( (stat) ± 0.15(syst)) B(B c0 K ) B( c0 K + ) = ( (stat) ± 0.16(syst)) m es mxmx mxmx

9 Riccardo Capra 9 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 c (2S) in modi adronici La ricerca dell c (2S) è stata condotta ricostruendo i processi B c (2S) K ± con l c (2S) che decade in: ( ) p p p K K 0 K s ( ) K ± Da finalizzare I dati vengono suddivisi in intervalli da 10 MeV nella massa invariante degli adroni dello stato finale Il numero di candidati è ottenuto da un UML fit nel piano m es E ev m es :Gaussiana+Bg Argus ev :Gaussiana+Bg Lineare E. Robutti, S. Tosi

10 Riccardo Capra 10 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 p p 0 p p – Decadimenti adronici dell c ( (stat) ± 0.28(syst)) % C.L. Per il canale p p + il decadimento è vetato negli skim Il numero di candidati ottenuti per la J/ è consistente con il numero di quelli attesi Durante lanalisi relativa all c (2S) sono anche state viste indicazioni di possibili decadimenti dell c (1S) in canali non osservati in precedenza (p p 0, p p – ) Per questi canali quindi è stata svolta una analisi con tecnica parallela a quella della 0c in ed in K K ottenendo i seguenti valori preliminari per i branching ratio B(B c K ) B( c p p + - ) = ( (stat) ± 0.7(syst)) B(B c K ) B( c p p ) = E. Robutti, S. Tosi m es mxmx mxmx

11 Riccardo Capra 11 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 B ± J/ K ± ± Lanalisi è svolta ricostruendo i canali I canali con i pioni dello stesso segno sono soppressi Per gli eventi allinterno della finestra in E ed m es si va a studiare la massa invariante dei seguenti sottosistemi A. DOrazio, R. Faccini K + K *0 + J/ + J/ J/ e e m es B + J/ K + B J/ K m es

12 Riccardo Capra 12 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 Studio del sottosistema J/ + In particolare si sta studiando il sottosistema J/ Il fondo stimato sulle sideband è sottratto dagli eventi selezionati in ogni intervallo di m(J/ + ) A breve dovrebbero essere misurati i seguenti rapporti (3836) (2S) BR(B ± J/ K ± ) BR(B ± (2S) K ± ) BR(B ± (3836) K ± ) BR(B ± (2S) K ± )

13 Riccardo Capra 13 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 Conclusioni Attualmente lattività italiana sul charmonio è incentrata sullanalisi di decadimenti esclusivi del B Piani di pubblicazione a breve termine: BR(B ± 0c K ± ): revisione finale e pubblicazione Nuovi modi c : conferenze estive h c c : leventuale programma per le conferenze estive sarà deciso al meeting dellElba Ci sono ancora numerosi argomenti potenzialmente interessanti: Altri decadimenti radiativi ( c (2 1 S 0 ), c2 (1 1 D 2 ), 2 (1 3 D 2 )) Produzione nel continuo di c0 ed c (e studio del rinculo ?) Produzione inclusiva di c in decadimenti del B Studio sul rinculo di B completamente ricostruiti …


Scaricare ppt "Riccardo Capra 1 B A B AR Italia – 10 Aprile 2003 Ricerca dellh c in decadimenti radiativi Misura del BR(B ± 0c K ± ) Ricerca dell c (2S) in decadimenti."

Presentazioni simili


Annunci Google