La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

20-Dic-121 Riassunto della lezione precedente regola di somma GDH : test di proprietà fondamentali dellampiezza di foto-assorbimento su nucleone polarizzato;

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "20-Dic-121 Riassunto della lezione precedente regola di somma GDH : test di proprietà fondamentali dellampiezza di foto-assorbimento su nucleone polarizzato;"— Transcript della presentazione:

1 20-Dic-121 Riassunto della lezione precedente regola di somma GDH : test di proprietà fondamentali dellampiezza di foto-assorbimento su nucleone polarizzato; versione generalizzata esplorazione del passaggio da regime perturbativo a nonperturbativo regola di somma di Bjorken polarizzata: rapporto g A /g V necessità di introdurre correzioni radiative a QPM IQPM inglobato nella pQCD cancellazione divergenze ultraviolette rinormalizzazione eq. di Callan-Symanzik divergenze infrarosse reali e cancellazione da contributi virtuali; divergenze collineari

2 20-Dic-122 Equazioni DGLAP (Dokshitzer-Gribov-Lipatov-) Altarelli-Parisi divergenze collineari e infrarosse + fattorizzazione collineare sono presenti a tutti gli ordini perturbativi sono indipendenti dal processo elementare hard approccio universale (QED/QCD) probabilistico senza diagrammi di Feynman, a livello partonico vertice di Altarelli Parisi ad es. in e+e- ISR quasi-coll. kin. p /E << 1 QED QCD z 1-z P γe (z) P gq (z) per e - (k) reale (L) e γ(q) virtuale reale

3 20-Dic-123 DGLAP eqs. (continua) z 1-z analogamente per γ(q) reale e e - (k) virtuale reale x = 1-z P ee (z) nel senso delle distribuzioni p 2 p p 2 << p 1 p 2 ~ m e 2 p p k se p 2 >> p 1 non cè il doppio log generalizzabile ad emissione di n γ p 2 = m e 2 p 2 ~ m e 2 …. k 2 m e 2 elettrone sempre più virtuale se allo step n si vede un e -, allo step n+1 si risolve sua struttura interna e si vede il suo e - costituente più virtuale + fotone γ, e così via… allo step intermedio un e - con p 2 ~ p 2 è il costituente delle - fisico quando questo è sondato con risoluzione 1/p f e (x,Q) = probabilità di trovare e- con frazione x di energia di e- fisico inglobando tutti i γ collineari emessi con p < Q

4 20-Dic-124 DGLAP eqs. (continua) DGLAP eqs. descrivono evoluzione della funz. di struttura f e al cambiare della scala Q equazione integro-differenziale con condizione al contorno P ee (z) splitting function Analogamente P γe (z) = P eγ (z) = P γγ (z) = QCD P qq (z) = P gq (z) = P qg (z) = P gg (z) =

5 20-Dic-125 evoluzione, fattorizzazione: DIS inclusivo Teorema : (Collins, Soper, Sterman, 89) somma su quark, antiquark e gluoni R scala di rinormalizzazione F scala di fattorizzazione : definisce ciò che è a brevi distanze C da ciò che è a lunghe distanze N.B. può essere F = R (=Q) generalizzazione delle distribuzioni partoniche in QPM coefficiente di Wilson generalizzazione delle F el in scattering elastico in QPM

6 20-Dic-126 DIS inclusivo : processi oltre il tree level correzioni con gluoni reali correzioni con gluoni virtuali

7 20-Dic-127 Calcolo di C gluoni reali vertice di Altarelli-Parisi quark con momento y può irraggiare un gluone e riscalare il suo momento a x divergenze collineari per z 1 da riassorbire in, perché connesse allevoluzione del singolo q, indipendenti dallinterazione determina levoluzione in Q 2 di, determina cioè il suo contenuto partonico divergenze soft per x B 1 (s 0) non riassorbibili in, perché riguardano gluone nello stato finale non riassorbibili in C perché C è I.R.-safe e si romperebbe fattorizzazione gluoni virtuali quark on-shell nel taglio ((p+q) 2 ) x B /Q 2 (x B -1) in approssimazione collineare, cancellazione sistematica delle divergenze soft con gluone reale = fattorizzazione collineare calcolo dei diagrammi con regolarizzazione dimensionale d= 4- 20) scala fittizia d e compaiono poli ~ 1/

8 20-Dic-128 scala Q 2 = F 2 al variare di F la funzione di splitting determina il contenuto partonico della distribuzione, discrimina cioè ciò che va inglobato in (essendo off-shell F ) assorbiti in < F < assorbiti in C al variare di F la situazione cambia Evoluzione DGLAP Evoluzione

9 20-Dic-129 la scala di partenza dellevoluzione (ad es. Q 0 2 ) è arbitraria assegnare contributi a φ o a C è arbitrario necessità di definire uno schema in cui calcolare levoluzione e confrontarsi con i dati consistentemente diverse scelte: schema DIS (Altarelli, Ellis, Martinelli, 79) QPM esatto a Q 0 2 schema MS (Bardeen et al., 78 ; Furmanski & Petronzio, 82 ; Collins & Soper, 82) potere predittivo di DGLAP: noto il risultato a Q 0 2 DGLAP danno risultato alla scala Q 2 Q 0 2 DGLAP + fattorizzazione universalità delle distribuzioni partoniche (definite ad una stessa scala F e nello stesso schema) ampio potere predittivo della pQCD ! DIS MS cancellazione singolarità e dipendenza da d

10 20-Dic-1210

11 20-Dic-1211 evoluzione & fattorizzazione: teorema fattorizzazione in DIS inclusivo convoluzione: trasformata di Mellin di ordine N risulta invarianza della fisica dalla scala di fattorizzazione F : dimensioni anomale sono trasformate di Mellin di ordine N delle splitting functions (kernel delle eq. DGLAP di evoluzione)


Scaricare ppt "20-Dic-121 Riassunto della lezione precedente regola di somma GDH : test di proprietà fondamentali dellampiezza di foto-assorbimento su nucleone polarizzato;"

Presentazioni simili


Annunci Google