La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le economie del COMMONWEALTH Martina Bolzani e Daniela Zattra.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le economie del COMMONWEALTH Martina Bolzani e Daniela Zattra."— Transcript della presentazione:

1 Le economie del COMMONWEALTH Martina Bolzani e Daniela Zattra

2 Economia Internazionale XIX sec. Caratterizzata dal dominio politico di Imperi europei Crescita economica grazie allespansione e proliferazione dei mercati mondiali di: - Prodotti di consumo - Capitale - Manodopera

3 Leconomia del Commonwealth

4 Processi di autonomia Dichiarazione dindipendenza americana nel 1776 Confederazione del Canada nel 1867 Commonwealth dellAustralia nel 1901 Indipendenza dellIndia nel 1947 Indipendenza degli stati africani dalla 2° guerra mondiale in poi

5 OBIETTIVO ECONOMICO Obiettivi differenziati tra India e le altre Colonie: Altre colonie: creazione di società politicamente autonome, dedite allo sfruttamento capitalistico di vasti territori e abbondanti risorse naturali; India: imposta la trasformazione di una struttura economica preesistente (il cui obiettivo primario era una produzione di sussistenza).

6 OBIETTIVO ECONOMICO In ambedue i casi Crescita spettacolare del mercato internazionale dei: Prodotti alimentari Materie prime da : - Agricoltura - Minerali

7 Continente Americano

8 America settentrionale prima dellautonomia Sfruttamento delle risorse naturali: Caccia agli animali da pelliccia Pesca nellAtlantico del Nord

9 Provincie marittime prima dellautonomia Pesca Cantieristica Trasporto merci

10 Canada centrale prima dellautonomia Destinati ai mercati inglesi: Taglio del legname Grano tariffe preferenziali stabilite dallInghilterra ampliamento delle zone di insediamento permanente e zone da destinare allagricoltura e allallevamento

11 San Lorenzo e Canada Superiore prima dellautonomia Soprattutto per lesportazione: Frumento

12 Canada dopo lautonomia Fase iniziale di incertezza: coloni propensi verso Stati Uniti e sviluppo mercato interno: - costruzione costoso sistema di canali - accordo con Stati Uniti per il libero commercio di prodotti agricoli ( ), annullato per il crescente protezionismo americano La domanda del mercato britannico per il grano rimane forte

13 Canada dopo lautonomia 1870: calo di resa dei raccolti Passaggio a sistema misto di allevamento del bestiame: - burro e formaggio per lesportazione - carne di manzo e maiale per il mercato interno ed esterno

14 Canada dopo lautonomia Vantaggi per lagricoltura e lallevamento grazie a: –Sviluppo dei trasporti diminuzione dei costi di spedizione –Innovazioni nel campo dellagronomia –Nuovi sistemi di refrigerazione Nuovi sbocchi commerciali Insediamenti e colonizzazione su larga scala

15 Australasia

16 Australia Nasce come colonia penale nel 1788 Inizialmente, lattività più redditizia è la caccia alle balene e alle foche Nel primo decennio del XIX sec., lAustralia prende il posto della Germania come maggior produttore di lana grezza La forte diminuzione dei costi di trasporto rende competitivo nei mercati mondiali anche il grano australiano

17 Australia Nel corso degli anni Novanta il settore laniero subisce una forte contrazione dovuta: - al crollo dei prezzi della lana - alla siccità che colpisce lAustralia orientale A partire dagli anni Novanta si sviluppa lesportazione di carne e di burro verso la Gran Bretagna

18 Nuova Zelanda Viene proclamata colonia britannica nel 1841 Le praterie dei territori orientali si prestano allallevamento degli ovini (vengono fatte arrivare alcune greggi dallAustralia) => la pastorizia conosce un rapido sviluppo La scoperta delloro ha un forte impatto economico

19 Nuova Zelanda Le innovazioni nel campo della refrigerazione fanno partecipare la Nuova Zelanda al boom del mercato mondiale La prima spedizione in Europa di prodotti alimentari congelati avviene nel 1882 Prende piede la produzione di carne e lavorazione del latte e dei prodotti caseari

20 Africa

21 La colonia del Capo è importante per la sua posizione geografica sulle rotte commerciali per lIndia Fino al 1825 lunico prodotto di una certa importanza è stato il vino Dagli anni Quaranta agli anni Settanta la lana è stato il prodotto più importante nelle esportazioni

22 Africa Le società indigene si oppongono alloccupazione da parte degli europei che si spingono sempre più verso linterno Nel Transvaal (Repubblica sud- africana) vengono scoperti ricchi giacimenti auriferi => guerre boere Vicino al fiume Orange vengono scoperti dei depositi diamantiferi

23 Africa Nel 1888 la De Beers Consolidated Mines acquisisce il monopolio di tutta la produzione di diamanti Lattività estrattiva diventa un polo di attrazione sia per gli emigranti europei, sia per la manodopera africana Nel 1912 lindustria mineraria assicura ¼ del prodotto interno netto e quasi i ¾ delle esportazioni

24 India

25 India prima della dipendenza diretta dal governo britannico Si reggeva sulla piccola agricoltura tradizionale e sul lavoro manuale. Oppio molto importante Zucchero Cotone grezzo Indaco Il mercato dellindaco e delloppio era controllato dalla East India Company che sfruttavano i produttori

26 India prima della dipendenza diretta dal governo britannico Tra il 1800 e il 1830 aveva perduto la maggior parte dei suoi mercati di esportazione in Gran Bretagna e Europa, soprattutto su articoli di cotone 1850: esportatore di prodotti agricoli e importatore di prodotti manifatturieri

27 India dopo la dipendenza diretta dal governo britannico Lo sviluppo dei mercati mondiali e la penetrazione nei distretti rurali: possibilità di vendita anche ai piccoli coltivatori Oppio e indaco sostituiti da: Frumento - India nord-occidentale Cotone - provincia di Bombay Arachidi - Madras Juta - Bengala (sacchi per trasporto dei cereali) Tè - Madras Riso - Birmania

28 India dopo la dipendenza diretta dal governo britannico 1873: vantaggi dalla svalutazione dei prezzi annullati dalla svalutazione della rupia ancorata al prezzo dellargento 1896: domanda di nuovo sostenuta 1914: Olio di semi (primo paese produttore) Cotone (secondo paese produttore) Grano (livello di Australia, Ungheria e Romania)

29 Emigrazione Favoriva lemigrazione: - Lo sviluppo dei trasporti marittimi, dovuta alle crescenti esportazioni di legname e di lana - Impiego di fondi da parte del governo britannico per fornire assistenza a coloro che si trasferivano in colonia Conseguenze: Gli insediamenti, stabiliti in zone scarsamente abitate, portarono a un collasso demografico catastrofico delle popolazioni indigene.

30 Le Infrastrutture Lo sviluppo ferroviario permette lintegrazione dei mercati In India e in Canada la costruzione delle ferrovie comincia dopo la metà del XIX sec. Lo sviluppo delle reti ferroviarie prosegue a ritmi elevati fino alla 1°guerra mondiale e riprende dopo il conflitto

31 Le infrastrutture Allinizio, i governi affidano la realizzazione dei lavori ferroviari a compagnie private A partire dal 1870, in tutte le altre colonie i governi si assumono la diretta responsabilità dei lavori

32 Sviluppo demografico 1.Natalità 2.Immigrazione: - competizione per attirarsi il maggior numero di emigranti - Spese di viaggio offerte dai governi Il flusso delle immigrazioni rifletteva le variazioni del ciclo delleconomia: crescita economicaaumento popolazione In India succedeva il contrario : anche se cera un aumento della popolazione la produzione non aumentava, causando crisi di sussistenza


Scaricare ppt "Le economie del COMMONWEALTH Martina Bolzani e Daniela Zattra."

Presentazioni simili


Annunci Google