La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Principali elementi di criticità nellattuale progetto di riforma dellUniversità. DDL 1905 Norme in materia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Principali elementi di criticità nellattuale progetto di riforma dellUniversità. DDL 1905 Norme in materia."— Transcript della presentazione:

1 Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Principali elementi di criticità nellattuale progetto di riforma dellUniversità. DDL 1905 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e lefficienza del sistema universitario

2 Riforma a costo zero unita ed attuale sottofinanziamento [...] Il Governo è delegato ad adottare, senza maggiori oneri a carico della finanza pubblica, entro il termine di dodici mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, uno o più decreti legislativi finalizzati a riformare il sistema universitario. Maria Stella Gelmini DDL 1905/2009 I tagli della legge 133 (Gelmini 2008) riducono il Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) delle Università di 1,4 miliardi (su circa 7 totali) in 4 anni ( )

3 La situazione dellUniversità Italiana Investimenti per la DIDATTICA (confronto Italia media Paesi UE/OCSE) spesa pro-capite per studente (Italia: 6900; media OCSE:9600) rapporto studenti/docente (Italia: 20; media OCSE: 15) numero laureati (Italia: 12%; media OCSE: 26%) Investimenti in RICERCA Italia: circa 0.8% PIL – media OCSE 1.3%

4 Gli effetti della legge 133/2008 sul taglio all'FFO e il DDL 1905/2009 a cosa serve il Fondo di Finanziamento Ordinario? didattica, servizi agli studenti, stipendi di personale docente, ricercatore e non docente, ordinaria manutenzione delle strutture universitarie, ricerca scientifica le spese fisse per il personale (che per legge non dovrebbero superare il 90%) già ora coprono il 100% del FFO l'entità dei tagli all'FFO: 63.5 milioni di euro per lanno milioni di euro per lanno 2010 ( solo parzialmente ridotto da 400 milioni da scudo fiscale) 316 milioni per il 2011, 417 milioni per il 2012, 455 milioni per il 2013

5 Ruolo e reclutamento dei ricercatori Nuovo sistema di reclutamento Solo contratti a tempo determinato (3+3) per i nuovi Ricercatori senza fondi allocati in partenza per eventuale assunzione Messa ad esaurimento del ruolo di Ricercatore mancato riconoscimento del ruolo docente blocco possibilità di carriera

6 Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Nuovo sistema di reclutamento: Nelle attuali condizioni di sottofinanziamento e blocco turn-over: Precarizzazione ricerca ed estensione periodo di precariato Nessuna garanzia concreta di inserimento stabile indipendentemente dal merito (dopo il 3+3 potrebbe non esserci il concorso, e si è fuori dallUniversità)

7 Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Quanti siamo a Unimi Media Unimi 40.7% PO=756 (31%) PA=686 (28.3%) RU=988 (40.7%) Fonte: Miur, marzo 2010

8 Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Sistema di governo degli Atenei: Il potere di governo viene concentrato nel Consiglio di Amministrazione non elettivo in cui è prevista la presenza di almeno il 30% di membri esterni allAteneo perdita autonomia Università scarsa rappresentanza componenti universitarie

9 Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Mobilitazione Le componenti universitarie (Ricercatori, Precari, Professori, Tecnici/amministrativi e Studenti) ritenendo che lo sviluppo dellUniversità statale e della ricerca scientifica sia un elemento essenziale per il benessere economico e sociale del Paese: riconoscono la necessità di una profonda ristrutturazione del sistema universitario nazionale; esprimono forte preoccupazione per i contenuti del ddl 1905

10 Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali I ricercatori dichiarano lindisponibilità a tutte le forme di didattica frontale non obbligatoria richiamando i nuclei di valutazione a non considerare i ricercatori per la formulazione dellofferta formativa. La loro protesta non cesserà fino a quando non verranno presi provvedimenti per accogliere le loro richieste.

11 Mozione della Conferenza dei Presidi delle Facoltà di Scienze e Tecnologie La Conferenza dei Presidi delle Facoltà di Scienze e Tecnologie, riunitasi a Roma il 6 maggio 2010, ribadisce limportanza e il ruolo cruciale della ricerca scientifica e tecnologica per lo sviluppo e la crescita di una nazione, soprattutto in un periodo di crisi economica; sottolinea che in Italia la ricerca scientifica ha luogo prevalentemente allinterno delle università e degli enti di ricerca pubblici; ricorda lalto livello internazionale mantenuto dalla ricerca italiana nonostante la continua e distruttiva diminuzione delle risorse e lo scarso ricambio di personale; dichiara che non sarà possibile mantenere tale livello, in una situazione che nei fatti spinge i giovani brillanti ad andare allestero (dove sono accolti con favore grazie allottima preparazione che lUniversità italiana ancora offre nel campo scientifico) e compromette il vitale ricambio generazionale reso necessario dallelevatissimo numero di pensionamenti di questi e dei prossimi anni; ritiene che invece sia fondamentale per lo sviluppo e la competitività dellItalia nel contesto internazionale un deciso, immediato e calibrato investimento di fondi e di personale nel campo della ricerca pubblica, correggendo la tendenza a concentrare le risorse residue sulla ricerca applicata e a impoverire così la ricerca fondamentale che sta allorigine di ogni progresso scientifico e tecnologico;

12 Mozione della Conferenza dei Presidi delle Facoltà di Scienze e Tecnologie considera cruciale una distribuzione e razionalizzazione delle risorse basata sulla valutazione della qualità e del merito, incentivando in maniera significativa le realtà migliori; segnala il ruolo fondamentale svolto dai ricercatori allinterno delluniversità […] sia per le attività di ricerca sia per le attività didattiche ben oltre i loro compiti [….]; osserva che nelle Facoltà di Scienze molti ricercatori hanno un curriculum prestigioso, dei profili caratteristici non di giovani leve in formazione, ma di scienziati affermati a livello internazionale, senza aver avuto le corrispondenti occasioni di progressione nella carriera […]; avvisa che una mancata soluzione dei gravi problemi segnalati mette seriamente a rischio settori della ricerca e corsi di laurea fondamentali per qualsiasi nazione, quali per esempio Biologia, Chimica, Fisica, Informatica, Matematica e Scienze della Terra e rischia di mettere in pericolo – in molte sedi – lo svolgimento della didattica e lavvio di molti corsi di laurea. La Conferenza esprime solidarietà per le manifestazioni delle ricercatrici e dei ricercatori delle università italiane […]


Scaricare ppt "Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Principali elementi di criticità nellattuale progetto di riforma dellUniversità. DDL 1905 Norme in materia."

Presentazioni simili


Annunci Google