La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Competenza comunicativa nello sviluppo Competenza come potenzialità Esistono competenze comunicative sia extralinguistiche che linguistiche La prima a.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Competenza comunicativa nello sviluppo Competenza come potenzialità Esistono competenze comunicative sia extralinguistiche che linguistiche La prima a."— Transcript della presentazione:

1 Competenza comunicativa nello sviluppo Competenza come potenzialità Esistono competenze comunicative sia extralinguistiche che linguistiche La prima a manifestarsi è quella extra Le due vie si sviluppano in autonomia Entrambe sottostanno alle regole della comunicazione

2 Teorie Modelli linguistici: autonomia ed innatezza della sintassi Modelli cognitivi: dipende da cognizione generale (capacità di simbolizzare) e da schemi senso motori Modelli dinterazione sociale: il linguaggio è unestensione specializzata dellazione cooperativa –Comunicazione è trasmissione di significati (azione- parole) –I bambini sono sociali da subito

3 Primitive e sviluppo Attenzione comune –A un mese presenza di contatti oculari, da due i contatti diventano prolungati –A 3 mesi richiami attentivi su oggetto: triangolazione –Da 8 mesi seguire lo sguardo Intenzionalità comunicativa –Dalla nascita ladulto legge come intenzionali le azioni del neonato –8-12 mesi compare la richiesta –A 12 mesi intenzione in azione e imitazione –Olofrase, prima gestuale e poi linguistica (Dore: atti linguistici primitivi) Adulto come strumento Adulto come agente (pointing richiestivo) Oggetto come mezzo per interagire con ladulto

4 Teoria della mente Capacità di attribuire stati mentali agli altri, rappresentazioni non corrispondono esattamente al mondo (false credenze) Piena consapevolezza verso i 4 anni Cooperazione –A 9 mesi rispetto dei turni (cucù…ma forse anche prima) –Protoconversazioni, conversazioni senza oggetto –Baby talk- linguaggio semplificato da parte del genitore –A 4 anni anche i bambini modulano il loro linguaggio

5 Fenomeni pragmatici e sviluppo Fenomeni standard si sviluppano prima dei non standard Esiste uno sviluppo prevedibile da semplici a complessi Non esiste differenza evolutiva tra diretti ed indiretti (purchè semplici) La comprensione dei fenomeni è indipendente dalla modalità comunicativa

6 Danni e plasticità Lesioni solo sinistre molto precoci possono non influenzare lacquisizione del linguaggio (entro i tre anni) Acquisizione del linguaggio è un compito globale del cervello, lesioni anche nelle aree deputate ad una specifica area possono interferire

7 Neuropragmatica Kasher: esistono competenze pragmatiche linguistiche (dellemisfero sinistro) E competenze pragmatiche non linguistiche (dellemisfero destro) Competenze pragmatiche non possono essere localizzate in uno specifico modulo, con una specifica localizzazione

8 Alzheimer: decadimento che segue le linee di sviluppo della comunicazione Trauma cranico (striamento assonale diffuso) –Stereotipie linguistiche –Neologismi –Discorso confuso e poco strutturato Afasia in produzione: –Il paziente pianifica la risposta ma non riesce ad articolarla –Riabilitazione potenzia gli altri canali comunicativi


Scaricare ppt "Competenza comunicativa nello sviluppo Competenza come potenzialità Esistono competenze comunicative sia extralinguistiche che linguistiche La prima a."

Presentazioni simili


Annunci Google