La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Facoltà di Farmacia e Scienze della Nutrizione e della Salute Dipartimento di Scienze Farmaceutiche Università della Calabria Sistemi vescicolari: Niosomi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Facoltà di Farmacia e Scienze della Nutrizione e della Salute Dipartimento di Scienze Farmaceutiche Università della Calabria Sistemi vescicolari: Niosomi."— Transcript della presentazione:

1 Facoltà di Farmacia e Scienze della Nutrizione e della Salute Dipartimento di Scienze Farmaceutiche Università della Calabria Sistemi vescicolari: Niosomi e Liposomi

2 SISTEMI VESCICOLARI Testa idrofila Coda lipofila liposomi niosomi

3

4 Thin layer evaporation

5 Molecole idrofile Molecole idrofobiche Dove vanno a posizionarsi le molecole di farmaco Molecole anfotere

6 Vie di somministrazione -via orale -via sistemica -via topica

7 Interazione vescicole-cellule -endocitosi -fusione con la membrana cellulare -adsorbimento -scambio o trasferimento

8 Applicazioni delle vescicole --modelli di membrana --veicolazione di farmaci (targeting attivo e passivo, rilascio controllato) --terapia di sostituzione lipidica --applicazioni cosmetiche

9 Forma farmaceutica tradizionale DDS Somministrazioni frequenti cessione prolungata e modulabile

10 Utilizzo terapeutico dei liposomi e niosmi Diagnostica Trattamento malattie enzimatiche Terapia antimicotica Terapia antitumorale Vaccini Terapia antiallergica Terapia topica Terapia genica

11 fosfolipidi

12

13

14

15

16

17 tensioattivi

18 bolas Lorena Tavano; Rita Muzzalupo; Sonia Trombino; Isabella Nicotera; Cesare OlivieroRossi; Camillo La Mesa. “N,N'-hexadecanoyl l-2-diaminomethyl-18-crown-6 surfactant: Synthesis and Aggregation Features in Aqueous Solution” Colloids and surfaces B: Biointerfaces. Rita Muzzalupo, Fiore Pasquale Nicoletta, Sonia Trombino, Roberta Cassano, Francesca Iemma, Nevio Picci A new crown ether as vesicular carrier for 5-Fluoruracil. Colloids and Surfaces B: Biointerfaces 5-FU

19 Gemini 1 Rita Muzzalupo, Lorena Tavano, Sonia Trombino, Roberta Cassano, Nevio Picci, Camillo La Mesa “NIOSOMES FROM α,ω-TRIOXYETHYLENE-BIS(SODIUM 2-DODECYLOXY-PROPYLENESULFONATE): PREPARATION AND CHARACTERIZATION” Colloids and surfaces B: Biointerfaces, 64 (2008), Acido acetilsalicilico Acido ferulico 5-FU beta-carotene

20 Gemini 2 Tensioattivo gemini a base di acido glucuronico Work In progress… L. Tavano, R. Muzzalupo, S. Trombino, R. Cassano e N. Picci “SINTESI E CARATTERIZZAZIONE DI UN NUOVO TENSIOATTIVO DI TIPO GEMINI A BASE DI ACIDO GLUCURONICO UTILE COME CARRIER FARMACEUTICO” SCI-IV Convegno Congiunto delle sezioni Calabria e Sicilia 2008

21 “…aumentata stabilità nei fluidi biologici utilizzando fosfolipidi saturi, a lunga catena neutra e colesterolo…” Mayhew et al.; 1979-Beaumier et al., 1983 “…il colesterolo […] è in grado di ridurre o prevenire la perdita del farmaco incapsulato dal liposoma e di massimizzarne la longevità…” Senior, 1987; Chow et al., 1989 Woodle and Lasic, 1992 Un po’ di storia…

22 E’ uno dei componenti più importanti delle membrane biologiche e rientra molto spesso fra i costituenti dei liposomi/niosomi. Ha la caratteristica di modulare le proprietà chimico-fisiche e le caratteristiche morfologico- funzionali delle biomembrane.

23 Classificazione delle vescicole in base all’applicazione Vescicole convenzionali Vescicole stealth (targeting selettivo) immunoliposomi Vescicole cationiche (terapia genica)

24 […] sintesi di lipidi polimerizzabili, la loro inclusione e polimerizzazione in liposomi […] Un po’ di storia… […] Copolimerizzazione di PEG con derivati del colesterolo […] […] l’adsorbimento di polimeri o il legame di co-polimeri […] Regen et al., 1980 Gros et al., 1981 Tundo et al., 1982 […] Inclusione di derivati del polietilenglicole […] Senior et al., 1991

25 Pluronici L64 funzionalizzato Niosomi polimerizzabili Work In progress… Studi di rilascio in vitro: Via transdermica (strato corneo- orecchie di coniglio) Via parenterale Lorena Tavano, Rita Muzzalupo, Sonia Trombino, Roberta Cassano Nevio Picci “NIOSOMI A BASE DI PLURONICO L64 E DERIVATI ACRILICI: PREPARAZIONE, CARATTERIZZAZIONE E STUDI DI RILASCIO IN VITRO” 8a Scuola Avanzata per Dottorandi di ricerca del Settore Farmaceutico Tecnologico Applicativo enhancer

26 Esteri del saccarosio riduzione degli effetti irritanti rispetto ai tradizionali tensioattivi migliorano le proprietà delle comuni formulazioni in termine di morbidezza presentano proprietà anntibatteriche e antitumorali Tensioattivi a base di zuccheri Studi di permeazione cutanea PROMOTOTORI DI PERMEAZIONE CUTANEA DICLOFENAC E SULFADIAZINA Work In progress… strato corneo- orecchie di coniglio Lorena Tavano, Rita Muzzalupo, Sonia Trombino, Roberta Cassano Nevio Picci Sucrose cocoate vesicles as drug delivery systems: characterization and skin permeation studies 6th World Meeting on Pharmaceutics, Biopharmaceutics and Pharmaceutical Technology, Barcelona, April

27 Ma questi sistemi trovano reale applicazione in campo farmaceutico o cosmetico? Si! Lancôme C. Dior L’Oréal cosmeticofarmaceutico diagnostica Terapia antitumorale Terapia antifungina

28

29

30

31 IN CAMPO COSMETICO? NIOSOMI E LIPOSOMI applicati sulla pelle formano una pellicola protettiva, penetrano nello strato corneo e si aggregano con i lipidi presenti negli spazi intercellulari. In una pelle deficiente di lipidi sono capaci di contribuire alla rigenerazione delle funzioni di barriera dello strato corneo e quindi coadiuvano la reidratazione dell’epidermide. Inoltre, l’applicazione topica di vescicole contenenti delle molecole come i glicosaminoglicani determina un miglioramento del tono e dell’elasticità della pelle, svolgendo quindi un’azione antiaging

32 In commercio…

33 Il successo del lancio, nel 1987, di "Capture", un gel antirughe a base di liposomi messo a punto da Christian Dior, ha segnato l'ingresso dei liposomi nel mondo della cosmesi. In seguito sono seguiti numerosi cosmetici a base di liposomi, quali "Niosomes" e "Nactosome" di L'Oreal, "Myosphere" dei Laboratoires RoC, che è stata la prima emulsione a base di liposomi.

34 VARIAZIONI sul TEMA… ETOSOMI TRANSFEROSOMI MAGNETOSOMI

35 etosomi Lecitina etanolo acqua elasticità deformabilità No compartimentalizzazione

36 transferosomi fosfatidilcolina Sodio deossicolato etanolo acqua deformabilità Modulazione della velocità di rilascio

37 magnetosomi Magneti nanometrici avvolti in doppi strati lipidici (membrane cellulari) carrier di proteine ricombinanti applicazioni nella ricerca, nella diagnostica e come biosensori. Le stesse particelle possono essere usate per trasportare farmaci, radionuclei od anticorpi, per un rilascio controllato nel tempo e nello spazio, aumentando le concentrazioni in situ e diminuendo gli effetti collaterali. Nel caso di un tumore per esempio è possibile far extravasare le particelle magnetiche grazie ad un forte campo magnetico. Queste rimangono intrappolate nel tessuto maligno dove rilasciano il principio attivo o le radiazioni (magnetoliposomi contenenti agenti antitumorali )principio attivo Tartaj, Morales, Veintemillas-Verdaguer, Gonzales-Carreno, Serna, The preparation of magnetic nanoparticles for applications in biomedicine, 2003 J. Phys. D: Appl. Phys


Scaricare ppt "Facoltà di Farmacia e Scienze della Nutrizione e della Salute Dipartimento di Scienze Farmaceutiche Università della Calabria Sistemi vescicolari: Niosomi."

Presentazioni simili


Annunci Google