La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I sistemi di cottura. La cottura Trasformazione di un alimento mediante un’esposizione all’azione del calore Scopi disattivare alcune sostanze “antinutrizionali”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I sistemi di cottura. La cottura Trasformazione di un alimento mediante un’esposizione all’azione del calore Scopi disattivare alcune sostanze “antinutrizionali”"— Transcript della presentazione:

1 I sistemi di cottura

2 La cottura Trasformazione di un alimento mediante un’esposizione all’azione del calore Scopi disattivare alcune sostanze “antinutrizionali” aumentare la conservabilità esaltare il gusto e l’appetibilità migliorare la consistenza per favorire la digeribilità e la masticabilità rendere gli alimenti igienicamente sani e sicuri

3 La cottura Il calore può essere trasferito agli alimenti in tre differenti modi per conduzione per convezione per irraggiamento Contatto diretto tra lo strumento di cottura e l’alimento Trasmissione del calore indirettamente attraverso un elemento fluido sia in forma liquida Energia radiante che colpisce l’alimento

4 La cottura in un liquido Cuocere in un liquido = cuocere un alimento immerso in acqua o in un preparato da essa derivato Cotture per espansione con partenza a liquido freddocon partenza a liquido caldo o bollente

5 La cottura in un liquido Metodi di cottura in un liquido Sbianchire Affogare Bollire Cuocere a bagnomaria Immersione dell’alimento per pochi secondi o minuti in un liquido bollente Cottura in una una quantità minima di liquido appena sufficiente a coprirlo Cottura per convenzione in abbondante liquido cottura indiretta: avviene per immersione di uno stampo contenente l’alimento in un altro recipiente più grande con all’interno acqua calda

6 La cottura in umido Cottura per concentrazione = concentrare le sostanze nutritive di un alimento attraverso l’evaporazione dell’acqua in esso contenuta Cotture per concentrazione (o in umido) rosolaturaimmersione Colorire l’alimento con del grasso per insaporirlo Immergere l’alimento in una quantità variabile di liquido

7 Metodi di cottura in umido Brasare Stufare Glassare Si svolge molto lentamente su fiamma bassa o in forno a temperatura moderata cuocere lentamente in una casseruola coperta un alimento e poi nel rosolarlo permette di ottenere cibi traslucidi o brillanti grazie a ingredienti come zucchero e burro La cottura in umido

8 La cottura per arrostimento e la gratinatura Cottura per arrostimento = cuocere un alimento a temperature molto elevate sotto l’azione diretta del calore in ambiente secco Al fornoAllo spiedo Reazione di Maillard colorazione degli alimenti e il rapprendimento dei tessuti, con la conseguente formazione di una crosta superficiale che trattiene i succhi all’interno del prodotto

9 Grigliare, saltare, friggere Metodi di cottura per concentrazione ad alte temperature Grigliare Saltare Friggere prevede che l’alimento venga posto direttamente su griglie posizionate sopra una fonte di calore molto potente Saltare l’alimento facendo compiere dei movimenti rotatori al recipiente, per ottenere una rosolatura superficiale uniforme delle vivande I cibi vengono immersi in abbondante sostanza grassa bollente a una temperatura compresa tra 150 e 180 °C.

10 La cottura a vapore, sottovuoto e a microonde Cuocere a vapore e sottovuoto = consentire agli alimenti di preservare tutte le loro proprietà nutrizionali e organolettiche Cottura a vaporeCottura sottovuotoCottura a microonde calore umido prodotto da acqua in ebollizione con cui il cibo, posto in recipienti chiusi dotati di cestello, non entra mai in contatto. l’alimento, chiuso ermeticamente in un sacchetto termoresistente che toglie l’aria dalla confezione, cuoce a una temperatura costante medio-bassa che non supera i 100 °C. I tempi di cottura molto rapidi consentono di risparmiare tempo e determinano un notevole risparmio energetico


Scaricare ppt "I sistemi di cottura. La cottura Trasformazione di un alimento mediante un’esposizione all’azione del calore Scopi disattivare alcune sostanze “antinutrizionali”"

Presentazioni simili


Annunci Google