La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 1. 1. EXECUTIVE SUMMARY Antico Seme è una progetto che nasce con lo scopo di lavorare la canapa e commercializzarne I derivati Non ha ancora assunto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 1. 1. EXECUTIVE SUMMARY Antico Seme è una progetto che nasce con lo scopo di lavorare la canapa e commercializzarne I derivati Non ha ancora assunto."— Transcript della presentazione:

1 1 1

2 1. EXECUTIVE SUMMARY Antico Seme è una progetto che nasce con lo scopo di lavorare la canapa e commercializzarne I derivati Non ha ancora assunto forma giuridica, ma sarà una s.r.l.s. Dal momento che dalla stessa pianta sono ottenibili circa prodotti differenti, e che ogni tipologia di derivato ha costi più o meno importanti, abbiamo scelto di dedicarci agli utilizzi alimentari, producendo olio di semi di canapa (prodotto che presenta costi accessibili). Nella produzione di olio, vengono utilizzati appunto soltanto i semi, ed essendo la canapa una pianta delIa quale non si butta via niente, gli scarti di produzione (fusto e foglie) possono essere venduti allo stato grezzo per il loro impiego in bioedilizia e in campo energetico (biomassa) Sia la produzione che la trasformazione avranno luogo in Abruzzo, disponiamo di 8 ettari inutilizzati che la canapa migliorerà dal punto di vista della fertilità del terreno (ebbene sì, la canapa può fare anche questo). Con il terreno, il nostro fornitore si impegna a fornire la manodopera necessaria per la coltivazione (attualmente pressochè inattiva) per tutto il ciclo di vita della pianta, dalla semina al raccolto. L’ attività sarà quindi quella di trasformazione e di commercializzazione. 2 2

3 EXECUTIVE SUMMARY (2) L’ attività di trasformazione sarà svolta per i prodotti ottenuti dagli 8 ettari a disposizione di Antico Seme e per terzi che intendono avvalersi di macchinari specicfici per la lavorazione del seme di canapa, macchinari a dir poco rari in Italia. Finora abbiamo raggiunto accordi per trasformare semi derivanti da altri 14 ettari Ovviamente, in un primo periodo ci focalizzeremo sul mercato abruzzese, cercando di acquisire clienti operanti nella regione per poi spostare l’ attenzione a livello nazionale e in un futuro perchè no, internazionale. Occorre evidenziare come il mercato regionale sia pressochè privo di competizione Intendiamo allargare progressivamente la gamma di prodotti offerti, ottenuti sempre dalla stessa pianta, con un piano di investimenti che dipenderà dal risultato economico raggiunto annualmente Siamo fortemente convinti che la nostra sia una buona idea anche per la sua fattibilità e sostenibilità economica, con dei costi inziali relativamente bassi (si aggirano intorno ai euro), e con ritorni attesi positivi fin dal primo esercizio: Puntiamo a raggiungere un fatturato pari a euro nel

4 2. ANALISI DEL MERCATO DI RIFERIMENTO Descrizione delle caratteristiche del mercato e dei principali segmenti Il mercato dei derivati della canapa è in fortissima espansione, e la forte domanda non è soddisfatta dalla produzione nazionale (si ricorre spesso all’ importazione) Sono raddoppiate le aziende agricole coinvolte nella semina che dalle 150 del 2013 sono passate a circa 300 nel 2014, con il conseguente aumento degli ettari coltivati in Italia che da circa 400 (nel 2013) nel 2014 sono diventati 1000 con campi di canapa che fanno capolino dal Piemonte al Veneto passando per Friuli V.G., Sicilia, Puglia e Sardegna Le aree di maggior produzione sono in Puglia con 245 ettari, Piemonte con 110, Veneto 91, Basilicata con 74, per arrivare anche alla Valle d’Aosta dove è stata avviata la coltivazione sperimentale di un ettaro di canapa ( Canapa Industriale ) Essendo la canapa una pianta dai molteplici impieghi, il mercato si presenta frammentato a seconda del tipo di prodotto da commercializzare Intendiamo essere un B2B, quindi la nostra produzione sarà venduta essenzialmente all’ ingrosso 4 4

5 PEST analysis FATTORI POLITICI FATTORI ECONOMICI Politica fiscale oppressiva Mercato in forte espansione a livello nazionale, comunitario e mondiale : il lento tramonto dei combustibili fossili va di pari passo con la crescita della domanda di canapa Movimenti negli assetti politici che iniziano a considerare la canapa come risorsa-chiave Costi iniziali non particolarmente elevati Cambiamenti legislativi che agevolano la canapicoltura Spazio per crescere, con un numero di competitor non particolarmente elevato e associazioni di categoria che agevolano l’ ingresso di nuove startup (Assocanapa) Data la qualità della canapa italiana, ci sono importanti prospettive di esportazione FATTORI SOCIALI FATTORI TECNOLOGICI La canapicoltura è una storica eccellenza italiana Ricerca sempre più dedicata allo sviluppo di energie rinnovabili L’abbandono dei campi a causa del proibizionismo ha lasciato una gran quantità di terreni incolti che grazie alle proprietà della canapa saranno migliorati e riutilizzati(compresi gli 8 ettari che sfrutterà il progetto) Sempre più utilizzi della canapa sono resi possibili dalle nuove tecnologie (CBD farmaceutico, bioedilizia) 5 6

6 Descrizione della concorrenza Le principali aziende italiane che possono essere considerate nostre concorrenti (in quanto produttrici di olio e farina), in ordine di importanza a livello nazionale sono : 1 Delizie di Canapa Canapuglia 2 Assocanapa 3 Bottega della canapa 4 Sativa alimentari 5Trionfi-Honorati 6 HempFarm Italia 7 Dolcevita Cioccolateria 8 Sicilcanapa Va specificato che nella regione abruzzese la competizione è pressoché inesistente, quei pochi ettari coltivati (4 in totale) sono destinati a piccole produzioni non commercializzate o destinate alla produzione di fibra lunga utilizzata per tessuti e carta, prodotti non in concorrenza con i nostri.. 6 7

7 Punti di forza : Contratto di fornitura (già siglato) molto vantaggioso che ci consente di avere bassi costi iniziali. Assenza di manodopera diretta, produzione gestita interamente dai soci (risparmio sui costi di produzione) Giovane età dei componenti del progetto in grado di fornire le energie e la voglia di fare necessarie per la buona riuscita del progetto stesso Possibiltà di sfruttare bandi europei Accordo per macchinari specifici per lavorare la canapa, un asset decisamente raro per l’ attuale contesto produttivo italiano Punti di debolezza: Team con esperienza diretta non totalmente consolidata Alto investimento iniziale in macchinari Essendo un settore che punta sulla quantità e le economie di scala per produrre ricchezza, il progetto parte svantaggiato rispetto alle maggiori dimensioni di alcuni competitors 3.SWOT ANALYSIS 3. SWOT ANALYSIS 7 8

8 SWOT ANALYSIS (2) SWOT ANALYSIS (2) Opportunità : Grande varietà di derivati ottenibili : utilizzi alimentari, utilizzi farmaceutici, utilizzi per bioedilizia, utilizzi tessili, utilizzi energetici Essere il primo centro di trasformazione della canapa in Abruzzo, e uno dei pochi in Italia. Infatti a livello italiano sono pochissimi i centri di trasformazione con macchinari specifici, la maggior parte dei derivati alimentari viene trasformata adattando macchinari destinati ad altre produzioni (olio d’ oliva, farina di grano) Tra i Primi in Italia per la produzione di CBD (a partire dagli esercizi successivi al primo) Trend mondiale che individua nella canapa la risposta giusta alle problematiche globalmente più sensibili (energie rinnovabili, impatto ambientale, applicazioni mediche, produzione alimentare ecc..)Minacce: Le abitudini del consumatore italiano. Essendo un popolo molto legato alle tradizioni, siamo consumatori attenti soprattutto in campo alimentare, che preferiscono “andare sul sicuro” escludendo dalla propria dieta alimenti non convenzionali come può essere il nostro olio di canapa L’ opinione erroneamente diffusa che individua nella canapa una sostanza stupefacente (comunemente paragonata a droghe dagli effetti devastanti) nonostante sia una semplice pianta dai molteplici utilizzi benefici. 8 9

9 I PRODOTTI OFFERTI Caratteristiche salienti dei prodotti offerti Olio L’olio di semi di canapa è un alimento che si ricava per spremitura a freddo dei frutti della pianta di canapa, Canapa Sativa Può essere utilizzato per qualsiasi scopo alimentare Il seme di canapa è l’alimento vegetale con il più alto valore nutrizionale. Ha un contenuto di proteine pari al 20-25% Per l’individuo sano è consigliabile assumere 1 cucchiaino da the d’olio di canapa al giorno, tutto l’anno. Nell’individuo malato la dose minima è di 1 cucchiaio da tavola al giorno tutto l’anno e si può salire fino a 3 cucchiai al giorno come terapia di attacco (Omega 6/omega3 Essential Fatty Acid Ratio: The Scientific Evidence. Biomed Pharmacother Oct;56) L’olio di canapa rappresenta un rimedio basilare, cioè un alimento che per sua natura può ottimizzare la risposta del sistema immunitario sia nella prevenzione che nel trattamento delle malattie alla cui origine c’è la reazione infiammatoria E’ stato dimostrato che la somministrazione dell’olio di semi di canapa abbassa i livelli ematici di colesterolo e trigliceridi, diminuisce il grado di aggregazione piastrinica, è cardioprotettiva dopo un danno al miocardio ( The Scientific Evidence. Biomed Pharmacother Oct;56) E’ stato provato che l’assunzione di una dose giornaliera di quattro/cinque cucchiaini di olio di canapa, fa diminuire rapidamente gli eccessivi livelli nel sangue di colesterolo riducendo così il rischio di trombosi (Endocannabinoids: a new class of vascular vasoactive substances. Trends Pharmacol. Sci 1998; 55-8) 9 10

10 COMPOSIZIONE FRAZIONE GRASSA OLIO DI CANAPAOLIO D’OLIVA LIPIDI TOTALI99,599,9 GRASSI SATURI TOT514,4 GRASSI MONOINSATURI TOT 12,572,9 GRASSI POLINSATURI TOT.827,5 OMEGA 3180,99 OMEGA 6646,7 Scheda tecnica: Olio di Canapa VS Olio d’Oliva L’olio di canapa ha un odore e un sapore gradevole, e può essere utilizzato per condire l’insalata, la pasta, il pesce ed essere introdotto nell’uso quotidiano in sostituzione di altri oli, garantendo gusto ed un maggiore equilibrio nutrizionale, come testimonia il confronto di cui sopra 10 11

11 11 12 Farina La Farina di semi di Canapa è un alicamento perfettamente bilanciato nella composizione dei suoi nutrienti. Le proteine della canapa forniscono uno spettro di amminoacidi funzionale ed un valore nutrizionale superiore a quelli della soia e contribuiscono ad una dieta completa e bilanciata, soprattutto per l’alimentazione vegetariana o vegana Gli 8 amminoacidi essenziali sono nutrienti fondamentali per il nostro organismo indispensabili per la sintesi proteica; grazie alla presenza per il 28% di proteine la Farina di semi di Canapa contribuisce all’apporto nell’organismo di tutti gli 8 amminoacidi essenziali, una risorsa totalmente naturale La farina di semi di Canapa ha tutte le proprietà dei semi di canapa, è dunque un alicamento ricco di omega 3 e omega 6, acidi grassi importanti per il nostro organismo per le loro proprietà antiossidanti, che però non vengono sintetizzati nel nostro corpo ed è dunque fondamentale integrare con una corretta alimentazione. Una dieta sana dovrebbe prevedere l’apporto di acidi grassi in proporzioni bilanciate, infatti il rapporto il rapporto raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità fra omega 3 e omega 6 è di 1:3. Le abitudini alimentari odierne spesso portano ad un sbilanciamento, con la conseguente carenza soprattutto di omega 3. Nella Farina di semi di canapa questo equilibrio si attesta al rapporto ottimale, perciò introducendola nell’ambito di un’alimentazione sana e bilanciata, potremo contribuire a riportare questo importante rapporto ai valori ideali La farina proteica di canapa è ricca di fibre, calcio e potassio : FIBRE 20,7%. CALCIO 200mg / 100g POTASSIO 980mg / 100g

12 12 13 Paglie Residue Utilizzo in bio edilizia. Per quanto riguarda i materiali da costruzione naturali si può e si deve sviluppare una nuova edilizia più in sintonia con l’uomo e attenta all’ambiente. Il composto di calce e canapa può essere utilizzato per una varietà di esigenze di costruzione che spaziano dalla muratura portante a quella divisoria, per arrivare alla pavimentazione Oltre ad essere anche loro carbonio-negativi, i “biomattoni” hanno proprietà isolanti e capacità naturali di regolazione dell’umidità. La canapa unita alla calce garantisce un buon isolamento e minimizzazione dei ponti termici, recuperi passivi di calore da energia solare e sorgenti interne, tenuta all’aria esterna e ventilazione meccanica ad alta efficienza Il contributo di queste nuove costruzioni deriva essenzialmente dalla capacità di non immettere, ma di “sequestrare”, biossido di carbonio, ( per vivere, le piante convertono CO2 e acqua negli idrocarburi di cui esse sono costituite): questa componente inquinante viene sequestrata all’atmosfera e fissata nei tessuti delle piante essendo la canapa un’ottima fissatrice di CO2. Al netto delle emissioni di trasporto e lavorazione, un metro quadro di muratura in canapa e calce sequestra all’aria 35 chilogrammi di biossido di carbonio L'utilizzo della canapa permette di risparmiare il 90% di acqua in meno rispetto a quella necessaria nel caso del cemento e poco meno di un terzo di energia in più, coltivandola e producendola davanti al cantiere infatti si può ottenere la materia prima davvero a chilometro zero. Le nuove tecniche a basso impatto ambientale taglierebbero drasticamente i costi naturali dell'edilizia tradizionale che come riporta l'associazione nazionale del settore, si stima incidano per il 40% sui consumi di energia, il 30% sull'uso di risorse naturali e sulla produzione di rifiuti, il 20% sul consumo d'acqua causando il 40% delle emissioni di anidride carbonica

13 . Target Di clientela : Il nostro cliente-tipo sarà chiunque abbia a cuore la propria salute, quella della sua famiglia, e la salvaguardia dell’ ambiente. L’ attenzione delle persone per la salute e per la tutela ambientale e territoriale è un fenomeno in continua crescita da vent’ anni a questa parte Di mercato: Dal momento che il mercato di sbocco è così frazionato, è difficile ottenere informazioni precise, e di conseguenza, individuare un target in termini di quota di mercato ottenibile. La scarsa concorrenza a livello regionale, d’ altro canto, ci dà la sicurezza di essere i produttori d’ olio e farina più gradi d’ Abruzzo La produzione nazionale di olio ammonta a circa litri annui, con un valore economico di circa €. Il nostro obiettivo è quello di coprire circa l’ 1,25% della produzione nazionale Avendo la possibilità di garantire un’ altissima qualità, si può ambire a diventare il centro di trasformazione di riferimento per i coltivatori del centro Italia, che attualmente non possono fare altro che trasformare i semi con macchinari non appropriati Qualità Intendiamo coltivare i migliori semi di canapa in circolazione, delle qualità uso 31 e futura 75, le più indicate per la composizione biologica del terreno abruzzese 13 14

14 Naming e logo Entrambi i prodotti verranno riconosciuti e commercializzati sotto il brand “Antico Seme - Canapa industriale” 14 15

15 4. LA STRATEGIA I nostri saranno prodotti di alta qualità, qualità garantita dalla genuinità dei metodi di coltivazione (la canapa non necessita di antiparassitari e concimi chimici), dalla accurata selezione dei macchinari, e dalla bontà del seme selezionato Il prezzo di vendita dipenderà da prodotto a prodotto, restando sempre in linea con i prezzi di mercato. Abbiamo infatti intenzione di vendere la maggior parte della produzione all’ ingrosso (abbiamo già accordi con potenziali acquirenti) e di commercializzare direttamente la restante parte, rivolgendoci soprattutto ad erboristerie e creando un nostro sito web per la vendita online Disponendo di una grande capacità produttiva, che va ben oltre gli 8 ettari coinvolti ( kg di semi), è possibile lavorare il seme per terze entità, caricando un prezzo di 700 € alla tonnellata. Il team è già in contatto con partner che hanno assicurato altre 10 tonnellate di seme da lavorare Come accennato nell’ Executive Summary, intendiamo allargare progressivamente la gamma di prodotti offerti. Il primo derivato aggiuntivo che vorremmo includere nella gamma è il CBD, principio attivo estratto dalla pianta con molte applicazioni in campo farmaceutico. È particolarmente interessante per 2 ragioni : Essendo difficile da ottenere (è necessario attrezzare un laboratorio dal costo di euro circa), il suo prezzo di mercato si aggira attorno ai euro al kilo. Considerando che da un ettaro di canapa se ne possono estrarre 3 kg, e che abbiamo già 8 ettari, è sicuramente un’ occasione da cogliere In Italia c’e soltanto un’ azienda che estrae CBD, saremmo quindi tra i primi a livello nazionale ad andare incontro ad una domanda internazionale mai sazia 15 16

16 Prezzo di vendita Quale prodotto? Quantità per ettaro Prezzo al dettaglio Prezzo ingrosso Prezzo ingrosso Ricavi per ettaro dettaglio Ricavi per ettaro dettaglio Ricavi per ettaro ingrosso Ricavi per ettaro ingrosso Olio di canapa litri36 €/l25-30 €/l9.000 €6.250 € Farina420 kg9 €/kg6 €/kg5.040 €3.360 € Paglie Residue8.000 Kg/0,26 €/Kg/ € Lavorazione Seme di terzi750 Kg/0.70 €/kg/525 € Come illustra la tabella, sia per la farina che per l’ olio il margine di guadagno della vendita all’ ingrosso e quello della vendita al dettaglio varia sensibilmente. Per essere prudenti e non rischiare di E’ per questo motivo che intendiamo entrare lentamente e con prudenza anche nella vendita al dettaglio, commercializzando per il primo anno un totale di 100 litri d’olio (sui circa prodotti) 16 17

17 Alto speculazioneover chargepremiumPrezzo false economymedium valuehigh value Basso economygood pricesuper value Basse Alte Prestazioni 1 = Sicilcanapa 2 = Canapuglia 3 = Assocanapa A = Antico Seme A Posizionamento del prodotto In un’ ipotetica matrice di posizionamento con prezzo e qualità come variabili, Antico Seme andrebbe ad occupare una posizione competitiva, con un prezzo di vendita relativamente basso, e un livello qualitativo in linea con gli standard della concorrenza

18 Canale di vendita B2BB2C Oio di canapa 99,95%0,05% Farina 97,22%2,78% Paglie Residue 100%0% Canali di distribuzione:. Sia per la farina che Per l’ olio, abbiamo deciso di vendere la maggior parte all’ ingrosso, e il resto sarà commercializzato direttamente, attraverso la creazione di un sito internet apposito e la stipulazione di accordi commerciali con erboristerie e negozi Bio abruzzesi. Abbiamo deciso di puntare su questo tipo di clientela in quanto commercializzando olio e farina in punti vendita prettamente alimentari è difficile catturare l’ attenzione del consumatore Le paglie residue verranno vendute direttamente ad allevatori della zona e a aziende che si occupano di Bio- edilizia

19 E’ essenziale la presenza sui social network (facebook, twitter ecc), ma anche sul web in generale, è prevista infatti la creazione di un sito internet attraverso il quale sarà possibile anche acquistare direttamente i nostri prodotti Parteciperemo inoltre alle numerose fiere di settore che si tengono con scadenze più o meno bimestrali in tutta Italia. Inizialmente agiremo come semplici visitatori, appena avremo i fondi e i prodotti da promuovere, come partecipanti, con il nostro stand. Comunicazione 19 20

20 20 21 Partners potenziali Profili di collaborazione Hemp Farm ItaliaApprovvigionamento Seme ; possibile cliente per la trasformazione Colorado Hemp ProjectCommercializzazione CBD Negozio Bio SalernoCommercializzazione Olio e Farina EdilcanapaPossibile cliente Paglie Residue AssocanapaApprovvigionamento Seme ; Possibile cliente olio e farina IkhempApprovvigionamento seme ; Commercializzazione CBD Partners attuali Ruolo Bracco S.r.l,Fornitore macchinari e seme di terzi Sig. MelchiorreFornitore terreni e manodopera CanabruzzoAssociazione regionale, possibilità di formare un consorzio insieme per accedere a fondi perduti regionali 5. PARTNERSHIPS Occorre sottolineare che i partners potenziali sono già stati contattati e che nella maggior parte dei casi ci sono stati incontri lunghi e positivi

21 Il nostro obiettivo è quello di arrivare a vendere il 70% della produzione nel 2017, obiettivo realizzabile in quanto disponiamo già di accordi commerciali. 6. PLANNING % della produzione venduta Ricavi operativi Costi variabili (41.912) Margine diretto Costi fissi (14.500) EBITDA Ammortamenti(13.500) EBIT

22 22 23 Investimento Iniziale L’ importo necessario per iniziare L’ importo necessario per iniziare è stimato in €, che verranno impiegati nel modo seguente : Per rendere l’ idea del potenziale del progetto, ipotizzando di vendere il 100 % della produzione, e stimando un costo opportunità del capitale del 15 % : VAN = TIR = 12,8 % Costo iniziale macchinari53, 13 % Contratto di fornitura23,45 % Affitto capannone12,21 % Costi variabili11, 21 %


Scaricare ppt "1 1. 1. EXECUTIVE SUMMARY Antico Seme è una progetto che nasce con lo scopo di lavorare la canapa e commercializzarne I derivati Non ha ancora assunto."

Presentazioni simili


Annunci Google