La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto “Fisco e scuola” Agenzia delle Entrate e istituzioni scolastiche per diffondere la cultura della LEGALITA’ FISCALE Bologna, 3 luglio 2015.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto “Fisco e scuola” Agenzia delle Entrate e istituzioni scolastiche per diffondere la cultura della LEGALITA’ FISCALE Bologna, 3 luglio 2015."— Transcript della presentazione:

1 Progetto “Fisco e scuola” Agenzia delle Entrate e istituzioni scolastiche per diffondere la cultura della LEGALITA’ FISCALE Bologna, 3 luglio 2015

2 2 Progetto “Fisco e scuola” nasce il progetto “Fisco e Scuola” con la stipula della convenzione tra Agenzia delle Entrate e MIUR 6 maggio 2004 rinnovata l'Intesa tra Agenzia delle Entrate e Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Le due istituzioni confermano l'impegno a promuovere azioni tese a sviluppare nei giovani la cultura della legalità fiscaleIntesa 15 ottobre 2013

3 10 giugno 2015 Agenzia delle Entrate, Ministero dell’Università e della Ricerca, Corte dei Conti, Guardia di Finanza, Banca d’Italia, Consiglio di Presidenza della Giustizia tributaria, Unioncamere, Equitalia Spa, Abi, Apf, Fondazione per l’Educazione finanziaria e al risparmio, Fondazione Rosselli e Associazione Nazionale per lo Studio dei Problemi del Credito sottoscrivono la carta d’intenti “L’Educazione alla Legalità economica come elemento di Sviluppo e Crescita sociale” 3

4 Progetto “Fisco e scuola” in Emilia-Romagna Il 9 gennaio 2014 la Direzione regionale Emilia-Romagna ha rinnovato il Protocollo d’intesa con l’Ufficio Scolastico regionale per diffondere il tema della legalità e la conoscenza della materia fiscale Il protocollo d’intesa regionale

5 Il progetto “Fisco e Scuola” sul web Il sito internet regionale contiene:internet regionale le iniziative realizzate i progetti il materiale didattico l’elenco dei referenti

6 6 Il referente “Fisco&Scuola” è un importante punto di contatto tra il mondo della scuola e l’Agenzia delle Entrate, promuovendo la cultura fiscale e fungendo da supporto alle attività di formazione intraprese dagli insegnanti. In Emilia-Romagna i referenti “Fisco&Scuola” sono affiancati dai referenti della comunicazione L’elenco completo dei referenti è consultabile, oltre che sul sito internet regionale, anche nel depliant informativointernet regionaledepliant informativo Il referente del progetto

7 I NUMERI DEL PROGETTO 7

8 Anno scolastico 2014/ Studenti Classi 157 Iniziative 91

9 Le classi coinvolte 9

10 Le iniziative realizzate 10

11 Studenti coinvolti Reggio-Emilia 460 Bologna 644 Ravenna 217 Parma 148 Rimini 140 Ferrara 157 Piacenza 115 Forlì-Cesena 926 Modena 698 Bologna 644 Reggio-Emilia 460 Ravenna 217

12 Incontri congiunti Entrate-Territorio Modena – 24 classi delle scuole secondarie di primo grado modenesi Rimini – 1 classe dell’Istituto per Geometri di Novafeltria Bologna - 5 classi dell’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Crescenzi – Pacinotti” di Bologna Parma - 1 classe dell'Istituto Tecnico Statale per Geometri “Camillo Rondani” di Parma 12

13 FISCO E BAMBINI Gli strumenti di educazione alla legalità fiscale nelle scuole primarie 13

14 I bambini sono coinvolti con facili domande mirate a far scoprire che lo Stato è una grande famiglia che, come tale, ha: bisogni regole (che nel caso dello Stato si chiamano leggi) risorse per soddisfare i propri bisogni I più piccoli sono portati a riflettere sull’importanza di rispettare le regole e su quanto pagare le imposte sia strettamente legato anche alla loro vita quotidiana, dal servizio di scuolabus a quello della mensa scolastica, dall'illuminazione stradale alla pulizia dei giardini pubblici, ecc. 14

15 15 Il gioco di ruolo Alla classe viene distribuito il materiale per il gioco di ruolo (regole, scenario del gioco e schede personaggi). Alcuni cittadini, in rappresentanza della popolazione di Evadilandia, sono nell’Aula Magna del Comune, per un’assemblea indetta dal nuovo Sindaco. Devono esporre i problemi, formulare proposte e deliberare, con l’aiuto di 6 saggi e due funzionari dell’Agenzia, la legge di Stabilità.

16 16 Il gioco di ruolo – I flash Il sindaco è preoccupato. Eletto da pochi mesi si è subito reso conto della situazione catastrofica. Il suo obiettivo è quello di rilanciare l’economia della città, creare nuovi posti di lavoro e rimpinguare le casse comunali. Ma come? Non aumentando le tasse! Meglio passare la parola ai cittadini e quindi far decidere ai saggi Il dottor Tiberio Tributi, funzionario dell'Agenzia delle Entrate, spiega con grande professionalità il bilancio della città

17 17 Il gioco di ruolo – I flash I saggi sono pensierosi: aiuti alle imprese? Parchi pubblici? Sanità? Sicurezza? Dopo un’animata discussione, deliberano la legge, votata all'unanimità da tutti i cittadini Il sindaco, molto soddisfatto, rilascia interviste alle due giornaliste "Gianna Scrivani" e "Prima Pagina"

18 FISCO E RAGAZZI Gli strumenti di educazione alla legalità fiscale nelle scuole secondarie 18

19 Scuole Secondarie di primo grado 19 Con l’ausilio di slide viene introdotto il concetto di tasse e imposte e spiegato il ruolo dell’Agenzia delle Entrate. L'iniziativa ha l’obiettivo di sviluppare nei giovani studenti una coscienza civica, renderli partecipi e consapevoli dell'importanza di contribuire, ciascuno in base alla propria capacità reddituale, ai servizi necessari per la collettività

20 Scuole Secondarie di primo grado Dopo alcuni cenni sulla dichiarazione dei redditi gli studenti compilano il loro primo modello Unico. I giovani contribuenti imparano a calcolare il codice fiscale e il significato della progressività dell’imposizione fiscale. Il reddito di fabbricati è costituito dal possesso della camera (si dimezza se condivisa), quello da lavoro dipendente è dato dalla paghetta settimanale, oneri deducibili sono gli importi utilizzati per regali ad amici e parenti, l’acquisto di figurine o la pizza con amici. La dichiarazione termina con il calcolo dell’imponibile e dell’imposta. 20

21 21

22 22 Caccia al tesoro fiscale Tramite il gioco è stimolata la competizione ma anche la collaborazione degli studenti, all’interno del gruppo di cui fanno parte. Questo strumento consente ai ragazzi di mettere in pratica, divertendosi, le nozioni apprese I ragazzi partecipano a una “Caccia al tesoro” a squadre in cui gli argomenti precedentemente trattati sono ripresi con una serie d’attività: rebus, anagrammi, domande, puzzle e prove d’abilità.

23 Scuole secondarie di secondo grado 23 Lo spot “Chi evade tassa il tuo futuro” realizzato dalla Direzione Regionale, in collaborazione con l'Università di Bologna – Corso di laurea in Comunicazione Pubblica, Sociale e Politica, proiettato ai ragazzi delle scuole secondarie, è lo spunto per riflettere su cause e conseguenze dell’evasione fiscale e sull’importanza, per l’intera collettività, dell’azione di prevenzione e contrasto all’evasione fiscale svolta dall’Agenzia delle Entratespot

24 I PROGETTI 2015/

25 I progetti 2015/2016 Partecipazione di rappresentanti di Equitalia Centro ad alcuni incontri programmati negli istituti d’istruzione superiore Somministrazione di un’indagine mirata a conoscere la percezione degli adolescenti sulle tematiche della legalità e a rilevare l’impatto che le iniziative di diffusione della cultura contributiva hanno in termini di conoscenze, atteggiamenti e comportamenti relativi alla legalità fiscale Incontri riservati agli studenti del quinto anno degli Istituti per geometri dedicati ai passi da seguire per iniziare la loro futura attività, dall’apertura della partita Iva, al regime fiscale applicabile, alla modalità di pagamento delle imposte Concorso “Sostieni la legalità” 25


Scaricare ppt "Progetto “Fisco e scuola” Agenzia delle Entrate e istituzioni scolastiche per diffondere la cultura della LEGALITA’ FISCALE Bologna, 3 luglio 2015."

Presentazioni simili


Annunci Google