La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Carlo Peretto, Università di Ferrara Homo neanderthalensis e Homo sapiens Storia di una “successione”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Carlo Peretto, Università di Ferrara Homo neanderthalensis e Homo sapiens Storia di una “successione”"— Transcript della presentazione:

1 Carlo Peretto, Università di Ferrara carlo.peretto@unife.it Homo neanderthalensis e Homo sapiens Storia di una “successione”

2 7.000.0006.000.0005.000.0004.000.0003.000.0002.000.000 1.000.000 500.000100.00035.000 Sahelanthropus tchadensis Orrorin tugenensis Ardipithecus ramidus kadabba Australopithecus anamensis Australopithecu s bahrelgazhali Australopithecus africanus Australopithecus afarensis Lucy Ardipithecus ramidus ramidus Homo rudolfensis - Homo habilis Homo ergaster - Homo erectus Homo sapiens Homo antecessor Gran Dolina AragoSima de los Huesos Homo neanderthalensis Dmanissi SangiranZhoukoudian Homo erectus asiatici – Pitecantropi - Sinantropi Nariokotome Australopithecus garhi Paranthropus boisei Paranthropus robustus Homo georgicus Homo heidelbergensis Kenyanthropus platyops Uomo moderno Paranthropus aethiopicus Cro Magnon Millenium Man Età in anni Grotta Guattari La galleria degli antenati

3

4 Distribuzione dei neandertaliani

5 La Chapelle aux Saints, Francia

6

7 L’Uomo di Neandertal

8

9 Kebara

10 Osso ioide

11 150.000 100.000 50.000 Cro-Magnon (Francia) 33 000 Qafzeh (Israele) 92 000 Skhul (Israele) 100 000 Laetoli (Tanzania) 130 000 Zuttiyeh (Israele) 150 000 Cova Negra (Spagna) 100 000 Tabun (Israele) 120 000 Saccopastore (Italia) 120 000 Ehringsdorf (Germania) 120 000 Fontéchevade (Francia) 120 000 La Chaise, (Francia) 135 000 Omo Kibish (Etiopia) 120 000 Krapina (Croazia) 90 000 Shanidar (Iraq) 60 000 St. Césaire (Francia) 36 000 Homo sapiens Migrazione di Homo sapiens verso l’Europa Amud (Israele) 50 000 La Ferrassie (Francia) 40 000 Homo neanderthalensis 2 3 1 4 5 7 6 6 891011 12 13 14 15 16 17 2 3 4 5 1 7 816 17 10 15 12 11 13 9 14 18 Kebara (Israele) 60.000 18

12 Metodo levallois

13 L’uomo di Cro Magnon

14 Grande differenze compaiono con la diffusione in Europa dell’Uomo moderno L’arte mobiliare La musica Il decoro

15 L’arte parietale

16 Assieme ad un evidente rinnovamento tecnologico

17 e ad una ritualità funeraria più complessa

18 150.000 anni 40.000 anni neandertal sapiens Paleolitico superiore Musteriano I SEGNI scheggiatura laminare strumenti differenziati lavorazione osso strutture di abitato ocra e arte decoro musica diffusione rapida simbolismo sociale simbolismo estetico simbolismo religioso - a - aumento demografico - gruppi più numerosi - organizzazione sociale complessa - rafforzamento appartenenza gruppo - rafforzamento modalità controllo gruppo TUTTO CIO’ SOTTENDE

19 ETNIA Facilitazione dei percorsi sociali percorsi di identificazione e riti di iniziazione SEGNI Colore, forme, costumi, decoro, simboli, ritualità, ecc. tradizione e fissismo Assoluto comportamentale solidarietà sociale morale

20

21 Yemen Europa

22 biologia cultura tempo evoluzione Etnia, ossia la memoria di gruppo più competitiva di quella individuale e biologica

23 E l’uomo moderno si diffonde ovunque

24 Carlo Peretto, Università di Ferrara carlo.peretto@unife.it Homo neanderthalensis e Homo sapiens Storia di una “successione”


Scaricare ppt "Carlo Peretto, Università di Ferrara Homo neanderthalensis e Homo sapiens Storia di una “successione”"

Presentazioni simili


Annunci Google