La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Reggio Emilia, 8 settembre 2015 Luciano Rondanini 1 Diocesi di Reggio Emilia - Guastalla.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Reggio Emilia, 8 settembre 2015 Luciano Rondanini 1 Diocesi di Reggio Emilia - Guastalla."— Transcript della presentazione:

1 Reggio Emilia, 8 settembre 2015 Luciano Rondanini 1 Diocesi di Reggio Emilia - Guastalla

2  Le ragioni del curricolo  La struttura del curricolo  La dimensione pedagogico – educativa, orientativa, didattica  Il progetto formativo l’a. s – 2016 Luciano Rondanini 2

3 Condividere una comune piattaforma di lavoro che superi logiche individualistiche Costruire un orizzonte culturale in vista di un confronto permanente di tutti gli IdR della diocesi di Reggio Emilia -Guastalla Le ragioni del curricolo Luciano Rondanini 3

4 L’impianto complessivo è incentrato su: a.monoennio iniziale (3 anni) b.sette bienni (4 – 18 anni) c.monoennio conclusivo (19 anni) La struttura del curricolo 3 anni19 anni V elem. I media Luciano Rondanini 4

5 a.Dio e l’uomo b.la Bibbia e le fonti c.il linguaggio religioso d.I valori etici e religiosi Gli obiettivi di apprendimento e gli ambiti tematici Gli obiettivi di apprendimento e i contenuti disciplinari sono articolati in quattro aree: Luciano Rondanini 5

6 Il progetto di vita dell’alunno L’uomo custode del creato, costruttore di una “società aperta”, capace di vivere i valori dell’amore, del rispetto, dell’accoglienza nei vissuti quotidiani. La dimensione pedagogico-educativa la sfida di un “nuovo umanesimo” Luciano Rondanini 6

7 La risposta dell’IRC alle domande: “chi sono?”, “dove vado?”… deve fare parte del personale romanzo di formazione e aiutare ragazzi/e a capire la storia e il senso della vita. La dimensione orientativa dell’IRC Luciano Rondanini 7

8 a.Organizzazione per gruppi della classe b.Articolazione delle attività e delle esperienze di apprendimento in moduli didattici (durata 6-8 ore) c.Sviluppo di compiti di realtà d.Apprendimento reciproco (peer tutoring) L’innovazione didattica Conoscenze irrinunciabili come base di una didattica per competenze Luciano Rondanini 8

9 La sperimentazione del distretto di Guastalla incentrata su tre incontri prevede:  Un doppio ambiente di apprendimento  Il coinvolgimento diretto di tutti gli insegnanti (affidatari e specialisti) dall’infanzia alle superiori Il programma della formazione degli IdR a. s Luciano Rondanini 9

10 La formazione ordinaria prevede un incontro tra scuole per tutti gli IdR (affidatari e specialisti) dall’infanzia alla scuola secondaria di primo grado e un incontro per gli IdR dell’istruzione di secondo grado Luciano Rondanini 10

11 Da Francesco a… Francesco Laudato si’ Laudato si’ farà da sfondo alle attività e alle esperienze di apprendimento che verranno realizzate nel corso dell’anno. Luciano Rondanini 11


Scaricare ppt "Reggio Emilia, 8 settembre 2015 Luciano Rondanini 1 Diocesi di Reggio Emilia - Guastalla."

Presentazioni simili


Annunci Google