La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIOCLEZIANO (284-305) La riorganizzazione dell’impero.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIOCLEZIANO (284-305) La riorganizzazione dell’impero."— Transcript della presentazione:

1 DIOCLEZIANO ( ) La riorganizzazione dell’impero

2 Il dominato Deve combattere contro invasioni ai confini e vuole iniziare la riforma dello stato Affida perciò l’azione militare a Massimiano, suo amico Ritorna alle tradizioni religiose di Roma presentandosi come rappresentante di un dio in terra L’imperatore non è più un princeps (primo cittadino) ma un DOMINUS (signore, padrone), sacro e inaccessibile Palazzo di Spalato (Dalmazia)

3 La tetrarchia = governo di 4 SCOPO: garantire una valida amministrazione a tutti i territori dell’impero Risolvere il problema della successione evitando guerre civili COME: Divisione dell’impero fra due AUGUSTI (con sede a Milano e a Nicomedia) Ogni Augusto nomina un CESARE come collaboratore I tetrarchi: cinta esterna di San Marco a Venezia

4 La riorganizzazione dello stato 100 province 12 diocesi 4 prefetture Costanzo Cloro Galerio Massimiano Diocleziano

5 Politica finanziaria e fiscale Sistema fiscale molto duro che colpisce soprattutto i contadini liberi Imposte: IOGUM (che grava sui terreni)e CAPUT (che gravava sul “capo”) Contro l’inflazione il decreto sui prezzi (calmiere) Argenteo Un medico cura gli occhi di un paziente

6 Il sistema di difesa Truppe numerose e mobili per difendersi meglio: legioni più piccole Obbligatorio ai figli dei militari diventare soldati LIMITANEI: truppe di confine COMITATUS: truppe di manovra PALATINI: nel palazzo dell’imperatore da lui dipendenti

7 Condizione sociale Nuova classe dirigente: generali, funzionari Senato molto cambiato nella composizione (molti provinciali di importanti famiglie) nel potere (assai limitato o apparente), ma importante nel mantenere le tradizioni Classe dirigente sempre più ricca (evergetismo) La città consuma e non produce In campagna cresce la grande proprietà: i latifondi sono coltivati in parte da schiavi, in parte lasciati a pascolo e bosco e in parte affidati a lavoratori dipendenti (coloni), ex piccoli proprietari Condizione degli schiavi migliorano, quella dei contadini liberi peggiorano

8 Offensiva anticristiana Fallimento della tetrarchia Conclusione Galerio e Costanzo


Scaricare ppt "DIOCLEZIANO (284-305) La riorganizzazione dell’impero."

Presentazioni simili


Annunci Google