La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a. 2013-20141 Informatica applicata all’educazione a.a. 2013-2014 Corso.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a. 2013-20141 Informatica applicata all’educazione a.a. 2013-2014 Corso."— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

2 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Un computer, per poter elaborare dei dati, deve essere programmato in maniera adeguata. Informatica = Scienza dell’elaborazione automatica dell’informazione Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

3 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Informatica: dal francese, informatique – informat(ion) (automat)ique [termine coniato dall'ingegnere francese Philippe Dreyfus nel 1962] è la scienza che studia i metodi e le tecniche per il trattamento (acquisizione, memorizzazione, processamento, trasmissione) automatico delle informazioni tramite computer. Computer, o calcolatore elettronico: è una macchina che produce dati in uscita (output) sulla base delle informazioni che riceve in ingresso (input). Per un computer, sono input tanto i dati sui quali deve lavorare, quanto le istruzioni che deve eseguire per trasformare i dati in output. Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione INPUT (dati e istruzioni) OUTPUT COMPUTER

4 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a «L'informatica non riguarda i computer più di quanto l'astronomia riguardi i telescopi». Edsger W. Dijkstra Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

5 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Un problema è un quesito nel cui enunciato si forniscono i dati necessari per giungere, mediante calcoli o elaborazioni, alla soluzione richiesta nell'enunciato stesso

6 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Classe di problemi: è un problema nel cui enunciato almeno un dato è fornito in forma generica (parametro); Istanza di problemi: è un problema nel cui enunciato tutti i dati sono forniti tramite valori dati (costanti). Esempio: l'enunciato «calcolare l'area e il perimetro di un quadrato di lato L» rappresenta una classe di problemi; Esempio: «calcolare l'area e il perimetro di un quadrato di lato 6» e «calcolare l'area e il perimetro di un quadrato di lato 8» sono due delle istanze della stessa classe di problemi. In campo informatico non si cerca di risolvere singoli problemi, ma classi di problemi.

7 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Il metodo top down per trovare un procedimento di soluzione di un problema consiste nel partire dal problema stesso e nel riconoscere se questo è primitivo: in questo caso la soluzione sarà immediata. In caso contrario, il metodo consiste nell’individuare due o più problemi più semplici la cui soluzione equivale a trovare la soluzione al problema iniziale. Questo processo si dice di scomposizione del problema (iniziale) in sottoproblemi. Se uno o più prodotti della scomposizione non sono problemi primitivi, il processo di scomposizione viene iterato finché si ottengono solo problemi primitivi.

8 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

9 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

10 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Componenti della definizione di un linguaggio di programmazione: - un alfabeto - una sintassi - una semantica

11 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Componenti della definizione di un linguaggio di programmazione: - l’alfabeto è l’insieme di simboli su cui possono essere costruiti i termini e le frasi del linguaggio (lessico, parole chiave) - la sintassi definisce le frasi ben formate (regole grammaticali, sequenze valide di parole) - la semantica definisce il significato delle frasi ben formate I programmi per computer sono sequenze di frasi ben formate.

12 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Un algoritmo è un complesso di regole logiche e matematiche, una procedura automatica, cioè eseguibile da un essere non pensante (ad esempio un computer), definita attraverso una sequenza ordinata e finita di passi per risolvere un certo problema. Questo significa che dato un insieme di dati chiamato input (che possono essere numeri, caratteri o strutture più complesse) produce un certo output, ovvero un insieme di dati che seguendo certe regole può essere interpretato come una soluzione del problema.

13 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Caratteristiche di un algoritmo 1. definitezza delle azioni - ogni singola azione indicata nella procedura deve produrre un risultato definito, attraverso regole non ambigue; 2. eseguibilità delle istruzioni – ogni passo della procedura deve risultare effettivamente eseguibile, cioè, a differenza delle espressioni umane, non deve lasciare spazio a interpretazioni, ed essere eseguibile in un tempo finito; 3. determinismo – l’automa è un esecutore deterministico, quindi, per ogni passo da eseguire, non deve esserci incertezza nel passaggio alle azioni successive; 4. finitezza della procedura – la procedura deve essere costituita da passi discreti e la sua lunghezza deve essere finita; 5. terminazione (finitezza di calcolo) – l’esecuzione della procedura deve, prima o poi, terminare, cioè il numero delle azioni effettivamente compiute dalla procedura deve essere certo, anche se noi non lo conosciamo.

14 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

15 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Assegnazione Consente di assegnare a una variabile il valore: -di un’altra variabile -di una costante -del risultato di un’operazione aritmetica Es.a = b (significa a b) a = 44 a = a = b * 4 a = b + c a = a + 1

16 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Condizione Consente di eseguire un’istruzione tra una copia di istruzioni S1 e S2 in seguito al verificarsi (o meno) di una (condizione) – SE (condizione) ALLORA S1 ALTRIMENTI S2 Es. di condizionea = b a = 44 a > b

17 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Le strutture algoritmiche fondamentali sono tre: - Sequenza - Alternativa - Ripetizione

18 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

19 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

20 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

21 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione

22 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Una costante identifica una porzione di memoria il cui valore non cambia nel corso dell'esecuzione di un programma. Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Una variabile identifica una porzione di memoria destinata a contenere dei dati che possono essere modificati nel corso dell'esecuzione del programma. E’ identificata da un nome inventato dal programmatore.

23 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione ESERCIZI

24 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera prezzo unitario, quantità e percentuale di sconto relativa a una data merce e stampare l'importo, l'importo scontato e lo sconto

25 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inseriti da tastiera un numero di giorni, uno di ore, uno di minuti e uno di secondi, calcolare il numero di secondi corrispondente. Es.: Giorni=2, Ore=3, Minuti=23, Secondi=7 =

26 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Dopo aver letto da tastiera i voti di tre materie, calcolare e stampare il voto medio

27 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Acquisito da tastiera il lato di un quadrato, calcolare e stampare perimetro ed area

28 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inserito un numero da tastiera, se diverso da 0, stampare il suo quadrato, altrimenti stampare “uguale a 0”.

29 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inseriti due numeri da tastiera, stampare un messaggio per dire se sono uguali tra loro o diversi

30 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere un numero da tastiera e segnalare se è pari o dispari

31 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Per un servizio fotografico vengono offerte le seguenti tariffe: 1 euro a scatto più un fisso di 10 euro, oppure 2 euro a scatto. Inserito da tastiera il numero di scatti, stampare quale delle due tariffe risulta più conveniente.

32 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inseriti due numeri da tastiera, stamparli in ordine crescente

33 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inserito da tastiera un numero n, stampare i primi n numeri

34 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inserito da tastiera un numero positivo, stampare i suoi primi cinque multipli.

35 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare la lista e la somma dei primi n numeri, dove n è un numero positivo digitato da tastiera.

36 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Sommare i primi N numeri interi positivi (N digitato da tastiera) e scrivere il risultato Dati di Input: N (con N > 0) Dati di Output: S (somma dei primi N numeri) Pseudocodifica Inizio Leggi N I=0 S=0 Ripeti finché I <= N S=S+I I=I+1 Fine-Ripeti Stampa S Fine In linguaggio LOGO per somm :n assegna "i 0 assegna "s 0 ripeti :n [assegna "i :i + 1 assegna "s :s + :i] mostra :s fine

37 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Trovare quoziente e resto di una divisione intera per differenze successive (supponendo cioè di non disporre dell’operatore di divisione) Dati di Input: D, D1 (supponiamo d1>0) Dati di Output: Q, R (quoziente e resto)

38 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inseriti n numeri da tastiera (fine numeri = «FINE»), stamparne la somma e la media

39 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare la somma e la media dei primi 100 numeri

40 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare la somma e la media dei primi n numeri (n digitato da tastiera)

41 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Un appezzamento di terreno ha forma rettangolare e un secondo appezzamento di terreno ha forma quadrata. Acquisendo da tastiera le misure x,y per il lati del rettangolo e la misura z per il lato del quadrato, scrivere un algoritmo che sappia individuare e stampare qual è l’estensione maggiore tra i due appezzamenti di terreno.

42 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Vi sono tre appezzamenti di terreno di forma quadrata, diversi tra loro. Digitati tre dati numerici, corrispondenti rispettivamente ai lati dei tre appezzamenti di terreno, stampare qual è l’appezzamento di terreno più ampio.

43 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera le età di due fratelli, calcolare e stampare la differenza di età tra i due.

44 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera una serie di numeri (uno alla volta, quando viene digitata la parola FINE vuol dire che i numeri sono finiti); esaminare ogni numero digitato: se il numero è dispari va scartato, se il numero è pari va considerato; stampare la lista e la somma dei numeri pari digitati.

45 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inserite da tastiera le misure dei tre lati di un triangolo, stampare se sia scaleno, isoscele o equilatero.

46 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inseriti da tastiera tre numeri (diversi tra loro), stamparli in ordine crescente.

47 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Devo acquistare tre penne che hanno un costo unitario x e due matite di costo unitario y. Se ho a disposizione 7 € stampare una dicitura che dica se mi rimangono i soldi per comprarmi anche una gomma da 1,20 €?

48 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inseriti 5 numeri da tastiera, stampare il minore e il maggiore

49 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inseriti da tastiera n numeri, stampare il minore e il maggiore (FINE = fine numeri)

50 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Inseriti da tastiera n numeri, stampare soltanto quelli compresi tra 300 e 400, quelli compresi tra 1000 e 2000 e quelli maggiori di 5000 (condizione di fine numeri 99999).

51 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Supponendo di non disporre dell’operatore aritmetico della moltiplicazione, progettare un algoritmo che moltiplichi due numeri digitati da tastiera e stampi il risultato.

52 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Il quadrato di un numero N si può calcolare sommando i primi N numeri dispari; dato un numero n (digitato da tastiera), calcolare il suo quadrato (supponendo quindi di non disporre dell’operatore aritmetico della moltiplicazione)

53 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare la lista e la somma dei primi j multipli di n (dove j e n sono numeri digitati da tastiera)

54 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare la lista e la somma dei primi venti numeri pari.

55 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare la lista e la somma dei numeri pari compresi tra 100 e 1000 (100 e 1000 esclusi)

56 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Digitati tre numeri, calcolare e stampare la loro somma, la loro media e la dicitura “PARI” o “DISPARI” a seconda che la somma sia pari o dispari.

57 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare i multipli del numero 10 fino a 1000 (compreso).

58 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare i numeri pari multipli di 3 fino al numero 3000 (compreso).

59 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Digitato un numero N, stampare una dicitura che stampi se il numero è o non è un NUMERO PRIMO.

60 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera una serie indefinita di numeri (uno alla volta, quando viene digitata la parola ‘FINE’ vuol dire che i numeri sono finiti); i numeri possono essere sia positivi che negativi, e può essere digitato anche il numero 0. Alla fine della serie di numeri, stampare quante volte è stato digitato il numero 0, quante volte è stato digitato un numero positivo e quante volte è stato digitato un numero negativo.

61 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera una serie indefinita di numeri (uno alla volta, quando viene digitata la parola ‘FINE’ vuol dire che i numeri sono finiti); i numeri possono essere positivi, negativi e può essere digitato il numero 0. Stampare la somma dei numeri positivi e la media dei numeri negativi digitati.

62 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera una serie indefinita di numeri (uno alla volta, fino a quando viene digitata la parola FINE ); i numeri possono essere sia positivi che negativi. Stampare la media dei numeri positivi digitati.

63 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare i numeri compresi tra due numeri n1 e n2 digitati da tastiera (n1 ed n2 esclusi).

64 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare la lista, la somma e la media dei primi 50 multipli di n (dove n è un numero digitato da tastiera).

65 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera una serie indefinita di numeri interi positivi (uno alla volta, quando viene digitata la parola ‘FINE’ vuol dire che i numeri sono finiti). Alla fine della serie di numeri, stampare: - Quante volte è stato digitato un numero primo. - La somma di tutti i numeri digitati.

66 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Digitato un numero intero N (input), calcolare e stampare: - la somma dei primi 20 multipli di N - la media dei primi 30 multipli di N

67 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera una serie indefinita di numeri (uno alla volta, quando viene digitata la parola ‘FINE’ vuol dire che i numeri sono finiti). I numeri possono essere solo positivi. Stampare la lista dei numeri pari digitati e, alla fine, la somma e la media di tutti i numeri letti da tastiera.

68 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Digitati due numeri interi N1 e N2 (con N2 > N1), stampare: la lista di tutti i numeri pari compresi fra N1 e N2 la somma di tutti i numeri dispari compresi N1e N2 la somma di tutti i numeri (pari e dispari) compresi fra N1 e N2.

69 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera una serie indefinita di numeri interi positivi (uno alla volta, quando viene digitata la parola ‘FINE’ vuol dire che i numeri sono finiti). Alla fine della serie di numeri, stampare: - La somma e la media di tutti i numeri. - Quante volte è stato digitato un numero compreso tra 100 e 1000 (100 e 1000 inclusi). - Quante volte è stato digitato un numero compreso tra 5000 e (5000 e esclusi).

70 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Digitato un numero intero N (input), calcolare e stampare: - la somma di tutti gli interi compresi fra 1 e N (es:N=4 -> ) - il prodotto di tutti gli interi compresi fra 1 e N (es:N=4 ->1*2*3*4) - la media di tutti gli interi compresi tra 1 e N (es:N=4->( )/N)

71 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Digitati un numero n e la sua potenza p, calcolare la potenza p di n attraverso moltiplicazioni successive.

72 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera una serie indefinita di numeri interi positivi (uno alla volta, quando viene digitata la parola FINE vuol dire che i numeri sono finiti). Alla fine della serie di numeri, stampare se tra i numeri digitati sono più numerosi i pari o i dispari, o in uguale misura.

73 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Un anno è bisestile se il suo numero è divisibile per 4, con l'eccezione degli anni secolari (quelli divisibili per 100) che non sono divisibili per 400. Digitati tre numeri corrispondenti, rispettivamente, al giorno, mese e anno di una data, stampare un messaggio che contenga se la data è valida/non valida.

74 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera una serie indefinita di numeri (uno alla volta, quando viene digitata la parola FINE vuol dire che i numeri sono finiti); Stampare: - La somma di tutti i numeri pari; - La somma di tutti i numeri dispari; - La somma di tutti i numeri primi.

75 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Leggere da tastiera una serie indefinita di numeri (uno alla volta, quando viene digitato il numero vuol dire che i numeri sono finiti e il numero non va considerato); Ogni due numeri stampare la somma della coppia di numeri

76 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare i primi 20 numeri della cosiddetta serie di Fibonacci (ogni numero è la somma dei due precedenti) 0,1,1,2,3,5,8,13,21,34,55,89……………………………..

77 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Digitato un numero N, stampare tutti i numeri pari minori di N.

78 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare la lista, la somma e la media di una serie di numeri digitati da tastiera (fine numeri = FINE)

79 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Sia N un numero intero positivo digitato da tastiera, calcolare e stampare il numero dei suoi divisori. Se i divisori sono soltanto due stampare inoltre che il numero è primo.

80 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare la somma dei numeri pari da 2 a 100, quindi la somma dei numeri dispari da 1 a 99.

81 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Sia N un numero intero positivo digitato da tastiera, stampare la lista dei suoi divisori

82 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Sia N un numero intero positivo digitato da tastiera, calcolare e stampare il numero dei suoi divisori pari.

83 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Sia N un numero intero positivo digitato da tastiera, calcolare e stampare quanti numeri interi consecutivi bisogna sommare per raggiungerlo (o superarlo).

84 Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione Esercizio n. Stampare un messaggio che contenga le parole “SI’” oppure “NO”, a seconda che la somma dei primi venti numeri pari sia o no superiore a 450.


Scaricare ppt "Università degli Studi di Perugia 20/09/2015Informatica applicata all’educazione a.a. 2013-20141 Informatica applicata all’educazione a.a. 2013-2014 Corso."

Presentazioni simili


Annunci Google