La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VIII secolo a.c. Le città greche si organizzarono in una nuova forma di governo: LA POLIS.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VIII secolo a.c. Le città greche si organizzarono in una nuova forma di governo: LA POLIS."— Transcript della presentazione:

1

2 VIII secolo a.c. Le città greche si organizzarono in una nuova forma di governo: LA POLIS

3 COMPRENDEVA CITTA’CAMPAGNA

4 CITTA’ DOVE VIVEVANO I CITTADINI ERA FORMATA DA:

5 L’AGORA’ SI TROVA NELLA CITTA’ BASSA ED E’ LUOGO D’INCONTRO E DI DISCUSSIONE. INOLTRE NELL’AGORA’ SI SVOLGEVA IL MERCATO.

6 ACROPOLI E’ LA PARTE ALTA DELLA CITTA’, CIRCONDATA DA MURA.

7 PROBLEMI NELLE POLIS TERRITORIO POCO FAVOREVOLE AD ESSERE COLTIVATO CITTADINI CON DIVERSE IDEE POLITICHE NECESSITA’ DI AVERE BASI COMMERCIALI PER FAVORIRE IL COMMERCIO MARITTIMO

8 TRA IL IX E IL VII SECOLO LE POLEIS FONDARONO LE COLONIE

9 FURONO CHIAMATE MAGNA GRECIA Ossia GRANDE GRECIA

10

11 LE COLONIE GRECHE ERANO CITTA’ INDIPENDENTI AVEVANO : LINGUA TRADIZIONE RELIGIONE DELLA CITTA’ MADRE

12 LA MONETA Facilitava gli scambi Stabiliva il valore delle merci

13 LE CITTA’ GRECHE PIU’ IMPORTANTI FURONO: ATENE SPARTA

14 ATENE si affermò LA DEMOCRAZIA TUTTI GLI ATENIESI MASCHI E MAGGIORENNI POTEVANO ESSERE SCELTI PER FAR PARTE DEL CONSIGLIO CHE PROPONEVA LE LEGGI TUTTI GLI ATENIESI MASCHI E MAGGIORENNI POTEVANO ESSERE SCELTI PER FAR PARTE DEL CONSIGLIO CHE PROPONEVA LE LEGGI GLI ARCONTI, CIOE’ I CAPI DELL’ESERCITO VENIVANO ELETTI DAI CITTADINI GLI ARCONTI, CIOE’ I CAPI DELL’ESERCITO VENIVANO ELETTI DAI CITTADINI

15 LA SOCIETA’ ATENIESE CITTADINI METECEI SCHIAVI OSSIA TUTTI I CITTADINI LIBERI CHE POTEVANO PARTECIPARE AL GOVERNO DELLA CITTA’ OSSIA TUTTI I CITTADINI LIBERI CHE POTEVANO PARTECIPARE AL GOVERNO DELLA CITTA’ OSSIA GLI STRANIERI RESIDENTI IN CITTA’. ESSI PAGAVANO LE TASSE MA NON POTEVANO PARTECIPARE ALLA VITA POLITICA OSSIA GLI STRANIERI RESIDENTI IN CITTA’. ESSI PAGAVANO LE TASSE MA NON POTEVANO PARTECIPARE ALLA VITA POLITICA NON AVEVANO DIRITTI E POTEVANO ESSERE COMPRATI E VENDUTI NON AVEVANO DIRITTI E POTEVANO ESSERE COMPRATI E VENDUTI

16 LA VITA DELL’ AGORA’ I CONTADINI VENDEVANO : FRUTTA, VERDURA, MIELE

17 VITA QUOTIDIANA AD ATENE I RAGAZZI LE RAGAZZE I DIVERTIMENTI

18 I RAGAZZI PRIMA EDUCAZIONE IN FAMIGLIA A SETTE ANNI: ANDAVANO A SCUOLA IMPARAVANO A LEGGERE E SCRIVERE PRATICAVANO MUSICA, DANZA E SPORT A SETTE ANNI: ANDAVANO A SCUOLA IMPARAVANO A LEGGERE E SCRIVERE PRATICAVANO MUSICA, DANZA E SPORT A QUATTORDICI ANNI POTEVANO: CONTINUARE A STUDIARE IMPARARE UN MESTIERE A QUATTORDICI ANNI POTEVANO: CONTINUARE A STUDIARE IMPARARE UN MESTIERE A DICIOTTO ANNI: ENTRAVANO A FAR PARTE DELL’ESERCITO

19 LE RAGAZZE VIVEVANO NEL GINECEO PARTE DELLA CASA RISERVATA ALLE DONNE PARTE DELLA CASA RISERVATA ALLE DONNE VENIVANO EDUCATE AD ESSERE: MOGLI OBBEDIENTI BRAVE DONNE DI CASA BUONE MADRI VENIVANO EDUCATE AD ESSERE: MOGLI OBBEDIENTI BRAVE DONNE DI CASA BUONE MADRI NON IMPARAVANO A LEGGERE E SCRIVERE A SEI SETTE ANNI IL PADRE SCEGLIEVA IL MARITO LE DONNE ATENIESI POTEVANO USCIRE SOLO SE ACCOMPAGNATE DA UN UOMO O DA UN’ ANZIANA LE DONNE ATENIESI POTEVANO USCIRE SOLO SE ACCOMPAGNATE DA UN UOMO O DA UN’ ANZIANA

20 I DIVERTIMENTI I BAMBINI E LE BAMBINE GIOCAVANO CON GIOCAVANO CON BAMBOLE ANIMALI DI LEGNO O DI CRETA ANIMALI DI LEGNO O DI CRETA PALLA CERCHIO TROTTOLA NASCONDINO

21 SPARTA OLIGARCHIA GOVERNO DI POCHI GLI SPARTIATI A TRENT’ANNI FORMAVANO L’ASSEMBLEA DEI CITTADINI A TRENT’ANNI FORMAVANO L’ASSEMBLEA DEI CITTADINI ERANO GLI UNICI AD AVERE DIRITTI CHE AVEVA IL COMPITO DI ELEGGERE IL CONSIGLIO DEGLI ANZIANI CHE GOVERANAVA LA CITTA INSIEME A DUE RE CHE AVEVA IL COMPITO DI ELEGGERE IL CONSIGLIO DEGLI ANZIANI CHE GOVERANAVA LA CITTA INSIEME A DUE RE

22 LA SOCIETA’ A SPARTA SPARTIATI PERIECI ILOTI GOVERNAVANO LA CITTA’ E PRESTAVANO SERVIZIO NELL’ESERCITO GOVERNAVANO LA CITTA’ E PRESTAVANO SERVIZIO NELL’ESERCITO SI DEDICAVANO: AL COMMERCIO; ERANO OBBLIGATI A PARTECIPARE ALLE GUERRE COME SOLDATI; NON FACEVANO PARTE DEL GOVERNO SI DEDICAVANO: AL COMMERCIO; ERANO OBBLIGATI A PARTECIPARE ALLE GUERRE COME SOLDATI; NON FACEVANO PARTE DEL GOVERNO NON AVEVANO DIRITTI; COLTIVAVANO LE TERRE DEGLI SPARTIATI; NON PARTECIPAVANO AL GOVERNO; NON VENIVANO ADDESTRATI ALLA GUERRA

23 VITA QUOTIDIANA A SPARTA I RAGAZZI A SETTE ANNI VENIVANO AFFIDATI AGLI EDUCATORI: LEGGERE E SCRIVERE STUDIAVANO MUSICA E DANZA IMPARAVANO LA FATICA E LE PRIVAZIONI EDERANO PRONTI PER LA GUERRA MANGIAVANO ZUPPA DI VERDURE “IL BRODO NERO” RISPETTAVANO GLI ANZIANI E CAMMINAVANO AD OCCHI BASSI E STAVANO IN SILENZIO

24 LE RAGAZZE VIVEVANO IN FAMIGLIA FINO A ANNI IMPARAVANO A: TESSERE FILARE DANZA E CANTO SCRITTURA IMPARAVANO A: TESSERE FILARE DANZA E CANTO SCRITTURA FACEVANO GINNASTICA PER POTER AVERE UN CORPO FORTE A 13 ANNI SI SPOSAVANO DOPO UNA FINTE LITE LO SPOSO RAPIVA LA SPOSA E LA PORTAVA A CASA SUA AFFIDANDOLA ALLE DONNE ANZIANE DOPO UNA FINTE LITE LO SPOSO RAPIVA LA SPOSA E LA PORTAVA A CASA SUA AFFIDANDOLA ALLE DONNE ANZIANE LE DONNE SPARTIATE ERANO MOLTO RISPETTATE

25 I PERSIANI Le Poleis e i Persiani

26 I PERSIANI FURONO SEMPRE DOMINATI DA ALTRI POPOLI nel 550 a.c. CON IL RE CIRO, RAGGIUNSERO L’INDIPENDENZA CON IL RE CIRO, RAGGIUNSERO L’INDIPENDENZA IN TRENT’ANNI I PERSIANI FORMARONO UN IMPERO IN TRENT’ANNI I PERSIANI FORMARONO UN IMPERO OGNI ANNO LE POPOLAZIONI DELLE PROVINCIE DOVEVANO DARE AL GOVERNO: DENARO PRODOTTI AGRICOLI SOLDATI IN CAMBIO POTEVANO MANTENERE LA LORO LINGUA, LA RELIGIONE E LE TRADIZIONI

27 Le colonie greche NON ACCETTARONO IL DOMINIO PERSIANO NON ACCETTARONO IL DOMINIO PERSIANO CHIESERO AIUTO ALLE CITTA’ MADRE INIZI0’ UN PERIODO DI GUERRE: L’ESERCITO PERSIANO INVASE LA GRECIA E ASSEDIO’ ATENE LE POLEIS GRECHE SI ALLEARONO E RIUSCIRONO A RESPINGERE I PERSIANI

28 LA GUERRA TRA ATENE E SPARTA ATENE V sec a.c. VOLEVA ESPANDERE LA SUA INFLUENZA COSI’ DICHIARO’ GUERRA A VOLEVA ESPANDERE LA SUA INFLUENZA COSI’ DICHIARO’ GUERRA A SPARTA Guerra che durò trent’anni e che si concluse con la sconfitta di Atene

29 ERA FORMATO DALLA FALANGE OSSIA UN ESERCITO A PIEDI, CON ARMATURA PESANTE

30 LA FORZA DELL’ ESERCITO DI ATENE STAVA NELLA FLOTTA, FORMATA DA NAVI PICCOLE, AGILI, TRIREMI

31 LE MURA DELLA CITTA’ DI ATENE FURONO ABBATTUTE AL POSTO DEI GOVERNANTI ATENIESI CI FURONO I TIRANNI CHE GOVERNAVANO SENZA L’APPROVAZIONE DEL POPOLO AL POSTO DEI GOVERNANTI ATENIESI CI FURONO I TIRANNI CHE GOVERNAVANO SENZA L’APPROVAZIONE DEL POPOLO

32 A nord della Grecia vivevano i MACEDONI MACEDONI Popolazione indoeuropea che parlava la lingua Greca I MACEDONI diventò Re dei Macedoni Voleva unire sotto il suo governo tutte le città della Grecia

33 RIUSCI’ IN POCHI ANNI NEL SUO OBIETTIVO Ma nel 338 a.c. FU ASSASSINATO FU ASSASSINATO Padre di ALESSANDRO MAGNO

34 FIGLIO DI FILIPPO II DIVENTO’ RE DEI MACEDONI A 20 ANNI

35 ALESSANDRO MAGNO (Magno= grande) PREPARO’ UNA SPEDIZIONE CONTRO I PERSIANI CONQUISTO’ IN POCHI I TERRIORI PERSIANI E L’EGITTO ORGANIZZO’ UN VASTO IMPERO CERCANDO DI RISPETTARE LE TRADIZIONI DEI POPOLI CONQUISTATI

36 ALESSANDRO MAGNO VOLEVA FONDERE I DUE POPOLI: - GRECI - PERSIANI VOLEVA FONDERE I DUE POPOLI: - GRECI - PERSIANI FAVORI’ I MATRIMONI MISTI. SPOSO’ UNA PRINCIPESSA PERSIANA FAVORI’ I MATRIMONI MISTI. SPOSO’ UNA PRINCIPESSA PERSIANA Mori’ giovane (30 anni) DOPO LA SUA MORTE, IL POTERE PASSO’ AI GENERALI DEL SUO ESERCITO MA SUCCESSIVAMENTE L’IMPERO FU DIVISO IN TANTI PICCOLI REGNI

37

38 L’ELLENISMO ALESSANDRO MAGNO AVREBBE VOLUTO CHE TUTTI I POPOLI DEL SUO IMPERO AVESSERO LA STESSA IMPORTANZA MA NON FU COSI’ I GRECI EBBERO GLI INCARICHI PIU’ IMPORTANTI

39 QUIZ 1) TUTTI I POPOLI DELL’IMPERO MACEDONE EBBERO LA STESSA IMPORTANZA FALSO 2) LA LINGUA GRECA DIVENTO’ COMUNE A TUTTI I POPOLI VERO 3) LA CULTURA GRECA SI DIFFUSE IN TUTTI IN TUTTI I TERRITORI DELL’IMPERO VERO

40 5) ALESSANDRO MAGNO FU DETTO MAGNO, CIOE’ GRANDE VERO 6) ALESSANDRO’ NON VOLEVA I MATRIMONI MISTI FALSO FILIPPO II FU IL FIGLIO DI ALESSANDRO MAGNO FALSO

41 IL GRECO DIVENNE LA LINGUA COMUNE A TUTTE LE POPOLAZIONI SI DIFFUSE LA CULTURA GRECA FONDENDOSI CON ALTRE CULTURE L’ELLENISMO

42 DALL’INCONTRO TRA: I GRECI ALTRI POPOLI DELL’IMPERO MACEDONE ALTRI POPOLI DELL’IMPERO MACEDONE NACQUE LA CIVILTA’ ELLENISTICA

43 NELLA LA CIVILTA’ ELLENISTICA ISTRUZIONE EDUCAZIONE ERANO IMPORTANTISSIME ALESSANDRIA D’EGITTO FU LA PRIMA CITTA’ FONDATA DA ALESSANDRO MAGNO E DIVENTO’ IL CENTRO DI STUDI PIU’ IMPORTANTE

44 LA SCUOLA PUBBLICA LIVELLO ELEMENTARE SECONDO LIVELLO TERZO LIVELLO SI INSEGNAVA A LEGGERE E A SCRIVERE CON IL MAESTRO DETTO “GRAMMATICO” SI STUDIAVANO I TESTI DI IMPORTANTI AUTORI GRECI; PALESTRA SI IMPARAVA L’ARTE DEL PARLARE, CIOE’ LA CAPACITA’ DI USARE LA PAROLA IN MODO CONVINCENTE

45 RELIGIONE I GRECI ERANO POLITEISTI GLI DEI ERANO: CREDEVANO IN TANTI DEI IMMORTALI SIMILI AGLI ESSERI UMANI: NELL’ASPETTO; NEL CARATTERE SIMILI AGLI ESSERI UMANI: NELL’ASPETTO; NEL CARATTERE

46 ZEUS DIO DEL CIELO E PADRONE DEL FULMINE SPOSATO CON HERA DIO DEL CIELO E PADRONE DEL FULMINE SPOSATO CON HERA

47 HERA MOGLIE DI ZEUS E PROTETTRICE DELLE NASCITE

48 ESSI VIVEVANO SUL MONTE OLIMPO

49 POSEIDONE DIO DEL MARE SEMPRE ARMATO DEL TRIDENTE VIVEVA NEL FONDO DELL’OCEANO DIO DEL MARE SEMPRE ARMATO DEL TRIDENTE VIVEVA NEL FONDO DELL’OCEANO

50 ADE GOVERNAVA IL REGNO DEI MORTI, NELLA PROFONDITA’ DELLA TERRA GOVERNAVA IL REGNO DEI MORTI, NELLA PROFONDITA’ DELLA TERRA

51 DEMETRA DEA DELL’AGRICOLTURA, FACEVA CRESCERE LA VEGETAZIONE

52 APOLLO DIO DELLA MUSICA, DEI POETI E DELLA MEDICINA. ERA SAGGIO E GIUSTO DIO DELLA MUSICA, DEI POETI E DELLA MEDICINA. ERA SAGGIO E GIUSTO

53 AFRODITE DEA DELLA BELLEZZA E DELL’AMORE


Scaricare ppt "VIII secolo a.c. Le città greche si organizzarono in una nuova forma di governo: LA POLIS."

Presentazioni simili


Annunci Google