La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Daniela Bertocchi Materiali autentici Materiali semplificati I tipi Le fonti Lutilizzo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Daniela Bertocchi Materiali autentici Materiali semplificati I tipi Le fonti Lutilizzo."— Transcript della presentazione:

1 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Daniela Bertocchi Materiali autentici Materiali semplificati I tipi Le fonti Lutilizzo

2 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Caratteristiche materiali oggetti di uso comune possono essere usati per ricostruire un contesto, per vari tipi di azione immagini : possono essere usati per rappresentare e nominare testi: orali registrati e scritti, su supporti diversi; ipermedia / codici iconico di segni (convenzionale) linguistico (in una sola lingua o in più lingue) pluricodice funzione pratica, di azione quotidiana informativa, referenziale, di intrattenimento didattica

3 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Nella classe di lingue Materiale composto da realia, immagini, film (spezzoni) per contestualizzazione e interazione anche ludica Materiale per il fissaggio e la memorizzazione Materiale per compiti differenziati

4 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Quali materiali per quali scopi (1) Contestualizzazione iniziale Gioco del che cosa cè Materiali per drammatizzazione/mi mo Collage di immagini; cassette con repertorio di rumori Cartoline a taglio irregolare

5 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Quali materiali per quali scopi (2) Battaglia navale Carte geografiche Vignette per ricostruire storie Musica registrata e parole della canzone Per esercitare lettere e numeri Per giocare al Dovè? Dove si trova? Da imparare come momento finale del lavoro

6 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Testo 1 Ancona nel Medioevo Nel dodicesimo secolo Ancona divenne una repubblica marinara indipendente, racchiusa all'interno della cinta di mura romane. Tra il Duecento e il Trecento la città attraversò un periodo di grande sviluppo, diventando il secondo porto dell'Adriatico, dopo Venezia: il commercio si svolgeva soprattutto con la penisola balcanica e l'Oriente, verso cui Ancona esportava tessuti prodotti dalle botteghe artigiane locali o importati da Firenze. Già alla fine del 1100 Ancona coniava monete. Ebrei, Greci, Ragusei (di Ragusa, oggi Dubrovnik), Francese, Tedeschi, Fiamminghi, poi Turchi si stabilirono ad Ancona e nel Trecento furono costruite nuove mura per racchiudere i quartieri sorti fuori dalle mura romane.

7 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Testo 2 Sulla luna in jeep: alla scoperta del grande Etna In siciliano lo chiamano Mongibello. La seconda parte di questa parola proviene dall'arabo djebel, che significa "montagna: quindi "Monte Montagna". Così viene definito l'Etna, a sottolineare l'unicità e il rispetto quasi sacro dovuto a questo angolo di Sicilia che si stacca dal mare per raggiungere i cieli e accarezzarli con bianche pennellate di vapore. Salire sull'Etna è un'esperienza piena di emozioni. E anche di avventura, perché quel che compare davanti agli occhi del visitatore che raggiunge la cima è davvero inaspettato. Nonostante il suo cappuccio sbuffante si scorga da gran parte della Sicilia e la tranquilla ferrovia circumetnea gli giri tutto attorno - permettendo così di prendere confidenza con la "montagna"- nessuno si immagina realmente quello che c'è lassù. Tra pennacchi di fumo e vapori capriccioso, che si levano da un inseguirsi di dune nere e valli rossastre, si apre una panorama straordinariamente più vario di quel che si aspetterebbe: uno scenario inatteso, enorme e corrucciato. Sembra allora che sia bastato un breve tragitto in jeep per essere d'un colpo catapultati sulla luna.

8 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Testo 3 La torre di Pisa I lavori di costruzione iniziarono nel Poco tempo dopo che la torre era stata iniziata, un cedimento del suolo la fece inclinare pericolosamente. C'era stato un clamoroso errore nel valutare la dimensione delle fondazioni! I lavori si fermarono, ma dopo anni di incertezze e discussioni fu deciso di terminarla ugualmente correggendo un poco l'inclinazione. La decisione era temeraria: l'esperienza e la tradizione consigliavano piuttosto di demolirla e di ricominciarla perfettamente verticale come ogni solido e sicuro edificio. Chi aveva capito che, nonostante l'inclinazione, la torre sarebbe rimasta in piedi? Non lo sappiamo; sappiamo solo che aveva intuito una legge fondamentale dell'equilibrio dei corpi- quella del baricentro - che gli scienziati hanno chiarito molti secoli dopo. Il baricentro Ogni corpo è formato da un'infinità di molecole ognuna delle quali ha una massa e un peso. Per comodità si puòperò considerare che il peso di un corpo sia concentrato in un solo punto: il baricentro o centro del peso. Se il corpo ha una forma geometrica regolare e la sua massa è omogenea, come nel caso di un mattone, il baricentro corrisponde al centro geometrico della figura. Se il corpo è invece irregolare il baricentro va ricercato sperimentalmente.

9 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Difficoltà di comprensione e di apprendimento dal testo (1) Lettore –atteggiamenti –"enciclopedia" –conoscenze linguistiche –capacità di lettura "di base" –capacità inferenziali –memorizzazione –ristrutturazione concettuale –strategie di lettura/ apprendimento altro

10 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Difficoltà di comprensione e di apprendimento dal testo (2) difficoltà linguistiche: – lessicali – sintattiche complessità della struttura del testo densità informativa non esplicitazione delle relazioni tra informazioni altro

11 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Testi autentici trattati? problematizzazione contestualizzazione ("organizzatori anticipati") focalizzazione ("compito" specifico) facilitazione attraverso esemplificazioni, elementi narrativi, ecc. trattamento linguistico del testo applicazione (come aspetto simmetrico alla problematizzazione) sviluppo di strategie di autocontrollo dell'apprendimento

12 Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia In rete per…


Scaricare ppt "Daniela Bertocchi- GISCEL Lombardia Daniela Bertocchi Materiali autentici Materiali semplificati I tipi Le fonti Lutilizzo."

Presentazioni simili


Annunci Google