La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IE – INNOVAZIONE ENERGETICA Progetto di educazione ambientale Scuola primaria «Gianni Rodari» Briona (No) Istituto Comprensivo «P. Fornara» Carpignano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IE – INNOVAZIONE ENERGETICA Progetto di educazione ambientale Scuola primaria «Gianni Rodari» Briona (No) Istituto Comprensivo «P. Fornara» Carpignano."— Transcript della presentazione:

1 IE – INNOVAZIONE ENERGETICA Progetto di educazione ambientale Scuola primaria «Gianni Rodari» Briona (No) Istituto Comprensivo «P. Fornara» Carpignano Sesia In collaborazione con LEGAMBIENTE PIEMONTE E VALLE D’AOSTA Relatrici: Ins. Manzini Sara Ins. Uglioni Federica

2 Proposto e svolto in collaborazione con LEGAMBIENTE Stretta collaborazione tra scuola e famiglie

3 Docenti coinvolte: De Paoli Patrizia Manzini Sara Pollo Sofia Uglioni Federica L’esperienza didattica è stata sperimentata in tutte le classi della scuola

4 DISCIPLINE COINVOLTE  ITALIANO  LINGUA INGLESE  STORIA  GEOGRAFIA  MATEMATICA  SCIENZE  MUSICA  ARTE E IMMAGINE  EDUCAZIONE FISICA  TECNOLOGIA TEMATICHE TRASVERSALI  CULTURA SCUOLA – PERSONA  PROFILO DELLO STUDENTE  CURRICOLO VERTICALE  DIDATTICA PER COMPETENZE  AMBIENTE DI APPRENDIMENTO  VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE  CITTADINANZA E COSTITUZIONE  INCLUSIONE  COMPETENZE DIGITALI  COMUNITA’ EDUCATIVA E PROFESSIONALE L’ESPERIENZA SI E’ SVILUPPATA PER LA DURATA DI UN INTERO ANNO SCOLASTICO

5 IN12 AUTONOMIA E RESPONSABILITA’ BENE COMUNE COMPIMENTO DEL LAVORO CONOSCENZE SCIENTIFICO – TECNOLOGICHE E PENSIERO RAZIONALE SPAZIO - TEMPO NOZIONI DI BASE E NUOVI APPRENDIMENTI STILE DI VITA E CONVIVENZA CIVILE SPIRITO D’INIZIATIVA CAMPI ESPRESSIVI ANALISI DI SE’

6 lo studente è in grado di affrontare in autonomia e con responsabilità le situazioni di vita tipiche della propria età, riflettendo ed esprimendo la propria personalità in tutte le sue dimensioni; orienta le proprie scelte in modo consapevole, rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità; si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri; le sue conoscenze scientifico-tecnologiche gli consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di verificare l’attendibilità. Il possesso di un pensiero razionale gli consente di affrontare problemi e situazioni sulla base di elementi certi e di avere consapevolezza dei limiti delle affermazioni che riguardano questioni complesse che non si prestano a spiegazioni univoche; si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti e fenomeni; possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo; ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita; assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile, ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc.; dimostra originalità e spirito di iniziativa; si assume le proprie responsabilità e chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede; in relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento, si impegna in campi espressivi che gli sono congeniali; é disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti. RIFERIMENTI ALLE PARTI DEL TESTO DELLE INDICAZIONI IN12

7 COMPETENZE DI CITTADINANZA IMPARARE AD IMPARARE PROGETTARE COLLABORARE E PARTECIPARE RISOLVERE PROBLEMI AGIRE IN MODO AUTONOMO E RESPONSABILE COMUNICARE O COMPRENDERE MESSAGGI INDIVIDUARE COLLEGAMENTI E RELAZIONI ACQUISIRE ED INTERPRETARE L’INFORMAZIONE

8 Imparare ad imparare: organizzare il proprio apprendimento, individuando, scegliendo ed utilizzando varie fonti e varie modalità di informazione e di formazione (formale, non formale ed informale), anche in funzione dei tempi disponibili, delle proprie strategie e del proprio metodo di studio e di lavoro. Progettare: elaborare e realizzare progetti riguardanti lo sviluppo delle proprie attività di studio e di lavoro, utilizzando le conoscenze apprese per stabilire obiettivi significativi e realistici e le relative priorità, valutando i vincoli e le possibilità esistenti, definendo strategie di azione e verificando i risultati raggiunti. Comunicare o comprendere messaggi di genere diverso (letterario, tecnico) e di complessità diversa, trasmessi utilizzando linguaggi diversi (verbale, simbolico, ecc.) mediante diversi supporti (cartacei, informatici e multimediali) Collaborare e partecipare: interagire in gruppo, comprendendo i diversi punti di vista, valorizzando le proprie e le altrui capacità, gestendo la conflittualità, contribuendo all’apprendimento comune ed alla realizzazione delle attività collettive, nel riconoscimento dei diritti fondamentali degli altri. Agire in modo autonomo e responsabile: sapersi inserire in modo attivo e consapevole nella vita sociale e far valere al suo interno i propri diritti e bisogni riconoscendo al contempo quelli altrui, le opportunità comuni, i limiti, le regole, le responsabilità. Risolvere problemi: affrontare situazioni problematiche costruendo e verificando ipotesi, individuando le fonti e le risorse adeguate, raccogliendo e valutando i dati, proponendo soluzioni utilizzando, secondo il tipo di problema, contenuti e metodi delle diverse discipline. Individuare collegamenti e relazioni: individuare e rappresentare, elaborando argomentazioni coerenti, collegamenti e relazioni tra fenomeni, eventi e concetti diversi, anche appartenenti a diversi ambiti disciplinari, e lontani nello spazio e nel tempo, cogliendone la natura sistemica, individuando analogie e differenze, coerenze ed incoerenze, cause ed effetti e la loro natura probabilistica. Acquisire ed interpretare l’informazione: acquisire ed interpretare criticamente l'informazione ricevuta nei diversi ambiti ed attraverso diversi strumenti comunicativi, valutandone l’attendibilità e l’utilità, distinguendo fatti e opinioni. COMPETENZE DI CITTADINANZA

9 COMPETENZEATTIVITA’ IMPARARE AD IMPARARE Leggere, svolgere ricerche e studiare con il supporto di libri, riviste, internet e materiali video PROGETTARE Progettazione di video a tema, presentazioni fotografiche, recite, manufatti e cartelloni murali COMUNICARE E COMPRENDERE I MESSAGGI Realizzazione di video a tema, presentazioni fotografiche, recite, manufatti e cartelloni murali COLLABORARE E PARTECIPARE Realizzazione di attività e giochi in piccoli e grandi gruppi e/o a classi aperte AGIRE IN MODO AUTONOMO E RESPONSABILE Partecipare in modo consapevole e proficuo ad attività individuali, di gruppo in ambito scolastico ed extrascolastico RISOLVERE PROBLEMI Destreggiarsi cercando di trovare soluzioni a diverse situazioni problematiche riguardanti l’inquinamento ed il risparmio energetico a scuola e a casa (compito di realtà) INDIVIDUARE COLLEGAMENTI E RELAZIONI Assumere impegni sia a casa che a scuola per acquisire nuovi stili di vita e combattere l’effetto serra ACQUISIRE ED INTERPRETARE INFORMAZIONI Comprensioni del testo in lingua italiana e inglese, risoluzione di problemi matematici e non, tabulazione di questionari

10 TRAGUARDITRAGUARDI SVILUPPARE UN ATTEGGIAMENTO DI CURIOSITA’ RISPETTARE ED APPREZZARE L’AMBIENTE UTILIZZARE UN LINGUAGGIO APPROPRIATO REPERIRE INFORMAZIONI

11 TRAGUARDITRAGUARDI IDENTIFICARE ELEMENTI E FENOMENI ARTIFICIALI RICONOSCERE L’IMPATTO AMBIENTALE DI ALCUNI PROCESSI ENERGETICI RAPPRESENTARE IL PROPRIO OPERATO GRAFICAMENTE O CON STRUMENTI MULTIMEDIALI RAPPORTARSI IN MODO CRITICO CON LA TECNOLOGIA

12 OBIETTIVI DISCIPLINARI 1. Prendere coscienza dei problemi legati all’inquinamento 2. Proporre nuovi comportamenti e stili di vita per combattere l’effetto serra 4. Conoscere l’ambiente circostante apprezzandone e tutelandone le caratteristiche naturali ed artistiche 3. Progettare e realizzare il riciclo ed il riutilizzo di materiali di rifiuto per nuovi fini

13 1. Prendere coscienza dei problemi legati all’inquinamento ATTIVITA’ REALIZZATE: Letture a tema Discussioni guidate Ricerche mediante supporti cartacei e multimediali Visione collettiva di video a tema Lavori di gruppo Simulazione di situazioni problematiche

14 2. Proporre nuovi stili di vita per combattere l’effetto serra IMPEGNI ASSUNTI A CASA (in collaborazione con le famiglie): Spegnere le luci quando non servono Usare con parsimonia l’acqua Venire a scuola a piedi o in bicicletta A SCUOLA: Utilizzare in mensa tovagliette di stoffa e borracce e bere acqua del rubinetto Utilizzare i fogli su entrambe le facciate Utilizzare asciugamani di spugna non monouso ATTIVITA’ REALIZZATE Pulizia dei giardini pubblici in occasione dell’iniziativa «Puliamo il mondo» promossa da Legambiente Classe I: Laboratorio teatrale «L’inquinamento della Terra», produzione di un videoproduzione di un video Classe V: realizzazione di un cartellone e relativa presentazione in italiano e in inglese con le regole del buon cittadino da attuarsi all’aria aperta, produzione di un videoproduzione di un video Partecipazione alla «Festa dell’albero» con piantumazione di 3 alberi nel cortile della scuola.

15

16

17 3. Progettare e realizzare il riciclo ed il riutilizzo di materiali di rifiuto per nuovi fini ATTIVITA’ ED ESPERIENZE REALIZZATE: Gioco collettivo «Staffetta del riciclo» Visita guidata alla nuova isola ecologica Classi II-III: realizzazione di innaffiatoi e semenzai mediante il riutilizzo di porta uova di cartone e flaconi di plastica dei detersivi, realizzazione di un video esplicativo e allestimento di una mostra per la festa di fine anno con giocattoli costruiti con materiali di riciclo. realizzazione di un video esplicativo mostra Realizzazione del laboratorio «detersivo biologico»: manipolazione della cenere e produzione di un detersivo biologico (lisciva) sul modello di quanto veniva fatto dai nonni; somministrazione alle famiglie di un questionario inerente le modalità di uso dei detersivi nel passato e nel presente; breve laboratorio teatrale sull’argomento in occasione della festa di fine anno.laboratorio «detersivo biologico»: questionariolaboratorio teatrale

18 4. Conoscere l’ambiente circostante al fine di apprezzarne e tutelarne le caratteristiche naturali ed artistiche ATTIVITA’ ED ESPERIENZE REALIZZATE: Visita guidata e pulizia di un importante monumento locale (chiesa romanica del cimitero) Classe IV: canto animato delle canzoni «The world where we live» e «Ci vuole un fiore», realizzazione di un video«The world where we live»«Ci vuole un fiore», Classi IV e V: partecipazione ad un laboratorio fotografico alla ricerca dei «luoghi del cuore» scelti in paese dai bambini, realizzazione di una presentazione fotograficarealizzazione di una presentazione fotografica

19 STRUMENTI DI MONITORAGGIIO E VALUTAZIONE GRIGLIA DI VALUTAZIONE OGGETTIVA COMPITO DI REALTA’ GRIGLIA DI VALUTAZIONE SOGGETTIVA DIARIO DI BORDO

20 Punti di forza e criticità L’esperienza presenta punti di forza poiché propone un percorso formativo centrato sul coinvolgimento attivo e contestualizzato dello studente e coinvolge i docenti nella sperimentazione di processi di insegnamento/apprendimento centrati sullo sviluppo delle competenze. Rappresentano evidenti criticità i tempi e le modalità di progettazione necessari per la realizzazione dell’attività evidentemente più onerosi rispetto all’adozione di approcci didattici più tradizionali.

21 ELEMENTI FAVORENTI Notevole interesse dimostrato dagli alunni nei confronti del tema ambientale vissuto nel quotidiano; costruzione consapevole del sapere Realtà scolastica medio – piccola (50 alunni), presenza di due pluriclassi Stretta collaborazione casa – scuola Costante supporto da parte dell’Ente territoriale (Comune di Briona)

22 ELEMENTI OSTACOLANTI Presenza di una struttura scolastica «tradizionale» (divisione in ambiti disciplinari, monte ore limitato) Necessità di adattarsi all’evolversi graduale del progetto nel corso dell’anno scolastico Costante sforzo di ancorare l’esperienza agli obiettivi formativi delle varie discipline

23 UN’ ATTIVITA’ DA RICICLARE… PRESA DI COSCIENZA DELLE PROBLEMATICHE AMBIENTALI ASSUNZIONE DI NUOVI STILI DI VITA RISPETTO E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE

24 …ADATTA A TUTTI! SCUOLA DELL’INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA

25 …ALLA FINE LE BUONE AZIONI VENGONO PREMIATE!!!

26 Nel mese di dicembre 2013 Legambiente ha valutato l’operato dei bambini della «Rodari» di Briona e ha deciso di premiarla come «…la scuola che meglio ha realizzato un intervento didattico sulla consapevolezza ambientale».


Scaricare ppt "IE – INNOVAZIONE ENERGETICA Progetto di educazione ambientale Scuola primaria «Gianni Rodari» Briona (No) Istituto Comprensivo «P. Fornara» Carpignano."

Presentazioni simili


Annunci Google