La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bando Energia 2015 Sostegno agli investimenti per l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile Perugia, 24/09/2015 Politiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bando Energia 2015 Sostegno agli investimenti per l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile Perugia, 24/09/2015 Politiche."— Transcript della presentazione:

1

2 Bando Energia 2015 Sostegno agli investimenti per l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile Perugia, 24/09/2015 Politiche di sostegno alle imprese

3 POR FESR Asse IV Energia Sostenibile Azione “Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza”. OBIETTIVO SPECIFICO “Riduzione dei consumi energetici e delle emissioni nelle imprese e integrazione di fonti rinnovabili”

4 BANDO ENERGIA Finalità ed interventi ammissibili Sono concessi contributi a sostegno di investimenti finalizzati a perseguire un utilizzo razionale dell’energia e/o autoprodurre energia da fonte rinnovabile Interventi di riduzione dei consumi termici Interventi di riduzione dei consumi elettrici Interventi per l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili Le macro aree degli interventi finanziabili sono:

5 Tipologie interventi ammissibili L’allegato 1 al bando elenca le tipologie di interventi ammissibili.allegato 1 al bando A.Interventi di riduzione dei consumi termici (es: recupero o contenimento del calore, generazione dell’energia termica,...) B.Interventi di riduzione dei consumi elettrici (es: illuminazione, gestione della domanda, condizionamento ambienti e refrigerazione,...) C.Interventi sull’involucro (coibentazione dell’edificio, bonifica e rifacimento coperture contenenti amianto,…)

6 Tipologie interventi ammissibili D.Interventi sul ciclo produttivo (es: sostituzione macchinari da cui si ottenga una riduzione dei consumi elettrici/termici...) E.Altri interventi di riduzione dei consumi elettrici/termici (es: installazione di nuovi macchinari, purché si dimostri che la soluzione proposta sia migliorativa di almeno il 10% rispetto ad analoga tecnologia presente sul mercato, cogenerazione...) F.Interventi per l’autoproduzione di energia elettrica/termica da fonti rinnovabili (es: interventi volti alla autoproduzione di energia termica con impianti solari o biomasse, interventi volti alla autoproduzione di energia elettrica con impianti fotovoltaici o mini eolici,…)

7 Destinatari Possono accedere alle agevolazioni le piccole, medie e grandi imprese appartenenti alle seguenti classi di attività economiche (ATECO 2007): B - Estrazione di minerali da cave e miniere C - Attività manifatturiere (esclusa la prima trasformazione dei prodotti agricoli) F - Costruzioni G - Commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli H - Trasporto e magazzinaggio I - Attività dei servizi di alloggio e ristorazione Q – Sanità ed assistenza sociale S - Altre attività di servizi

8 Misura contribuzioni Regime ordinario e “de minimis”: investimenti delle grandi imprese: 30% della spesa ammissibile; investimenti delle medie imprese: 40% della spesa ammissibile; investimenti delle piccole imprese: 50% della spesa ammissibile; Solo per il regime ordinario: le percentuali di cui sopra sono incrementate del 5% nel caso in cui l’intervento venga realizzato in una “zona assistita” art. 107 c. 3 del TFUEzona assistita Il contributo pubblico erogato ai sensi del presente bando non è cumulabile con qualsiasi altra forma di incentivazione o agevolazione regionale, nazionale, o comunitaria, anche di natura fiscale, compresi i Titoli di Efficienza Energetica.

9 Spesa ammissibile Regime ordinario: La spesa ammissibile corrisponde ai sovraccosti necessari a conseguire le finalità previste. Ove necessario, deve essere individuato un impianto analogo il cui costo viene detratto dall’investimento proposto. Regime “de minimis” L’intera spesa sostenuta è considerata ammissibile I costi potranno riguardare l’acquisto di macchinari, impianti, attrezzature, opere edili strettamente connesse, la progettazione (max 7% con limite di € ,00)

10 Limiti Le domande dovranno rispettare dei seguenti limiti: Ammontare minimo degli investimenti: € Contributo massimo concedibile: € (regime ordinario) e € (regime “de minimis” inteso come valore complessivo negli ultimi 3 esercizi dell’”IMPRESA UNICA”) Sono ammissibili le spese sostenute DOPO la presentazione della domanda Le risorse disponibili ammontano ad € ,00

11 Semplificazione amministrativa Rispetto ai precedenti bandi, al fine di alleggerire lo sforzo richiesto per la presentazione delle domande, è stato prevista: 1.Presentazione richiesta del contributo sul portale a partire dal 14 Luglio Una traccia per la redazione della relazione tecnica mediante la messa a disposizione di un file Excel, realizzato dall’ufficio territoriale ENEA, che supporterà il tecnico incaricato nella determinazione degli elementi salienti dell’investimentifile Excel 3.Per delle tipologie di interventi (fotovoltaico, illuminazione, interventi di coibentazione) la predeterminazione dei risparmi e costi massimi ammissibili

12 Allegati obbligatori Documento legale rappresentante Relazione tecnica (su modello excel) analisi, prove o certificazioni utili a dimostrare i risparmi dichiarati in relazione Progetti definitivi e computo metrico Autorizzazione e/o concessioni Dichiarazione aiuti già percepiti in “de minimis” Impegno a conseguire certificazioni o (se richiesto) Nel caso di interventi su strutture in locazione: contratto di affitto con rispetto del vincolo quinquennale autorizzazione del proprietario all’esecuzione dei lavori tecnico legale rappresentante legale rappresentante proprietario dell’immobile legale rappresentante

13 Graduatoria Le domande ritenute ammissibili saranno inserite in una specifica graduatoria dipendente dall’indice di priorità (I tot ) così determinato Dove: R = Risparmio energetico conseguito C = Contributo richiesto I i = Dimensione dell’impresa I c = Certificazioni energetiche I f = Titolarità femminile

14 Scadenze Presentazione della domanda: entro 30 Ottobre 2015 Realizzazione dell’intervento e pagamento: entro 180 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria sul BUR Richiesta erogazione contributo: entro 210 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria sul BUR N.B.: Le procedure per la rendicontazione verranno comunicate in sede di ammissione I pagamenti dovranno essere effettuati esclusivamente tramite bonifico

15 Obblighi per i beneficiari I beni oggetto dell’investimento devono essere utilizzati in via esclusiva dall’unità locale oggetto dell’investimento Non è prevista la possibilità di proporre varianti Alla data di presentazione della domanda e alla successiva liquidazione la ditta non deve trovarsi in stato di liquidazione I beni non possono essere alienati, distratti o modificati per un periodo di 5 anni dalla data di liquidazione Conservazione della documentazione e comunicazione del progetto (sito web e cartello)

16 Riferimenti Il bando è scaricabile ai seguenti link: 5854CEBE482CB479ADBBABAC58 imprese/risparmio-ed-efficienza-energetica Per ulteriori informazioni contattare - Servizio Politiche Sostegno alle imprese: Daniela Toccacelo: Maggiori Luciano: Umbria Digitale (per informazioni sul portale FED Umbria) Call Center Ufficio Territoriale ENEA (per informazioni sulla relazione tecnica) Antonio Calabrò Rosilio Pallottelli

17 Bando Energia 2015 Grazie per l’attenzione


Scaricare ppt "Bando Energia 2015 Sostegno agli investimenti per l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile Perugia, 24/09/2015 Politiche."

Presentazioni simili


Annunci Google