La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Etica per biologi Università degli Studi di Pavia A.a. 2007 - 2008 Docente: Lucia Galvagni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Etica per biologi Università degli Studi di Pavia A.a. 2007 - 2008 Docente: Lucia Galvagni."— Transcript della presentazione:

1 Etica per biologi Università degli Studi di Pavia A.a Docente: Lucia Galvagni

2 Ultime notizie... Usa. Creato cromosoma completamente sintetico _ Craig Venter ha compiuto un altro passo in avanti verso la vita artificiale: utilizzando la stessa tecnica già resa nota alcuni mesi fa ha creato un cromosoma completamente sintetico, un batterio con un cromosoma composto da 381 geni sintetici 12 ottobre 2007

3 ... Cè differenza tra i diversi gruppi etnici? _ Le affermazioni dello scienziato James Watson risollevano discussioni sul valore e sul significato della ricerca genetica, del Progetto Genoma e della genetica di popolazione 17 ottobre 2007

4 ... Lo stop del padre di Dolly: Smetto con la clonazione _ Lo scienziato Ian Wilmut afferma: Userò nuove tecniche, più accettabili. Il padre della clonazione abbandona il suo progetto. Ian Wilmut ha dichiarato che non continuerà le ricerche sulla clonazione per dedicarsi ad una nuova tecnica rivoluzionaria, che consente di creare cellule staminali senza bisogno di utilizzare embrioni 18 novembre 2007

5 Osservazioni di un cancerologo Lumanità ha urgentemente bisogno di una nuova saggezza che dia la conoscenza per la sopravvivenza delluomo e per il miglioramento della qualità di vita. […] propongo il termine bioetica per enfatizzare i due elementi più importanti per conquistare la nuova saggezza, di cui abbiamo un disperato bisogno: la conoscenza biologica ed i valori umani. […] In questera di specializzazione sembra che abbiamo perso il contatto con i promemoria quotidiani che devono avere rappresentato la verità per i nostri avi: luomo non può vivere senza raccogliere dalle piante e senza uccidere gli animali […]

6 ... Ciò di cui vi è bisogno è una nuova disciplina che proponga modelli di stili di vita per persone in grado di comunicare le une con le altre e di proporre e spiegare le nuove direttive pubbliche che possano portare ad un ponte verso il futuro. – V. R. POTTER, Bioethics. Bridge to the Future, 1971

7 Presupposti Due eventi di non ritorno del Novecento: sterminio nazista in Germania e bomba atomica sul Giappone Le scoperte scientifiche possono essere usate contro il bene e linteresse dellumanità

8 Condizioni nuove conoscenze e possibilità in campo scientifico e tecnologico: Quanto è tecnicamente possibile, è anche eticamente lecito? 2. la crisi delletica: le società contemporanee si disegnano sempre più come multietniche, pluralistiche e secolarizzate 3. lattenzione ai diritti delluomo

9 Gli scenari Ci sono nuovi modi di nascere e di morire Ci sono anche nuovi modi di curare, di prendersi cura Esercitiamo nuovi poteri sulla vita e sulla natura

10 Nascita di una disciplina La bioetica, un fenomeno socio-culturale emerso negli anni 60-70, nel Nordamerica Van Rassealer Potter, Bioethics: Bridge to the Future, 1971 Hastings Center (New York) e Kennedy Institute of Ethics (Washington, DC) bios-ethos: unetica della e per la vita; idea di unetica che sottolinei la responsabilità delluomo per il sistema della vita

11 ... Bioetica quale nuova disciplina: suo scopo è quello di accostare le questioni morali che emergono a seguito dellapplicazione delle scoperte tecnico-scientifiche in biomedicina Bioetica: multidisciplinare, interdisciplinare, globale, sistemica

12 Definizioni... La bioetica può essere definita come lo studio sistematico delle dimensioni morali - comprendenti visione morale, decisione, condotta, politiche - delle scienze della vita e della cura della salute, attraverso una varietà di metodologie in un contesto interdisciplinare (W.T. Reich (ed), Encyclopedia of Bioethics, 1995)

13 … la bioetica è letica in quanto particolarmente relativa ai fenomeni della vita organica, del corpo, della generazione, dello sviluppo, maturità e vecchiaia, della salute, della malattia e della morte. Non è una disciplina autonoma e indipendente: ricomprende problematiche legate al progresso della conoscenza e delle tecniche biologiche, ma un adeguato approfondimento riporta alle questioni e agli atteggiamenti etici fondamentali concernenti luomo in quanto anima e corpo, spirito e materia, organismo capace di azioni e interazioni significanti e simboliche eccedenti il campo dindagine della biologia. (U. Scarpelli, 1998)

14 Riferimenti e luoghi iniziali 1. Etica medica e infermieristica, codici deontologici: le questioni di coscienza 2. La teologia morale e le tradizioni morali religiose: il recupero delle tradizioni 3. La filosofia e letica filosofica: una chiarificazione dei concetti 4. Il movimento dei diritti umani e le commissioni: listituzionalizzazione della bioetica

15 Periodi della bioetica 1. Anni 60-70: sperimentazione 2. Anni 70-80: evoluzioni della medicina altamente tecnologizzata 3. Anni 90: questioni socio-economiche e problema dellequità (giustizia in sanità, allocazione delle risorse) Direzioni future: biomedicina e biotecnologie (genetica, neuroscienze,...)

16 I problemi, e le tematiche Letica della ricerca con soggetti umani Genetica e questioni etiche Letica dei trapianti e degli organi artificiali Etica della morte e del morire Etica della riproduzione umana Etica del rapporto di cura Etica dellambiente e degli animali, etica delle biotecnologie

17 Come opera la bioetica Riflessione su che cosa sono vita e morte, salute e malattia, cura e medicina Formazione di competenze e sviluppo di responsabilità, per affrontare i casi concreti Formulazione di raccomandazioni, leggi e linee guida politiche

18 Dove si fa bioetica Bioetica di frontiera e bioetica quotidiana Dibattito pubblico Ricerca Comitati di etica e commissioni (sperimentazione e ricerca, ospedali; istituzioni: Governo, Consiglio dEuropa, Unesco)

19 Biodiritto Il biodiritto è lo studio dei principi giuridici che orientano la condotta umana nellarea delle scienze della vita e della cura della salute O anche il diritto relativo ai fenomeni della via organica del corpo, della generazione, dello sviluppo, maturità e vecchiaia, della salute, della malattia e della morte

20 Consiglio dEuropa, Convenzione sui diritti delluomo e la biomedicina (Convenzione di bioetica), 1996 Protezione dellessere umano nella sua identità e dignità Garanzia ad ogni persona del rispetto della sua integrità e dei suoi diritti e libertà fondamentali nelle applicazioni della biologia e della medicina (art.1) Primato allinteresse e al bene dellessere umano sugli interessi della società e della scienza (art. 2)

21 Convenzione di bioetica Consenso libero e informato a ogni intervento sanitario e particolare attenzione ai deboli, o vulnerabili: minori, persone con disturbi mentali o fisici gravi Tutela della vita privata e diritto allinformazione Genoma umano: non discriminazione - test genetici - interventi sul genoma umano - non selezione del sesso Ricerca scientifica: extrema ratio

22 Convenzione di bioetica Condizioni della ricerca: consenso scritto, protezione delle persone non in grado di dare consenso, no a costituzione di embrioni a fini di ricerca Prelievo di organi e tessuti da donatori viventi a fini di trapianto: extrema ratio, nellinteresse terapeutico del ricevente; consenso scritto Divieto di profitto e utilizzazione di parte del corpo umano

23 Convenzione di bioetica Dibattito pubblico su tali tematiche Protocollo del 12 gennaio 1998: divieto di clonazione di esseri umani Protocollo aggiuntivo del 18 luglio 2001 sulla ricerca biomedica

24 Hans Jonas, Una filosofia della vita Correlazione di percepire e agire, che caratterizzano lesistenza animale: culmine ne è il pensiero umano, complesso e articolato, multiforme Questione: la contemplazione esiste per lagire, o viceversa, lagire per la contemplazione? Biologia che si trova a prender posizione diviene unetica Percepire, agire: libertà (metabolismo è prima forma di libertà) Libertà: modo dessere pertinente allorganismo, e alla vita Passaggio dallinorganico allorganico è una prima autoorganizzazione della materia in vista della vita

25 … Libertà: caricata dal bisogno e aperta al pericolo Vita caratterizzata da tensione tra condizioni diverse, a volte opposte: tali condizioni sono relazioni e la vita è una forma di relazionalità La vita è mortale proprio perché è vita Quale il senso dellavventura della libertà?

26 Etica per biologi Giovedì 22 novembre, Storia e tematiche della bioetica Giovedì 29 novembre, Principi e argomentazioni morali in bioetica Giovedì 13 dicembre, La procreazione medicalmente assistita, lo statuto dellembrione e limpiego delle cellule staminali Mercoledì 19 dicembre, h Collegio Borromeo, La sperimentazione sullembrione (prof. De Carli) Giovedì 20 dicembre, Genetica e bioetica Mercoledì 9 gennaio 2008, h Collegio Borromeo, Terapia genica e clonazione: aspetti tecnico-scientifici (prof. De Carli) Giovedì 10 gennaio, Scenari futuri: farmacogenetica, nanoscienze e nanotecnologie, neuroscienze


Scaricare ppt "Etica per biologi Università degli Studi di Pavia A.a. 2007 - 2008 Docente: Lucia Galvagni."

Presentazioni simili


Annunci Google