La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 CONGRESSO DELLASSOCIAZIONE ITALIANA DI NEURO-ONCOLOGIA MILANO 2-4 NOVEMBRE 2011 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS ROMANO FERRACINI, MAURIZIO MINEO,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 CONGRESSO DELLASSOCIAZIONE ITALIANA DI NEURO-ONCOLOGIA MILANO 2-4 NOVEMBRE 2011 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS ROMANO FERRACINI, MAURIZIO MINEO,"— Transcript della presentazione:

1 1 CONGRESSO DELLASSOCIAZIONE ITALIANA DI NEURO-ONCOLOGIA MILANO 2-4 NOVEMBRE 2011 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS ROMANO FERRACINI, MAURIZIO MINEO, FRANCO PANNUTI ASSOCIAZIONE NAZIONALE TUMORI, FONDAZIONE ANT BOLOGNA

2 2 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS Il paziente neuro-oncologico è un paziente oncologico differente non solo perché ha unaspettativa limitata a causa della malignità della sua malattia, ma anche per la presenza di una sintomatologia particolare (epilessia, deficit focali e generali, afasia e deficit cognitivi terminali). Per il paziente neuro-oncologico è richiesta unassistenza di un gruppo multidisciplinare specializzato (cure mediche, di sostegno e palliative). (Eur. Assoc. Neurooncol, 2011)

3 3 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS Bisogni assistenziali nei pazienti con tumore cerebrale in fase avanzata: Comunicazione diagnosi e prognosi Terapie di sostegno Sostegno psicologico al malato ed alla famiglia Assistenza intensiva nella fase terminale

4 4 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS PERSONALE ANT DEPUTATO ALLASSISTENZA DOMICILIARE (provincia di Bologna) Organizzazione su gruppi operanti in ambito distrettuale - n. 300 ammalati di cui 100 terminali – 9 Medici 4 Paramedici 2 Psicologi

5 5 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS N. PazientiN SessoM 1.823F Età media65 ISTOLOGIA Gliomi maligni83% Altre neoplasie maligne3% Metastasi14% CARATTERISTICHE DEI PAZIENTI

6 6 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS SEDE DECESSO: Casa: Ospedale: 561 Hospice: 250 DURATA MEDIA ASSISTENZA: 158 GIORNI

7 7 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS PERCORSO ABITUALE Sonnolenza Letargia Ottundimento-Stato semicomatoso Coma PERCORSO DIFFICOLTOSO Stato confusionale Delirio Mioclonie-Convulsioni Coma DUE PERCORSI AL DECESSO MORTE A. Pace, Fiuggi 2010

8 8 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS SINTOMI DURANTE LASSISTENZA DOMICILIARE EPILESSIA DISTURBI DEL MOVIMENTO (Paresi, plegie, atassia, ecc.) CEFALEA LETARGIA DISFAGIA RANTOLO TERMINALE DELIRIO, PSICOSI DETERIORAMENTO COGNITIVO INFEZIONI ANORESSIA TOSSICITA DECUBITI

9 9 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS DETERIORAMENTO COGNITIVO SINTOMI INIZIALI: letargia confusione inversione del ritmo notte/giorno

10 10 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS DELIRIO Disordine della coscienza e dellattenzione associato ad anomalie cognitive e percettive. Il delirio e/o le alterazioni comportamentali possono alterare la strada verso una morte tranquilla.

11 11 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS SEDAZIONE PALLIATIVA DEFINIZIONE: Riduzione intenzionale della vigilanza sino alla completa perdita della coscienza con lo scopo di ridurre od abolire la percezione dei sintomi altrimenti intollerabili. FARMACI PIU USATI: Morfina, neurolettici.

12 12 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS LA SEDAZIONE PALLIATIVA E UNA LENTA EUTANASIA? Numerosi studi indicano che non vi è differenza nella sopravvivenza nei pazienti sedati e non sedati (Sykes, Lancet Oncology 2003). In base allesperienza dellANT su di un altissimo numero di pazienti oncologici è stato possibile un controllo farmacologico ed assistenziale dei sintomi intollerabili senza ricorrere ad una sedazione totale, mantenendo un minimo stato di coscienza.

13 13 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS Esiste molta confusione nella interpretazione della legge, confusione e disaccordo nelle linee guide di sostegno e mediche. Mancano modelli educativi nella scelta e nellapplicazione delle terapie palliative e nelle decisione sul termine della vita.

14 14 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS PROCEDIMENTI DECISIONALI SUL TRATTAMENTO DI FINE VITA (TFV) Possono allungare od accorciare la vita. Le decisione sul TFV riguardano allungare od abolire, trattamenti di sostegno (steroidi, anticonvulsivanti, ecc), ridurre od abolire lalimentazione e/o lidratazione in pazienti in stato vegetativo, la sedazione palliativa.

15 15 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS PROCEDIMENTI DECISIONALI SUL TRATTAMENTO DI FINE VITA (TFV) La maggioranza dei pazienti non ha dato in precedenza indicazioni sul TFV. Le decisioni sul TFV debbono pertaqnto coinvolgere i parenti ed il gruppo assistenziale.

16 16 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS DECISIONI DI FINE-VITA NEI TUMORI CEREBRALI Il paziente con tumore cerebrale è spesso non competente. Scarsa consapevolezza della gravità della malattia. Presenza precoce di disturbi cognitivi per la rapidità dellevoluzione della malattia sino allalterazione della coscienza in fase avanzata. Necessaria condivisione delle decisioni di trattamento fra parenti e personale assistenziale.

17 17 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE Scopo primario di ogni trattamento medico è procurare un beneficio al paziente. Loncologo generalmente tende ad aggredire direttamente il tumore, dimenticando quanto accade al paziente quando la malattia è in progressione ed in cui il trattamento è terminato. La formazione del personale medico e paramedico sulle cure palliative e di fine vita è un elemento fondamentale nella promozione della qualità delle cure.

18 18 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE Le decisioni sui trattamenti di fine vita devono tener conto delle capacità cognitive dei pazienti con TC e comunque di eventuali direttive anticipate. I pazienti con TC generalmente non riescono a partecipare per cui è necessario programmare anche con le famiglie le decisioni circa il TFV compresi la nutrizione e lidratazione.

19 19 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE E necessario educare il personale medico e paramedico a modelli di assistenza domiciliare ai pazienti con TC. Essi rappresentano un modello alternativo allassistenza ospedaliera dei malati terminali di TC migliorandone la qualità di vita.

20 20 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS Si ringrazia il dr. Andrea Pace primario della divisione di Neuro-Oncologia dellIstituto Regina Elena di Roma per avermi dato le indicazioni fondamentali per la stesura. Si ringrazia la componente medica e paramedica dellA.N.T. per la collaborazione. Si ringrazia la dr.ssa Rossana Messana dellANT per la collaborazione tecnica.

21 21 Fondazione ANT Italia Onlus Istituto delle Scienze Oncologiche, della Solidarietà e del Volontariato Via Jacopo di Paolo, Bologna Tel Fax GRAZIE !


Scaricare ppt "1 CONGRESSO DELLASSOCIAZIONE ITALIANA DI NEURO-ONCOLOGIA MILANO 2-4 NOVEMBRE 2011 END OF LIFE IN BRAIN TUMOR PATIENTS ROMANO FERRACINI, MAURIZIO MINEO,"

Presentazioni simili


Annunci Google