La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 CORSO DI PREVENZIONE INCENDI ex legge 818/84 Teramo 20 marzo 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 CORSO DI PREVENZIONE INCENDI ex legge 818/84 Teramo 20 marzo 2012."— Transcript della presentazione:

1

2 1 CORSO DI PREVENZIONE INCENDI ex legge 818/84 Teramo 20 marzo 2012

3 Dipartimento Vigili del Fuoco, Soccorso Pubblico e Difesa Civile Direzione Regionale VV.F. Abruzzo Ing. Sergio BASTI Direttore Regionale 2

4 3 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Materia di rilevanza interdisciplinare, nel cui ambito vengono promossi, studiati, predisposti e sperimentati misure, provvedimenti, accorgimenti e modi di azione intesi ad evitare, secondo la norme emanate dagli organi competenti, l’insorgenza di un incendio e a limitarne le conseguenze. Definizione (Art. 2 D.P.R. 577/82)

5 4 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Funzione di preminente interesse pubblico diretta a conseguire, secondo criteri applicativi uniformi sul territorio nazionale, gli obiettivi di sicurezza della vita umana, di incolumità delle persone e di tutela dei beni e dell’ambiente attraverso la promozione, lo studio, la predisposizione e la sperimentazione di norme, misure, provvedimenti, accorgimenti e modi di azione intesi ad evitare l’insorgenza di un incendio e degli eventi ad esso comunque connessi o a limitarne le conseguenze. Definizione (Art. 13 comma 1 DLvo 139/2006)

6 5 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Ferma restando la competenza di altre amministrazioni, enti ed organismi, la prevenzione incendi si esplica in ogni ambito caratterizzato dall’esposizione al rischio di incendio e, in ragione della sua rilevanza interdisciplinare, anche nei settori della sicurezza nei luoghi di lavoro, del controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose, dell’energia, delle protezioni da radiazioni ionizzanti, dei prodotti da costruzione. Definizione (art. 13 comma 2 DLvo 139/2006)

7 6 Storia e prevenzione incendi D.P.R. n° 577 del NUOVA PREVENZIONE INCENDI VECCHIA PREVENZIONE INCENDI Legge n°1570 del 1942 D.P.R. n° Legge n° 469 del 1961 Legge n° 966 del 1965 Servizio di interesse pubblicoCompito istituzionale Finalità generali della prevenzione incendi Attività normativa Gestione della sicurezza antincendio aziendale

8 7 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Prevenzione incendi è finalizzata a: Prevenire l’insorgenza dell’incendio Contenere lo sviluppo dell’incendio Arrestare la reazione (estinzione dell’incendio) mediante la previsione di successivi interventi

9 8 Prevenzione propriamente detta Protezione CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI

10 9 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI PREVENZIONE INCENDI PROPRIAMENTE DETTA Studia ed attua i metodi di controllo consistenti nelle azioni dirette alla modificazione delle condizioni “limiti” di un sistema di combustione allo stato potenziale di incendio per prevenirne l’insorgenza

11 10 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI PROTEZIONE ANTINCENDIO Studia ed attua i metodi di controllo consistenti nelle azioni di modificazione delle condizioni limiti di propagazione dell’onda di combustione e del prolungamento del periodo di ignizione.

12 11 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Obiettivo primario della prevenzione Tratta i problemi concernenti la salvaguardia delle vite umane, dei valori umani e degli interessi pubblici Tratta i problemi della sicurezza le cui soluzioni devono tendere ad un livello ottimale degli investimenti nei sistemi di protezione Obiettivo secondario della prevenzione OBIETTIVI DELLA PREVENZIONE

13 12 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Metodi per prevenire Metodi di controllo delle sorgenti di ignizione Metodo di modificazione delle concentrazioni combustibile comburente

14 13 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Metodi di protezione Metodi di prolungamento del periodo di induzione della ignizione Metodo di riduzione della velocità delle fiamme Metodo di rivelazione precoce dell’incendio per l’intervento di estinzione rapida

15 14 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI PROTEZIONE ATTIVA PROTEZIONE PASSIVA PROTEZIONE

16 15 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Persegue lo scopo di contenere i danni alle strutture entro limiti riferibili ad una soglia di severità degli incendi correlata al sistema potenziale di combustione e di evitare o limitare gli effetti nocivi dei prodotti della combustione

17 16 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Comportamento al fuoco delle strutture isolamento Compartimentazione e sezionamento dell’edificio Ventilazione e rimozione dei prodotti della combustione Pianificazione dell’evacuazione d’emergenza

18 17 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Persegue lo scopo di abbassare la frequenza degli incendi di severità superiore ad una certa soglia a mezzo della loro rivelazione precoce e della estinzione rapida nella prima fase del loro sviluppo.

19 18 Rivelazione automatica Estintori CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Impianti fissi di estinzione Vigilanza aziendale

20 19 Prevenzione incendi Obiettivo: Conseguire le sicurezza contro gli incendi Come? Riducendo le occasioni di rischio MISURE PREVENTIVE contenendo le conseguenze MISURE PROTETTIVE PREVENZIONE PROTEZIONE PASSIVA PROTEZIONE ATTIVA -Carico d’ incendio -Impianti di processo -Impianti di servizio -Aree a rischio specifico -Lay-out architettura -Caratteristiche costruttive -Strutture e materiali Presidi Antincendio SICUREZZA EQUIVALENTE

21 20 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Principi fondamentali di Prevenzione Incendi: considerazioni economiche

22 21 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Investire in sicurezza conviene!!!

23 22 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI La sicurezza (safety) in azienda, ottenuta con riguardo alla prevenzione incendi, è necessario affrontarla non tanto perché la legge lo impone, l’etica industriale lo consiglia, il pubblico lo richiede e lo reclama, va affrontato perché essa è essenziale per la vita di un’azienda e perché è “interesse” dell’imprenditore prima che obbligo. Essa è parte integrante della vita dell’azienda stessa cosi’ come le altre variabili produttive, di mercato e finanziarie.

24 23 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI p costi della prevenzione incendi d danno provocato dall’incendio S spese complessive

25 24 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Considerazione economiche

26 25 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Considerazione economiche

27 26 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Principi fondamentali di Prevenzione Incendi: Analisi e valutazione dei rischi d’incendio

28 27 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Fattori di rischio Ordinari Straordinari - Cause dipendenti da anomalie nel funzionamento di impianti, apparecchiature, dispositivi e simili. - Cause dipendenti dalla conformazione della struttura, dai distanziamenti, dai lavori esterni e interni alla struttura,dalla possibilità di avere in deposito e/o usare materiali e sostanze pericolose. - Cause dipendenti dal comportamento umano nella gestione di una data attività Dolo Fenomeni imprevedibili ecc...

29 28 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Sicurezza = probabilità che in condizioni prestabilite e in un (nei confronti determinato tempo non si verifichi un pericolo di un pericolo) che può o meno recare l’ infortunio (danno) Rischio = quantità di infortunio (danno) probabile conseguente al probabile verificarsi del pericolo. R = P x D

30 29 L’ infortunio = sopraggiungere dell’ imprevisto sull’ impreparato Pericolo=proprietà o qualità intrinseca di una determinata entità (materiali, attrezzature da lavoro, metodi e pratiche di lavoro) aventi il potenziale di causare l’ infortunio (danno) Danno Infortunio CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI

31 30 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI

32 31 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI D.M. 10 Marzo 1998 Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro Allegato 1 Linee guida per la valutazione dei rischi di incendio nei luoghi di lavoro Allegato 2 Misure intese a ridurre la probabilità di insorgenza degli incendi Allegato 3 Misure relative alle vie di uscita in caso di incendio

33 32 FINE


Scaricare ppt "1 CORSO DI PREVENZIONE INCENDI ex legge 818/84 Teramo 20 marzo 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google