La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 1 Il progetto e la realizzazione si contenuti per sistemi e-learning - Introduzione -

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 1 Il progetto e la realizzazione si contenuti per sistemi e-learning - Introduzione -"— Transcript della presentazione:

1 1 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 1 Il progetto e la realizzazione si contenuti per sistemi e-learning - Introduzione -

2 2 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 2 Il progetto di sistemi e corsi fad Progettisti di interventi in formazione a distanza… –Sistema tecnico Specificità dei componenti della comunicazione Piattaforme [lms] / os Sistemi di gestione [kms, cms, lcms] –Modalità didattica Blended ratio / tuning comunicazione / ruoli [corso precedente] …con particolare rilevanza alla produzione dei contenuti –Testuali –Ipertestuali / web –Paradigma del riuso: learning objects –Standard internazionali [SCORM / AICC / LOM / Dublin Core / OAI-MPH]

3 3 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 3 Non è semplice! PRESENTATO IL PRIMO RAPPORTO SUL COSTO DELLIGNORANZA NELLA SOCIETA DELLINFORMAZIONE 15,6 miliardi di Euro persi ogni anno in Italia per la scarsa formazione informatica della forza lavoro. Il nostro Paese è indietro in Europa. La Patente del Computer ECDL limita i danni (circa 2 miliardi risparmiati).

4 4 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 4 Evoluzioni

5 5 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 5 INFORMATICA = INFORMAZIONE AUTOMATICA

6 6 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 6 Adattamenti [?] # Il passaparola # La stampa # I libri # I quotidiani # I periodici # Diffusione e lettura # I mezzi audiovisivi # La radio # La televisione # Il telefono # Il computer # Linternet Harvey R. Ball (10 luglio aprile 2001), inventore della Smiley Face. [Fonte: Punto Informatico]Punto Informatico 1990 web 1988 chat 1963 ARPAnet 1969 IMP a UCLA newsgroup 1983 Pc DIFFUSI 1995 Internet Utenti internet X1000, da gandalf.it italia

7 7 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 7

8 8 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 8 I passi proposti [Le basi dellinformatica] –File, compressione, grafica, multimedia Le basi di internet –Come è nata la rete di persone –Tcp/ip –Protocolli di comunicazione –connessioni Comunicazione –Testuale –Ipertestuale Caratteristiche dei media comunicativi di base –Mail –Newsgroup –Chat –Web –[altri] Piattaforme integrate di formazione a distanza (lms) (os) Standard per le-learning La gestione dei materiali dei corsi (repositories) Informatica di base internet mailnewswebchat LMS scorm repository Comunicazione (text)(hypertext)

9 9 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 9 Conformità piattaforma a SCORM 2003 Nozioni di base SCORM / bookshelf Introduzione a CAM – S&N - RTE Analisi e binding di CAM – S&N - RTE Applicazioni ed esempi Componenti Di un sistema FAD Evoluzioni/prospettive Mappatura standard/componenti Introduzione alla fad Evoluzione procedurale Procedure di standardizzazione Enti coinvolti Javascript / DOM / XML / Metadata repositories - Learning Objects Background SCORM Appl. Aspetti tecnici

10 10 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 10 comunicazione Canale comunicativo (testo) Specificità del medium –Mail –Newsgroup –Chat Irc Im

11 11 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 11 …correva lanno…. Fase1Fase 2Fase 3 Modelli cognitiv i (*) Comportamentismo Rinforzo positivo, condizionamento del comportamento animale Cognitivismo Processi interni, fattori cognitivi che influenzano il raggiungimento obiettivi - Istruzione come eventi esterni che interagiscono con lapprendimento interno assistendolo allacquisizione di capacità Costruttivismo Impegno attivo a costruire la conoscenza piuttosto che riversamento discente – docente, sapere come costruzione personale, apprendimento attivo, apprendimento collaborativo TecnicaMezzi adatti a gestire la presentazione della materia e dil rinforzo necessario (CAI, didattica interattiva) Ipertesti, scelta del processo esterno, sistemi per lo sviluppo e gestione di eventi formativi orientato allintegrazione e utilizzazione coordinata di conoscenze esistenti Sistemi collaborativi in rete, internet Generazioni FAD Prima generazione corrispondenza Seconda generazione multimedialità Terza generazione reti (*)

12 12 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 12 Enti di studio LTSC Learning Technology Standards Committee CEN Comité Européen de Normalisation ISSS International Society for the System Sciences WS-LT Learning Technologies Workshop L O M Metadata Dublin core ppt/ElearnStd1Overview.ppt

13 13 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 13 LMS: caratteristiche

14 14 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 14 Sviluppo dei materiali didattici coordinamento Gruppo didattica Gruppo Sviluppo tecnologico Raccolta e analisi dei materiali Elenco dei LO necessari Metadata didattici Chiamate di Run Time Sequencing and navigation Metadata tecnici XML binding dei metadati Struttura generale: content aggregation Inserimento API e chiamate di run time Inserimento sequencing Creazione htmlbase packagingdelivering docs/didamatica.doc Numero e struttura dei LO ppt/TeamDeveloperScorm.ppt

15 15 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 15 LMS: compiti Corsisti Docenti tutor Docenti tutor Materiali didattici Materiali didattici Dati

16 16 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 16 Evoluzioni (?) Considerazione di importanza Materiali didattici Piattaforme tecnologiche Risorse Umane Organizzazione Aziendale


Scaricare ppt "1 Progetto sistemi e-learning - Introduzione - Slide 1 Il progetto e la realizzazione si contenuti per sistemi e-learning - Introduzione -"

Presentazioni simili


Annunci Google