La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Classi II Scuola Primaria G.Rodari e Martiri Insegnante: Belà Maria- Marcozzi Nicla a.s.2013-14.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Classi II Scuola Primaria G.Rodari e Martiri Insegnante: Belà Maria- Marcozzi Nicla a.s.2013-14."— Transcript della presentazione:

1 Classi II Scuola Primaria G.Rodari e Martiri Insegnante: Belà Maria- Marcozzi Nicla a.s

2 PARTECIPANTI Scuola Primaria classe 2° C tp La classe è formata da 22 alunni di cui tre inseriti quest’anno. E’ presente in classe un bambino con sostegno, 3 seguiti da logopedista e uno che aveva iniziato, dopo forti sollecitazioni, un percorso logopedico che però ha abbandonato, pur mostrando grandi difficoltà nell’espressione orale e scritta. Sono presenti 3 alunni con entrambi genitori non italiani e altri 3 con genitori di nazionalità mista. Non si notano particolari difficoltà relazionali, il bambino con sostegno che mostra proprio difficoltà specifiche nel rapportarsi con i coetanei, è ben accolto e aiutato dai compagni quando non è presente l’ins. di sostegno; nel corso dell’anno si è aperto molto con compagni ed insegnanti.

3 Classe II Martiri La classe è formata da 20 alunni ( 12 femmine e 8 maschi) di cui cinque inseriti quest’anno. Ci sono 5 alunni con genitori di nazionalità mista e 2 con entrambi i genitori non italiani: uno arrivato quest’ anno e l’altro, nato in Italia, mostra notevoli disturbi nel linguaggio. E’ presente in classe un bambino seguito da diversi anni da logopedista e psicomotricista e uno che sta effettuando delle valutazioni. In tre alunni, per cause diverse, si notano delle difficoltà relazionali e nel controllo delle proprie emozioni.

4 SPAZI, TEMPI, STRUMENTI Trempi previsti nel progetto Il training per le competenze sociali e di apprendimento si realizzeranno nel corso di circa di un mese e mezzo Il lavoro a coppia si svolgerà settimanalmente ( o due volte a settimana) per circa 20 minuti per un totale di 6 settimane, con la presentazione di brani a difficoltà crescente Tempi impiegati e attività effettivamente svolta 1. La Classe 2 ° Rodari ha svolto solo la parte relativa al training delle competenze sociali e la parte relativa alla registrazione iniziale delle competenze di apprendimento. 2. La classe 2° Martiri ha completato il progetto esclusa la parte relativa alla valutazione del livello di soddisfazione del lavoro svolto da Dicembre a Maggio con un lungo intervallo nel periodo di Marzo-Aprile spazi utilizzati: aule

5 OBIETTIVI COGNITIVO Leggere ad alta voce in modo corretto, scorrevole ed espressivo SOCIALI ASCOLTARE ATTIVAMENTE e RICONOSCERE LE EMOZIONI dei compagni

6 Formazione delle coppie Le coppie sono state formate dall’insegnante in base alle competenze verificate tramite due prove di lettura : Lettura di 20 parole “non sense” ( rilevazione del tempo e degli errori) Lettura di un breve testo e registrazione (10 righe, rilevazione degli errori e dell’espressività) Si è redatto un elenco degli alunni graduato in base alla competenza e si sono assegnati i ruoli di tutor e tutee, dividendo a metà gli alunni e accoppiando il primo del primo gruppo con il primo del secondo gruppo.

7 TRAINING PER COMPETENZE SOCIALI Ricerca delle abilità sociali più importanti per poter lavorare insieme attraverso : 1. la riflessione su un’esperienza negativa di lavoro collettivo ( visione di un video di un lavoro effettuato dagli alunni organizzati in coppie individuate dall’insegnante in base a presunte competenze ) e manifestazione delle emozioni provate 1. un BRAINSTORMNG sulle abilità necessarie per lavorare bene insieme 2. la scelta della abilità sociale più importante per il compito di lettura presentato : ASCOLTARE ATTIVAMENTE (da parte del tutee) e RICONOSCERE LE EMOZIONI (da parte del tutor).

8 Video realizzato mentre gli alunni lavorano suddivisi in coppie. Il compito ( risposte a domande di storia) implicava il dover lavorare insieme in quanto la coppia aveva un solo calendario a disposizione. Dopo la visione del video gli alunni hanno commentato i loro comportamenti ed espresso i sentimenti provati. 1. Riflessione su un’esperienza negativa di lavoro collettivo

9 2. Brainstorming : Per lavorare bene insieme….

10 3. Scelta delle abilità più importanti per poter lavorare insieme

11 Giochi di role play in cui a turno si interpreta un bambino che parla e uno che ascolta nei diversi modi possibili( la classe assiste e rileva i comportamenti positivi e negativi per un ascolto attivo) Realizzazione di un T chart ( Cosa faccio- cosa dico ) quando ascolto con attenzione, in modo “attivo” Attivita’ per il training per l’abilità sociale : ascoltare bene, con attenzione

12 Attivita’ per il training per l’abilità sociale : Capire le emozioni dell’altro Ricerca su riviste di immagini di persone che esprimono diverse emozioni Classificazione delle stesse in base alle cinque emozioni base ( gioia, tristezza, rabbia, paura, sorpresa) Filastrocca delle emozioni Brainstorming sulle ragioni delle emozioni provate dai soggetti rappresentati e socializzazione delle esperienze vissute relativamente alle stesse emozioni.( ” Anche io ho provato… quando……). Gioco dello specchio, palette delle emozioni, Gioco di role play: in piccoli gruppi i bambini rappresentano situazioni vissute a scuola in cui hanno provato le emozioni individuate. Lavoro individuale sulle emozioni: Un compagno secondo me prova….quando… Realizzazione di un T chart ( Cosa faccio- cosa dico per aiutare il compagno in difficoltà).

13 Cartellone delle emozioni

14 Compito: inserisci sui puntini le emozioni, gli stati d’animo provati

15

16 Gli alunni debbono dire quando secondo loro un compagno può provare felicità, tristezza, rabbia, paura, preoccupazione. I lavori vengono socializzati. Di fatto il bambini esprimono quando loro stessi provano queste emozioni e comprendono che le ragioni per cui si provano certi stati d’animo sono comuni a tanti altri.

17 Una volta capite le emozioni dell’altro posso aiutarlo: T-CHART “PER AIUTARE UN AMICO IN DIFFICOLTA’

18 Area curricolare Italiano L’obiettivo “ leggere in modo corretto, scorrevole ed espressivo” è stato scelto in quanto rientra tra quelli più importanti da perseguire in una classe seconda. Inoltre tutte le classi del nostro d’Istituto quest’anno hanno aderito al progetto “ Biblioteca” finalizzato ad accrescere il piacere della lettura e il saper leggere in modo scorrevole è senza dubbio un presupposto e al contempo un traguardo da raggiungere.

19 TRAINING per le competenze di apprendimento del tutor L’insegnante spiega al gruppo dei tutor le diverse fasi del compito così riassunte: Esercitati a leggere il brano Leggi ad alta voce il brano al compagno Leggi una frase alla volta e fai leggere subito il compagno correggendolo Colorate con due colori diversi le parti (narratore e dialoghi o parti del testo) Scegli una parte per te e una per il compagno cominciate a leggere ad alta voce Scambiatevi la parte e leggete a voce alta Scegliete quale parte volete leggere ai compagni Leggete ancora ad alta voce

20 Per verificare la comprensione del compito si propone la scheda “Presentare il compito”

21 Materiale per il lavoro del tutor Colora i bollini a mano a mano che compi le azioni oLeggi ad alta voce il brano al compagno oLeggi una frase alla volta e fai rileggere subito il compagno oCorreggi subito le parole lette in modo errato oColorate con colori diversi le parti o Scegli la parte più lunga per te e la parte più corta per il compagno ocominciate a leggere ad alta voce oScambiatevi la parte e leggete a voce alta oScegliete quale parte volete leggere ai compagni oLeggete ancora ad alta voce

22 TRAINING per le competenze di apprendimento del tutee L’insegnante spiega al gruppo dei tutee le diverse fasi del compito: Ascolta la lettura del compagno Rileggi una frase alla volta dopo che l’ha fatto il compagno e chiedi il significato delle parole sconosciute Ascolta di nuovo il compagno che legge Leggi tutto il brano Per verificare la comprensione del compito si pensava di proporre la scheda a risposte multiple “Per leggere bene…” Per problemi di tempo questa fase è stata svolta solo oralmente

23

24 Lettura in coppie un brano è stato letto una volta a settimana per quattro settimane. Dato che i tutee sono stati preparati più in fretta, il primo giorno della lettura a coppie, è stato necessario l’intervento dell’insegnante per un’ulteriore spiegazione. Le volte successive i bambini hanno lavorato autonomamente e serenamente.

25 Modalità di verifica 1-registrazione tempi ed errori sullo stesso testo presentato inizialmente ( tabella) Dalla verifica risultano dei miglioramenti riguardo la competenza cognitiva su cui si è lavorato.

26 Modalità di verifica 2 - Osservazione della classe da parte dell’insegnante Erano state previste una scheda per ogni tutor e una per ogni tutee, ma per problemi di tempo non sono state presentate.

27 Scheda per verificare il gradimento

28 Considerazioni finali Il lavoro può essere ripreso e completato o riproposto a settembre in quanto è risultato utile soprattutto per migliorare le competenze relazionali


Scaricare ppt "Classi II Scuola Primaria G.Rodari e Martiri Insegnante: Belà Maria- Marcozzi Nicla a.s.2013-14."

Presentazioni simili


Annunci Google