La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pwc 1 Bilancio consolidato Struttura e contenuto (art 29 DLgs 127/91) Stato Patrimoniale Conto Economico La Nota Integrativa La Relazione sulla gestione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pwc 1 Bilancio consolidato Struttura e contenuto (art 29 DLgs 127/91) Stato Patrimoniale Conto Economico La Nota Integrativa La Relazione sulla gestione."— Transcript della presentazione:

1 pwc 1 Bilancio consolidato Struttura e contenuto (art 29 DLgs 127/91) Stato Patrimoniale Conto Economico La Nota Integrativa La Relazione sulla gestione Gli Allegati

2 pwc 2 Schemi di bilancio Struttura e contenuto (art 32 DLgs 127/91) Sono quelli prescritti per il bilancio fatti salvi gli adeguamenti necessari. Discipline diverse: utilizzare schemi che consentano meglio di fornire una rappresentazione veritiera e corretta.

3 pwc 3 Schemi di bilancio Adattamenti “Capitale e riserve di terzi” (Art 32) “Utile (Perdite) dell’esercizio di pertinenza di terzi” (Art 32) “Differenza da consolidamento” (Art 33)” “Fondo di consolidamento per rischi ed oneri futuri” (Art 33) “Riserva di consolidamento” (Art 33) Riserva da conversione bilanci in valuta estera

4 pwc 4 Schemi di bilancio Ulteriori particolarità Immobilizzazioni Comprendono anche i valori derivanti dall’allocazione dei maggiori prezzi pagati Contabilizzazione del “capital lease” Elisione degli utili infragruppo Partecipazioni Controllate (non consolidate) e collegate valutate all’equity Crediti e debiti Al netto dei rapporti infragruppo Costi, ricavi, oneri proventi Al netto dei rapporti infragruppo Dividendi, svalutazioni, proventi ed oneri su partecipazioni Al netto rapporti con società consolidate elisi nel processo di consolidamento

5 pwc 5 La Nota Integrativa Riferimenti normativi Contenuto minimo (art 38) Informazioni da fornire per le imprese incluse nel campo di consolidamento (art 39) Deroghe alle disposizioni ed ai criteri di valutazione stabiliti (art 29) Data di chiusura del consolidato diversa da quella della capogruppo (art 30) Deroga all’eliminazione di operazioni e saldi infragruppo (art 31)

6 pwc 6 La Nota Integrativa Riferimenti normativi (segue) Scelta della struttura di stato patrimoniale e conto economico (art 32) Informazioni e commenti sulla Riserva di consolidamento, sulla Differenza da consolidamento e sul Fondo Rischi ed Oneri Futuri (art 33) Scelta di criteri di valutazione diversi da quelli utilizzati nel bilancio di esercizio della capogruppo (art 35)

7 pwc 7 La Nota Integrativa Contenuto Criteri generali di redazione e principi di consolidamento Criteri di valutazione Informazioni di dettaglio: - dello stato patrimoniale - del conto economico Altre informazioni

8 pwc 8 La Nota Integrativa - contenuto Criteri generali di redazione e principi di consolidamento Bilanci utilizzati: indicazione di quali bilanci sono stati utilizzati (legali o predisposti appositamente per riflettere i principi di gruppo) Metodo di consolidamento: indicare se integrale o proporzionale Data di riferimento: indicare e motivare l’eventuale ricorso alla facoltà di utilizzare non la data della controllante ma quelle della maggior parte delle società del gruppo. Esclusione dal consolidamento di imprese controllate: indicare che si è avvalsi della facoltà prevista dall’art 28 c. 2 di escludere dal consolidamento imprese controllate che si trovino in specifiche condizioni (irrilevanti, gravi restrizioni nell’esercizio dei diritti della controllante, impossibilità di ottenere tempestivamente informazioni, società possedute esclusivamente allo scopo della successiva alienazione)

9 pwc 9 La Nota Integrativa - contenuto Criteri generali di redazione e principi di consolidamento (segue) Deroghe: indicare e motivare le eventuali deroghe alle norme che regolano la redazione del consolidato. In tali casi è necessario fornire gli effetti di tale deroga sulla situazione patrimoniale, finanziaria ed economica. Modifiche delle modalità di redazione del consolidato: indicare e motivare eventuali modifiche, da un anno all’altro, delle modalità di consolidamento. In tali casi è necessario fornire gli effetti di tale deroga sulla situazione patrimoniale, finanziaria ed economica. Struttura di stato patrimoniale e conto economico: indicare la motivazione della scelta della struttura adottata in presenza di strutture disomogenee nell’ambito del gruppo. Rapporti infragruppo: indicare la motivazione per cui non sono stati eliminati, nei casi previsti dalla legge, I rapporti patrimoniali ed economici infragruppo.

10 pwc 10 La Nota Integrativa - contenuto Criteri di valutazione  Informazione di fondamentale importanza per una corretta lettura del bilancio consolidato  In particolare in quanto la normativa:  Consente in taluni casi modalità applicative diverse  Prevede l’applicazione di diversi criteri di valutazione  Non regola tutte le possibili operazioni gestionali che originano valori di bilancio  Cambiamenti di criterio: motivare e fornire effetti  Difformità di criteri adottati rispetto a quelli della consolidante: motivare  Non omogeneità dei criteri adottati: motivare

11 pwc 11 La Nota Integrativa - contenuto Informazioni di dettaglio (art 39 DLgs 127/91)  Le ragioni delle più significative variazioni intervenute nella consistenza delle voci dell’attivo e del passivo  La composizione delle voci “costi di impianto ed ampliamento” e dei “costi di ricerca, sviluppo e pubblicità”  Per ciascuna voce l’indicazione dei crediti e dei debiti di durata superiore ai 5 anni  L’indicazione dei debiti assistiti da garanzie reali su beni di imprese consolidate, con indicazione della loro natura  La composizione dei ratei e dei risconti e degli altri accantonamenti dello stato patrimoniale (se di ammontare significativo)

12 pwc 12 La Nota Integrativa - contenuto Informazioni di dettaglio (art 39 DLgs 127/91) (segue)  L’ammontare degli oneri finanziari capitalizzati nell’esercizio, distintamente per ciascuna voce.  Gli impegni non risultanti dallo stato patrimoniale, specificando quelli relativi ad imprese controllate escluse dal consolidamento.  La suddivisione dei ricavi per categorie di attività e per area geografica.  La composizione dei proventi ed oneri straordinari  Il numero medio dei dipendenti, suddiviso per categoria. Separata indicazione di quelli relativi ad imprese consolidate proporzionalmente.

13 pwc 13 La Nota Integrativa - contenuto Informazioni di dettaglio (art 39 DLgs 127/91) (segue)  L’ammontare cumulato dei compensi ad amministratori e sindaci della controllante per compensi percepiti anche nelle controllate consolidate.  I motivi delle rettifiche di valore e degli accantonamenti effettuati esclusivamente in applicazione di norme tributarie.

14 pwc 14 La Relazione sulla Gestione Contenuto (art 40 DLgs 127/91)  Il bilancio consolidato deve essere corredato da una relazione degli amministratori sulla situazione complessiva delle imprese in esso incluse, e sull’andamento della gestione nel suo insieme e nei vari settori in cui il gruppo opera, con particolare riguardo ai costi, ai ricavi e agli investimenti.  Dalla relazione devono in ogni caso risultare:  Le attività di ricerca e sviluppo  I fatti dirilievo avvenuti dopo la data di riferimento del bilancio consolidato  L’evoluzione prevedibile nella gestione  Il numero ed il valore nominale delle azioni o quote dell’impresa controllante possedute da essa o da imprese controllate, anche tramite società fiduciarie o interposta persona

15 pwc 15 Gli Allegati  Elenchi delle imprese incluse nel consolidamento  Prospetto di raccordo tra il patrimonio netto ed il risultato d’esercizio della consolidante ed il patrimonio netto ed il risultato d’esercizio consolidati  Rendiconto finanziario  Prospetto delle variazioni intervenute nei confronti del patrimonio netto consolidato

16 pwc 16 Elenchi delle imprese incluse nel consolidamento  Imprese incluse nel consolidamento con il metodo integrale  Imprese incluse nel consolidamento con il metodo proporzionale  Partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto  Partecipazioni in altre imprese Gli Allegati

17 pwc 17 Elenchi delle imprese incluse nel consolidamento (Informazioni da fornire per ciascun elenco)  Denominazione, sede, capitale sociale  Quote possedute direttamente o indirettamente, dalla controllante e da ciascuna delle controllate  Se diversa dalla precedente, la % dei voti complessivamente spettanti nell’assemblea ordinaria  Percentuale di consolidamento (equity ratio)  La ragione per l’inserimento in un elenco di una società se questa non è riconducibile alla percentuale detenuta Gli Allegati

18 pwc 18 Prospetto di raccordo Gli Allegati

19 pwc 19 Rendiconto finanziario Finalità  Spiegare, in termini di fonti ed impieghi, l’origine delle variazioni di capitale circolante netto  Spiegare, in termini di fonti ed impieghi, l’origine delle variazioni di liquidità Gli Allegati

20 pwc 20 PRESENTAZIONE Consta di due modelli:  Prospetto delle fonti e degli impieghi che determina la variazione complessiva del capitale circolante netto, a sua volta suddivisibile in due blocchi: CAPACITA’ DI AUTOFINANZIAMENTO PROSPETTO DEGLI IMPIEGHI E DELLE FONTI  Prospetto di dettaglio delle variazioni intervenute nei conti che compongono il capitale circolante netto (CCN) Gli Allegati Rendiconto finanziario

21 pwc 21 PREPARAZIONE Due alternative:  Dal raffronto degli stati patrimoniali consolidati  Dai singoli rendiconti finanziari Rendiconto finanziario Gli Allegati

22 pwc 22 Capacità di autofinanziamento  Risultato di pertinenza del Gruppo  Risultato di competenza dei soci di minoranza  Accantonamenti (ammortamenti, svalutazioni, tfr ed altri accantonamenti)  Plus/minusvalenze da cessione a terzi di immobilizzazioni  Quota parte contributi su investimenti girata a risultato  Variazioni dell’esercizio delle imposte differite  Dividendi ricevuti da società valutate con il metodo del patrimonio netto  Quota parte dei risultati delle società valutate con il metodo del Patrimonio Netto Gli Allegati

23 pwc 23 Prospetto delle variazioni intervenute nei conti del patrimonio netto consolidato  Espone in modo organico ed analitico i movimenti in aumento ed in diminuzione intervenuti nel patrimonio netto consolidato di gruppo  Comprende soltanto i: Movimenti intervenuti nel patrimonio della consolidante Movimenti intervenuti nei patrimoni delle consolidate che non trovano contropartita nel valore di carico delle partecipazioni o che non vengono elisi nel processo di consolidamento Gli Allegati

24 pwc 24 Sono esempi del primo tipo:  La distribuzione del dividendo fatta dalla controllante  Contributi in conto capitale ricevuti dalla controllante  La destinazione a nuovo del risultato consolidato dell’anno precedente  La creazione delle riserve di consolidamento di nuove partecipate  L’incremento delle riserve per rivalutazioni fatte nell’anno Prospetto delle variazioni intervenute nei conti del patrimonio netto consolidato Gli Allegati

25 pwc 25 Sono esempi del secondo tipo:  Contributi in conto capitale ricevuti dalle controllate  La creazione delle riserve di consolidamento di nuove partecipate  L’incremento delle riserve per rivalutazioni fatte nell’anno  La variazione della riserva di conversione Prospetto delle variazioni intervenute nei conti del patrimonio netto consolidato Gli Allegati

26 pwc 26 Metodo pratico per individuare le variazioni:  Individuare tutte le variazioni intervenute nei patrimoni netti delle società incluse nell’area di consolidamento  Individuare tutte le variazioni intervenute nelle partecipazioni in società consolidate e abbinarle alle variazioni intervenute nei patrimoni netti  Per gli abbinamenti che non si annullano moltiplicare la differenza per l’equity ratio  Aggregare in modo omogeneo le differenze e riportarle nel prospetto Prospetto delle variazioni intervenute nei conti del patrimonio netto consolidato Gli Allegati

27 pwc 27 Prospetto delle variazioni intervenute nei conti del patrimonio netto consolidato Gli Allegati

28 pwc 28 Pubblicazione del bilancio consolidato (art. 42 DLgs 127/91) Il bilancio consolidato non è sottoposto all’approvazione dell’assemblea, tuttavia deve essere depositato presso la sede sociale perché gli interessati possano prenderne visione Gli amministratori devono depositare presso l’ufficio del Registro delle Imprese copia del bilancio consolidato e delle relazioni che lo accompagnano, unitamente al bilancio d’esercizio, entro il termine di trenta giorni dalla data di approvazione del bilancio d’esercizio


Scaricare ppt "Pwc 1 Bilancio consolidato Struttura e contenuto (art 29 DLgs 127/91) Stato Patrimoniale Conto Economico La Nota Integrativa La Relazione sulla gestione."

Presentazioni simili


Annunci Google