La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

20 TEMPO ORDINARIO Anno B Il bellissimo adagio per clarinetto di Mozart (6’30) possiamo dire che evoca la Vita futura Regina.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "20 TEMPO ORDINARIO Anno B Il bellissimo adagio per clarinetto di Mozart (6’30) possiamo dire che evoca la Vita futura Regina."— Transcript della presentazione:

1

2 20 TEMPO ORDINARIO Anno B Il bellissimo adagio per clarinetto di Mozart (6’30) possiamo dire che evoca la Vita futura Regina

3 GESÙ VITA PASQUALE Oggi finisce la parte dottrinale sull’EUCARISTIA-dono-PASQUALE Ogni EUCARISTIA ci offre l’opportunità di mangiare la CARNE e il SANGUE che Gesù offrì nella sua ultima Pasqua Immagine: Eucaristia attorno all’ Anastasi

4 Tutte le immagini sono del Cristo Risorto, così come lo reciviamo nell’EUCARISTIA Icono di Cristo, VITE VERA, attorniato dalla Chiesa apostolica

5 Gv 6,51-58 In quel tempo, Ges ù disse alla folla: « Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivr à in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo ». Allora i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: « Come può costui darci la sua carne da mangiare? ».

6 Questa carne e questo sangue sono quelli che reciviamo nell’Eucaristia Dopo la morte Gesù uscì dalla tomba con una carne e un sangue RISORTI

7 Ges ù disse loro: « In verit à, in verit à io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell ’ uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell ’ ultimo giorno.

8 Comunicaresi è trobarti con Lui, risorto Anche se non ne siamo degni Gesù Risorto con Maria Maddalena (Albert Edelfelt 1890)

9 Perch é la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda.

10 “Il Dono è grande, nonostante noi siamo meschini per riceverlo” Sant’Agostino Il suo Corpo risorto è vero cibo

11 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui.Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, cos ì anche colui che mangia me vivr à per me. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, cos ì anche colui che mangia me vivr à per me.

12 Siamo in Lui e Egli in noi con una PRESENZA intima ma inspiegabile Tirando fuori, in anticipo, l’umanità dal sepolcro, adesso già viviamo un MISTERO eterno Cristo Risorto prende Adamo dal Sepolcro

13 Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane vivr à in eterno ».

14 ...d’una VITA per sempre L’Eucaristia ci fa attravessare la soglia della VITA

15 Gesù, non permettere che la routine ci distraga di una REALTA’ così vitale

16 Monache di San Benedetto di Montserrat


Scaricare ppt "20 TEMPO ORDINARIO Anno B Il bellissimo adagio per clarinetto di Mozart (6’30) possiamo dire che evoca la Vita futura Regina."

Presentazioni simili


Annunci Google