La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. La nuova biologia.blu L’ambiente, le cellule e i viventi S 2 David Sadava, David M. Hillis, H. Craig Heller, May R. Berenbaum.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. La nuova biologia.blu L’ambiente, le cellule e i viventi S 2 David Sadava, David M. Hillis, H. Craig Heller, May R. Berenbaum."— Transcript della presentazione:

1 1

2 La nuova biologia.blu L’ambiente, le cellule e i viventi S 2 David Sadava, David M. Hillis, H. Craig Heller, May R. Berenbaum

3 Capitolo A3 Le comunità e le loro interazioni Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore

4 4 Le comunità dei viventi In base alla fonte di energia che utilizzano, gli organismi occupano diversi livelli trofici: i produttori, i consumatori e i decompositori. Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015

5 5 Le reti alimentari /1 Le reti alimentari sono diagrammi che illustrano i ruoli svolti dai vari organismi viventi all’interno di una comunità. Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015

6 Le reti alimentari /2 Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015

7 Le reti alimentari /3 Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli

8 8 La composizione delle comunità La biodiversità è la varietà degli esseri viventi che popolano un determinato ambiente e viene valutata sulla base della ricchezza di specie e della loro abbondanza relativa. Le specie sono definite: dominanti, se rappresentate da molti individui, che presentano un’elevata frequenza relativa; comuni, se presentano un numero di individui comparabile; rare, se rappresentate da pochi individui. Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015

9 9 Il flusso dell’energia e il riciclo della materia Nel passaggio da un livello trofico a un altro, l’energia è parzialmente dissipata, mentre la materia viene continuamente riciclata. Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015

10 10 Analisi quantitative: ecosistemi a confronto Gli ecosistemi più produttivi sul pianeta sono le foreste pluviali tropicali e le barriere coralline, mentre i meno produttivi sono le grandi distese oceaniche. Piramidi ecologiche a confronto: piramide dei numeri piramide della biomassa piramide dell’energia Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015

11 11 L’impronta ecologica globale L’impronta ecologica è un indicatore utile a monitorare l’uso delle risorse ecologiche disponibili sul nostro pianeta su vasta scala. Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015

12 12 I cicli della materia I cicli biogeochimici descrivono come un elemento o un composto chimico circolano tra l’atmosfera, l’idrosfera, la litosfera e la biosfera. I più importanti sono: ciclo dell’acqua ciclo dell’azoto ciclo del carbonio ciclo del fosforo ciclo dello zolfo Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015

13 13 Il ciclo dell’acqua Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015 È alimentato dal Sole; avviene soprattutto a livello degli oceani e in parte sulla terraferma grazie all’evaporazione dal suolo e alla traspirazione dalle piante.

14 14 Il ciclo dell’azoto Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015 È alimentato dall’atmosfera, ricca di N 2, dalla quale attingono i batteri azotofissatori, che convergono N 2 in molecole utili per le piante.

15 15 Il ciclo del carbonio Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015 Coinvolge diversi serbatoi: le rocce e i sedimenti marini, gli oceani e l’atmosfera.

16 16 I cicli del fosforo e dello zolfo Sadava et al. La nuova biologia.blu © Zanichelli 2015 Il ciclo del fosforo interessa la litosfera, l’idrosfera e la biosfera, ma non l’atmosfera. L’alterazione del ciclo dello zolfo genera le piogge acide, che possono causare gravi danni alle piante e ai monumenti.


Scaricare ppt "1. La nuova biologia.blu L’ambiente, le cellule e i viventi S 2 David Sadava, David M. Hillis, H. Craig Heller, May R. Berenbaum."

Presentazioni simili


Annunci Google