La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Chirurgia della Mammella: Evoluzione e Nuovi Protocolli La Nostra Esperienza U.L.S.S. 7 – Ospedale di Vittorio Veneto U.O. di Chirurgia Generale Direttore:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Chirurgia della Mammella: Evoluzione e Nuovi Protocolli La Nostra Esperienza U.L.S.S. 7 – Ospedale di Vittorio Veneto U.O. di Chirurgia Generale Direttore:"— Transcript della presentazione:

1 La Chirurgia della Mammella: Evoluzione e Nuovi Protocolli La Nostra Esperienza U.L.S.S. 7 – Ospedale di Vittorio Veneto U.O. di Chirurgia Generale Direttore: Dr. N. Bedin SEZIONE DI SENOLOGIA Dr. G. Orsi

2 La Strategia Conservativa Conservazione della mammella Conservazione dei linfonodi

3 Premesse Biologiche La prognosi è prevalentemente legata allintrinseca aggressività delle cellule tumorali

4 Ipotesi La mastectomia può essere sostituita da una chirurgia limitata associata a radioterapia

5 Trial Milano I T1 N0 T1 N0 HalstedQuadrantectomia + RT Uguale sopravvivenza a 10 anni

6 Trial Milano III- T 2,5cm N0-N1- Recidive Locali ChirurgiaConservativa recidive a 10 anni (25%) recidive a 10 anni (7%) Chirurgia Conservativa + RT

7 Trial Milano III- Sopravvivenza ChirurgiaConservativa Conservativa + RT Uguale sopravvivenza a 10 anni

8 Nuovi Concetti La chirurgia conservativa della mammella associata a radioterapia può sostituire la mastectomia La chirurgia conservativa della mammella associata a radioterapia può sostituire la mastectomia Le recidive locali nella terapia conservativa non influenzano la prognosi Le recidive locali nella terapia conservativa non influenzano la prognosi

9 Biopsia del linfonodo sentinella

10 Premesse Biologiche La dissezione linfonodale non migliora la prognosi ma è importante per la stadiazione

11 Ipotesi Il linfonodo sentinella è sufficientemente attendibile nella definizione dello stadio e ha lo stesso valore predittivo della D.A.

12 Identificazione del linfonodo sentinella Colorante vitale blu Iniezione sotto-periareolare Iniezione sottodermica o peritumorale Radiotracciante Particelle colloidali di albumina umana (80 nm) marcate con 99mTc

13 Reperimento del linfonodo sentinella in base ai differenti traccianti Case reports N°Metodo%SN%FN Giuliano AE, 1994 174B6611 Guenther JM, 1997 145B7110 Borgstein PJ, 1998 130R945 Cox DR, 1998 466B, R941 Krag D, 1998 443R9311 Veronesi U, 1999 376R996

14 Trial randomizzato I.E.O.1998-1999 T1 N0 (516 casi) 257 Biopsia del LS + dissezione ascellare 259 Biopsia del LS + dissezione ascellare se LS positivo Ascella positiva 91 (35,4%) Ascella positiva 92 (35,5%)

15 Coinvolgimento della catena mammaria interna e ascellare* Linfonodi ascellari Linfonodi mammari N° di casi NegativoNegativo 269 (61,8%) PositivoNegativo 121 (27,8%) NegativoPositivo12 PositivoPositivo33 435 10,4% * Dati I.E.O.

16 Controindicazioni assolute -carcinoma infiammatorio -ascella clinicamente positiva Controindicazioni relative/controverse -chemioterapia primaria -carcinoma intraduttale Controindicazioni rimosse -carcinoma in gravidanza -carcinoma multifocale/multicentrico -T > 3cm

17 Indicazioni alla mastectomia: Carcinoma multicentrico Carcinoma multicentrico Carcinoma in situ esteso Carcinoma in situ esteso T > 3 cm ( mammella piccola ) T > 3 cm ( mammella piccola )

18 Distribuzione degli interventi per anno 2003-2005200320042005 N°%N°%N°%N°% Conservativo10748,93650,73650,03546,1 Mastectomia11251,13549,33650,04153,9 Totale219100711007210076100

19 Distribuzione degli interventi per pTCONSERVATIVOMASTECTOMIATOTALE pTN°%N°%N° Is2379.3620.729 1a1669.5730.523 1b168042020 1c4355.83444.277 2918.34081.749 3+001810018 X0031003 Totale10748.911251.1219

20 Dissezione ascellare N°% Eseguita19689,5 Non eseguita 2310,5 Totale219100

21 Tipo di dissezione ascellare * N°% I° livello 73,6 II° livello 8744,4 III° livello 2613,3 Linfonodo sentinella 7136,2 Sampling52,5 Totale196100 * Per ciascun caso si riporta lintervento più esteso (quindi nei casi di linfonodo sentinella seguito da dissezione compare solo questultima)

22 Ricerca del linfonodo sentinella EsitoN°% Positiva1417,3 Negativa6681,5 Inadeguata11,2 Totale81100

23 Presenza di componente in situ per pTPresenteAssenteIgnotaTotale pTN°%N°%N°%N° 1a321,41071,417,114 1b642,9750,017,114 1c2939,24155,445,474 22454,51943,212,344 3+844,4527,8527,818 Totale7042,78250,0127,3164

24 Focalità N°% Unico17178.1 Multifocale4520,5 Multicentrico31,4 Totale219100

25 Motivo degli interventi ripetuti N°% Dissezione52.3 Margini o radicalizzazione 188,2 Margini + dissezione 52,3 Altro10,45 Nessuno19086,75 Totale219100

26 Interventi eseguiti in D.S. 94 (43%) Dimissione il giorno dellintervento o il mattino succesivo

27 Conclusioni I nuovi protocolli (Chirurgia Conservativa e Biopsia del linfonodo sentinella) consentono lesecuzione di chirurgia mini- invasiva in regime di Day- Surgery rispettando i criteri di radicalità oncologica.


Scaricare ppt "La Chirurgia della Mammella: Evoluzione e Nuovi Protocolli La Nostra Esperienza U.L.S.S. 7 – Ospedale di Vittorio Veneto U.O. di Chirurgia Generale Direttore:"

Presentazioni simili


Annunci Google