La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SEI UGL SAN VALENTINO TORIO SALERNO PRESENTA. Nuova modulistica in uso presso l'Ufficio Immigrazione della Questura di Salerno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SEI UGL SAN VALENTINO TORIO SALERNO PRESENTA. Nuova modulistica in uso presso l'Ufficio Immigrazione della Questura di Salerno."— Transcript della presentazione:

1 SEI UGL SAN VALENTINO TORIO SALERNO PRESENTA

2 Nuova modulistica in uso presso l'Ufficio Immigrazione della Questura di Salerno

3 Tabella di riferimento per l ’ applicazione degli importi aggiuntivi per il rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno

4 € 80,00 per permessi di soggiorno di durata superiore a tre mesi e inferiori o pari ad un anno permesso di soggiorno attesa occupazione permesso di soggiorno lavoro subordinato e articolo 27 con contratto a tempo permesso di soggiorno per lavoro stagionale nei casi di contratti superiori a tre permesso di soggiorno per studio, volontariato, ricerca scientifica se permesso di soggiorno per famiglia (se il familiare straniero che ha chiesto il permesso di soggiorno per cure mediche per il periodo di gravidanza e permesso di soggiorno per vacanze/lavoro permesso di soggiorno per assistenza al minore (art. 31) duplicato, se il periodo di validità del permesso smarrito è inferiore o pari ad un permesso di soggiorno per attesa cittadinanza € 100,00 per permessi di soggiorno di durata superiore ad un anno e inferiori o pari a due anni permesso di soggiorno per lavoro subordinato e art. 27 (per contratti a tempo indeterminato) permesso di soggiorno per famiglia (se il familiare straniero che ha chiesto il permesso di soggiorno per lavoro autonomo permesso di soggiorno per motivi religiosi permesso di soggiorno per residenza elettiva permesso di soggiorno per ricerca scientifica se il programma di ricerca è permesso di soggiorno per apolide duplicato, se il periodo di validità del permesso smarrito è superiore ad un

5 Sono esentati dal versamento del contributo: i minori di anni 18 i figli minori anche del coniuge o nati fuori dal matrimonio coloro che hanno un permesso di soggiorno per cure mediche, ossia coloro che entrano in Italia per sottoporsi a cure mediche i cittadini stranieri che richiedono il rilascio o il rinnovo del permesso per richiesta asilo, per asilo politico, per protezione sussidiaria, per motivi umanitari i richiedenti la conversione di un titolo di soggiorno in corso di validit à i richiedenti l ’ aggiornamento del titolo di soggiorno i familiari di cittadini comunitari che soggiornano ai sensi del d. lgs. 30/07

6 Questura di Salerno Ufficio Immigrazione Largo S. Tommaso D'Aquino (SALERNO - SA) telefono: Fax:

7 DOCUMENTI PER IL RINNOVO/AGGIORNAMENTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire in originale il giorno della convocazione presso Ufficio Immigrazione della Questura.

8 PER TUTTI 1)marca da bollo da € 16,00; 2) copia del passaporto in corso di validit à (solo copia delle pagine coi dati anagrafici e la scadenza, visti e timbri); 3) copia del permesso di soggiorno; 4) copia del codice fiscale; 5) copia del certificato di residenza o, in mancanza, copia del contratto di locazione oppure dell ’ atto di propriet à dell ’ alloggio intestato al richiedente; IN ASSENZA dei documenti di cui al punto 5 possono essere prodotti insieme: · copia della dichiarazione all ’ Autorit à di P.S. di cessione di fabbricato o di ospitalit à vidimata dall ’ ufficio ricevente (art.7, Testo Unico sull ’ Immigrazione, d.lgs n.286/98 e succ.modificazioni); · copia del documento di identit à di chi d à l'ospitalit à (permesso di soggiorno se straniero); Il giorno della convocazione inoltre sar à necessario esibire: 1)originale in visione della ricevuta della spedizione del kit negli uffici postali abilitati; 2) appuntamento rilasciato dagli Uffici Postali; 3) 4 fototessere del richiedente, pi ù 4 fototessere degli eventuali figli minori degli anni 14 da inserire nel permesso di soggiorno (i figli devono essere presenti alla convocazione); 4) originale del passaporto in corso di validit à, del permesso di soggiorno e originali di tutti i documenti allegati in fotocopia al kit-postale.

9 INOLTRE in base al tipo di permesso di soggiorno:

10 A)AGGIORNAMENTO PERMESSO DI SOGGIORNO O PERMESSO CE S.L.P. 1.copia del certificato di residenza; 2. copia dell ’ atto di nascita di figlio/a con la specifica della maternit à e paternit à nel caso di aggiornamento per l ’ inserimento del figlio/a; 3. variazione anagrafica (nome, cognome, data e luogo di nascita e cittadinanza): copia delladichiarazione consolare di identità (da richiedere alla propria Ambasciata/Consolato in Italia)tradotta e legalizzata in Prefettura (salvo le esenzioni previste per gli Stati aderenti alle Convenzioniinternazionali) oppure copia della dichiarazione del Paese di origine legalizzata dall’Autoritàdiplomatica o consolare italiana presente nello Stato di formazione (salvo le esenzioni previste pergli Stati aderenti alle Convenzioni internazion ali. B) AFFIDAMENTO (legge n.184/83) 1.copia del decreto di affidamento rilasciato dal Tribunale per i Minori; 2. copia di un documento di identit à dell ’ affidatario (permesso di soggiorno se cittadinoextracomunitario); 3. esente da bollo.

11 C) ASILO POLITICO(PROTEZIONE INTERNAZIONALE (gi à riconosciuta ) 1.copia della decisione della Commissione Territoriale per lo status di rifugiato; 2. copia dei documenti relativi ad attivit à di lavoro subordinato o autonomo (vedi punti F e G), se in possesso, o ad altri mezzi di sostentamento, se in possesso; 3. copia del documento di viaggio, in assenza del passaporto. D) ATTESA CITTADINANZA 1. copia della lettera del Comune di residenza che attesti che il procedimento amministrativo di riconoscimento della cittadinanza italiana juresanguinis è ancora in itinere. E) ATTESA OCCUPAZIONE 1.copia della certificazione relativa allo status occupazionale rilasciata al lavoratore dal Centro perl ’ Impiego competente; 2. copia della documentazione relativa ad attivit à lavorativa svolta, o di stage con borsa lavoro,oppure di prestazione a sostegno del reddito nei sei mesi antecedenti la scadenza del permesso perattesa occupazione fino al momento della convocazione in Questura; 3. documentazione attestante l ’ attivit à lavorativa svolta: copia dell ’ ultima dichiarazione dei redditi e: se lavoratore domestico: copia bollettini I.N.P.S. dell ’ anno precedente e di quello in corso; se lavoratore autonomo: copia bilancio vidimato dal commercialista degli ultimi sei mesi;

12 F) MOTIVI FAMILIARI PER CONIUGE O PARENTE ENTRO II GRADO DI CITTADINOITALIANO (art. 19, co. 2, lett. c) T.U. e art. 28 comma 1 lett. c) d.p.r. 394/1999 e successive modifiche ed integrazioni). 1.copia dei certificati attestanti il legame familiare (in caso di certificati provenienti dall ’ esterodevono essere tradotti e legalizzati dalla Rappresentanza diplomatica o consolare italiana nel Paesedi origine oppure muniti di Apostille se provenienti da uno Stato firmatario della Convenzionedell ’ Aja); 2. copia della dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet à del coniuge/parente italiano, o di chi ne fa leveci (se minore), circa lo stato di convivenza con il richiedente il permesso di soggiorno; 3. fotocopia di un documento di identit à del coniuge/parente italiano/comunitario o di chi ne fa le veci(se minore) G) DOCUMENTO DI VIAGGIO (in caso di asilo politico-protezione internazionale) 1.marca di concessione governativa da € H) DUPLICATO PERMESSO DI SOGGIORNO 1. copia della denuncia di smarrimento o di sottrazione del permesso di soggiorno.

13 I) LAVORO AUTONOMO I1 - Attivit à di lavoro industriale, professionale, artigianale, commerciale (art.26, co. 2, d.Lgs286/98 T.U.) 1.copia della visura camerale (tranne nel caso di libero professionisti; iscrizione all ’ albo professionale ove prevista); 2. copia del certificato di attribuzione della partita IVA; 3. documentazione attestante i mezzi di sostentamento: copia del modello Unico con invio telematico o promessa di invio o se l ’ attivit à è iniziata in data successiva al termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi, produrre copia del bilancio vidimato dal commercialista relativo agli ultimi sei mesi di attivit à.

14 I2 - Attivit à per la quale non è previsto il rilascio di alcuna autorizzazione o licenza o iscrizione ad albi, registri o elenchi abilitanti (es. attivit à di consulenza, anche sulla base di contratto di collaborazione coordinata e continuativa, contratto a progetto) (art.26, comma 2, T.U. e art.39 comma 3, Reg. Att.) 1.copia della dichiarazione recente del committente che indichi il tipo di contratto, la sua durata eil corrispettivo o in alternativa copia del contratto di collaborazione; 2. copia di un documento di identit à del committente (permesso di soggiorno se straniero); 3. documentazione attestante i mezzi di sostentamento: copia dell ’ ultima dichiarazione dei redditi(F24 per lavoro occasionale), se in possesso, e copia delle buste paga degli ultimi tre mesi; 4. copia del codice fiscale.

15 I3 - Soci e/o amministratori di societ à o cooperative gi à in attivit à (art.26, comma 2, d.Lgs 287/98 T.U. e art.39, comma 4, Reg. Att.) 1. copia della dichiarazione recente del legale rappresentante della societ à sulla permanenza del lavoratore in seno alla societ à ; 2. copia di un documento di identit à del legale rappresentante della societ à (permesso di soggiorno se straniero); 3. copia della pagina del libro matricola da cui risulta il nominativo del lavoratore; 4. documentazione attestante i mezzi di sostentamento: copia dell ’ ultima dichiarazione dei redditi, se in possesso, e copia delle buste paga degli ultimi tre mesi; 5. copia del codice fiscale.

16 1.a) se lavoratore assunto prima del 15/11/2011: copia del contratto di soggiorno e ricevuta della raccomandata a/r di spedizione del contratto allo Sportello Unico Immigrazione della Prefettura (tranne in caso di contratto firmato direttamente in Prefettura); ovvero 1.b) se lavoratore assunto dopo il 15/11/2011:  ricevuta comunicazione Modello Unilav (lavoratore subordinato)  denuncia del rapporto di lavoro all'I.N.P.S. (lavoratore domestico) 2.copia del documento d’identità del datore di lavoro (permesso di soggiorno se straniero); 3.documentazione attestante l’attività lavorativa e i mezzi di sostentamento: copia dell’ultima dichiarazione dei redditi e dell’ultima busta paga o dell’ultimo bollettino I.N.P.S. per il lavoro domestico, se in possesso. L) LAVORO SUBORDINATO M) MOTIVI FAMILIARI 1. copia del certificato di residenza e stato di famiglia; 2. documentazione attestante i mezzi di sostentamento propri o del familiare che mantiene il richiedente: copia dell ’ ultima dichiarazione dei redditi e inoltre: se lavoratore subordinato: copia dell ’ ultima busta paga se lavoratore domestico: copia dei bollettini I.N.P.S. dell ’ anno precedente e di quello in corso se lavoratore autonomo: copia del C.U.D. dell ’ anno precedente; bilancio vidimato dal commercialista degli ultimi sei mesi di attivit à ; N) MOTIVI RELIGIOSI 1. copia della polizza di assicurazione a copertura delle spese di degenza sanitaria per la durata del soggiorno o copia della ricevuta attestante l ’ iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale (bollettino postale di versamento del contributo e richiesta di iscrizione formalizzata all ’ ASL competente, oppure tessera sanitaria); 2. copia della dichiarazione su carta intestata dell'Ente religioso attestante la natura dell ’ incarico ricoperto e l ’ indicazione dei mezzi di sostentamento.

17 O) MOTIVI DI STUDIO (straniero che ha fatto ingresso con visto per motivi di studio) copia della documentazione che attesti la frequenza dell ’ anno scolastico o universitario in corso o lafrequenza a corso di formazione professionale per il quale si è fatto ingresso in Italia; in caso di corso universitario: copia del libretto universitario con gli esami superati durante l ’ anno(almeno 1 esame superato per il primo anno e 2 esami superati per i successivi anni); copia della documentazione attestante i mezzi di sostentamento (conto postale o c/c bancario, borsa di studio, reddito da lavoro, redditi del familiare che mantiene il richiedente con dichiarazionesostitutiva di notoriet à circa il mantenimento) copia della polizza di assicurazione a copertura delle spese di degenza sanitaria oppure copia dellaricevuta attestante l ’ iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale (bollettino postale diversamento del contributo e richiesta di iscrizione formalizzata all ’ A.S.L. competente, oppure tesserasanitaria). O-bis) MOTIVI DI STUDIO (straniero che ha fatto ingresso con visto per motivi familiari e ha convertito in studio) 1.copia della documentazione che attesti la frequenza dell ’ anno scolastico o universitario in corso o la frequenza a corso di formazione professionale; 2. copia della documentazione attestante i mezzi di sostentamento (conto postale o c/c bancario, borsa di studio, reddito da lavoro, redditi del familiare che mantiene il richiedente con dichiarazione sostitutiva di notoriet à circa il mantenimento se ancora inserito nel nucleo familiare al quale era stato ricongiunto).

18 P) MISSIONE (superiore a 90 giorni) 1.copia della dichiarazione dell ’ Autorit à competente relativa al luogo e alla durata della missione. Q) PROTEZIONE SUSSIDIARIA 1.copia del parere positivo della Commissione Territoriale per la protezione sussidiaria; 2. copia dei documenti di lavoro subordinato o autonomo (vedi punti A e B), se in possesso. R) RESIDENZA ELETTIVA 1. copia dell ’ indennit à percepita dall ’ INPS – INAIL, Pensione (di vecchiaia, anzianit à, invalidit à … ) percepita in Italia (art. 11 co. 1 lett c quarter Reg. Att.) o copia della documentazione attestante adeguati mezzi di sostentamento provenienti da rendite (pensioni, vitalizi), dal possesso di propriet à immobiliari, da stabili attivit à economico-commerciali o da altre fonti di reddito, diverse dal lavoro 2. copia della polizza di assicurazione a copertura delle spese di degenza sanitaria per la durata del soggiorno o copia della ricevuta attestante l ’ iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale (bollettino postale di versamento del contributo e richiesta di iscrizione formalizzata all ’ A.S.L. competente, oppure tessera sanitaria).

19 S) RICERCA SCIENTIFICA (art. 27-ter T.U. Immigrazione) 1.copia del rinnovo della convenzione di accoglienza che preveda la proroga del progetto di ricerca; 2. copia del contratto di soggiorno stipulato presso lo Sportello Unico per l ’ Immigrazione, ricevuta comunicazione Modello Unilav, se in possesso; 3. documentazione attestante i mezzi di sostentamento, pari ad almeno il doppio dell ’ assegno sociale:copia dell ’ ultima dichiarazione dei redditi e dell ’ ultima busta paga o della certificazione relativa alla borsa di addestramento alla ricerca; 4. copia della polizza di assicurazione a copertura delle spese di degenza sanitaria per il periodo del soggiorno o copia dell ’ attestazione di iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale (bollettino postale di versamento del contributo e richiesta di iscrizione formalizzata all ’ A.S.L. competente).

20 DOCUMENTI PER IL RILASCIO/RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO CARTACEO da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso Ufficio Immigrazione della Questura.

21 PER TUTTI 1)marca da bollo da 16,00 €; 2) passaporto in corso di validità (e copia delle pagine coi dati anagrafici e la scadenza, visti e timbri); 3) 5 fototessere del richiedente, più 5 fototessere degli eventuali figli minori degli anni 14 da inserire nel permesso di soggiorno (i figli devono essere presenti alla convocazione); 4) permesso di soggiorno, se in possesso; 5) codice fiscale; 6) certificato di residenza o, in mancanza, contratto di locazione o atto di proprietà dell’alloggio intestato al richiedente; IN ASSENZA dei documenti di cui al punto 6 possono essere prodotti insieme: dichiarazione all’Autorità di P.S. di cessione di fabbricato o di ospitalità vidimata dall’ufficio ricevente(art.7,Testo Unico sull’Immigrazione, d.lgs n.286/98 e successive modificazioni); copia del documento di identità di chi dà l'ospitalità (permesso di soggiorno se straniero).

22 INOLTRE, in base al tipo di permesso di soggiorno:

23 A)CURE MEDICHE (con visto dall’estero: art.36 d.lgs. n. 286/98 e succ. mod, T.U. Immigrazione) RILASCIO: 1. dichiarazione della struttura sanitaria prescelta (pubblica o privata accreditata) che indichi la patologia, il tipo di cura, la data di inizio e la durata presumibile della stessa; 2. attestazione dell’avvenuto deposito, presso la struttura prescelta, di una somma a titolo cauzionale sulla base del costo presumibile delle prestazioni richieste (somma pari al 30% del costo complessivo), o in caso di cure mediche da prestarsi nell'ambito dei programmi d'intervento umanitario delle Regioni previsti dall'articolo 32, comma 15 della legge 27 dicembre 1997, n. 449, specifica e nominativa attestazione rilasciata dalla competente Autorità regionale, che certifichi l'esistenza di apposita delibera per lo stanziamento dei fondi per programmi assistenziali, che indichino la copertura del singolo intervento sanitario; 3. documentazione comprovante la disponibilità in Italia di risorse sufficienti per l’integrale pagamento delle spese sanitarie e di quelle di vitto alloggio e di rimpatrio per l’assistito e per l’eventuale accompagnatore (es. liquidità, idonee garanzie da parte di enti ed associazioni, polizze assicurative…). RINNOVO: 1.documentazione medica che certifichi il perdurare delle necessità terapeutiche; 2. documentazione comprovante la disponibilità in Italia di risorse sufficienti per l’integrale pagamento delle spese sanitarie e di quelle di vitto alloggio e di rimpatrio per l’assistito e per l’eventuale accompagnatore (es. liquidità, idonee garanzie da parte di enti ed associazioni, polizze assicurative…).

24 B) ASSISTENZA MINORE (senza visto dall’estero: art.31 T.U.) RILASCIO: 1. copia del provvedimento del Tribunale dei Minori che autorizzi la permanenza o l’ingresso del familiare del minore; 2. certificato di nascita del figlio (se proveniente dall'estero deve essere tradotto e legalizzato dal Consolato italiano nel Paese d'origine o con Apostille dove previsto); RINNOVO: 1. proroga dell'autorizzazione rilasciata dal Tribunale dei Minori; C) GARA SPORTIVA (con visto dall’estero superiore ai tre mesi ex. art.27 T.U.) RILASCIO E RINNOVO: 1.copia del contratto stipulato con la società sportiva; 2. copia della comunicazione del CONI (fatta al Consolato italiano per il visto di ingresso) che attesti la notorietà della competizione e confermi l'invito a partecipare. D) MINORE ETA’ RILASCIO E RINNOVO: 1.decreto di tutela ex art. 403 c.c.; 2. copia del documento d’identità del tutore o del permesso di soggiorno, se straniero, oppure relazione dei Servizi Sociali che hanno in carico il minore.

25 E) INTEGRAZIONE MINORE RILASCIO E RINNOVO: 1. provvedimento dei servizi sociali e decreto esecutivo del giudice tutelare (nel caso di affidamento consensuale) oppure provvedimento del Tribunale per i minorenni (nel caso di affidamento giudiziale) che decreta l’inserimento del minore non accompagnato in una comunità familiare o in un istituto di assistenza; 2. parere positivo del Comitato per i Minori Stranieri sulla permanenza del minore in territorio nazionale. F) MOTIVI DI GIUSTIZIA RILASCIO E RINNOVO: 1. provvedimento dell’Autorità Giudiziaria che richiede il rilascio del permesso di soggiorno (art.11, comma 1, lett.c) bis, D.P.R. 394/1994 e succ. mod., Reg. att.). G) MOTIVI UMANITARI (permesso di soggiorno elettronico) RILASCIO E RINNOVO: 1.a) parere della Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale (art.11 comma 1, lett.c-bis T.U.); oppure 1.b) documentazione riguardante i motivi della richiesta relativi ad oggettive e gravi situazioni personaliche non consentono l’allontanamento dello straniero dal territorio nazionale (art.11, comma 1, lett. c-ter T.U.)

26 H) PROTEZIONE SOCIALE (art.18 T.U.) RILASCIO E RINNOVO: 1.provvedimento dell’Autorità giudiziaria che autorizzi il permesso; 2. programma di assistenza e integrazione sociale relativa allo straniero; 3. dichiarazione del cittadino straniero che si impegna ad aderire e rispettare il suddetto programma; 4. dichiarazione del responsabile della struttura presso cui il programma deve essere realizzato di accettazione degli impegni connessi al programma; 5. copia del documento di identità del responsabile della struttura ospitante. I)PROTEZIONE SOCIALE (art.18, comma 6, T.U.) RILASCIO E RINNOVO: 1.richiesta del procuratore della Repubblica o del Giudice di Sorveglianza per consentire l’esecuzione di misure di messa alla prova, misure alternative alla detenzione, misure di semidetenzione, misure cautelari o all’atto delle dimissioni dell’istituto di pena a seguito dell’espiazione della pena detentiva. L) RICHIESTA ASILO POLITICO (PROTEZIONE INTERNAZIONALE) RILASCIO E RINNOVO: 1. dichiarazione dell’interessato.

27 M) RILASCIO ASILO POLITICO (PROTEZIONE INTERNAZIONALE)/PROTEZIONE SUSSIDIARIA 1.decisione della Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale con la quale viene richiesto il rilascio del permesso per asilo politico (protezione internazionale) oppure per protezione sussidiaria. N) RICHIESTA STATUS DI APOLIDE RILASCIO E RINNOVO: 1. richiesta di apolidia presentata alla Prefettura. O) RILASCIO STATUS DI APOLIDE (già riconosciuto) 1.copia istanza di riconoscimento dello status di apolide; 2. copia della documentazione attestante i mezzi di sostentamento, se in possesso.

28 P) RILASCIO DOCUMENTO DI VIAGGIO (in caso di asilo politico-protezione internazionale) 1.marca concessione governativa da euro 40.29; 2. ricevuta di versamento di euro 3.73 sul c.c.p. nr intestato alla Questura di SALERNO con causale “Rilascio Documento di Viaggio” (solo in caso di rilascio); 3. modulo compilato di richiesta documento di viaggio. Q) RILASCIO TITOLO DI VIAGGIO (in caso di apolidia, motivi umanitari, protezione sussidiaria) 1.marca concessione governativa da euro 40.29; 2. ricevuta di versamento di euro 2.89 sul c.c.p. nr intestato alla Questura di SALERNO con causale “Rilascio Titolo di Viaggio” (solo in caso di rilascio); 3. modulo compilato di richiesta titolo di viaggio.

29 DOCUMENTI PER LA CONVERSIONE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO COMPETENZE QUESTURA DI SALERNO – UFFICIO IMMIGRAZIONE

30 da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso Ufficio Immigrazione della Questura. PER TUTTI 1)marca da bollo da € 16,00; 2) passaporto in corso di validità (e copia delle pagine coi dati anagrafici e la scadenza, visti e timbri) e originale in visione; 3) 4 fototessere del richiedente, più 4 fototessere degli eventuali figli minori degli anni 14 da inserire nel permesso di soggiorno (i figli devono essere presenti alla convocazione); 4) permesso di soggiorno, se in possesso; 5) codice fiscale; 6) certificato di residenza o, in mancanza, contratto di locazione oppure dell’atto di proprietà dell’alloggio intestato al richiedente; IN ASSENZA dei documenti di cui al punto 6 possono essere prodotti insieme : · dichiarazione all’Autorità di P.S. di cessione di fabbricato o di ospitalità vidimata dall’ufficio ricevente (art.7,Testo Unico sull’Immigrazione, d.lgs n.286/98 e successive modificazioni); · copia del documento di identità di chi dà l'ospitalità (permesso di soggiorno se straniero). 7) appuntamento rilasciato dalla Questura di SALERNO; 8) documentazione attestante i mezzi di sostentamento.

31 INOLTRE, in base al tipo di permesso di soggiorno

32 A) CONVERSIONE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO PER ATTESA OCCUPAZIONE O PER MOTIVI DI GIUSTIZIA IN MOTIVI UMANITARI (permesso di soggiorno elettronico)

33 1.documentazione riguardante i motivi della richiesta relativi ad oggettive e gravi situazioni personali che non consentono l’allontanamento dello straniero dal territorio nazionale (art. 11, comma 1, c-ter,d.P.R. n.394/99 e succ. mod., Regolamento di Attuazione al Testo Unico sull'Immigrazione).

34 Conversione in permesso di soggiorno per motivi familiari (“ricongiungimento in deroga o coesione familiare” a favore di straniero soggiornante in Italia, familiare di straniero regolarmente soggiornante) [Non comunitario o apolide]

35 È necessaria per poter soggiornare in Italia per motivi familiari. Il permesso è rilasciato allo straniero regolarmente soggiornante, entro 1 anno dalla scadenza del titolo del soggiorno, che abbia in Italia Familiari o il coniuge, comunitario o non comunitario, con i requisiti per il ricongiungimento familiare. Artt. 5, 30, 34 comma 1 lett. b), 39 comma 5, del D.Lgs. n. 286 del 25 luglio 1998 “ Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina comma 1 lett. b) 39 comma 5 D.Lgs. n. 286 del 25 luglio 1998 dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero ” e successive modifiche e integrazioni; Artt. 9, 11, 12, 13 del D.P.R. n. 394 del 31 agosto 1999 “ Regolamento recante norme di attuazione del testo unico delle disposizioni D.P.R. n. 394 del 31 agosto 1999 concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, a norma dell'articolo 1, comma 6, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 ”, come modificato dal D.P.R. 334 del 18 ottobre 2004.; articolo 1, comma 6, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 D.P.R. 334 del 18 ottobre Convenzione stipulata tra il Ministero dell'Interno e Poste Italiane SPA; Art. 39 comma 4 - bis della Legge n. 3 del 16 gennaio 2003 "Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione",Art. 39 comma 4 - bis della Legge n. 3 del 16 gennaio 2003 come modificato dall'art. 1 - quinquies della Legge n. 271 del 12 novembre 2004; Regolamento CE n del 13 giugno 2002 "Istituzione di un modello uniforme per i permessi di soggiorno rilasciati a cittadini di paesi terzi";Regolamento CE n del 13 giugno 2002 Decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze di concerto del Ministro dell'Interno del 4 aprile 2006 "DeterminazioneDecreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze di concerto del Ministro dell'Interno del 4 aprile 2006 dell' importo delle spese da porre a carico dei soggetti richiedenti il permesso di soggiorno elettronico ” ; Decreto del Ministro dell'Interno del 12 ottobre 2005 "Importo dell'onere a carico dell'interessato per il rilascio e rinnovo dei permessi e della carta di soggiorno nell'ambito della convenzione, stipulata ai sensi dell'articolo 39 comma 4 - bis, della legge 16 dicembre 2003, n.3". Decreto del Ministro dell'Interno del 12 ottobre 2005 Va richiesta entro 1 anno dalla scadenza del precedente permesso.

36 DOCUMENTI PER IL PRIMO RILASCIO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE DOCUMENTI PER IL PRIMO RILASCIO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE

37 da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire in originale il giorno della convocazione presso Ufficio Immigrazione della Questura. PER TUTTI 1)marca da bollo da € 16,00; 2) copia del passaporto in corso di validit à (solo copia delle pagine coi dati anagrafici e la scadenza, visti e timbri); 3) copia del permesso di soggiorno, se in possesso; 4) copia del codice fiscale; 5) copia del certificato di residenza o, in mancanza, copia del contratto di locazione oppure dell ’ atto di propriet à dell ’ alloggio intestato al richiedente; IN ASSENZA dei documenti di cui al punto 5 possono essere prodotti insieme : · copia della dichiarazione all ’ Autorit à di P.S. di cessione di fabbricato o di ospitalit à vidimata dall ’ ufficio ricevente (art.7, Testo Unico sull ’ Immigrazione, d.lgs n.286/98 e succ.modificazioni); · copia del documento di identit à di chi d à l'ospitalit à (permesso di soggiorno se straniero); 6) se la residenza è variata rispetto all’ultimo permesso va allegata la dichiarazione di idoneità alloggiativa.

38 Il giorno della convocazione inoltre sarà necessario esibire

39 1)originale in visione della ricevuta della spedizione del kit negli uffici postali abilitati; 2) appuntamento rilasciato dagli Uffici Postali; 3) 4 fototessere del richiedente, pi ù 4 fototessere degli eventuali figli minori degli anni 14 da inserire nel permesso di soggiorno (i figli devono essere presenti alla convocazione); 4) originale del passaporto in corso di validit à e originali di tutti i documenti allegati in fotocopia al kit-postale.

40 INOLTRE, in base al tipo di permesso di soggiorno: INOLTRE, in base al tipo di permesso di soggiorno:

41 A) LAVORO SUBORDINATO (con visto dall’estero)

42 1.copia del nulla-osta al lavoro rilasciato dallo Sportello Unico per l ’ Immigrazione – U.T.G.; 2. copia del contratto di soggiorno stipulato presso lo Sportello Unico per l ’ Immigrazione, ricevuta comunicazione Modello Unilav, oppure, se lavoratore domestico, denuncia del rapporto di lavoro all'I.N.P.S., (anche per eventuali rapporti di lavoro successivi al primo); 3. documentazione attestante i mezzi di sostentamento: copia e originale in visione dell ’ ultima busta paga o comunicazione I.N.P.S. per il lavoro domestico da presentare al momento della convocazione in Questura; 4. copia accordo di integrazione stipulato presso lo Sportello Unico per l ’ Immigrazione della Prefettura

43 B) LAVORO SUBORDINATO STAGIONALE (art.24 d.lgs. n.286/98 e succ. modifiche T.U. Immigrazione)

44 1.copia di nulla – osta al lavoro rilasciato dallo Sportello Unico per l ’ Immigrazione della Prefettura, oppure copia istanza presentata in caso di autorizzazione al lavoro stagionale per silenzio-assenso; 2. copia del contratto di soggiorno stipulato presso lo Sportello Unico per l ’ Immigrazione, e ricevuta comunicazione Modello Unilav; 3. documentazione attestante i mezzi di sostentamento: copia ultima busta paga.

45 C) LAVORO AUTONOMO ( con visto dall’estero) C) LAVORO AUTONOMO ( con visto dall’estero)

46 C1 - Attivit à di lavoro industriale, professionale, artigianale, commerciale (art.26 comma 2, T.U.) 1.copia dell ’ attestazione della Camera di Commercio dei parametri di riferimento sulla disponibilit à di risorse finanziarie per l ’ inizio dell ’ attivit à ; 2. copia della certificazione rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica o consolare italiana nel Paese d'origine circa il possesso dei requisiti di cui all ’ art.26 T.U. (mezzi di sostentamento e per l ’ esercizio dell ’ attivit à ).

47 C2 – Attivit à per la quale non è previsto il rilascio di alcuna autorizzazione o licenza o iscrizione ad albi, registri o elenchi abilitanti (es. attivit à di consulenza, anche sulla base di contratto a progetto)(art.26, comma 2, T.U. e art. 39, comma 3, reg. att., d.p.r. n.394/99 e successive mod.) 1.copia del contratto di consulenza e originale in visione; 2. copia del documento di identit à del committente e copia della visura camerale della societ à ; 3. copia della certificazione rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica o consolare italiana nel Paese d'origine circa il possesso dei requisiti di cui all ’ art.26 T.U. (mezzi di sostentamento per l ’ esercizio dell ’ attivit à ).

48 C3 – Soci e/o amministratori di societ à o cooperative gi à in attivit à (art.26, comma 2, T.U. e art.39, comma 4, Reg. Att.) 1.copia della “ dichiarazione di responsabilit à” che non verr à instaurato alcun rapporto di lavoro subordinato, presentata dalla societ à alla Direzione Provinciale del Lavoro e con timbro di quest ’ ultima; 2. copia autentica del verbale di Assemblea da cui risulta la delibera di ammissione di nuovo socio; 3. copia della visura camerale della societ à ; 4. copia della certificazione rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica o consolare circa il possesso dei requisiti di cui all ’ art.26 T.U. (mezzi di sostentamento per l ’ esercizio dell ’ attivit à ).

49 D) ATTESA OCCUPAZIONE

50 D1- Mancata instaurazione del primo rapporto di lavoro. 1. copia della dichiarazione di sopravvenuta impossibilit à da parte del datore di lavoro presentata allo Sportello Unico Immigrazione della Prefettura all ’ ingresso del lavoratore in Italia e prima della richiesta di rilascio del permesso di soggiorno; 2. copia della dichiarazione di presa d ’ atto rilasciata dallo Sportello Unico per l ’ Immigrazione della Prefettura in caso di mancata instaurazione del primo rapporto di lavoro; 3. copia della certificazione relativa allo status occupazionale del lavoratore rilasciata dal Centro per l ’ Impiego competente D2- Perdita dell ’ ultimo rapporto di lavoro. 1.copia del nulla – osta al lavoro rilasciato dallo Sportello Unico per l ’ Immigrazione della Prefettura; 2. copia del contratto di soggiorno stipulato presso lo Sportello Unico per l ’ Immigrazione, ricevuta comunicazione Modello Unilav oppure, se lavoratore domestico, denuncia del rapporto di lavoro all'I.N.P.S. (anche per eventuali rapporti di lavoro successivi al primo); 3. documentazione attestante i mezzi di sostentamento: copia ultima busta paga o copia ultimo bollettino I.N.P.S. per il lavoro domestico 4. copia certificazione relativa allo status occupazionale del lavoratore rilasciata dal Centro per l ’ Impiego competente.

51 E) AFFIDAMENTO (legge n.184/83)

52 1.copia del decreto di affidamento rilasciato dal Tribunale per i Minori; 2. copia di un documento di identit à dell ’ affidatario (permesso di soggiorno se cittadino extracomunitario); 3. esente da bollo.

53 F) ATTESA CITTADINANZA

54 1. copia della dichiarazione di presenza anche scaduta o copia timbro (frontiera Schengen) sul passaporto a dimostrazione della regolarit à dell ’ ingresso e soggiorno; 2. copia della lettera del Comune di residenza che certifichi l'inizio del procedimento di riconoscimento della cittadinanza iure sanguinis;

55 G) MOTIVI FAMILIARI (con visto dall’estero per motivi familiari)

56 1. copia nulla-osta al ricongiungimento rilasciato dallo Sportello Unico per l ’ Immigrazione della Prefettura; 2. documentazione attestante i mezzi di sostentamento del familiare che ha chiesto il ricongiungimento: copia dell ’ ultima dichiarazione dei redditi e inoltre se lavoratore subordinato: copia ultima busta paga se lavoratore domestico: copia bollettini I.N.P.S. dell ’ anno precedente e di quello in corso se lavoratore autonomo: copia bilancino vidimato dal commercialista degli ultimi sei mesi 3. nel caso di ricongiungimento riguardante il figlio minore degli anni 14 e il suo genitore, per inserire il figlio anche nel permesso di soggiorno del genitore ricongiunto è necessaria la copia del certificato di nascita del figlio, tradotto e legalizzato dal consolato italiano nel Paese d'origine o con Apostille dove previsto (salvo esenzioni); 4. copia accordo di integrazione stipulato presso lo Sportello Unico per l ’ Immigrazione della Prefettura.

57 H) MOTIVI RELIGIOSI (con visto dal estero)

58 1. copia della dichiarazione dell ’ Ente religioso attestante la natura dell ’ incarico ricoperto e l ’ indicazione che attesta i mezzi di sostentamento; 2. copia della polizza di assicurazione a copertura delle spese di degenza sanitaria per la durata del soggiorno o copia dell ’ attestazione di iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale (bollettino postale di versamento del contributo e richiesta di iscrizione formalizzata all ’ ULSS competente).

59 I) STUDIO (con visto dall’estero)

60 1. copia della certificazione attestante il corso di studio da seguire, vistata dalla Rappresentanza diplomatica/consolare italiana nel Pese d'origine, all ’ atto del rilascio del visto d ’ ingresso; 2. documentazione attestante i mezzi di sostentamento (es. rimesse dall ’ estero, borse di studio … ); 3. copia della polizza di assicurazione a copertura delle spese di degenza sanitaria per il periodo del soggiorno o copia dell ’ attestazione di iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale (bollettino postale di versamento del contributo e richiesta di iscrizione formalizzata all ’ ULSS competente).

61 L) PERMESSO DI SOGGIORNO PER STRANIERI TITOLARI DI P.S. CE PER SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO SLP RILASCIATO DA ALTRO STATO MEMBRO U.E (art.9 bis d.lgs. n. 286/98 e succ. mod. T.U. Immigrazione)

62 1.copia della dichiarazione di presenza; 2. copia del permesso di soggiorno S.L.P. rilasciato da altro Stato membro U.E. con la traduzione in lingua italiana (e originale in visione); 3. documentazione attestante il motivo del soggiorno: per studio: copia del certificato di iscrizione a corsi di studio o formazione professionale e dimostrazione di mezzi di sussistenza non occasionali; soggiorno per altri motivi leciti: previa dimostrazione mezzi di sussistenza non occasionali pari al doppio dell ’ importo minimo previsto per l ’ esenzione alla partecipazione della spesa sanitaria ( € per due); per lavoro subordinato: copia dell ’ attestazione di quota attribuita dallo Sportello Unico Immigrazione (in caso di richiesta di p.s. per lavoro subordinato) e copia della promessa di assunzione da parte del datore di lavoro (per richiesta p.s. per lavoro subordinato - art.5, comma 3 bis, e 22 T.U.); per lavoro autonomo: copia della certificazione rilasciata dallo Sportello Unico Immigrazione (art.9 bis lett.a) circa il possesso dei requisiti di cui all ’ art.26 T.U. (mezzi di sostentamento per l ’ esercizio dell ’ attivit à autonoma); 4. copia accordo di integrazione stipulato presso lo Sportello Unico per l ’ Immigrazione della Prefettura, se in possesso.

63 M) TIROCINIO/STAGE/ADDESTRAMENTO FORMATIVO (ex art.27, comma 1, lett. F d.lgs. n.286/98 e succ. modifiche T.U. e art.40, comma 9, lett.A, D.P.R. n.394/99 e succ. modifiche, regolamento di attuazione)

64 copia del nulla-osta rilasciato dallo Sportello Unico per l ’ Immigrazione – U.T.G. (solo per attivit à diaddestramento); copia del Progetto Formativo e originale in visione, vistato dalla Regione, nell ’ ambito del quale si svolgeil tirocinio;.a) copia della Convenzione di accoglienza stipulata tra ente promotore del tirocinio e aziendaospitante ovvero b) copia del contratto di soggiorno e copia della ricevuta comunicazione Modello Unilav (solo perattivit à di addestramento) copia del documento d ’ identit à del titolare o del legale rappresentante dell ’ impresa (copia del titolo alsoggiorno se straniero); copia della Convenzione stipulata tra ente promotore del tirocinio e azienda ospitante; copia della polizza di assicurazione a copertura delle spese di degenza sanitaria per il periodo del soggiorno o copia dell ’ attestazione di iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale (bollettino postale di versamento del contributo e richiesta di iscrizione formalizzata all ’ ULSS competente); copia della documentazione attestante i mezzi di sostentamento (borsa lavoro), se in possesso.

65 N) RESIDENZA ELETTIVA

66 1. copia della documentazione attestante i mezzi di sostentamento (circa euro in base al Decreto interministeriale in materia di visti di ingresso dell ’ 11 maggio 2011) provenienti da rendite (pensioni, vitalizi), dal possesso di propriet à immobiliari, da stabili attivit à economico-commerciali o da altre fonti di reddito, diverse dal lavoro subordinato; 2. copia della polizza di assicurazione a copertura delle spese di degenza sanitaria per il periodo del soggiorno o copia dell ’ attestazione di iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale (bollettino postale di versamento del contributo e richiesta di iscrizione formalizzata all ’ ULSS competente).

67 O) RICERCA SCIENTIFICA (art. 27-ter T.U. Immigrazione)

68 1. copia nulla-osta all ’ ingresso ex. art. 27-ter T.U. Immigrazione rilasciato dallo Sportello Unico per l ’ Immigrazione della Prefettura; 2. copia della convenzione di accoglienza stipulata con l ’ Istituto di ricerca; 3. copia del progetto di ricerca approvato dagli organi di amministrazione dell ’ Istituto; 4. attestato di iscrizione dell ’ Istituto di ricerca nell ’ apposito elenco ministeriale; 5. copia del contratto di soggiorno stipulato presso lo Sportello Unico per l ’ Immigrazione, ricevuta comunicazione Modello Unilav, se in possesso; 6. documentazione attestante i mezzi di sostentamento, pari ad almeno il doppio dell'assegno sociale (ultima busta paga o certificazione relativa alla borsa di addestramento alla ricerca), se in possesso; copia della polizza di assicurazione a copertura delle spese di degenza sanitaria per il periodo del soggiorno o copia dell ’ attestazione di iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale (bollettino postale di versamento del contributo e richiesta di iscrizione formalizzata all ’ ULSS competente).

69 da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire in originale il giorno della convocazione presso Ufficio Immigrazione della Questura. DOCUMENTI NECESSARI PER LA RICHIESTA DEL PERMESSO CE PER SOGGIORNANTIDI LUNGO PERIODO S.L.P. (ex carta di soggiorno)

70 E ’ richiedibile dal cittadino straniero con 5 anni di regolare permesso di soggiorno, residenza attuale e reddito minimo pari a euro 5.749,90 € l’anno. (pi ù la met à per ogni familiare a carico). È’ NECESSARIO, INOLTRE, DIMOSTRARE DI POSSEDERE UN LIVELLO DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA NON INFERIORE AL LIVELLO A2, TRAMITE:  certificazione rilasciata da un ente riconosciuto (CTP, Universit à degli studi di Roma Tre, Universit à per stranieri di Perugia, Universit à per stranieri di Siena, Societ à Dante Alighieri) di conoscenza della lingua italiana L2 di livello A2, B1, B2, C1, C2, o copia conforme all ’ originale del diploma di scuola secondaria di primo o secondo grado, o laurea oppure iscrizione universitaria (corso di laurea, dottorato, master).  IN ASSENZA di questi documenti:

71 superamento di apposito Test di conoscenza di lingua italiana disciplinato dal D.M. Ministero dell ’ Interno 04 giugno La richiesta di partecipazione all ’ esame va presentata via web tramite il sito https://testitaliano.interno.it. Non verr à inviata alcuna comunicazione cartacea della sede di svolgimento del test. Coloro che abbiano indicato una nell'istanza riceveranno a tale indirizzo una di convocazione. Gli altri, per conoscere la sede di assegnazione del test, dovranno accedere all'applicativo 7 giorni prima della prima data utile di svolgimento del test o potranno consultare gli elenchi, ripartiti per sede, dei nominativi pubblicati sul sito della Prefettura 7 giorni prima della data di svolgimento di ciascuna sessione. Il risultato del test è consultabile, come sempre, dall ’ interessato sullo stesso sito ministeriale. Sono esenti gli stranieri muniti di certificazione medica rilasciata da apposita struttura sanitaria pubblica relativa alle limitazioni dell ’ apprendimento linguistico derivanti dall'et à, da patologie o/e da handicap e gli stranieri entrati in Italia ex art. 27 co. 1 lett a) b) c) d) q), Testo Unico sull ’ Immigrazione, d.lgs n.286/98 e successive modificazioni). PER TUTTI

72 1)marca da bollo da € ) copia del passaporto in corso di validit à (solo copia delle pagine coi dati anagrafici e la scadenza, visti e timbri); 3) copia del permesso di soggiorno; 4) copia del codice fiscale; 5) copia del certificato di residenza (non saranno accettate IN ASSENZA del certificato di residenza dichiarazione all’Autorità di P.S. di cessione di fabbricato o di ospitalità o altre documentazioni sostitutive) 6)se la residenza è variata rispetto all’ultimo permesso va allegata la dichiarazione di idoneità alloggiativa 7)CARICHI PENDENTI E CASELLARIO GIUDIZIARO

73 Il giorno della convocazione inoltre sarà necessario esibire:

74 1)originale in visione della ricevuta della spedizione del kit negli uffici postali abilitati; 2) appuntamento rilasciato dagli Uffici Postali; 3) 4 fototessere del richiedente, pi ù 4 fototessere degli eventuali figli minori degli anni 14 da inserire nel permesso di soggiorno (i figli devono essere presenti alla convocazione); 4) originale del passaporto in corso di validit à, del permesso di soggiorno e originali di tutti i documenti allegati in fotocopia al kit-postale. N.B. Il giorno della consegna e dell ’ attivazione del permesso di soggiorno CE SLP, dovranno presentarsi alla convocazione solo i genitori ed i figli ultraquattordicenni.

75 INOLTRE in base alla condizione del richiedente:

76 1.a) se lavoratore assuntoprima del 15/11/2011: copia del contratto di soggiorno e ricevuta della raccomandata a/r di spedizione del contratto allo Sportello Unico Immigrazione della Prefettura (tranne in caso di contratto firmato direttamente in Prefettura) Ovvero 1.b) se lavoratore assunto dopo il 15/11/2011:  ricevuta comunicazione Modello Unilav (lavoratore subordinato)  denuncia del rapporto di lavoro all'I.N.P.S. (lavoratore domestico) 2.) copia di un documento d’identità del datore di lavoro (permesso di soggiorno se straniero); 3.) documentazione attestante i mezzi di sostentamento: copia dell’ultima dichiarazione dei redditi e dell’ultima busta paga o dell’ultimo bollettino I.N.P.S. per il lavoro domestico, se in possesso. A) LAVORO SUBORDINATO

77 B) LAVORO AUTONOMO B1 – Attivit à di lavoro industriale, professionale, artigianale, commerciale (art.26, comma 2, d.Lgs 286/98 T.U.) copia della visura camerale (tranne nel caso di libero professionisti; iscrizione all ’ albo professionale ove prevista); copia del certificato di attribuzione della partita IVA; documentazione attestante i mezzi di sostentamento: copia del modello Unico con invio telematico o promessa di invio o se l ’ attivit à è iniziata in data successiva al termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi, produrre bilancio vidimato dal commercialista relativo agli ultimi 6 mesi di attivit à.

78 B2 – Attivit à per la quale non è previsto il rilascio di alcuna autorizzazione o licenza o iscrizioni ad albi,registri o elenchi abilitanti (es. attivit à di consulenza, anche sulla base di contratto di collaborazione coordinata e continuativa) (art.26, comma 2, T.U.e art.39 comma 3, Reg. Att.) dichiarazione recente del committente che indichi il tipo di contratto, la sua durata e il corrispettivo o in alternativa copia del contratto di collaborazione; copia di un documento di identit à del committente (permesso di soggiorno se straniero); documentazione attestante i mezzi di sostentamento: copia dell ’ ultima dichiarazione dei redditi, se in possesso, e delle buste paga degli ultimi tre mesi; eventuale presentazione modello F24 (lavoro occasionale...); copia codice fiscale della societ à.

79 B3 – Soci e/o amministratori di societ à o cooperative gi à in attivit à (art.26, comma 2°, d.Lgs 287/98 T.U.e art.39 comma 4 Reg. Att.) dichiarazione recente del legale rappresentante della societ à sulla permanenza del lavoratore in seno alla societ à ; copia di un documento di identit à del legale rappresentante della societ à (permesso di soggiorno se straniero); copia della pagina del libro matricola da cui risulta il nominativo del lavoratore; documentazione attestante i mezzi di sostentamento: copia dell ’ ultima dichiarazione dei redditi, se in possesso,e buste paga degli ultimi tre mesi; copia codice fiscale della societ à

80 C) FAMILIARE 1.copia del certificato di residenza e stato di famiglia; 2. copia del certificato di idoneit à dell ’ alloggio rilasciato dal Comune o in alternativa del certificato di idoneit à igienico-sanitaria rilasciato dalla A.S.L.; 3. dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet à circa il mantenimento da parte del familiare e copia del permesso di soggiorno di quest ’ ultimo; 4. documentazione attestante i mezzi di sostentamento propri o del familiare che mantiene il richiedente: copia dell ’ ultima dichiarazione dei redditi e inoltre: se lavoratore subordinato: ultima busta paga se lavoratore domestico : bollettini I.N.P.S. dell ’ anno precedente e di quello in corso se lavoratore autonomo : bilancio vidimato dal commercialista degli ultimi sei mesi

81 Desidero ringraziare LA QUESTURA DI SALERNO UFFICIO IMMIGRAZIONE In particolare Il Sost. Commissario Antonio Vito Mastrandrea Che ha elaboraro la modulistica Desidero ringraziare LA QUESTURA DI SALERNO UFFICIO IMMIGRAZIONE In particolare Il Sost. Commissario Antonio Vito Mastrandrea Che ha elaboraro la modulistica La sua alta professionalità ed esperienza, unite alla sua gentilezza e disponibilità, sono state indispensabili per la riuscita di questo lavoro.


Scaricare ppt "SEI UGL SAN VALENTINO TORIO SALERNO PRESENTA. Nuova modulistica in uso presso l'Ufficio Immigrazione della Questura di Salerno."

Presentazioni simili


Annunci Google