La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA RIFORMA PROTESTANTE Conoscere le vicende storiche e le motivazioni religiose, culturali e politiche che determinarono l’irreversibile divisione dell’Europa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA RIFORMA PROTESTANTE Conoscere le vicende storiche e le motivazioni religiose, culturali e politiche che determinarono l’irreversibile divisione dell’Europa."— Transcript della presentazione:

1 LA RIFORMA PROTESTANTE Conoscere le vicende storiche e le motivazioni religiose, culturali e politiche che determinarono l’irreversibile divisione dell’Europa cristiana. Focalizzare le specificità dottrinali e storiche dei movimenti e delle istanze della Riforma protestante. Ricostruire e problematizzare il complesso quadro dei rapporti sociali e politici cinquecenteschi, individuandone connessioni e interazioni significative con la dimensione religiosa. OBIETTIVI:

2 “La più grande catastrofe abbattutasi sulla chiesa nell’intero corso della sua storia”. (J. Lortz, Storia della Chiesa)

3 Creò un cristianesimo essenzialmente diverso dalla concezione cattolica La Disputa del Sacramento è un affresco (770x500 cm circa) di Raffaello Sanzio, databile al 1509affrescoRaffaello Sanzio1509

4 Fu il frutto di grandi personalità La tesi tradizionale IL PROBLEMA DELLE CAUSE 1. Le cause religiose a. Decadenza del Papato b. La decadenza della scolastica c.l’influsso di Wicliff, Huss e Wessel d. La corruzione della Chiesa tedesca 2.Cause politiche, 3. sociali 4. ed economiche a. La resistenza contro Roma b. Situazione dei contadini e dei cavalieri

5 Attorno alla tesi tradizionale: La corruzione della Chiesa Benché la causa immediata della rif. protest. non debba cercarsi nella corruzione della Chiesa, è innegabile che questa reale corruzione abbia favorito la rivolta… La situazione in Germania non era migliore (preti poco istruiti e che non osservavano il celibato)

6 Attorno alla tesi tradizionale, smentita dallo stesso Lutero: la vita è cattiva da noi come tra i papisti, ma noi non li condanniamo per la loro vita pratica. La questione è un’altra: se essi insegnino la verità

7 “se anche il papa fosse santo come s. Pietro sarebbe sempre per noi un empio”

8 Premessa: la storia è vita. La storia è mistero.

9 La Riforma fu un fatto sociale. Fu il frutto di movimenti culturali. Anche di aspetti politici.

10 a) Il dubbio se la Chiesa fosse realmente quella voluta da Cristo b) Dissolvimento dell’idea di cattolicità c) Mancanza di chiarezza teologica La Riforma è una lotta per la vera forma del cristianesimo.

11 Si afferma una convergenza fra i dubbi sorti occasionalmente in Lutero con i dubbi dell’ambiente da cui proveniva

12 Wicliff (+1384) Ammetteva come unica norma di fede la scrittura; riteneva solo i predestinati membri della chiesa Negava il primato di Roma Negava la transustanziazione Negava il libero arbitrio

13 Martin Lutero Nasce a Eisleben nel 1483 Nel 1505 profonda incertezza e inquietudine

14 UN TEMPORALE? O UN DUELLO?

15 Carattere forte, impulsivo, eccessivo, unilaterale. Lo chiamavano doctor hyperbolicus

16 Per le sue doti di predicatore di capo, di guida, per la sua fantasia vivissima, feconda di immagini scultoree per la sua convinzione di essere inviato da Dio di comunicare un’esperienza intima e sconvolgente, per la veemenza delle sue affermazioni, Lutero era fatto per infiammare e trascinare le masse popolari

17 Le 95 tesi di Wittemberg

18 I tre grandi scritti programmatici Alla nobiltà cristiana della nazione tedesca Della Cattività babilonese Della libertà del cristiano

19 Alla nobiltà cristiana della nazione tedesca A) Abolizione della distinzione tra laici e sacerdoti B) Abolizione del diritto della Chiesa all’interpretazione vincolante della Sacra scrittura C) Abolizione del diritto del papa di convocare il concilio

20 Della Cattività babilonese Negazione che i sacramenti siano 7 Negazione del valore sacrificale della Messa

21 Lutero brucia la bolla di scomunica Exurge Domine (1520)

22 Politici e dotti, cavalieri e borghesi, gente comune e chierici rosi dall’inquietudine, ognuno di costoro, quando il monaco parlava, udiva un suono diverso (L. Febvre)

23 “Nessuna misericordia, nessuna pazienza verso i contadini, solo ira e indignazione, di Dio e degli uomini” Lutero condanna la rivolta dei contadini e incita allo sterminio. Oltre …

24 Le rivolte dei contadini furono represse dai principi tedeschi

25 Che ragione c’è di mostrare ai contadini una clemenza tanto grande? Se ci sono innocenti in mezzo a loro Dio saprà bene proteggerli e salvarli

26 DIFFUSIONE DELLA RIFORMA

27

28 DALLA GERMANIA ALLA SVIZZERA

29 La lega di Smalcalda I protestanti definirono le loro posizioni nella CONFESSIONE AUGUSTANA (redatta da Melantone)

30 Ulrich Zwingli ZURIGO Soppressione delle immagini sacre nei santuari - Abolì la Messa (e quindi l’eucarestia) - attacco al servizio militare mercenario †1531 Battaglia di Kappel

31 Jean Cauvin - Institutio christianae religionis - grande organizzatore, forte tempra di capo - “le buone opere che Dio ci ha dato devono servire a dimostrare che ci è stato dato lo spirito di adozione” Lo Stato si riduce a uno strumento nelle mani della chiesa (teocrazia) La divergenza ideologica è colpita: dal 1542 al persone esiliate; 60 condannate a morte

32 Caterina d’Aragona Anna Bolena Jane Seymour in un ritratto Anna di Clèves Caterina Howard Caterina Parr

33 Anna di Cleves Matrimonio annullato Jane Seymour Morì partorendo Edoardo Caterina Howard ( † 18 anni) Sospettata di avere 2 amanti… Decapitati tutti e 3

34 Un cardinale comunica a Caterina D’Aragona l’intenzione di Enrico VIII di ripudiarla.

35 Enrico VIII ( ) Edoardo VI ( ) Maria la Cattolica ( ) Elisabetta ( )


Scaricare ppt "LA RIFORMA PROTESTANTE Conoscere le vicende storiche e le motivazioni religiose, culturali e politiche che determinarono l’irreversibile divisione dell’Europa."

Presentazioni simili


Annunci Google