La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Remote ischemic conditioning to protect from ischemia-reperfusion injury in ST-elevation myocardial infarction Dr Alberto R. De Caterina Fondazione Toscana.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Remote ischemic conditioning to protect from ischemia-reperfusion injury in ST-elevation myocardial infarction Dr Alberto R. De Caterina Fondazione Toscana."— Transcript della presentazione:

1 Remote ischemic conditioning to protect from ischemia-reperfusion injury in ST-elevation myocardial infarction Dr Alberto R. De Caterina Fondazione Toscana “G. Monasterio” Roma, 11 febbraio 2014 Fondazione Lilly “La ricerca in Italia: un’idea per il Futuro”

2 Infarto miocardico… …cosa facciamo

3 Estensione della necrosi Ischemia Danno da riperfusione + NEJM 2009 Danno da ischemia-riperfusione 25-50% dell’estensione finale della necrosi

4 Precondizionamento ischemico Murry et al Circulation, 1986 Przyklenk et al, Circulation, 1993 Precondizionamento “remoto” intra-organo 4 cycles of 5 min ischemia + 5 min reperfusion in LCx territory 1h LAD occlusion Ma come applicare questo meccanismo nell’uomo?

5 Precondizionamento ischemico remoto Kharbanda et al, Lancet 2009

6 Precondizionamento ischemico remoto: efficacia nell’uomo

7 Precondizionamento ischemico remoto nello STEMI Pazienti STEMI Randomizzazione in ambulanza (n=333) rIPerC (n=124) Ischemia intermittente ad un arto durante trasporto in ambulanza 4 cicli di 5-minuti Controlli (n=122) Trasporto convenzionale in ambulanza Metodica: SPECT Endpoint primario: Salvage index ad 1 mese (n=69 and 73) Botker, Kharbanda..et al, Lancet, 2010

8 Risultati Botker, Kharbanda..et al, Lancet, 2010

9 Postcondizionamento ischemico remoto Wei et al, Circ Res 2011

10 Idea del progetto Combinare Pre e Post-condizionamento remoto nello STEMI Condizionamento ischemico remoto

11 Post PPCI, 6h, 24h e poi quotidianamente fino alla dimissione PPCI Condizionamento ischemico remoto Protocollo Studio MRI - in fase subacuta (entro 10 giorni) - in fase cronica (a 4 mesi di follow-up)

12 Protocollo MRI Dall’Armellina et al, Circ Imaging 2011 Indice di salvataggio miocardico: (area a rischio-area di necrosi)/area a rischio

13 ECG: prePPCI, postPPCI, min, 24h, 4 mesi FU Eco: predimissione, 4 mesi FU Analisi angiografica: TIMI flow, cTFC, MBG, QuBE Endpoint secondari De Caterina et al, Curr Pharm Des 2013

14 Studio invasico del microcircolo coronarico Riserva di flusso coronarico (CFR) Cuculi et al, EHJ 2013 Indice di resistenze microcircolatorie (IMR) Oldroyd et al, JACC Intv 2009

15 Obiettivo secondario Sottogruppo di pazienti con IMA anteriore valutare l’effetto del RIPreC su CFR e IMR alla fine della PPCI (n=30 vs 30) Correlare CFR and IMR con l’entità della MVO alla MRI in fase subacuta

16 Grazie!!!!! Parte del gruppo… Ospedale del Cuore Fondazione “G. Monasterio” Massa


Scaricare ppt "Remote ischemic conditioning to protect from ischemia-reperfusion injury in ST-elevation myocardial infarction Dr Alberto R. De Caterina Fondazione Toscana."

Presentazioni simili


Annunci Google