La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Attività svolte 2011-2012 Riunione AIFE, Bologna 7.06.12 Alma Mater Studiorum Andrea Formigoni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Attività svolte 2011-2012 Riunione AIFE, Bologna 7.06.12 Alma Mater Studiorum Andrea Formigoni."— Transcript della presentazione:

1 Attività svolte Riunione AIFE, Bologna Alma Mater Studiorum Andrea Formigoni

2 Situazione zootecnia e obiettivi Mercato della produzione del latte e delle carni in sofferenza Necessario ottimizzare i costi e elevare le performances di produzione Alimentazione incide per oltre il 60% sul costo totale di produzione Prodotti «precisi» per obiettivi «precisi» Definizione obiettivi

3 Alimentazione di precisione PassatoPresente FibraGrezzaNDF, ADF, ADL- pdNDF, iNDF ProteineGrezzeFrazioni e AA LipidiGrezziFabbisogno in diversi Acidi grassi CarboidratiAmido Zuccheri Frazioni amido Singoli zuccheri Acidi Organici?Singoli acidi organici MineraliGrezziBiodisponibilità

4 Situazione Biogas e obiettivi Buoni incentivi Nuove regole per l’uso di colture dedicate Si prevede una carenza di materie prime utilizzabili come substrati di fermentazione con la necessità di utilizzare prodotti diversi da quelli più conosciuti

5 Biogas di precisione Ottimizzare le rese dei substrati Migliore conoscenza della loro composizione Controllo dei processi fermentativi Substrati specifici per popolazioni batteriche specifiche

6 Cosa si è fatto ! Schede nuovi prodotti in pellet 4 alimenti dietetico, alfalfa 70, alfalfa 80, primefoglie ! Migliore caratterizzazione analitica Individuazione più precisa iNDF ! Curva NIR per dNDF a 240h ! Albo dei Produttori di alimenti CFPR - Foraggi

7 Cosa si è fatto ! Sistemi di previsione della dinamica fermentativa e della produzione in biogas dei foraggi ! Messa a punto del sistema produzione di «primefoglie»

8 Materiali e Metodi 3 aziende coinvolte CLT Medicina SOPRED Ravenna FORTE Taglio di Po’ SFALCI  Primo e secondo taglio esclusi  Purezza campione  Terzo e quarto taglio  Quinto dove possibile Registrati al momento del taglio:  Temperatura (media, min, max), altezza pianta, pioggia, ora

9 Materiali e Metodi Medica tagliata GIOVANE Prefioritura (20 – 25 giorni) Distanza dal terreno 7 – 10 cm  < Contaminazioni 19 campioni raccolti  Analizzati in laboratorio  Sostanza Secca  Frazioni Fibrose (NDF ADF ADL)  Frazioni Proteiche (PG NDIP ADIP NPN Psol)  Lipidi (E composizione lipidica)  CENERI - AMIDO – ZUCCHERI

10 RISULTATI – DATI AMBIENTALI AZIENDAMATRICETAGLIOdataT media T max T min pioggia (mm) h(cm)gg crescita SS CLT medicina medica verde304-lug24, ,91 entrata essiccatore304-lug24, ,73 uscita essiccatore304-lug24, ,88 entrata essiccatore401-ago26, ,66 uscita essiccatore401-ago26, ,73 SOPRED Rav. medica ballone317-lug ,39 medica ballone408-ago29, ,08 medica verde509-set ,42 FORTE P.Tolle medica verde327-giu ,23 ballone entrata essiccatore 327-giu ,95 ballone uscita essiccatore 327-giu ,24 pellet entrata essiccatore 327-giu ,61 pellet uscita essiccatore 327-giu ,89

11 RISULTATI – CENERI & FRAZ. PROTEICHE AZIENDA CLTSOPREDFORTE CENERI%SS11,65±0,811,03±1,010,25±0,8 PG %SS23,87±1,124,31±1,122,88±0,9 P.Sol %SS8,3±1,511,46±2,18,74±1,8 P.Sol/PG34,73±5,747,03±7,638,01±6,8 NPN %SS6,7±1,09,08±2,77,18±1,3 ADIP %SS1,89±0,81,25±0,41,28±0,2 NDIP %SS5,3±1,83,82±0,94,14±1,1

12 RISULTATI – FRAZ. FIBROSE AZIENDA CLTSOPREDFORTE NDF %SS36,59±2,239,55±6,137,33±3,4 ADF %SS29,18±2,431,36±4,330,29±2,4 ADF/NDF79,79±4,779,43±1,581,23±1,5 ADL %SS6,38±0,57,3±0,87,44±0,6 ADL/NDF17,46±1,118,57±1,219,95±0,8 d NDF 24h35,96±2,6834,84±5,6439,69±3,12

13 RISULTATI - AZIENDE AZIENDA CLTSOPREDFORTE GRASSI, %SS 3,76±0,294,02±0,253,73±0,25 AMIDO, %SS 1,92±0,321,78±0,732,07±0,45 ZUCCHERI, %SS 4,00±1,003,97±2,273,75±1,73

14 RISULTATI – LPIDI MEDIA CATENA (% di EE) aziendacampionetaglioC14:0C16:0C16:1 CLTfieno di medica verde30,3624,102,38 CLTentrata essiccatore 130,7530,172,63 CLTuscita essiccatore 130,7928,992,85 CLTentrata essiccatore 140,6627,642,84 CLTuscita essiccatore 140,7228,052,40 SOPREDmedica ballone30,7530,432,96 SOPREDmedica ballone40,9329,832,65 SOPREDmedica verde51,1127,972,41 Forteballone entrata essiccatore30,9926,492,52 Forteballone uscita essiccatore30,6925,692,47 Fortemedica ballone40,8224,211,63 Fortemedica ballone50,8527,341,95

15 RISULTATI – LIPIDI LUNGA CATENA (% EE) aziendacampionetaglioC18:0 C18:2 n6 C18:3 n3 CLTfieno di medica verde32,5117,5439,76 CLTentrata essiccatore 133,1116,2430,26 CLTuscita essiccatore 133,2315,8631,39 CLTentrata essiccatore 142,9015,4035,47 CLTuscita essiccatore 142,9917,9333,06 SOPREDmedica ballone32,9013,4731,52 SOPREDmedica ballone43,1014,7528,74 SOPREDmedica verde53,0014,8532,24 Forteballone entrata essiccatore32,9114,5933,10 Forteballone uscita essiccatore33,0714,0034,11 Fortemedica ballone43,8318,6026,61 Fortemedica ballone53,1716,8532,39

16 Cosa si sta facendo

17 Studio digeribilità in impianti per la produzione di biogas GiorniSS.SOPGNDFADFpdNDFAmido

18 Negli impianti di biogas le «parti» del foraggi che non contribuiscono in alcun modo alla produzione di biogas sono: ceneri fibra legata alla lignina (iNDF) Il valore dei prodotti è più elevato se i contenuti in ceneri e iNDF sono bassi Stima del valore in biogas dei foraggi

19 Alidigestore Ali-Digestore Obiettivo EnergeticoMW/h1.00versione del Costo Alimenti (€) giornoannoIOFC/anno Valore Energetico€/KWh m 3 fermentatoren°2800Resa motore %40.0 Tempo di ritenzione totalegiorni86.6 Energia elettrica su obbiettivo -0.8% 2.5 Sostanza secca apportataton/g.16.05Proteina grezza degradabile% ss10.05 Sostanza secca razione%20.98NDF% ss47.14 Sostanza organica razione%19.84Amido% ss24.34 Ceneri%5.43Zuccheri% ss0.78 Carico specificos.s.org./m 3 /g.5.42lipidi% ss2.29 solfo% ss0.16S/biogas% ss0.8 Costo crescita batterica% s.s.org.ferm.3.75CH4/gas%50.00 Sostanza Secca Fermentatasu apporto64.5%Biogasm3m pdNDF non digerita% pdNDF7.7Energia AttesaMWh/a.8691 CH4_N_s.s. org.ferm.kg/ton354 EnergiaResa Energia AttesaMW/giorno23.81

20 In corso Prova in vivo per confronto fra medica lunga e pellet in particolare per studiare effetto dietetico sulla masticazione, velocità di transito e digeribilità

21 Da fare Prova in vivo per valutare accrescimenti su vitelle-manze con pellet Prova in vivo per studio velocità di transito Medica lunga Pellet

22 Da fare Organizzazione di un corso per nutrizionisti e tecnici di mangimifici autunno Messa a punto di un programma di razionamento per tecnici e nutrizionisti supportato da AIFE ?? Articoli divulgativi


Scaricare ppt "Attività svolte 2011-2012 Riunione AIFE, Bologna 7.06.12 Alma Mater Studiorum Andrea Formigoni."

Presentazioni simili


Annunci Google