La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MEDIARE CON L’ALTRO: BUONE PRATICHE DI INCLUSIONE/INTEGRAZIONE PER L’ACCESSO AI SERVIZI Seminario di diffusione dei risultati 30/06/2015 Ore 10.00 – 12.00.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MEDIARE CON L’ALTRO: BUONE PRATICHE DI INCLUSIONE/INTEGRAZIONE PER L’ACCESSO AI SERVIZI Seminario di diffusione dei risultati 30/06/2015 Ore 10.00 – 12.00."— Transcript della presentazione:

1 MEDIARE CON L’ALTRO: BUONE PRATICHE DI INCLUSIONE/INTEGRAZIONE PER L’ACCESSO AI SERVIZI Seminario di diffusione dei risultati 30/06/2015 Ore – Università per Stranieri “Dante Alighieri” – Reggio Calabria

2 L’ambito del progetto Fondo FEI – Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Azione 6 - "Mediazione sociale, linguistica ed interculturale“ - Annualità 2013 Avvio attività – 08/09/2014 Conclusione attività – 30/06/ /01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”2

3 Obiettivo del progetto promuovere l’accesso ai servizi da parte degli immigrati attraverso la creazione di una rete di mediatori culturali e linguistici a supporto del personale sanitario e delle strutture pubbliche per l’accesso all’alloggio, permettendo agli stranieri la comprensione delle procedure 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”3

4 Obiettivi generali riduzione fenomeni discriminatori ed atteggiamenti di “chiusura” che possono provenire sia dalla società ospitante che dai cittadini stranieri; alimentare il dialogo interculturale coinvolgendo gli operatori sanitari nell’ambito della cura e della tutela della salute fisico-psichica dei cittadini/e e delle famiglie straniere. 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”4

5 Obiettivi specifici attivare un servizio di mediazione presso le Aziende Sanitarie di Reggio Calabria e presso l’URP del Comune Reggio Calabria; informare il cittadino straniero sull’esistenza di servizi/risposte adeguate al suo bisogno, organizzando ed indirizzando presso i servizi la domanda avanzata dal cittadino; migliorare e rendere sistemica la comunicazione tra cittadini stranieri e operatori pubblici e sanitari; aiutare gli operatori sanitari nel dialogo con gli utenti stranieri, per migliorare l'efficacia della cura e superare le difficoltà di relazione; costruire un punto di promozione di prevenzione sanitaria; aumentare le opportunità di accesso agli alloggi; produzione di materiale cartaceo e multimediale multilingue di supporto per l’URP e le strutture sanitarie. 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”5

6 Destinatari L'azione si rivolge in particolar modo a immigrati appartenenti a target vulnerabili quali donne, cittadini analfabeti nella lingua d’origine e/o nella lingua Italiana L2, famiglie con minori, disabili, ecc. che, per i motivi più vari (difficoltà familiari, scarsa integrazione sociale, carenze linguistiche di base molto evidenti, etc.) non dispongono di adeguata informazione per l’accesso a determinati servizi loro offerti e/o svolgimento di attività (in ambito socio-sanitario per l’accesso a prestazioni sanitarie o per l’accesso all’alloggio) 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”6

7 Soggetti attuatori - Capofila Università per Stranieri “Dante Alighieri” Direzione delle attività progettuali Attività di Segreteria e Sportello Informativo Erogazione delle attività formative Mediazione linguistico-culturale Consulenza giuridica Servizi di traduzione e aggiornamento siti Web 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”7

8 Soggetti attuatori - Partner I.P.E. (Istituto per la Promozione Economica) Progettazione esecutiva dell’Intervento Monitoraggio, Valutazione dell’intervento Attività amministrativa di gestione e rendicontazione delle spese MO.C.I. (Movimento per la Cooperazione Internazionale) Mediazione linguistico-culturale PRO.ALTER 2000 (Progetti Alternativi 2000) Mediazione linguistico-culturale 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”8

9 Rete Territoriale Istituti Italiani di Cultura Società "Dante Alighieri“ Scuole e Università Associazioni di migranti Enti Locali Altri aderenti da individuare 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”9

10 Attività previste Mediazione Linguistico-culturale Sportello Informativo Formazione dei mediatori e degli operatori Consulenza socio-giuridica Produzione e/o traduzione di materiali specifici in formato elettronico e cartaceo Promozione degli interventi e diffusione dei risultati 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”10

11 Il gruppo di lavoro - 1 Dal punto di vista organizzativo le specifiche attività sono state svolte attraverso il coinvolgimento di diverse figure professionali, funzionali rispetto alle finalità del progetto N. 5 componenti del Comitato di Pilotaggio, rappresentanti del partenariato Indirizza e controlla lo svolgimento delle attività progettuali N. 1 Coordinatore Coordinamento dei componenti il gruppo di lavoro Gestisce le relazioni con i soggetti esterni 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”11

12 Il gruppo di lavoro - 2 N. 3 operatori per attività di Segreteria e Sportello Informativo Forniscono informazioni sui servizi disponibili Svolgono attività di segreteria N. 1 Addetto per Attività amministrativa di gestione delle spese Si occupa della gestione e rendicontazione delle spese Assicura la corretta gestione delle risorse assegnate, verificando i costi di acquisto di materiali e servizi 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”12

13 Il gruppo di lavoro - 3 N. 1 Addetto Progettazione esecutiva dell'intervento Si occupa della redazione della pianificazione delle attività progettuali e dei percorsi formativi N. 2 Addetti al Monitoraggio e Valutazione delle attività progettuali Svolgono attività di monitoraggio e valutazione delle attività progettuali predisponendo gli strumenti più opportuni per le indagini, curandone la somministrazione ed elaborando le valutazioni intermedie e finali 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”13

14 Il gruppo di lavoro - 4 N. 11 mediatori linguistico-culturali Svolgono attività di primo contatto con l’immigrato agendo in qualità di facilitatori per agevolare l’interazione fra immigrati ed autoctoni N. 1 Addetto Consulenza Giuridica Svolge attività di consulenza a immigrati su tematiche specifiche connesse alle azioni progettuali ed in particolare in materia di intermediazione immobiliare 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”14

15 Risultati attesi - 1 miglioramento delle conoscenze e dell’utilizzo dei servizi disponibili sul territorio e prevenzione delle possibili discriminazioni nell’accesso alle cure mediche ed ai servizi alloggiativi; miglioramento dell’efficacia della comunicazione nella presa in carico tra paziente di origine straniera e personale medico; agevolazione nell’accesso ai servizi sanitari di prevenzione delle malattie; sensibilizzazione rispetto all’importanza della presa in carico della propria salute e quella della propria famiglia; 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”15

16 Risultati attesi - 2 miglioramento dell’inclusione e del dialogo interculturale tra cittadini di origine straniera e la società di accoglienza attraverso l’attivazione del servizio di mediazione interculturale, la traduzione, la stampa e diffusione del materiale informativo e della modulistica; incremento della consapevolezza in merito alle informazioni e ai diritti garantiti agli immigrati e alle loro famiglie; rafforzamento sul territorio della prevenzione sanitaria e della cura delle malattie più diffuse; 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”16

17 Risultati attesi - 3 libera condivisione attraverso il sito web dei materiali scaturiti dal progetto, verso le associazioni, Istituzioni e le comunità di stranieri presenti sul territorio e diffusione dei servizi offerti; intensificazione e stabilizzazione della rete di rapporti con le altre Associazioni e le Istituzioni del settore in favore dei migranti. 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”17

18 Sostenibilità futura - 1 L’Università ha inteso garantire la prosecuzione delle attività mantenendo le strutture informative dei servizi resi per almeno tre anni dal termine delle attività finanziate, mantenendo on-line sul proprio sito Web tutte le informazioni ed i prodotti sviluppati nel corso delle attività progettuali, ed aggiornandoli periodicamente anche con i dati che di volta in volta pervengono da chi ha usufruito delle attività progettuali Verrà quindi mantenuto on-line tutto il materiale multilingua prodotto sviluppato e/o tradotto nel corso dello svolgimento delle attività 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”18

19 Sostenibilità futura - 2 Dunque, altri cittadini extracomunitari o altre strutture dislocati sul territorio regionale e nazionale potranno usufruire di tutto il materiale realizzato (scaricandolo autonomamente dal sito), permettendo ad un pubblico sempre più ampio di sfruttare l’esperienza del progetto Il servizio di mediazione, che si formerà e si plasmerà anche in base alle esigenze che verranno riscontrate durante il progetto, potrà rimanere in funzione e disponibile ai servizi pubblici e privati anche dopo la fine del progetto, sostenendosi con altri fondi 30/01/2015Progetto FEI 2013 – “PIU’ SERVIZI, MIGLIORI SERVIZI”19

20 Grazie per l’attenzione Università per Stranieri “Dante Alighieri” – Reggio Calabria


Scaricare ppt "MEDIARE CON L’ALTRO: BUONE PRATICHE DI INCLUSIONE/INTEGRAZIONE PER L’ACCESSO AI SERVIZI Seminario di diffusione dei risultati 30/06/2015 Ore 10.00 – 12.00."

Presentazioni simili


Annunci Google