La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato RILEVAZIONE INVALSI 2011-2012 CLASSI COINVOLTE: 2^ primaria 5^ primaria 1^ secondaria di primo grado.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato RILEVAZIONE INVALSI 2011-2012 CLASSI COINVOLTE: 2^ primaria 5^ primaria 1^ secondaria di primo grado."— Transcript della presentazione:

1 A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato RILEVAZIONE INVALSI CLASSI COINVOLTE: 2^ primaria 5^ primaria 1^ secondaria di primo grado 3^ secondaria di primo grado ( esami) 2^ secondaria di primo grado ( PQM2 solo le sez. A e B)

2 A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato Date di rilevazione Scuola primaria ( italiano) 09/05/2012 classi 2^ ( prova preliminare di lettura); classi 2^ ( prova preliminare di lettura); Classi 2^ e 5^ ( prova di italiano) Classi 2^ e 5^ ( prova di italiano) Scuola primaria ( matematica) 18/05/ /05/2012 Classi 2^ e 5^ + questionario studente classe 5^ Classi 2^ e 5^ + questionario studente classe 5^

3 A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato Scuola secondaria di primo grado 17/05/2012 – classi prime 17/05/2012 – classi prime Nella stessa giornata si sosterranno le prove di Italiano, di matematica e il questionario studente

4 A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato Strumenti consentiti durante la prova Righello Righello Squadra Squadra Compasso Compasso Goniometro Goniometro

5 A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato Alunni con bisogni educativi speciali Alunni disabili – dopo aver individuato gli alunni in grado di sostenere la prova proposta dallINVALSI o differenziata, occorre stabilire se è opportuno che la stessa venga somministrata in classe; Alunni disabili – dopo aver individuato gli alunni in grado di sostenere la prova proposta dallINVALSI o differenziata, occorre stabilire se è opportuno che la stessa venga somministrata in classe; Gli alunni disabili non in grado di affrontare la prova, possono effettuare altre attività anche in ambiente diverso dalla classe per la durata della prova, ovviamente affidati al docente di sostegno; Gli alunni disabili non in grado di affrontare la prova, possono effettuare altre attività anche in ambiente diverso dalla classe per la durata della prova, ovviamente affidati al docente di sostegno; Le prove degli alunni con disabilità comunque non vengono considerate nelle medie della classe e della scuola. Le prove degli alunni con disabilità comunque non vengono considerate nelle medie della classe e della scuola.

6 Alunni con bisogni educativi speciali Segnare sulla scheda alunno il tipo di disabilità o il DSA come segue: Segnare sulla scheda alunno il tipo di disabilità o il DSA come segue: 1= Disabilità intellettiva 1= Disabilità intellettiva 4= DSA 4= DSA 5= Altro ( disabilità motoria, pluriminorazioni..) 5= Altro ( disabilità motoria, pluriminorazioni..) Lasciare in bianco la scheda di correzione degli alunni che non hanno sostenuto la prova. Inserire solo i dati anagrafici e i codici previsti dalla mascherina Lasciare in bianco la scheda di correzione degli alunni che non hanno sostenuto la prova. Inserire solo i dati anagrafici e i codici previsti dalla mascherina A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato

7 Alunni con bisogni educativi speciali Gli alunni affetti da DSA effettueranno le prove con lausilio del file audio inviato dallINVALSI. Le prove potranno essere effettuate in classe con lausilio di cuffie per non disturbare il resto del gruppo oppure in ambiente opportunamente predisposto Gli alunni affetti da DSA effettueranno le prove con lausilio del file audio inviato dallINVALSI. Le prove potranno essere effettuate in classe con lausilio di cuffie per non disturbare il resto del gruppo oppure in ambiente opportunamente predisposto A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato

8 Somministrazione prove 1^ giornata ( 9/05/2012) - primaria Classi 2^ Ore 9,30 – prova preliminare di lettura ( durata 2 minuti) Ore 9,30 – prova preliminare di lettura ( durata 2 minuti) Subito dopo prova di italiano: durata 45 minuti dopo la lettura delle istruzioni. Subito dopo prova di italiano: durata 45 minuti dopo la lettura delle istruzioni. Le prove si concludono entro le ore 10,45. Le prove si concludono entro le ore 10,45. Classi 5^ Ore 11,00-12,30 ( consegna dei fascicoli; lettura delle istruzioni; avvio della prova- durata 75 minuti

9 A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato Somministrazione prove 2^ giornata ( 18/05/2012) primaria Classi 2^ Ore 9,30 – 10,45 Prova di matematica: durata 45 minuti dopo la lettura delle istruzioni; Classi 5^ Ore 11,00-13,00 Prova di matematica: durata 75 minuti dopo la lettura delle istruzioni; Questionario studenti: durata 30 minuti dopo la lettura delle istruzioni. Il fascicolo ai ragazzi va consegnato dopo il ritiro della prova di matematica

10 A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato Somministrazione prove ( 17/05/2012) – secondaria di primo grado Ore 9,30 – 11,00 Prova di italiano: durata 75 dopo la lettura delle istruzioni; Ore 11,00- 11,15 – pausa Ore 11,15-13,15 Prova di matematica: durata 75 dopo la lettura delle istruzioni; Questionario studente: durata 30 dopo la lettura delle istruzioni.

11 Somministrazione prove PQM secondaria di primo grado Le prove saranno somministrate in data 16/05/2012 alle classi coinvolte, indicate dallINVALSI come classi trattate e contemporaneamente alla classe individuata come controllo. controllo. Le classi PQM di matematica sono la 2^ A e la 2^ B. La classe di controllo è la 2^ C A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato

12 Indicazioni generali Leggere attentamente il manuale del somministratore scaricabile dal sito INVALSI Leggere attentamente il manuale del somministratore scaricabile dal sito INVALSI Copia del manuale comunque sarà fornito ai docenti somministratori durante lo svolgimento delle prove. Copia del manuale comunque sarà fornito ai docenti somministratori durante lo svolgimento delle prove. La somministrazione sarà curata da docenti di classi diverse nella scuola primaria; da docenti di classi diverse e non della materia oggetto della prova, nella scuola secondaria di primo grado. La somministrazione sarà curata da docenti di classi diverse nella scuola primaria; da docenti di classi diverse e non della materia oggetto della prova, nella scuola secondaria di primo grado.

13 Somministrazione PQM Le prove saranno somministrare dai docenti tutor nelle classi trattate; dal docente presente in classe nellora della somministrazione nella classe di controllo. Le prove saranno somministrare dai docenti tutor nelle classi trattate; dal docente presente in classe nellora della somministrazione nella classe di controllo. A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato

14 Indicazioni generali Disporre gli alunni in modo che non possano copiare tra di loro per evitare che gli esiti vengano alterati; Disporre gli alunni in modo che non possano copiare tra di loro per evitare che gli esiti vengano alterati; La prova INVALSI costituisce unopportunità per la scuola di riflettere sugli esiti e per pianificare eventuali azioni di miglioramento; La prova INVALSI costituisce unopportunità per la scuola di riflettere sugli esiti e per pianificare eventuali azioni di miglioramento; Gli alunni e le famiglie vanno adeguatamente informati. Raccomandare a tutti la presenza. Gli alunni e le famiglie vanno adeguatamente informati. Raccomandare a tutti la presenza.

15 A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato Indicazioni generali Gli alunni disabili durante le prove, effettueranno le attività stabilite in relazione alle loro effettive capacità; Gli alunni disabili durante le prove, effettueranno le attività stabilite in relazione alle loro effettive capacità; Gli alunni con DSA effettueranno le prove utilizzando gli strumenti compensativi e dispensativi contenuti nel P.E.P. in aggiunta al file audio inviato dallINVALSI. Gli alunni con DSA effettueranno le prove utilizzando gli strumenti compensativi e dispensativi contenuti nel P.E.P. in aggiunta al file audio inviato dallINVALSI. È possibile, se occorre, procedere alla lettura a voce alta, da parte del docente della consegna di ciascuna prova. E necessario però effettuare le prove in locali diversi dallaula per non disturbare landamento complessivo. Occorre informare adeguatamente le famiglie. È possibile, se occorre, procedere alla lettura a voce alta, da parte del docente della consegna di ciascuna prova. E necessario però effettuare le prove in locali diversi dallaula per non disturbare landamento complessivo. Occorre informare adeguatamente le famiglie.

16 A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato Indicazioni generali Raccomandare agli alunni di essere veritieri nelle risposte del questionario studente; Raccomandare agli alunni di essere veritieri nelle risposte del questionario studente; Fare attenzione ai codici da inserire nelle schede di correzione della prova di ciascun alunno; Fare attenzione ai codici da inserire nelle schede di correzione della prova di ciascun alunno; Le schede degli assenti devono essere compilate nella parte superiore ( dati anagrafici) e lasciate in bianco nella restante parte; Le schede degli assenti devono essere compilate nella parte superiore ( dati anagrafici) e lasciate in bianco nella restante parte; In caso di assenti, lordine alfabetico e numerico dellelenco fornito dalla segreteria va comunque rispettato. In caso di assenti, lordine alfabetico e numerico dellelenco fornito dalla segreteria va comunque rispettato.

17 A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato Indicazioni generali Per ciascun ordine di scuola saranno impartite disposizioni organizzative con provvedimento del dirigente scolastico. Si raccomanda la massima serietà. Buon lavoro


Scaricare ppt "A cura del dirigente scolastico Maria Catena Trovato RILEVAZIONE INVALSI 2011-2012 CLASSI COINVOLTE: 2^ primaria 5^ primaria 1^ secondaria di primo grado."

Presentazioni simili


Annunci Google