La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La profezia La profezia è un dono dato dallo Spirito Santo ad alcuni credenti, per essere messo al servizio della comunità, per l'edificazione della stessa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La profezia La profezia è un dono dato dallo Spirito Santo ad alcuni credenti, per essere messo al servizio della comunità, per l'edificazione della stessa."— Transcript della presentazione:

1 La profezia La profezia è un dono dato dallo Spirito Santo ad alcuni credenti, per essere messo al servizio della comunità, per l'edificazione della stessa.

2 2Pietro 1:20-21 Sappiate prima di tutto questo: che nessuna profezia della Scrittura proviene da un'interpretazione personale; infatti nessuna profezia venne mai dalla volontà dell'uomo, ma degli uomini hanno parlato da parte di Dio, perché sospinti dallo Spirito Santo. 1Pietro 1:12 E fu loro rivelato che non per sé stessi, ma per voi, amministravano quelle cose che ora vi sono state annunziate da coloro che vi hanno predicato il vangelo, mediante lo Spirito Santo inviato dal cielo: cose nelle quali gli angeli bramano penetrare con i loro sguardi. La profezia: lo Spirito Santo è il solo autore

3 Un dono per il bene comune 1Corinzi 12:1-11 Circa i doni spirituali, fratelli, non voglio che siate nell'ignoranza. Voi sapete che quando eravate pagani eravate trascinati dietro agli idoli muti secondo come vi si conduceva. Perciò vi faccio sapere che nessuno, parlando per lo Spirito di Dio, dice: «Gesù è anatema!» e nessuno può dire: «Gesù è il Signore!» se non per lo Spirito Santo.* Ora vi è diversità di carismi (doni), ma vi è un medesimo Spirito. Vi è diversità di ministeri, ma non v'è che un medesimo Signore. Vi è varietà di operazioni, ma non vi è che un medesimo Dio, il quale opera tutte le cose in tutti. Ora a ciascuno è data la manifestazione dello Spirito per il bene comune. Infatti, a uno è data, mediante lo Spirito, parola di sapienza; a un altro parola di conoscenza, secondo il medesimo Spirito; a un altro, fede, mediante il medesimo Spirito; a un altro, carismi di guarigione, per mezzo del medesimo Spirito; a un altro, potenza di operare miracoli; a un altro, profezia; a un altro, il discernimento degli spiriti; a un altro, diversità di lingue e a un altro, l'interpretazione delle lingue; ma tutte queste cose le opera quell'unico e medesimo Spirito, distribuendo i doni a ciascuno in particolare come vuole.

4 La divinazione. Deuteronomio 18:9-14 Quando sarai entrato nel paese che il SIGNORE, il tuo Dio, ti dà, non imparerai a imitare le pratiche abominevoli di quelle nazioni. Non si trovi in mezzo a te chi fa passare suo figlio o sua figlia per il fuoco, né chi esercita la divinazione, né astrologo, né chi predice il futuro, né mago, né incantatore, né chi consulta gli spiriti, né chi dice la fortuna, né negromante, perché il SIGNORE detesta chiunque fa queste cose; a motivo di queste pratiche abominevoli, il SIGNORE, il tuo Dio, sta per scacciare quelle nazioni dinanzi a te. Tu sarai integro verso il SIGNORE Dio tuo; poiché quelle nazioni, che tu spodesterai, danno ascolto agli astrologi e agli indovini. A te, invece, il SIGNORE, il tuo Dio, non lo permette.

5 La stoltezza dell'uomo La profezia proviene solo da Dio, il Signore detesta gli indovini i maghi, gli astrologi, tutti quelli che esercitano la divinazione e tutte quelle pratiche che che spiritualmente tentano di escluderlo per non considerarlo come Creatore ma il Signore ai suoi non lo permette. Molti uomini sono portati a seguire e a farsi contaminare da queste pratiche. Perché ? All' uomo cosa gioverebbe conoscere il futuro, o arricchirsi con la fortuna ? *

6 L'anima, un dono dal valore assoluto Matteo 16:26... se, dopo aver guadagnato tutto il mondo, perde poi l'anima sua? O che darà l'uomo in cambio dell'anima sua? Forse l'uomo tenta di dimostrare che può fare a meno di Dio? Che può fare a meno di chi ha spiegato i cieli e contato le stelle e chiuso il mare nei suoi confini; probabilmente non vuole rendersi conto che senza il Suo piccolo soffio sarebbe polvere e cenere. Isaia scriveva:Smettete di confidarvi nell'uomo, nelle cui narici non c'è che un soffio; infatti quale importanza gli si potrebbe attribuire? * Isaia 2:22 Credo solo quella di poter in qualche modo servire il Signore (come lui gradisce) ringraziandolo per aver avuto l'opportunità della vita.

7 Daniele 4:7 Allora vennero i magi, gli incantatori, i Caldei e gli astrologi; io raccontai loro il sogno, ma essi non poterono darmene l'interpretazione. Daniele 4:18 Questo è il sogno che io, il re Nabucodonosor, ho fatto; ora tu, Baltazzar, dammene l'interpretazione, perché nessuno dei saggi del mio regno è in grado di darmela; ma tu puoi perché lo spirito degli dèi santi è in te». Il futuro che solo il Signore conosce Il re Nabucodonosor chiede che gli venga spiegato il suo sogno, tutti i maghi ci provarono ma nessuno riuscì a dare una interpretazione, solo Daniele. Infine Daniele si presenta davanti al re per dare l'interpretazione, il re non conosce affatto il Signore ma profetizza ugualmente la condizione di Daniele inconsapevolmente, riconoscendo uno Spirito potente che lo guida.

8 I Profeti non sono indovini, ma credenti che si sentono responsabili di una speciale missione da parte del Signore. La predicazione che rivolgono al popolo non è sempre uguale perché si adatta alle diverse situazioni. I profeti vigilano perché i re, i potenti e il popolo rimangano fedeli a Dio e alla sua legge, questo compito rende la loro vita difficile e spesso piena di pericoli. (Il popolo del libro) I profeti

9 Colui che Dio riveste della sua autorità affinché comunichi la sua volontà agli uomini e li istruisca. In greco il profeta è: 1. Colui che parla al posto di un altro ovvero interprete, araldo > > (messaggero, ambasciatore). 2. Colui che manifesta avvenimenti futuri. Diz. Biblico Renè Pache La parola profeta Il significato anticamente nel greco, aveva assunto probabilmente un valore molto ampio, ma per noi credenti, può avere solo un significato. Il Profeta è:

10 Il primo profeta del N.T. Giovanni il battista La presenza ed il ruolo di Giovanni prima della venuta di Gesù viene profetizzata da Isaia e Malachia confermata nel vangelo di Matteo e di Giovanni per unire nella Verità con un unico filo rosso indissolubile il V.T ed il N.T., come tante altre profezie. Il Signore ci da sempre la prova, per credere o per rafforzare la nostra fede per la nostra salvezza. Giovanni 5:31 Se io rendo testimonianza di me stesso, la mia testimonianza non è vera. Vi è un altro che rende testimonianza di me; e so che la testimonianza che egli rende di me è vera. Voi avete mandato a interrogare Giovanni, ed egli ha reso testimonianza alla verità. Io però la testimonianza non la ricevo dall'uomo, ma dico questo affinché voi siate salvati... Ma io ho una testimonianza maggiore di quella di Giovanni; perché le opere che il Padre mi ha date da compiere, quelle stesse opere che faccio, testimoniano di me che il Padre mi ha mandato.

11 Isaia 40:3-5 La voce di uno grida: «Preparate nel deserto la via del SIGNORE, appianate nei luoghi aridi una strada per il nostro Dio! Ogni valle sia colmata, ogni monte e ogni colle siano abbassati; i luoghi scoscesi siano livellati, i luoghi accidentati diventino pianeggianti. Allora la gloria del SIGNORE sarà rivelata, e tutti, allo stesso tempo, la vedranno; perché la bocca del SIGNORE l'ha detto» … * (proseguire) Malachia 3:1 «Ecco, io vi mando il mio messaggero, che spianerà la via davanti a me e subito il Signore, che voi cercate, l'Angelo del patto, che voi desiderate, entrerà nel suo tempio. Ecco egli viene», dice il SIGNORE degli eserciti.. La profezia di colui che spianerà la strada

12 Compimento della profezia Giovanni 1:21-23 Essi gli domandarono: «Chi sei dunque? Sei Elia?» Egli rispose: «Non lo sono». «Sei tu il profeta?»Egli rispose: «No». Essi dunque gli dissero: «Chi sei? affinché diamo una risposta a quelli che ci hanno mandati. Che dici di te stesso?» Egli disse: «Io sono la voce di uno che grida nel deserto: "Raddrizzate la via del Signore", come ha detto il profeta Isaia ». Matteo 3:1-3 In quei giorni venne Giovanni il battista, che predicava nel deserto della Giudea, e diceva: «Ravvedetevi, perché il regno dei cieli è vicino». Di lui parlò infatti il profeta Isaia quando disse: «Voce di uno che grida nel deserto: "Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri"»

13 Più che profeta Matteo 11:8-9 Mentre essi se ne andavano, Gesù cominciò a parlare di Giovanni alla folla: «Che cosa andaste a vedere nel deserto? Una canna agitata dal vento? Ma che cosa andaste a vedere? Un uomo avvolto in morbide vesti? Quelli che portano delle vesti morbide stanno nei palazzi dei re.. Ma perché andaste? Per vedere un profeta? Sì, vi dico, e più che profeta. Egli è colui del quale è scritto: Ecco, io mando davanti a te il mio messaggero per preparare la tua via davanti a te».

14 Pieno di Spirito Santo Luca 1:13-17 Ma l'angelo gli disse: «Non temere, Zaccaria, perché la tua preghiera è stata esaudita; tua moglie Elisabetta ti partorirà un figlio, e gli porrai nome Giovanni. Tu ne avrai gioia ed esultanza, e molti si rallegreranno per la sua nascita. Perché sarà grande davanti al Signore. Non berrà né vino né bevande alcoliche, e sarà pieno di Spirito Santo fin dal grembo di sua madre; convertirà molti dei figli d'Israele al Signore, loro Dio; andrà davanti a lui con lo spirito e la potenza di Elia, per volgere i cuori dei padri ai figli e i ribelli alla saggezza dei giusti, per preparare al Signore un popolo ben disposto ». =

15 La profezia di pace Durante il regno di Sedechia, in una riunione, in presenza dei sacerdoti e di tutto il popolo Anania disse che il Signore gli aveva rivelato che Israele sarebbe stato liberato da Babilonia e che ogni cosa del tempio sarebbe ritornata al suo posto entro due anni; questo dopo che Geremia ed altri profeti avevano profetizzato il contrario, e cioè che il Signore li avrebbe fatti vivere solo se si sottomettevano a Babilonia ed al suo giogo. Il profeta Geremia poi gli predisse la sua morte entro l'anno. Geremia 27 / 28 Geremia 28:8 I profeti che apparvero prima di me e prima di te, fin dai tempi antichi, profetarono contro molti paesi e contro grandi regni la guerra, la fame, la peste. Quanto al profeta che profetizza la pace, una volta che si sarà adempiuta la sua parola, egli sarà riconosciuto come uno veramente inviato dal SIGNORE ».

16 Servo di YHWH Il profeta che parla di pace, che non urla per le strade come chi avvisa di sciagure e di pentimenti, ma porta la buona novella. Il servo perfetto è sostenuto dal Signore per l'opera nuova, il nuovo patto, il cambiamento per l'eternità; non solo parlerà e convertirà molti cuori, ma compirà in prima persona il compito affidatogli dal Padre facendosi carico di tutti i nostri peccati sconfiggendo la morte inevitabile per tutti, fino alla sua venuta. Isaia 42:1-2 «Ecco il mio servo, io lo sosterrò; il mio eletto di cui mi compiaccio; io ho messo il mio Spirito su di lui, egli manifesterà la giustizia alle nazioni. Egli non griderà, non alzerà la voce, non la farà udire per le strade. Isaia 53:5 Egli è stato trafitto a causa delle nostre trasgressioni, stroncato a causa delle nostre iniquità; il castigo, per cui abbiamo pace, è caduto su di lui e mediante le sue lividure noi siamo stati guariti.

17 Deuteronomio 18:15-22 Per te il SIGNORE, il tuo Dio, farà sorgere in mezzo a te, fra i tuoi fratelli, un profeta come me; a lui darete ascolto! Avrai così quello che chiedesti al SIGNORE tuo Dio, in Oreb*, il giorno dell'assemblea, quando dicesti: «Che io non oda più la voce del SIGNORE mio Dio, e non veda più questo gran fuoco, affinché io non muoia». Il SIGNORE mi disse: «Quello che hanno detto, sta bene; io farò sorgere per loro un profeta come te in mezzo ai loro fratelli, e metterò le mie parole nella sua bocca ed egli dirà loro tutto quello che io gli comanderò. Avverrà che se qualcuno non darà ascolto alle mie parole, che egli dirà in mio nome, io gliene domanderò conto. * (Esodo 20:18-21) Atti 3:22 Mosè, infatti, disse: "Il Signore Dio vi susciterà in mezzo ai vostri fratelli un profeta come me; ascoltatelo in tutte le cose che vi dirà. E avverrà che chiunque non avrà ascoltato questo profeta, sarà estirpato di mezzo al popolo". Un profeta in mezzo a noi

18 Il grande Profeta che deve venire Luca 7:16 Tutti furono presi da timore, e glorificavano Dio, dicendo: «Un grande profeta è sorto tra di noi»; e: «Dio ha visitato il suo popolo». vedova di Nain Luca 24:19 Egli disse loro: «Quali?» Essi gli risposero: «Il fatto di Gesù Nazareno, che era un profeta potente in opere e in parole davanti a Dio e a tutto il popolo; Emmaus Giovanni 6:14 La gente dunque, avendo visto il miracolo che Gesù aveva fatto, disse: «Questi è certo il profeta che deve venire nel mondo». pani per cinquemila uomini Il profeta, che Mosè annunciava al suo popolo e che molti profeti come lui profetizzarono della sua venuta, porta a compimento il suo mandato, adempiendo e soddisfacendo tutte le profezie riguardo alla sua venuta, compresa quella che molti non lo riconosceranno, ma a coloro che hanno amore per la verità il Signore gli aprirà gli occhi.

19 Gli apostoli Gli apostoli erano persone del popolo, gente semplice che non sapeva parlare in pubblico, poco istruita, ma l'opera del Signore, li migliorò profondamente. Sono stati scelti dal Signore per essere testimoni oculari degli avvenimenti della sua vita, dall'inizio della sua venuta fino alla sua morte e poi dopo la resurrezione. Apostolo: inviato avanti, messaggero, ambasciatore. Atti 4:13-14 Essi, vista la franchezza di Pietro e di Giovanni, si meravigliavano, avendo capito che erano popolani senza istruzione; riconoscevano che erano stati con Gesù e vedendo l'uomo che era stato guarito, lì presente con loro, non potevano dir niente in contrario.

20 Cosa cambia gli apostoli ? Fino alla morte del Signore il comportamento degli apostoli non è sempre esemplare, in molti punti del Vangelo si evince la loro superficialità, l' incredulità, in una parola : l'umanità. Non capirono subito cosa doveva accadere e senza il sostegno del Maestro vengono a mancare, ma il Signore non lascia solo nessuno dei suoi. Atti 1:5 Perché Giovanni battezzò sì con acqua, ma voi sarete battezzati in Spirito Santo fra non molti giorni». Quelli dunque.... Atti 1:8 Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme, e in tutta la Giudea e Samaria, e fino all'estremità della terra». Gioele 2:28-29 «Dopo questo, avverrà che io spargerò il mio Spirito su ogni persona: i vostri figli e le vostre figlie profetizzeranno, i vostri vecchi faranno dei sogni, i vostri giovani avranno delle visioni. Anche sui servi e sulle serve, spargerò in quei giorni il mio Spirito.

21 Il giorno di Shavuot È ironico che Shavuot sia una festa poco conosciuta. Perché in effetti, Shavuot commemora l'evento più importante nella storia ebraica - il dono della Torah sul Monte Sinai. Shavuot è il compimento del "conteggio dell' Omer" delle sette-settimane dopo Pesach. Il nome stesso "Shavuot" significa "settimane", in relazione alle settimane di attesa che precedono l'esperienza del Sinai. Poiché Shavuot cade 50 giorni dopo il primo giorno di Pasqua. Ebraismo e dintorni In epoca tardiva, i rabbini stabilirono un rapporto, di cui l'A.T. non parla, fra la data della promulgazione della legge sul Sinai e quella della festa della Pentecoste. Ma non si può provare che la Legge mosaica sia stata data esattamente 50 giorni dopo l'uscita dall'Egitto. Nuovo diz. Biblico Renè Pache

22 Pentecoste Il giorno di festa arriva e tutti si riuniscono per la festa delle settimane ed improvvisamente la profezia con la promessa fatta pochi giorni prima dal Signore Gesù, si adempie, appaiono delle lingue come di fuoco che si dividono e se ne posa una su ciascuno di loro...chi ? (tutti quanti?) * Atti 2 Alla terza ora (verso le 9 del mattino), lo Spirito Santo discese sugli apostoli e su circa 120 discepoli (At 2:15-21). In precedenza lo Spirito era stato elargito con potenza ai profeti e ad alcuni credenti, ma la prima Pentecoste cristiana segnò l'inizio della dispensazione dello Spirito. Adesso il Signore agisce attraverso la Chiesa che il Suo Spirito fortifica, accresce ed edifica su tutta la terra. At 2:39 ; Ef 1: Nuovo diz. Biblico Renè Pache

23 Lo Spirito della verità......che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Giovanni 14:15 «Se voi mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre, ed Egli vi darà un altro consolatore, perché stia con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete, perché dimora con voi, e sarà in voi. Non vi lascerò orfani; tornerò da voi. Ancora un po', e il mondo non mi vedrà più; ma voi mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. In quel giorno conoscerete che io sono nel Padre mio, e voi in me e io in voi. Chi ha i miei comandamenti e li osserva, quello mi ama; e chi mi ama sarà amato dal Padre mio, e io lo amerò e mi manifesterò a lui».

24 Il dono di profezia 1Corinzi 14:1-5 Desiderate ardentemente l'amore, non tralasciando però di ricercare i doni spirituali, principalmente il dono di profezia. Perché chi parla in altra lingua non parla agli uomini, ma a Dio; poiché nessuno lo capisce, ma in spirito dice cose misteriose. Chi profetizza, invece, parla agli uomini un linguaggio di edificazione, di esortazione e di consolazione. Chi parla in altra lingua edifica sé stesso; ma chi profetizza edifica la chiesa. Vorrei che tutti parlaste in altre lingue, ma molto più che profetaste; chi profetizza è superiore a chi parla in altre lingue...,

25 La Bibbia è lei stessa essenzialmente una Parola profetica, poiché è la Parola del Dio potente, eterno e onnisciente, le altre religioni essendo false, sono incapaci di produrre una vera profezia. ( Nuovo dizionario biblico René Pache ) Come con tutti i profeti l'uomo ha cercato di sopprimerla e screditarla, ma nonostante tutto è stata conservata e custodita fino ad oggi, divulgata in tutte le lingue e stampata in mille modi diversi. Il suo vero valore è riconosciuto solo da chi ama Dio, perché sa, senza dubbio alcuno, che è realmente la Sua Parola rivelata per mezzo dello Spirito Santo, lasciata nel mondo affinché tutti la conoscano. La Bibbia: Parola profetica


Scaricare ppt "La profezia La profezia è un dono dato dallo Spirito Santo ad alcuni credenti, per essere messo al servizio della comunità, per l'edificazione della stessa."

Presentazioni simili


Annunci Google