La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Www.aerohabitat.org IL PROGRAMMA SAFA E LE ISPEZIONI SUL B-737 DELLA FLASH AIRLINES GORIZIA, 30 GENNAIO 2004 Ing. Aer. ROBERTO DANIEL PINZIN.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Www.aerohabitat.org IL PROGRAMMA SAFA E LE ISPEZIONI SUL B-737 DELLA FLASH AIRLINES GORIZIA, 30 GENNAIO 2004 Ing. Aer. ROBERTO DANIEL PINZIN."— Transcript della presentazione:

1 IL PROGRAMMA SAFA E LE ISPEZIONI SUL B-737 DELLA FLASH AIRLINES GORIZIA, 30 GENNAIO 2004 Ing. Aer. ROBERTO DANIEL PINZIN

2 INTRODUZIONE La sicurezza è stata sempre di primaria importanza nello sviluppo del trasporto aereo internazionale. Negli ultimi 10 anni, la globalizzazione ha avuto un notevole impatto anche nellaviazione civile. Diverse compagnie aeronautiche, di linea o charter, europee e non, possono decollare da ogni aeroporto europeo con destinazione verso città europee e non. Come garantire e migliorare la sicurezza del trasporto aereo in un contesto globale?

3 In ognuno dei 41 stati membri dellECAC (Conferenza dellaviazione civile europea), gli aerei stranieri sono oggetto a ispezioni di rampa durante i transiti negli aeroporti, tra atterraggio e successivo decollo. Le ispezioni SAFA sono di natura a campione, cioè non sostituiscono le ispezioni che ogni ente nazionale deve eseguire sugli aerei immatricolati nel proprio registro. Lapplicazione uniforme in ogni stato e lo scambio di informazioni tra i diversi stati, tramite un centro dati centralizzato. La natura non discriminatoria del programma: le ispezioni si applicano ad aerei di stati europei e non, senza distinzione. PROGRAMMA EUROPEO SAFA

4 Cosa si ispeziona I punti di ispezione sono: Documenti dei piloti; Il carico trasportato nel velivolo; Procedure e manuali che devono essere presente in cabina; La rispondenza alle procedure e ai manuali da parte dellequipaggio; Le apparecchiature di sicurezza presenti in cabina; La condizione apparente del velivolo.

5 E se ci sono delle irregolarità a seguito delle ispezioni? Se a seguito di una ispezione ci sono delle irregolarità, queste sono trasmesse alloperatore e allautorità nazionale dove il velivolo è registrato. Se le irregolarità hanno un impatto diretto sulla sicurezza, gli ispettori esigono delle azioni correttive prima di permettere allaereo di partire.

6 Ispezioni SAFA sul B-737 SU-ZCD della Flash Airlines

7 Ispezioni SAFA sul B-737 della Flash Airlines 27/04/02: Ispezione SAFA dalle autorità svizzere a ZURICH: 11 irregolarità trovate, di cui 6 gravi. 4 risolte prima dell'autorizzazione al decollo. Richiesta di risoluzione delle altre prima del prossimo volo in Svizzera. 01/08/02: Ispezione SAFA dalle autorità norvegesi a OSLO: 5 irregolarità trovate, nessuna grave. Notificata lautorità egiziana. 11/10/02: Ispezione SAFA dalle autorità svizzere a ZURICH: 14 irregolarità trovate, di cui 7 gravi. 7 risolte prima dell'autorizzazione al decollo. 15/10/02: Notifica al divieto di accesso trasmessa al coordinatore SAFA. 16/10/02: Notifica del coordinatore SAFA alle autorità di controllo nazionali, corredata da una raccomandazione da intensificare conseguentemente i controlli SAFA Secondo lOFAC, ente federale svizzero dei controlli, si trattava di: - assenza di certi documenti di navigazione, - insufficiente manutenzione dei comandi, dei motori e del treno di atterraggio, - il calcolo di riserva carburante non rispettava le norme internazionali, - la segnaletica per le uscite di sicurezza era inefficace. Deciso il divieto di accesso allo spazio aereo svizzero.

8 04/11/02 – 20/12/02: Intervento esteso di manutenzione realizzato da BRAATHENS ASA in Norvegia. Rilasciata lapprovazione per la ripresa di servizio. 04/01/03: Atterraggio a GENEVE per chiusura dellaeroporto di PARIS CDG (neve) 13/01/03 – 28/02/03: Intervento esteso di manutenzione realizzato da BRAATHENS ASA in Norvegia. Rilasciata lapprovazione per la ripresa di servizio. 27/10/02: Atterraggio di emergenza in ATHENS, per fuoco a un motore. Sostituzione del motore realizzato dalla compagnia Olympic Airways. Ispezioni SAFA sul B-737 della Flash Airlines

9 15/10/03: Ispezione SAFA dalle autorità francesi a LYON: 3 irregolarità trovate, di cui nessuna grave. Notifica al comandante del velivolo e richiesta di azioni correttive. 20/06/03: Ispezione SAFA dalle autorità polacche a VARSAVIA: nessuna irregolarità trovata. 22/10/03: Ispezione SAFA dalle autorità francesi a TOULOUSE: nessuna irregolarità trovata. 08/11/03: Ispezione SAFA dalle autorità francesi a MARSEILLE: nessuna irregolarità trovata Ispezioni SAFA sul B-737 della Flash Airlines

10 Ispezioni SAFA 2002: paesi dove si applica il programma

11 Ispezioni SAFA 2002: un riassunto

12 Esecuzione delle ispezioni SAFA negli anni : lelenco delle ispezioni per paese

13 Ispezioni SAFA e lItalia

14 Ispezioni SAFA: reazione dellENAC Tutte le compagnie charter subiscono uguali e severi controlli tecnico-operativi al pari delle compagnie di linea, di questo lEnac se ne fa garante: è questa la risposta dellEnac alla polemica sulla sicurezza dei voli charter sollevata dalla tragedia dellaereo Flash Airlines in Mar Rosso. LEnte nazionale per laviazione civile (ENAC) ha disposto lintensificazione delle ispezioni di rampa, controlli documentali e condizioni generali, su tutti gli aeromobili extra europei operanti in Italia. LENAC, che è responsabile per lItalia dei controlli sugli aeromobili, ha anche reso noto che gli ispettori attualmente in servizio sono 11, ma presto ne verranno aggiunti altri 40.

15 Il ruolo dellinformazione Il Commissario Europeo De Palacio ha previsto uniniziativa verso i tour operator per rendere pubblici i dati degli operatori aerei e degli aeromobili impiegati nei voli charter. MIGLIORE INFORMAZIONE = MAGGIORE CONSAPEVOLEZZA = = MAGGIORE SICUREZZA


Scaricare ppt "Www.aerohabitat.org IL PROGRAMMA SAFA E LE ISPEZIONI SUL B-737 DELLA FLASH AIRLINES GORIZIA, 30 GENNAIO 2004 Ing. Aer. ROBERTO DANIEL PINZIN."

Presentazioni simili


Annunci Google