La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Project Financing per gli Enti Locali Management and Financial Advisors S.r.l.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Project Financing per gli Enti Locali Management and Financial Advisors S.r.l."— Transcript della presentazione:

1 Il Project Financing per gli Enti Locali Management and Financial Advisors S.r.l.

2 2 q Premessa q Che cosè il Project Financing q La Normativa di riferimento q Ambiti di applicazione q La tempistica di attuazione q Il Modello operativo di Project Financing per gli Enti Locali q Il nostro approccio gestionale q Perchè Anci Servizi – M.F.A. Indice

3 3 Premessa Il futuro delle opere pubbliche in Italia è, dunque, il project financing, il ricorso cioè a capitali privati per la realizzazione delle opere di infrastrutture e servizi Nel corso degli ultimi anni in Italia è emersa una evidente necessità di un coinvolgimento più attivo e responsabile dei soggetti privati nel finanziamento di opere pubbliche Solo una politica di accrescimento degli standard infrastrutturali e di miglioramento della qualità dei servizi pubblici può favorire il rilancio dell'economia, rendere più competitive le imprese ed il recupero dei livelli occupazionali in particolare nelle aree più sfavorite

4 4 Che cosè il Project Financing Un operazione di Project Financing può essere definita come: l'insieme dei rapporti instaurati tra soggetti differenti volti alla realizzazione ed alla gestione di un bene economico capace di remunerare attraverso il cash flow, le spese di gestione e l'investimento iniziale ad un tasso di rendimento ritenuto soddisfacente dai soggetti partecipanti, per il periodo di durata del rapporto La caratteristica del Project Financing consiste: nella capacità di saldare in modo inscindibile la fase di realizzazione con quella di gestione e valutare, nei diversi aspetti finanziari, l'intera vita del progetto In unoperazione di Project Financing si deve: estendere i calcoli economici di prefattibilità non ai due o tre anni di vita del cantiere, ma ai venti, trenta anni di operatività dell'opera

5 5 La Normativa di riferimento Attraverso tale strumento è possibile la realizzazione di Opere Pubbliche senza oneri finanziari per la Pubblica Amministrazione. Il project financing si sostanzia nellindividuazione di forme di finanziamento privato ai fini della realizzazione di unopera pubblica o di pubblica utilità proposta da un promotore, la cui realizzazione e gestione vengono affidate attraverso listituto della concessione Il Codice dei Contratti Pubblici (D.lgs. 163/06) disciplina il project financing attraverso gli articoli che vanno dal 153 e ss., che riproducono gli art. 37 bis e seguenti dellabrogata legge quadro sui lavori pubblici (Merloni ter). Ulteriori modifiche sono state introdotte con il decreto correttivo del 31 luglio 2007 n.113. Sempre nel Codice dei Contratti Pubblici è presentata unalternativa al project financing, che non prevede la figura del promotore, per la concessione di lavori pubblici (Art. 142 e ss.).

6 6 Ambiti di applicazione La norma fa esplicito riferimento alla realizzazione di lavori pubblici o di pubblica utilità inseriti nella Programmazione Triennale intendendo questi ultimi come i lavori che, una volta realizzati, consentono di soddisfare uno scopo di interesse pubblico, prescindendo dal soggetto che li esegue, dal loro regime giuridico ed economico nel periodo in cui non appartengono al patrimonio pubblico Listituto della concessione di costruzione e gestione esteso ai lavori di pubblica utilità realizza diversi obiettivi. La norma, infatti, assicura al promotore unampia libertà nella progettazione complessiva delliniziativa e la possibilità di fare affidamento, nella previsione dellequilibrio economico della stessa, dei flussi di cassa generati da tali lavori

7 7 … nonchè le successive fasi di realizzazione, vengano presentate secondo una tempistica prestabilita Ogni anno le Amministrazion i valutano la fattibilità delle proposte presentate Ogni anno le Amministrazioni, qualora abbiano individuato delle proposte di pubblico interesse, procedono ad indire una gara da svolgere con il criterio dellofferta economicamente più vantaggiosa ponendo a base di gara il progetto preliminare presentato dal promotore eventualmente modificato sulla base delle determinazioni delle Amministrazioni stesse. La tempistica di attuazione Fase 2 Fase 3 Fase 1 Entro 180 giorni dalla pubblicazione dellavviso indicativo è prevista la presentazione delle proposte dei promotori relative allopera da realizzarsi (questo è lunico termine da considerarsi perentorio) La norma prevede che le proposte dei promotori relative allopera da realizzarsi...

8 8 Il Modello operativo di Project Financing per gli Enti Locali ANALISI architettura societaria di Progetto - eventuale SOCIETÀ MISTA di Gestione ANALISI Economico-Finanziaria e Legale-Amministrativa Fase 1 Fase 2 Fase 3 Fase 0 STUDIO DI PRE- FATTIBILITA AVVISO PUBBLICO PER PROMUOVERE LE PROPOSTE DEI PROMOTORI VALUTAZIONE PROPOSTE BANDO DI GARA E SELEZIONE DEL PROGETTO REALIZZAZIONE OPERE PUBBLICHE

9 9 Il nostro approccio gestionale Attività FASE 2 - SELEZIONE PROPOSTE o Assistenza alla definizione Avviso Pubblico o Assistenza alla predisposizione dellAvviso Pubblico o Individuazione e verifica delle procedure più idonee alla realizzazione del Progetto o Prima analisi sul Progetto al fine di verificarne la piena rispondenza a quanto previsto dalla normativa di riferimento o Determinazione dei più idonei parametri di valutazione delle proposte ricevute sotto il profilo economico finanziario(qualità progettuale, rendimento, costo di gestione e di manutenzione, tariffe, etc.) o Analisi delle proposte ricevute al fine di verificarne la piena rispondenza a quanto previsto dalla normativa di riferimento o Analisi delle proposte ricevute al fine di verificarne la piena rispondenza a quanto richiesto dallAvviso pubblico dellAmministrazione comunale, ai fini di accertare il pubblico interesse delle medesime iniziative FASE 1 - AVVISO PUBBLICO FASE 3 - BANDO DI GARA o Assistenza alla definizione delle linee guida, rispondenti alle effettive esigenze dellAmministrazione, cui il Bando di Gara dovrà fare riferimento o Assistenza alla redazione del Bando di Gara (Capitolato tecnico, Disciplinare di Gara e Schema di Convenzione) ponendo a base di gara il progetto preliminare presentato dal promotore e ritenuto più valido alla luce delle valutazioni di cui alla Fase 2 o Selezione del Progetto migliore e aggiudicazione della concessione di costruzione e gestione o Supporto alle fasi di negoziazione e stipulazione della convenzione con il soggetto aggiudicatario o impostazione, negoziazione e finalizzazione di pacchetti finanziari Risultati o Definizione Avviso Pubblico o Raccolta delle proposte dei promotori o Griglia parametri di valutazione o Individuazione della Proposta migliore o Definizione del Bando di Gara o Individuazione del Progetto da realizzare e negoziazione con il soggetto aggiudicatario ATTIVITA DI SUPPORTO E ASSISTENZA TECNICA FASE 0 – PRE-FATTIBILITA o Individuazione e verifica delle procedure più idonee alla realizzazione del progetto. o Definizione del progetto di massima e delle limitazioni funzionali (paletti) o Scelta strumento finanziario

10 10 Il nostro approccio gestionale (segue) di supporto nella predisposizione delle Statuto della SEM di supporto nella predisposizione dei Patti Parasociali tra i Soci della SEM di supporto nella predisposizione dello Schema di Convenzione tra Ente Locale e SEM per la gestione dei servizi in oggetto allopera da realizzare di valutazione delle ipotesi economico finanziarie delliniziativa di supporto nella assistenza alla SEM nelle fasi di contrattazione dei prestiti con gli Istituti Bancari di supporto nella assistenza alla SEM nellambito della definizione e/o revisione delle garanzie di Progetto di qualsiasi altra assistenza inerente alla costituzione della SEM relativamente agli aspetti economico-finanziari Inoltre potrà essere realizzata una FASE EVENTUALE di assistenza allEnte Locale a tutte le fasi volte alla costituzione di una Società Mista (SEM) di Gestione con la partecipazione del medesimo Ente. In tale fase Anci Servizi e M.F.A. possono fornire attività:

11 11 Perchè Anci Servizi – M.F.A.... Le nostre organizzazioni sono senzaltro in grado di assistere le Amministrazioni comunali in tutte le fasi del progetto; ci consentono di assumere un ruolo di General Advisor in grado di garantire un coordinamento delle competenze specifiche da coinvolgere nelle singole fasi o nellintero processo. Per questo tipo di progetti siamo in grado di offrire diverse competenze proprie delle differenti practices che compongono le nostre strutture. La nostra esperienza ci mostra, infatti, che il successo di progetti di questa tipologia dipende dal riuscire ad avere un approccio integrato e multidisciplinare, e nella fattispecie nellavvalersi di: competenze di M.F.A. per gli aspetti strategici e gestionali propri del settore Pubblico di appartenenza e per gli aspetti di natura legale amministrativa conseguenti alla realizzazione del progetto. competenze di Anci Servizi per le approfondite conoscenze sulle caratteristiche e sulle esigenze degli Enti Locali

12 12 Costi per le amministrazioni locali Le Pubbliche Amministrazioni hanno una limitata disponibilità di risorse a disposizione per finanziare studi e interventi sul territorio. SI TENDERÀ AD UTILIZZARE IN PARTE TARIFFE A SUCCESS FEE O A CARICO DEL SOGGETTO PRIVATO

13 13 Segreteria M.F.A. Via Lisbona, Roma tel fax Per maggiori informazioni potete contattare: Segreteria Anci Servizi Piazza Cola di Rienzo, Roma tel fax


Scaricare ppt "Il Project Financing per gli Enti Locali Management and Financial Advisors S.r.l."

Presentazioni simili


Annunci Google