La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Programmare e valutare a scuola: norme in aiuto, norme dimenticate, norme carenti Elio Gilberto Bettinelli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Programmare e valutare a scuola: norme in aiuto, norme dimenticate, norme carenti Elio Gilberto Bettinelli."— Transcript della presentazione:

1 Programmare e valutare a scuola: norme in aiuto, norme dimenticate, norme carenti Elio Gilberto Bettinelli

2 Il piano della legittimità Adattamento dei programmi di insegnamento e della valutazione si può e si deve

3 Adattare i programmi di insegnamento Il collegio docenti definisce, in relazione al livello di competenza dei singoli alunni stranieri, il necessario adattamento dei programmi di insegnamento; allo scopo possono essere adottati specifici interventi individualizzati o per gruppi di alunni, per facilitare lapprendimento della lingua italiana … DPR 31 agosto 1999, n. 394 – art. 45

4 programmi di insegnamento Saperi, contenuti, discipline Approcci didattici Dispositivi e attività di supporto Aspetti organizzativi (articolazione oraria..)

5 Il piano della fattualità e della fattibilità Che cosa si fa nelle scuole omissione, temporanea, dellinsegnamento di una o più discipline riduzione dei contenuti dei curricoli sostituzione di discipline con altre integrazione o espansione di contenuti appresi in L1 (da G. Favaro)

6 Piano per sostenere il percorso personale ponte Rileva e riconosce le competenze. Considera le priorità di apprendimento nei diversi ambiti disciplinari in unottica di essenzialità. Attribuisce priorità allapprendimento dellitaliano. E orientato verso esiti significativi e non ridotti; esprime alte aspettative.

7 Un percorso personale ? Predispone e attiva dispositivi di supporto nella classe, nella scuola, nellextrascuola (corsi e laboratori, doposcuola, tutor). Definisce i necessari raccordi fra i soggetti responsabili E supportato da adeguati strumenti e sussidi (testi e manuali di italiano L2, testi ad alta compresnibilità, dizionari, glossari concettuali disciplinari..) Coinvolge e responsabilizza lalunno. Assume coerenti modalità di valutazione

8 La valutazione

9 Valutazione idiografica (criterio riferito al sé) Situazione iniziale dellalunno Situazione finale dellalunno Confronto diacronico fra Adattamento da F. Tessaro

10 Valutazione normativa - criterio riferito alla norma di un campione: parametro standardizzato; - criterio riferito alla norma di un gruppo (classe): parametro relativo Prestazione del singolo alunno Prestazione del gruppo confronto sincronico fra Adattamento da F. Tessaro

11 Valutazione criteriale (riferita a criteri predeterminati, definiti nella programmazione) Risultati di apprendimento Criteri predefiniti Confronto sincronico fra Adattamento da F. Tessaro

12 Il piano della legittimità Dalle Linee - guida Benché la norma non accenni alla valutazione, ne consegue che il possibile adattamento dei programmi per i singoli alunni comporti un adattamento della valutazione, anche in considerazione degli orientamenti generali su questo tema, espressi in circolari e direttive, che sottolineano fortemente lattenzione ai percorsi personali degli alunni.

13 Dalle LINEE GUIDA Per il consiglio di classe che deve valutare alunni stranieri inseriti nel corso dellanno scolastico … diventa fondamentale conoscere, per quanto possibile, la storia scolastica precedente, gli esiti raggiunti, le caratteristiche delle scuole frequentate, le abilità e le competenze acquisite.

14 Dalla Linee – guida: valutazione conclusiva … In questo contesto, che privilegia la valutazione formativa rispetto a quella certificativa si prendono in considerazione il percorso dellalunno, i passi realizzati, gli obiettivi possibili, la motivazione e limpegno e soprattutto le potenzialità di apprendimento dimostrate. In particolare, nel momento in cui si decide il passaggio o meno da una classe allaltra o da un grado scolastico al successivo, occorre fare riferimento a una pluralità di elementi fra cui non può mancare una previsione di sviluppo dellalunno. …

15 I passaggi Orientare lalunno al percorso scolastico più adeguato Rilevare abilità e competenze in ingresso allo scopo di - definire la classe di assegnazione - predisporre il piano personale Valutare in itinere e finale

16 Rilevazione in ingresso Documentazione scolastica Colloquio con i genitori e con lalunno Prove (anche in L1)

17 Materiali per la rilevazione iniziale alcune indicazioni Tutti uguali e tutti diversi CD ROM USR Lombardia (aree linguistica e logico-matematica) Questionari per alunni neoarrivati Edizioni Vannini Materiali del Centro D.A.R.I. di Padova Progetto Non uno di meno, COME e provincia di Milano


Scaricare ppt "Programmare e valutare a scuola: norme in aiuto, norme dimenticate, norme carenti Elio Gilberto Bettinelli."

Presentazioni simili


Annunci Google