La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 2 ® LO SCENARIO SOCIO-CULTURALE domanda/ offerta Trasformaz socio-culturali Innovazione tecnologica Immaginario simbolico-

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 2 ® LO SCENARIO SOCIO-CULTURALE domanda/ offerta Trasformaz socio-culturali Innovazione tecnologica Immaginario simbolico-"— Transcript della presentazione:

1

2 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 2 ® LO SCENARIO SOCIO-CULTURALE domanda/ offerta Trasformaz socio-culturali Innovazione tecnologica Immaginario simbolico- culturale Culture religiose food PAURA ETNOCENTRISMO DECLINO DELL EFFIMERO - APPARIRE AUTENTICI Politica CRISI AUSTERITÀ SOSTENIBILITA Comunicazione IL POTENZIALE FEMMINILE Culture religiose Scenario Socio-Culturale

3 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 3 ® LA PAURA: il futuro grigio LE ASPETTATIVE DECRESCENTI Base: popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte: Monitor 3SC_GPF Valori in % - media accordo Anno

4 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 4 ® IL FATTORE PREZZO: LA SINDROME LOW COST Base: popolazione 15÷74enni – Valori % «Sto molto attento agli sconti e alle offerte speciali»

5 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 5 ® LAUSTERITÀ: peggiora la percezione della situazione economica Base: popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte: Monitor 3SC_GPF Valori in % «Rispetto allanno scorso come valuta la sua situazione...»

6 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 6 ® LAUSTERITÀ: la riduzione del consumo negli ultimi mesi Valori % FASCIA DI REDDITO Alta 48 Media 37 Bassa - medio bassa 29 FASCIA DI REDDITO Alta 51 Media 61 Bassa - medio bassa 70 Base: popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte: Monitor 3SC_GPF

7 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 7 ® LA SOSTENIBILITÀ: si prevedevano meno soldi da spendere FASCIA DI REDDITO Alta 13 Media 9 Bassa - medio bassa 6 FASCIA DI REDDITO Alta 34 Media 36 Bassa - medio bassa 45 Valori in % Base: popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte: Monitor 3SC_GPF

8 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 8 ® LE AREE IN CUI PENSA DI AUMENTARE LE SPESE NEI PROSSIMI MESI Valori in % Base: popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte: Monitor 3SC_GPF Risposte multiple

9 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 9 ® SETTORI IN CUI RISPARMIARE IN FUTURO – ULTIMO FIELD PRIMAVERA 2009 Base: intervistati che ridurranno le spese (molto/abb./poco) – Valori % 1° rispostaaltre risposteE totale risposte SPESA ALIMENTARE Fonte: Campione on line _400 casi_18-54enni_rappresentativo pop. italiana

10 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 10 ® GLI ASPETTI POSITIVI DELLA CRISI moltoabbastanzaE molto+ abbastanza La crisi è anche una opportunità, che porta a valorizzare comportamenti virtuosi, efficienti, etici La crisi sta stimolando le persone a diventare più creative ed innovative, inventare soluzioni, lavori, prodotti Base: totale intervistati – Valori % Fonte: Campione on line _400 casi_18-54enni_rappresentativo pop. italiana

11 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 11 ® POSSIBILI EFFETTI POSITIVI DELLA CRISI Base: totale intervistati – Valori % Cambiamento rilevante della classe dirigente del paese (Modalità di risposta sì/no) Creazione di migliori norme a tutela di cittadini e consumatori Maggiore partecipazione civile e politica Comportamenti più responsabili delle imprese e delle banche Maggiore solidarietà e cooperazione tra persone, gruppi, famiglie Controlli più efficaci da parte delle istituzioni sulle banche e le aziende Valorizzazione di comportamenti di consumo e stili di vita più sobri e sostenibili Fonte: Campione on line _400 casi_18-54enni_rappresentativo pop. italiana

12 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 12 ® Rapporti familiari, amicali Proprio stato di salute Propria forma fisica Tempo libero Città - paese in cui vive Lavoro Consumi che può permettersi Situazione economica/ finanziaria LA SODDISFAZIONE PER VARI ASPETTI DELLA VITA È DIMINUITA …. Molto soddisfatto Base: popolazione 15÷74enni – Valori % Dom. 7

13 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 13 ® LA SODDISFAZIONE PER IL MANGIARE BENE NEL TEMPO È CRESCIUTA Base: popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte FOOD MONITOR « Mangiare bene è uno dei piaceri più importanti della vita » – molto+abbastanza daccordo –

14 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 14 ® MODERNITÀ INDULGENZA TRADIZIONE SALUTISMO Anni Ottanta – LA MODERNIZZAZIONE DEI COSTUMI ALIMENTARI La destrutturazione dei pasti La richiesta di servizio MODERNIZZAZIONE COSTUMI ALIMENTARI popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte FOOD MONITOR

15 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 15 ® SALUTISMO TRADIZIONE Z1.0 MODERNITÀ INDULGENZA Anni Novanta – IL MACROTREND AUTOINDULGENZA AUTOINDULGENZA Il primato delloralità La rimozione del problema salute La moltiplicazione dei pasti popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte FOOD MONITOR

16 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 16 ® SALUTISMO TRADIZIONE Z1.0 MODERNITÀ 1988 INDULGENZA 2000: ALLARME ALIMENTARE_ STALLO DA SHOCK Prodromi di una nuova consapevolezza alimentare popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte FOOD MONITOR

17 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 17 ® ALLARME ALIMENTARE – LONDA WELLNESS SALUTISMO TRADIZIONE MODERNITÀ INDULGENZA Linversione di rotta verso il WELLNESS : Salutismo_Dietetismo, con Servizio_Facilitazione Il recupero della Tradizione e le nuove attese: Certificato, Biologico, Eco-compatibile, Sostenibile Ledonismo alimentare più controllato, controfobico allo scenario di incertezza socioculturale ed economica BUONO & SANO DA MANGIARE popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte FOOD MONITOR

18 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 18 ® TRADIZIONE MODERNITÀ SALUTISMO INDULGENZA – LA RISACCA INDULGENTE DELLONDA SALUTISTA popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte FOOD MONITOR

19 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 19 ® TRADIZIONE MODERNITÀ SALUTISMO INDULGENZA 2000 IL PERCORSO ALIMENTARE DAGLI ANNI 80 A OGGI Il rapporto con il CIBO si fa Complesso e Complicato Il Cortocircuito del Piacere popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte FOOD MONITOR

20 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 20 ® TRADIZIONE INDULGENZA MODERNITÀ 2008 VS 2006: lalimentazione tra aspettative complesse e nuove opportunità da cogliere Legenda – – – – – SALUTISMO piacere di mangiare sregolatezza alimentare fast-food riduzione grassi pasto completo rarefazione primo piatto mangiare fuoripasto cene/pranzi al ristorante piacere di cucinare alimenti integrali eliminazione del pane campanilismo gastronomico sperimentazione culinaria prodotti biologici attenzione alla linea ipocondria pasti semplici e veloci happy hour vini di qualità turismo enogastronomico fitness entertainment vegetarianesimo attenzione calorie functional food prima colazione completa paura ogm premio la qualità mangio leggero popolazione italiana anni (2500 casi) Fonte FOOD MONITOR prodotti biologici

21 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 21 ® MODERNITÀ SALUTISMO TRADIZIONE INDULGENZA SESSO (base: popolazione casi) Z1.0 donne uomini donne donne NUTRIZIONE FUNZIONALE SERVIZIO SAPERE CONSAPEVOLEZZA INDULGENZA NEGLIGENTE SAPORI FORTI E PASTI COMPLETI PIACERE ALIMENTARE POSIZIONAMENTO 2008

22 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 22 ® IL SISTEMA DELLE ESSE Le chiavi di volta della sensibilità alimentare SAPORE Cambia e si ridimensiona il rapporto con il Sapore (dimensione del Gusto).Il S apere (consapevolezza alimentare) e la Salute esercitano sempre più pressioni. La Golosità cerca sfoghi e strategie di sopravvivenza. SENSORIALITÀ Arricchisce il valore nutrizionale ed è un importante stimolo motivazionale. Purtroppo calano le sensazioni del Piacere e della Socialità. Aumentano le valenze del cibo come carburante energetico, insieme a paure, preoccupazioni e sensi di colpa SINCRETISMO Contaminazioni, fusioni, ispirazioni della cucina globale sempre più alla portata degli italiani. Unalimentazione in transizione etnografica SERVIZIO Importante drive della scelta alimentare, non solo per risparmio Tempo. Sensibile la riduzione del tempo di preparazione dei pasti di mezzogiorno e della sera in casa. Aumento del consumo dei pasti fuori casa. Migliora e si rafforza la relazione con i Meal Solution ma le attese non sono del tutto soddisfatte (qualità, varietà, prezzo) SHOPPING STRATEGY Cresce lapproccio LOW COST e il Pragmatismo: in tempi di crisi, il prezzo agisce da potente livellatore del senso alimentare. Sempre più infedeli e promiscui alle marche e ai format distributivi, alla ricerca del prezzo sostenibile SAPERE Dimensione chiave dellagire alimentare. Aumenta lattenzione e la conoscenza verso gli aspetti nutrizionali del cibo, come le calorie e i nutrienti, la lettura delle etichette con approccio pragmatico. SALUTE Referente obbligato e obbligatorio delle scelte alimentari. Un imperativo morale, complesso e sempre più complicato. Gli italiani confusi dalle diete e più incuriuositì dai cibi funzionali cercano anche semplificazioni e certezze basate su cibi semplici e naturali.Il pericoloso distacco dalla dieta Mediterranea STORIA Si rafforza la relazione con il Tipico, ma si chiedono maggiori garanzie sui controlli e le certificazioni SOCIALE Aumenta la notorietà e il consumo dei prodotti attenti alla sostenibilità, tra cui i prodotti certificati, quelli del commercio equo-solidali ecc… SUPERNATURALITÀ Cambia la relazione con gli OGM e il BIO. Dallideologia al PRAGMATISMO: pro o contro è sempre più in funzione dei risultati percepiti e meno su questioni di principi

23 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 23 ® IL RAPPORTO CON GLI OGM CAMBIA Base: intervistati che hanno sentito parlare di alimenti transgenici (1693 casi nel 2008) Valori % – Una sola risposta rappresentano un PERICOLO per la salute dell'uomo e per lambiente –4.1 prima di pronunciarsi bisogna ATTENDERE il responso della comunità scientifica rappresentano un PROGRESSO SCIENTIFICO UTILE: combattono denutrizione, evitano l'uso di pesticidi… non sa/non risponde Cala la percezione di pericolosità Aumenta la fiducia nel loro portato di progresso nutrizionale, sociale ed economico PRAGMATISMO: in tempi crisi minori barriere ideologiche e valorizzazione dei benefit concreti tangibili per il consumatore e il sociale

24 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 24 ® SAPERE «Consumo spesso prodotti biologici» Valori % - Molto+Abbastanza Base: popolazione italiana anni (2500 casi) Riprende il consumo dei prodotti BIO con motivazioni più PRAGMATICHE NON SEMPRE SICUREZZA 100%. Cresce lattesa del GUSTO-SAPORE migliori, più autentici

25 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 25 ® La Salute è un imperativo morale, complesso e sempre più complicato La Salute in chiave Wellness è ormai un referente obbligato e obbligatorio delle scelte di consumo e alimentari in particolare: lalimentazione è considerata un importante fattore di salute e tra gli aspetti salutistici importanti, il controllo del peso sta diventando un paradigma socialmente condiviso. Nellattuale fase di complessità, il consumatore si orienta puntando la bussola su alcune certezze, facilmente decodificabili: riduzione di alimenti potenzialmente dannosi per il fisico (impatto sul peso/grasso in primis) e delle quantità, cibi il più possibile naturali e semplici, controllati/garantiti filiera, ipocalorici. I cibi Funzionali (ad es. arricchiti con fibre, vitamine, antiossidanti…) sollecitano interesse e curiosità anche se non sempre sono credibili e giustificati (anche nel prezzo). Benessere Cura Peso Prevenzione Stile di vita Salute Estetica e cosmetica Energia Psiche Longevità SALUTE

26 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 26 ® INTERESSE PER PRODOTTI SALUTISTICI Base: popolazione italiana anni (sub campione 1248 casi nel 2008) Valori in % – Molto+abb.za interessati per PREVENIRE l'insorgere di malattie e disturbi fisici a ridotto contenuto di GRASSO/COLESTEROLO55.3 = a RIDOTTO CONTENUTO CALORICO a RIDOTTO CONTENUTO DI ZUCCHERO per RITARDARE il processo di INVECCHIAMENTO ARRICCHITI con sostanze salutari destinati ad INTEGRARE la normale alimentazione specifici per gli ANZIANI Crescono le aspettative verso cibi salutistici e funzionali.

27 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 27 ® I sensi sono da sempre alla base della conoscenza. Ma nellapproccio culturale al cibo, il piano dei sensi_delle sensazioni, non sempre è correttamente valorizzato. La situazione: di fronte al cibo si prova meno piacere e più sensazione di energia-vitalità La sfida: recuperare e rinforzare la Sensorialità (anche la Sensualità) e il Piacere Alimentare come Valore (ovviamente il Sano Piacere). Perché la Sensorialità è un arricchimento sul piano nutrizionale e un importante stimolo motivazionale. Benessere Sensualità Trasgressione Energia Erotismo Piacere Allegria Sensorialità Convivialità Colpa Preoccupazione Fatica SENSORIALITÀ

28 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 28 ® SENSORIALITÀ QUALI SENSAZIONI PROVA QUANDO MANGIA Base: popolazione italiana anni (2500 casi) PIACERE, godimento BENESSERE ENERGIA, vitalità CONVIVIALITÀ SENSI DI COLPA NOIA, routine PREOCCUPAZIONE FATICA Valori in % – – –

29 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 29 ® SENSORIALITÀ «Mi piace cucinare» – molto + abbastanza Base: popolazione italiana anni (2500 casi) Valori in % – Molto+Abbastanza Cucinare è sempre meno un Piacere

30 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 30 ® Il Servizio è un importante drive della scelta alimentare e non è legato solo al Fattore Tempo. Il calo del piacere di fronte al cibo, del piacere di cucinare, lo scarso aiuto maschile si affiancano alla sensibile riduzione del tempo di preparazione dei pasti di mezzogiorno e della sera, alla pratica del consumo dei pasti fuori casa e al miglioramento della relazione con i Meal Soution (immagine e consumo). Il Pranzo diminuisce il suo valore alimentare (emotivo, nutrizionale, gastronomico) a favore della Cena, anche se resta ancora il momento alimentare più amato dagli italiani. Stabile e sottodimensionata – rispetto al suo ruolo nutrizionale - la Prima Colazione. Il rapporto positivo con i Meal Solution_Freschi, Surgelati, Ambient, Chilled Riduzione del Tempo in Cucina Il ridimensionamento del Valore del Pranzo Mangiare fuori casa in crescita Servizio come Ottimizzazione Investimento più fattori (Tempo_Energie_Spesa) Servizio SERVIZIO

31 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 31 ® SERVIZIO TEMPO DEDICATO ALLA PREPARAZIONE DEI PASTI PRINCIPALI Base: intervistati che preparano abitualmente i pasti in casa (721 casi nel 2008) Media Minuti PRANZO CENA Marcata riduzione del Tempo, per il pranzo e la cena

32 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 32 ® SERVIZIO ATTEGGIAMENTI VERSO I MEAL SOLUTION Base: popolazione it anni –4.2 –1.3 – non saranno MAI ALL'ALTEZZA dei piatti preparati in modo tradizionale Sono particolarmente adatti a chi NON AMA CUCINARE sono particolarm. adatti a chi ha POCO TEMPO per cucinare sono adatti alle esigenze del consumatore di OGGI sono un AIUTO INDISPENSABILE a chi cucina permette sperimentare PIATTI SFIZIOSI/RICERCATI che non farei aggiungono FANTASIA e CREATIVITÀ in tavola accontentano TUTTI in famiglia garantiscono ottimi RISULTATI GASTRONOMICI hanno un BUON RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO Valori in % - molto d' accordo Il trend positivo: sempre meno ripiego, sempre più attuali, indispensabili, stimolanti e garantiti

33 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 33 ® Base: popolazione italiana anni (2500 casi) SHOPPING STRATEGY «Quando faccio la spesa al supermercato, cerco sempre il prezzo più basso» Valori in % – Molto+abbastanza

34 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 34 ® SHOPPING STRATEGY Base: popolazione italiana anni (2500 casi) Valori in % – Molto+abbastanza «Quando acquisto un prodotto alimentare cerco sempre la migliore qualità»

35 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 35 ® SHOPPING STRATEGY «La garanzia di una grande marca rassicura sulla corretta composizione dei prodotti alimentari» Base: popolazione italiana anni (2500 casi) Valori in % – Molto+abbastanza

36 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 36 ® SHOPPING STRATEGY EVOLUZIONE DEGLI STILI DI ACQUISTO Base: acquirenti delle singole merceologie Valori in % POLIGAMI MONOGAMI PROMISCUI

37 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 37 ® PIACERE E SOCIALITÀ, VALORI DA TUTELARE NUTRIZIONE La nutrizione nel settore agroalimentare e nel marketing sta modificando profondamente il cibo e la relazione degli individui con il cibo. Tra i consumatori la consapevolezza nutrizionale ed energetica si accentua Sono evidenti gli aspetti positivi, sul fronte salutistico in primis ed anche dei costi e delle efficienze produttive, ma emergono anche potenziali minacce. Cresce la confusione tra gli approcci e un pericoloso fai-da-te Diminuisce il piacere alimentare e la prospettiva conviviale socializzante. La nostra raccomandazione: saper armonizzare i 3 Valori SOCIALITÀ PIACERE

38 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 38 ® LE OPPORTUNITA PER LA MARCA La crisi - come un sasso nello stagno – ha generato onde in profondità e in superficie: valori e approcci socio-culturali orientati alla Voluntary Simplicity, allAusterity, alla Frugalità e Sobrietà. Ma anche Dissimulazione e Understatement, un consumo meno appariscente e spettacolarizzato Le Nuove regole per navigare a vista nel mare - ancora incerto - della crisi globale: – spendere e consumare meglio – sprecare-buttare via di meno – ottenere il meglio al giusto prezzo (low cost) – cercare il senso più autentico nellacquisto – verificare la ragionevolezza del consumo – ascoltare e valorizzare Qualità, Salute, Sapere e Servizio

39 CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 39 ® LE OPPORTUNITA PER LA MARCA In tale contesto, la Marca deve accreditarsi c/o il consumatore e gli stakeholders sempre più come valore e non come costo o surplus profittevole solo per lazienda Il valore della marca è riconosciuto e profittevole quando sono in equilibrio qualità, servizio, distintività, grado di innovazione, corretto rapporto qualità-prezzo, in sintonia con i valori e le esperienze del consumatore

40


Scaricare ppt "CONSUMI ALIMENTARI IN TEMPO DI CRISI 2 ® LO SCENARIO SOCIO-CULTURALE domanda/ offerta Trasformaz socio-culturali Innovazione tecnologica Immaginario simbolico-"

Presentazioni simili


Annunci Google