La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il progetto B.E.L.L.: il contesto, gli obiettivi, le attività a cura di Laura Nuti – IRRE Toscana Seminario di condivisione del progetto – 30.1.2007 Firenze,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il progetto B.E.L.L.: il contesto, gli obiettivi, le attività a cura di Laura Nuti – IRRE Toscana Seminario di condivisione del progetto – 30.1.2007 Firenze,"— Transcript della presentazione:

1 Il progetto B.E.L.L.: il contesto, gli obiettivi, le attività a cura di Laura Nuti – IRRE Toscana Seminario di condivisione del progetto – Firenze, IRRE Toscana, via Lombroso 6/15

2 Progetto B.E.L.L. Formazione operatori scolastici con la formula Bambini Etologia Laboratori Longitudinali

3 B.E.L.L - Bambini Etologia Laboratori Longitudinali è un Progetto Comenius 2.1, di durata triennale, cofinanziato dalla Comunità Europea. ha come capofila lIrre Toscana e come paesi - partners la Spagna (Università di Vic) e la Romania (Primaria Municipiululi Fagaras e Casa Corpolui Didactic).

4 IL Progetto B.E.L.L vuol sostenere linserimento sociale di bambini di famiglie multietniche favorendo la loro crescita culturale attraverso un efficace pacchetto formativo che utilizza il metodo Montessori e il metodo etologico

5 I PARTNERS 1.IRRE Toscana 2. Università di Vic (ES) 3. GRUF 4. CRED AUSILIOTECA (FI) 5. ASL FIRENZE FOREDA Toscana 7. PRIMARIA MUNICIPIULUI FAGARAS (RO) 8. Casa Corpolui didactic – BRASOV (RO) 9. Grup Scolar Sanchea – FAGARAS (RO)

6 Perché questo Progetto? Larea fiorentina, il Comune di Fagaras ed il comprensorio di Vic vedono la presenza di molti bambini da 0 a sei anni, il cui inserimento è generalmente considerato a rischio per la difficoltà dintegrazione nel tessuto sociale. laboratorioSquirrel Center (Lo Scoiattolo) Centro Gioco Montessori Il Giardino di Pierino

7 Che cosa si propone? Il Progetto B.E.L.L si propone di formare insegnanti e operatori capaci di sviluppare le risorse dei bambini da 0 ai 6 anni e favorire la loro integrazione sociale, vista anche in unottica futura. Per questo viene sperimentato un pacchetto formativo permanente che utilizza la formula C.E.L.L. (Child Ethological Longitudinal Laboratories)

8 Che cosa sono i laboratori C.E.L.L.? I Laboratori C.E.L.L coniugano il metodo montessori con il metodo etologico offrono una formazione pratica che fa ricorso ad ambienti predisposti per losservazione scientifica dei bambini e dei tirocinanti. sono sedi di formazione e autoformazione permanenti il

9 Gli obiettivi del Progetto definire un modello didattico innovativo per le situazioni a rischio di dispersione scolastica formare insegnanti ed operatori capaci di utilizzare il metodo Montessori e il metodo etologico, garantendo la responsiviness dellinterazione adulto-bambino preparare e collaudare laboratori improntati al metodo Montessori

10 LE ATTIVITA - IRRE Toscana E partner capofila del progetto e coordina le attività degli altri partner italiani ed europei Organizza e coordina le conferenze internazionali Mette a punto, insieme a GRUF e a FOREDA, il Dossier della formazione degli insegnanti e degli operatori Partecipa alla formazione dei campioni normativi dei bambini che saranno inseriti nei laboratori : Il giardino di Pierino e Lo scoiattolo Cura la formazione dei campioni dei bambini normativi sperimentali per i laboratori di Firenze e Fagaras Individua il gruppo degli insegnanti statali da formare Cura la formazione informatica degli insegnanti Sovrintende agli acquisti dei materiali per la messa a punto dei laboratori Stende i report delle attività annuali e il report finale Cura la realizzazione del sito per la documentazione delle attività del progetto e per la disseminazione dellesperienza Sperimenta modelli di laboratori per linfanzia flessibili e integrati

11 LE ATTIVITA - GRUF Partecipa al gruppo di progetto dei partner italiani e alle conferenze internazionali Cura il Catologo digitale dei materiali e degli arredi che saranno utilizzati nei laboratori di Firenze e Fagaras Mette a punto, insieme allIRRE e a FOREDA, il Dossier della formazione degli insegnanti e degli operatori Partecipa alla formazione dei campioni normativi dei bambini che saranno inseriti nei laboratori Il giardino di Pierino e Lo scoiattolo Cura la formazione dei campioni dei bambini normativi sperimentali per i laboratori di Firenze e di Fagaras Realizza la formazione degli insegnanti e degli operatori Predispone e realizza il tirocinio del campione sperimentale a Firenze e Fagaras Sovrintende allapertura del laboratorio Lo scoiattolo in Fagaras Acquista il materiale ergonomico per larredo del laboratorio Lo scoiattolo Cura, insieme allIRRE e a Foreda, lo svolgimento degli esami finali dei docenti e degli operatori

12 LE ATTIVITA - FOREDA TOSCANA Partecipa al gruppo di progetto dei partner italiani e alle conferenze internazionali Mette a punto, insieme allIRRE e a GRUF, il Dossier della formazione degli insegnanti e degli operatori Collabora alla formazione dei campioni normativi dei bambini che saranno inseriti nei laboratori Il giardino di Pierino e Lo scoiattolo Collabora alla formazione dei campioni normativi sperimentali a Firenze e a Fagaras Organizza lattività di supporto ai genitori dei bambini a Firenze e a Fagaras Cura la raccolta delle storie di vita dei genitori dei bambini a Firenze e a Fagaras Raccoglie i dati relativi al processo di accompagnamento dei genitori di Firenze e di Fagaras

13 LE ATTIVITA - CRED Partecipa al gruppo di progetto dei partner italiani Partecipa alle conferenze internazionali Collabora allindividuazione del gruppo degli insegnanti comunali di Firenze Collabora alla formazione dei campioni normativi sperimentali a Firenze Offre supporto logistico e di segreteria ai corsi sui materiali Montessori

14 LE ATTIVITA - ASL Firenze Partecipa al gruppo di progetto dei partner italiani Partecipa alle conferenze internazionali Collabora alla formazione dei campioni normativi sperimentali a Firenze Organizza uno staff multidisciplinare di esperti a supporto al progetto

15 LE ATTIVITA - UNIVERSIT À DI VIC Partecipa alle conferenze internazionali Organizza in collaborazione con lIRRE Toscana la 3^ e conclusiva conferenza internazionale Collabora alla formazione dei campioni normativi sperimentali a Fagaras Elabora un modello di monitoraggio del Progetto Realizza il monitoraggio e restituisce i risultati

16 LE ATTIVITA - MUNICIPIU FAGARAS Partecipa alle conferenze internazionali Organizza, in collaborazione con lIRRE Toscana, la 2^ conferenza internazionale Individua gli insegnanti statali che partecipano alla formazione Collabora alla formazione dei campioni normativi e del campione sperimentale dei bambini da inserire nel laboratorio Lo scoiattolo Partecipa alla messa a punto del laboratorio Lo scoiattolo Offre supporto logistico e di segreteria ai corsi di formazione degli insegnanti Supporta lattività di tirocinio degli insegnanti e degli operatori attraverso lo staff del laboratorio Lo scoiattolo

17 LE ATTIVITA - GRUP SCOLAR SENCHEA – FAGARAS Partecipa alle conferenze internazionali Organizza, in collaborazione con lIRRE Toscana, la 2^ conferenza internazionale Individua lo staff ristretto da impiegre nelle attività di supporto alla formazione degli insegnanti e nellavvio del laboratorio Lo scoiattolo Traduce in lingua rumena il Catalogo digitale Offre assistenza dinterpretariato in Romania Sovrintende allacquisto dei materiali e alla costruzione degli arredi del laboratorio Lo scoiattolo Collabora alla formazione dei campioni normativi dei bambini da inserire nel laboratorio Lo scoiattolo Collabora alla formazione dei campioni normativi sperimentali a Fagaras Cura la formazione informatica degli insegnanti Partecipa, insieme a GRUF, lo svolgimento degli esami finali dei docenti e degli operatori

18 LE ATTIVITA - CASA CORPOLUI DIDACTIC - BRASOV Partecipa alle conferenze internazionali Organizza, in collaborazione con lIRRE Toscana e con gli altri partner rumeni, la 2^ conferenza internazionale Collabora alla formazione dei campioni normativi dei bambini da inserire nel laboratorio Lo scoiattolo Collabora alla formazione dei campioni normativi sperimentali a Fagaras Partecipa, insieme a GRUF, lo svolgimento degli esami finali dei docenti e degli operatori


Scaricare ppt "Il progetto B.E.L.L.: il contesto, gli obiettivi, le attività a cura di Laura Nuti – IRRE Toscana Seminario di condivisione del progetto – 30.1.2007 Firenze,"

Presentazioni simili


Annunci Google