La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIE LERNENDE BIBLIOTHEK LA BIBLIOTECA APPRENDE:AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE E MANAGEMENT DELL’INNOVAZIONE NELLE BIBLIOTECHE E NEI SISTEMI BIBLIOTECARI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIE LERNENDE BIBLIOTHEK LA BIBLIOTECA APPRENDE:AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE E MANAGEMENT DELL’INNOVAZIONE NELLE BIBLIOTECHE E NEI SISTEMI BIBLIOTECARI."— Transcript della presentazione:

1 DIE LERNENDE BIBLIOTHEK LA BIBLIOTECA APPRENDE:AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE E MANAGEMENT DELL’INNOVAZIONE NELLE BIBLIOTECHE E NEI SISTEMI BIBLIOTECARI Bolzano settembre Formare il Bibliotecario specialista multimediale della biblioteca scolastica e pubblica:la proposta dell’Università di Padova Donatella Lombello Dipartimento di Scienze dell’Educazione-Università di Padova

2 La proposta formativa patavina per il bibliotecario scolastico
a.a È giunta alla sua VI edizione

3 I edizione a.a Corso di Perfezionamento “Formazione del Bibliotecario Di base-Sezione per Ragazzi e del Bibliotecario scolastico” Attivato solo l’indirizzo” Formazione del Bibliotecario scolastico”

4 CORSO DI PERFEZIONAMENTO/AGGIORNAMENTO
La proposta formativa dell’ateneo patavino per il bibliotecario scolastico …in presenza a distanza… CORSO DI PERFEZIONAMENTO/AGGIORNAMENTO MASTER di I° livello

5 Il Corso di Perfezionamento/Aggiornamento :
è annuale ha un carico orario di 120/150 ore 50 ore di tirocinio stesura di una tesi breve (minimo 7 cartelle) ottenimento 20 crediti formativi universitari costo : € 480.

6 Il Master è annuale un carico orario complessivo di 1500
300 ore di lezioni frontali esercitazioni seminari / on-line se il master è a distanza 100 ore di tirocinio 1100 ore di studio individuale tesi breve (10-30 cartelle) ottenimento di 60 crediti formativi universitari costo di € 1800

7 I nostri riferimenti teorico-metodologici
le sei Linee guida dell' IFLA-International Federation of Library Associations and Institutions i Manifesti dell’Unesco-United Nations Education Science and Culture Organization la Dichiarazione dell’IASL- dell'International Association of School Librarianship esiti del dibattito europero sul Bibliotecario Scolastico e sul ruolo educativo del Bibliotecario Scolastico

8 La formazione del Bibliotecario Scolastico nel dibattito educativo-biblioteconomico mondiale
si ispira a criteri di alta qualità mira al livello culturale del bibliotecario scolastico mai inferiore a quello dei colleghi della scuola in cui egli si trova ad operare istituisce stretto legame tra qualità del bibliotecario/biblioteca nella scuola e qualità dell'istruzione e dell'educazione

9 La competenza del bibliotecario scolastico nelle linee guida IFLA deve
essere relativa all’ambito: biblioteconomico didattico del management (organizzazione e gestione )

10 Il ruolo educativo del bibliotecario scolastico
/docente-documentalista nell’attività formativa Patavina organizzatore delle fonti dell'informazione facilitatore : ▶ nei percorsi di ricerca ▶ nell’ utilizzazione e produzione dell'informazione nella molteplicità-varietà dei supporti oggi disponibili

11 Funzione educativa della biblioteca
speciale ambiente per l'apprendimento per il successo scolastico dello studente la sua autonomia nell'acquisizione delle conoscenze centro per la documentazione dell'attività /sperimentazione didattico-educativa della scuola

12 OBIETTIVI FORMAZIONE PATAVINA
competenze di tipo pedagogico-didattico obiettivi di educazione alla lettura alla ricerca bibliografica e documentale in relazione all’età degli utenti (approccio socio-costruttivista) abilità relativa a catalogazione organizzazione del materiale a stampa e multimediale della biblioteca\abilità gestionali competenze relative alla ricerca alla gestione delle informazioni della documentazione.

13

14 I nostri corsi: C.P. “Formazione del Bibliotecario scolastico C.P. “ Formazione del Bibliotecario scolastico” indirizzo di base e avanzato C.P. “Formazione del Bibliotecario scolastico indirizzo di base avanzato e a distanza [corsi MPI:B1 e B2] C.P.”Master europeo per la Formazione del Bibliotecario scolastico”:presenza/ distanza [tirocinio all’estero] C.P.-A. “Formazione del docente documentalista scolastico”: presenza/ distanza Master “Formazione del docente documentalista scolastico”distanza -Master-MIUR C.P-A. “Formazione del docente documentalista Master “Bibliotecario documentalista nei servizi scolastici ed educativi” : presenza

15    NUMERO ISCRITTI

16 Master di I° livello “Formazione del docente
documentalista scolastico” MIUR-Università di Padova L.440/97 sull’autonomia C.M. 5 ottobre 1999 n. 288 e 16 ottobre 2000 n. 229 “Programma per la promozione e lo sviluppo delle biblioteche scolastiche” di base (B1) e di eccellenza (B2) ►accantonamento di 20 miliardi di lire ► aggiunta di 600 milioni di lire per la formazione dei docenti bibliotecari

17 Master MIUR per la formazione del bibliotecario
scolastico Università di Padova - I° livello a.a Area Nord Università La Tuscia Viterbo - I° livello a.a Area Centro e Sardegna Università di Bari - II° livello a.a Area Sud e Sicilia Bando: 100 docenti di ruolo + 20 iscrizioni libere

18 Struttura del Master a distanza
Le fasi cruciali: compilazione di un Questionario d’ingresso (in linea) di 42 domande

19 Questionario: formazione di base e in servizio posizione professionale (insegnante, bibliotecario, neolaureato…) se insegnante, stato giuridico ( di ruolo, supplente…) materia d’insegnamento tipo di “reclutamento” se svolge attività in biblioteca uso della biblioteca in quanto utente: tempi, frequenza,finalità, preferenze… valutazione delle proprie competenze nella conduzione della biblioteca; aspettative nei confronti del bibliotecario scolastico aspettative nei confronti del corpo docente aspettative nei confronti del corso. I dati elaborati dai questionari servono a ridefinizioni eventuali del percorso formativo

20 Partecipazione alle sessioni in presenza
sessione introduttiva: lezioni, seminari e laboratori dalle 25 alle 30 ore novembre 2002 (27 ore) sessione conclusiva: discussione della tesi breve : ottobre 2003 (8 ore)

21

22 PROGRAMMA DIDATTICO DEL MASTER
Sei moduli didattici, per l’acquisizione delle competenze biblioteconomiche, metodologico-didattiche, gestionali. I temi dei sei moduli sono i seguenti: ·        Modulo I. Introduzione ai problemi generali della biblioteca scolastica; ·        Modulo II. Catalogazione e gestione delle risorse; ·        Modulo III. Documentazione; ·        Modulo IV. Abilità di ricerca dell’informazione; ·        Modulo V. Promozione della lettura; ·        Modulo VI. - Gestione della biblioteca.

23

24 Modulo I. Introduzione UD 1. Il nostro percorso formativo: gli strumenti e i metodi UD 2. Biblioteche scolastiche e formazione del bibliotecario scolastico: il contesto italiano UD 3. Biblioteche scolastiche e formazione del bibliotecario scolastico: gli orientamenti internazionali UD 4. Documentare nella scuola: il ruolo della biblioteca scolastica

25 Modulo II. Catalogazione e gestione delle risorse
UD 1. Il catalogo e la catalogazione per autori UD 2. Gli accessi semantici al catalogo UD 3. La catalogazione dei libri per ragazzi UD 4. Il software Winiride. Approfondimenti: Esperienze di catalogazione e di recupero dei dati

26 Modulo III. Documentazione
UD 1. La funzione documentaria: l’informazione come risorsa UD 2. Il trattamento documentario: indicizzazione con thesaurus e abstracting UD 3. Le risorse documentarie per l'apprendimento UD 4. La documentazione delle best practice nella scuola e dei loro prodotti. Approfondimenti: Materiale per un centro di documentazione

27 Modulo IV. Abilità di ricerca dell’informazione
UD 1. Educare alla ricerca nella scuola dell’autonomia. UD 2.Information problem solving: progettazione e svolgimento di un intervento didattico UD 3. Come fare ricerca: proposte operative UD 4.La collaborazione bibliotecari-insegnanti nel quadro dei progetti di ricerca Approfondimenti: Esperienze di ricerca nella scuola

28 Modulo V. Promozione della lettura
UD 1. Letteratura per l’infanzia: premesse pedagogiche UD 2. Percorsi di lettura UD 3. Il linguaggio multimediale UD 4. L'editoria per ragazzi e per giovani adulti Approfondimenti: Percorsi di lettura e di narrazione

29 Modulo VI. - Gestione della biblioteca
UD 1. L’iter di acquisizione dei documenti UD 2. Gestione delle raccolte e organizzazione degli spazi UD 3. L’organizzazione della didattica UD 4. Elementi di diritto per bibliotecari scolastici Approfondimenti: Materiali ed esperienza

30

31

32

33 Nell’attività didattica del Master:
Tirocinio di 70 ore /100 ore presso una biblioteca scolastica o Pubblica-Sezione Ragazzi /Giovani adulti in Italia o all’estero con convenzione tra Università di Padova ed ente ospitante

34 Il tirocinio all’estero
del Master europeo per la formazione del bibliotecario Scolastico (a.a ) fu realizzato da dieci corsisti vincitori delle borse di mobilità di 1 milione di lire ciascuna messe a disposizione dal nostro Ateneo

35 CONCLUSIONE DELLE ATTIVITA’ DIDATTICHE DEL MASTER
Valutazione della tesi breve avviene attraverso un giudizio incrociato su alcune variabili: tipologia; stesura; lingua e stile; presentazione; contenuto; citazione delle fonti; bibliografia; note (elaborazione di V.Marzi, C.Ceccarelli, M.Marini)

36 Scheda di valutazione della tesi breve
Scheda di valutazione della tesi breve Master per la formazione del docente documentalista scolastico Corsista: Tipologia: [P]presentazione di un progetto [T] resoconto del tirocinio [E] resoconto di un’esperienza [B] ricerca bibliografica [C] ricerca sul campo Stesura: [1] disomogenea e sconnessa [2] sufficientemente chiara [3] logica e ben proporzionata Lingua e stile: [1] scorrettezze lessicali e sintattiche [2] sufficientemente chiaro e corretto [3] buona proprietà di linguaggio Presentazione: [1] confusa [2] sufficiente [3] lucida ed esauriente Contenuto: [1] generico [2] sufficientemente definito [3] oggettivo, preciso, completo Citazione delle fonti: [1] assente [2] presente ma incompleta [3] completa e appropriata Bibliografia: [1] scorretta e poco comprensibile [2] corretta e sufficientemente comprensibile [3] corretta, precisa e completa Note: [scheda elaborata da Vera Marzi, Claudia Ceccarelli, Marta Marini]

37 I docenti dei nostri corsi provengono da:
università, scuola, IRRE, BDP- ora INDIRE- Istituto Nazionale Documentazione per l’Innovazione e la Ricerca Educativa, biblioteche pubbliche…

38 quattro tutor per l’assistenza on line ai 113 corsisti
due tutor per l’assistenza al percorso formativo e alla tesina (dott.sse Claudia Ceccarelli e Marta Marini, entrambe di Roma) una tutor al forum (prof.ssa Marina Bolletti, Padova); una tutor alla didattica ( , telefono, posta tradizionale, colloqui:dott.ssa Paola Leorin,Padova) e per richieste connesse alla didattica (materiali, prove, tirocinio…).

39 La webmaster: dott.ssa Cecilia Dal Bon,
gestisce ed implementa la piattaforma Chirone della nostra Facoltà per l’e-learning, offre il supporto tecnico ad ogni problema riferito al sito, alle password, all’ , predispone e colloca i files delle lezioni ( preventivamente curati da Claudia Ceccarelli e Marta Marini, responsabili dell’editing sia on-line che del cartaceo) indica le scadenze, colloca e toglie le prove di autovalutazione, ed ogni altra informazione utile nel corso dell’anno.

40 Il Consiglio del Master è costituito dal direttore e da un numero variabile di docenti del Master e della Facoltà staff : per maggiore snellezza operativa direttrice del Master, da due consiglieri: dott.ssa Vera Marzi e prof.ssa Marina Bolletti, dalla webmaster e dalle tutor on line e alla didattica. editing sia on-line che del cartaceo : Claudia Ceccarelli e Marta Marini (Roma)

41 Il coordinamento amministrativo :
dott.ssa Alessandra Dal Corso che in generale cura anche: i rapporti con gli uffici dell’Ateneo (Presidenza di Facoltà, Ufficio post lauream, Ufficio Stage e mondo del lavoro...) i rapporti telefonici con i corsisti e i docenti, impegnata in situazione di front/back-office.

42 Collaborazione europea
E’ il programma al quale tendiamo per realizzare punti d’incontro nel dibattito nella sperimentazione didattica riguardo al ruolo educativo del bibliotecario scolastico e della biblioteca nella scuola

43 MASTER PER LA FORMAZIONE DEL DOCENTE DOCUMENTALISTA SCOLASTICO - MIUR - A.A. 2001/2002

44

45 a.a Master di I° livello “Bibliotecario documentalista nei servizi scolastici ed educativi “ è riproposta la formazione per il bibliotecario della Biblioteca pubblica-Sezione Ragazzi/Giovani adulti

46

47 Master di I° livello Bibliotecario specialista Multimediale della Biblioteca scolastica e Pubblica 300 ore 210 in presenza 90 on line


Scaricare ppt "DIE LERNENDE BIBLIOTHEK LA BIBLIOTECA APPRENDE:AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE E MANAGEMENT DELL’INNOVAZIONE NELLE BIBLIOTECHE E NEI SISTEMI BIBLIOTECARI."

Presentazioni simili


Annunci Google