La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NUOVA SCUOLA PRIMARIA E DELL’INFANZIA A CEPARANA di BOLANO (sp)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NUOVA SCUOLA PRIMARIA E DELL’INFANZIA A CEPARANA di BOLANO (sp)"— Transcript della presentazione:

1 NUOVA SCUOLA PRIMARIA E DELL’INFANZIA A CEPARANA di BOLANO (sp)
Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli A misura di futuro Piazza Piemonte, 2 – Milano Via Tatti, 5 - Turbigo

2 CHI SIAMO Un team certificato Attività svolte Dove lavoriamo
Il progetto Un team certificato Solide basi Competenze specifiche Qualità certificata Team di ricerca Hardware efficienti Esperienze in ambito universitario Certificati ISO 9001 P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

3 CHI SIAMO Approccio Attività svolte Dove lavoriamo Il progetto
LA STORIA INSEGNA "Nel tempo in cui fiorisce il cardo, e la cicala canora Stando sull'albero diffonde il suo canto acuto, senza sosta da sotto le ali, nella stagione dell'estate spossante, allora le capre sono più grasse, il vino è migliore, le donne sono molto lascive, sono fiacchi gli uomini perché Sirio brucia la testa e le ginocchia e secco è il corpo per il calore. Ma allora possa avere una roccia ombrosa e vino di Biblo e una focaccia impastata col latte e latte di capra che più non allatta, e carne di una giovenca nutrita nei boschi, che ancora non abbia figliato, e di agnelli primogeniti; e possa bere vino nero sedendo all'ombra, saziato di cibo, e col viso rivolto al soffio vivace di Zefiro; possa da una sorgente perenne e pura attingere tre parti d'acqua, e aggiungere la quarta di vino" Esiodo, Opere e giorni, P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

4 Obiettivo: l’intero processo progettuale
Chi siamo Dove lavoriamo Il progetto Obiettivo: l’intero processo progettuale ATTIVITA’ SVOLTE Concorsi di idee Assistenza al R.U.P. Progettazione Direzione lavori Sicurezza Energetica P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

5 TO: San Mauro Torinese; VB: Premia, Casale Corte Cerro; NO: Gozzano;
Chi siamo Attività svolte Il progetto Per ora nel Nord Italia TO: San Mauro Torinese; VB: Premia, Casale Corte Cerro; NO: Gozzano; MI: Castano Primo, Pogliano Milanese, Nerviano, Turbigo, Cuggiono, Vanzaghello, Novate Milanese, Gorgonzola, Paderno Dugnano, Ossona, Arluno; VA: Luino, Lonate Pozzolo, Cislago; CR: Capergnanica; LO: Corte Palasio; VR: Belfiore; SP: Bolano. DOVE LAVORIAMO P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

6 Chi siamo Attività svolte Dove lavoriamo In cifre IL PROGETTO
Progetto dal 17 agosto 2009 al 9 settembre 2009 Rispetto protocollo ITACA Progettazione integrata – 11 persone coinvolte 2 scuole, 59 elaborati grafici, 24 relazioni SLP SCUOLA PRIMARIA mq ,92 SCUOLA D’INFANZIA mq ,00 TOTALE mq ,92 SUPERFICIE FONDIARIA LOTTO Sf mq ,71 Slp COMPLESSIVA SUL LOTTO mq 8.141,78    VOLUME DI PROGETTO SCUOLA PRIMARIA ,33 SCUOLA D’INFANZIA ,50 TOTALE ,83 IL PROGETTO P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

7 Chi siamo Attività svolte Dove lavoriamo Gli elaborati IL PROGETTO
P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

8 Allo snodo di importanti assi viari
CONTESTO Clima Normativa Funzioni L’intervento Primaria Infanzia Allo snodo di importanti assi viari Vicinanza con assi di viabilità principale Vicinanza zona industriale Vallata P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

9 Contesto Normativa Funzioni L’intervento Primaria Infanzia
Aria, acqua, vento CLIMA Temperature miti Umidità elevate in inverno Effetti dovuti alla vallata P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

10 Normativa scolastica:
Contesto Clima Funzioni L’intervento Primaria Infanzia Per ora nel Nord Italia Normativa scolastica: D.M. 18/12/1975 Linee guida per la redazione della normativa tecnica per l’edilizia scolastica - dicembre 2001 (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) Schema di Decreto Legislativo approvato dal Consiglio dei Ministri il (Decreto Moratti) Deliberazione G.R. N. 349/2008 NORMATIVA P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

11 Contesto Clima Normativa L’intervento Primaria Infanzia
Piano seminterrato Mensa Servizi Bar guardaroba Auditorium FUNZIONI P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

12 Contesto Clima Normativa L’intervento Primaria Infanzia Piano rialzato
Aule didattiche a sud Aule interciclo a nord Servizi a nord FUNZIONI P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

13 Contesto Clima Normativa L’intervento Primaria Infanzia Piano primo
Laboratori a sud Aule interciclo a nord Servizi a nord FUNZIONI P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

14 Contesto Clima Normativa L’intervento Primaria Infanzia Piano primo
Aule didattiche a sud Aule interciclo a nord Servizi a nord FUNZIONI P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

15 Relazione fra lotto e progetto
Contesto Clima Normativa Funzioni Primaria Infanzia Relazione fra lotto e progetto Terreno a L Relazione con il nuovo edificio L’INTERVENTO P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

16 Un ingresso con funzioni di serra
Contesto Clima Normativa Funzioni L’intervento Infanzia Verso sud Ampie vetrate Uso di mattoni F.V. Un ingresso con funzioni di serra PRIMARIA P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

17 Contesto Clima Normativa Funzioni L’intervento Infanzia Verso nord
Maggioranza di elementi murari Scale protette da rivestimenti in legno Zone a verde PRIMARIA P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

18 Contesto Clima Normativa Funzioni L’intervento Infanzia La zona gioco
Ambito protetto dal rumore della città Microclima favorevole in fase estiva PRIMARIA P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria Conclusioni

19 Porticato a protezione
Contesto Clima Normativa Funzioni L’intervento Primaria Vista sud-est Ampie vetrate Porticato a protezione Frangisole in legno INFANZIA P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria ITACA

20 Contesto Clima Normativa Funzioni L’intervento Primaria
Nord-est e nord-ovest INFANZIA P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria ITACA

21 Approccio esigenzial/prestazionale
IL METODO Requisiti Verifiche Tecnologia Approccio esigenzial/prestazionale Ogni progetto è una nuova esperienza; per questo ragione non esiste mai qualcosa di scontato. Anche la semplice progettazione di un’aula richiede attenzione P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria ITACA

22 Analizzare l’esigenza
Il metodo Verifiche Tecnologia Analizzare l’esigenza REQUISITI Ogni unità ambientale ed ogni elemento tecnico hanno dei requisiti che derivano dalle esigenze a cui dovranno rispondere. La definizione di tali requisiti è stata ingegnerizzata in un procedimento. P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria ITACA

23 Analizzare anche l’ovvio
Il metodo Requisiti Tecnologia Analizzare anche l’ovvio Ogni progetto è una nuova esperienza; per questo ragione non esiste mai qualcosa di scontato. Anche la semplice progettazione di un’aula richiede attenzione VERIFICHE P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria ITACA

24 Il metodo Requisiti Tecnologia Schede di progetto VERIFICHE
Per progettare in sicurezza, serve un metodo a prova di errore, collaudato da tanti impieghi in diversi ambiti. VERIFICHE P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria ITACA

25 Soluzioni tecnologiche
Il metodo Requisiti Verifiche Soluzioni tecnologiche Le soluzioni tecnologiche sono il naturale approdo della progettazione prestazionale: elementi tecnici che soddisfano tutti i requisiti di legge. TECNOLOGIA P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria ITACA

26 Impatto ambientale Schede SCOPO
Possiamo continuare a costruire come dal 1950 in poi, oppure riflettere su come costruire e che relazione abbiamo con l’ambiente Ponte sul lago Mead - Foto: Hansen Foto: Roger Braithwaite, University of Manchester (UK) Miami, ottobre 2007 P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria ITACA

27 Impatto ambientale Schede SCOPO
Gli aspetti energetici non sono gli unici Valutazione dell’impatto dell’edificio nel suo ciclo di vita Valutazione dell’impatto dell’edificio sull’ambiente Capacità dell’edificio di non dipendere da fonti energetiche Valutazione dell’impronta verde Valutazione della relazione fra edificio e utenti Tanti parametri, tanti metodi: LEED, DGNB, ITACA P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria ITACA

28 Scopo Esempi SCHEDE Il protocollo ITACA, adottato da diverse Regioni italiane, consente di valutare diversi aspetti della qualità progettuale P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria ITACA

29 Scopo Acustica e ambiente SCHEDE
P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli Presentazione Architettura Ingegneria ITACA

30 Grazie per l’attenzione
P.zza Piemonte, 2 Milano Via Tatti, 5 Turbigo Prof. Ing. Luigi Paolino Dott.Ing. Marco Cagelli


Scaricare ppt "NUOVA SCUOLA PRIMARIA E DELL’INFANZIA A CEPARANA di BOLANO (sp)"

Presentazioni simili


Annunci Google