La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Situata nella regione Alsazia e Lorena a nord-est della Francia, Strasburgo, il simbolo della nuova Europa, per secoli fu contesa da Francia e Germania;

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Situata nella regione Alsazia e Lorena a nord-est della Francia, Strasburgo, il simbolo della nuova Europa, per secoli fu contesa da Francia e Germania;"— Transcript della presentazione:

1 Situata nella regione Alsazia e Lorena a nord-est della Francia, Strasburgo, il simbolo della nuova Europa, per secoli fu contesa da Francia e Germania; nonostante ciò ha fatto tesoro della sua lunga storia ed ha saputo cogliere il meglio di queste due culture, mostrando al visitatore un volto ricco di fascino. Classificata "Patrimonio Mondiale" dall'UNESCO, Strasburgo è una metropoli a dimensione umana, reputata tale per la qualit à della vita in ogni stagione e la sua vita culturale intensa. scorcio di Strasburgo. Il paesaggio che offre la citt à è caratterizzato dalla presenza di numerose testimonianze del passato, risalenti in particolar modo al periodo medioevale; basti pensare che alcune cittadine mantengono ancora oggi la propria fortificazione e molte abitazioni sono ancora costruite secondo l antico stile medioevale. Strasburgo è denominata anche "crocevia d'Europa", a met à strada tra Parigi e Praga, dove cattolici e protestanti pregano nella stessa cattedrale e vivono serenamente sullo stesso territorio. Il suo essere cosmopolita le ha permesso di divenire una delle capitali dell' Europa unita nonch é sede di importanti istituzioni quali il Parlamento Europeo, il Consiglio d'Europa e la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo. Non dimentichiamo che questa citt à ospita anche organismi europei come il comando dell'Eurocorps e il centro informatico di Europol. Il modo pi ù bello per vedere la sede del Parlamento Europeo è attraverso un giro in battello sui canali che circondano la citt à vecchia. Durante la gita potrete vedere anche i Ponts-Couverts, i ponti coperti collegati dalle torri di guardia medievali, punti un tempo strategici sui quattro canali dell'Ill e sulla pittoresca Petit France, il vecchio quartiere che fu ricco di mulini. Il fulcro turistico di quest isola monumentale è la piazza della Cattedrale dominata dall immensa mole di Notre Dame e della sua unica torre, che si staglia nel cielo fino a un altezza di 142 metri. La piazza di questa bellissima cattedrale ospita la Maison Kammerzell, un bellissimo ristorante che un tempo era la residenza di un ricchissimo mercante; la sua sontuosa facciata risale al XIV secolo. Altro luogo da visitare è il Palais Rohan, un palazzo classico progettato dall'architetto del re, Robert de Cotte, nel 1730, destinato ai principi-vescovi della citt à. Attualmente è sede di tre musei: il museo delle belle arti; il museo archeologico e infine il museo delle arti decorative, in cui potete ammirare una delle pi ù belle collezioni di ceramiche francesi. Strasburgo oltre ad essere una citt à calorosa e dinamica è la dimostrazione di come una terra a lungo teatro di guerre tra popoli limitrofi può farsi portavoce di pace, diritti umani, libert à e democrazia...

2 STORIA Il territorio su cui sorge Strasburgo fu inizialmente occupato dall'accampamento militare romano di Argentoratum. A partire dal IV secolo, Strasburgo fu sede di un vescovato. Gli Alemanni nel 357, al termine di un aspra battaglia contro i romani, furono sconfitti da Giuliano, che successivamente diventer à imperatore. Un nuovo attacco venne sferrato il 2 gennaio del 366, gli Alemanni approfittando della superficie ghiacciata del Reno si insediarono nell'area oggi occupata dall'Alsazia ed in una grande parte dell'attuale Svizzera. Nel corso del V secolo la citt à passò dal dominio degli Alemanni a quello degli Unni e poi dei Franchi; nell'842 fu siglato il Giuramento di Strasburgo. Nel tardo medioevo, la citt à divenne un grande centro di scambi commerciali e a partire dal 1332 fu libera dal Sacro Romano Impero con un governo autonomo. Nel 1439 fu completata la realizzazione del Duomo di Strasburgo, considerato l'edificio pi ù alto del mondo, superando la grande piramide di Giza. Nel 1681, sotto il regno di Luigi XIV, la Francia annette Strasburgo grazie alla ratifica del Trattato di Ryswick nel Non a caso l'inno nazionale francese, "La Marsigliese", venne composto a Strasburgo il 25 aprile del 1792 da Claude Joseph Rouget de Lisle, durante una cena organizzata dal sindaco della citt à, Fr é d é ric de Dietrich. Nel 1871, con il Trattato di Francoforte stipulato all indomani della guerra franco-prussiana, la citt à tornò ad essere parte del Reichsland di Alsazia-Lorena dell'impero germanico. Dopo la prima guerra Mondiale, Strasburgo fu nuovamente annessa alla Francia, con la sigla nel 1919 del Trattato di Versailles e di nuovo tedesca durante gli anni della seconda guerra mondiale, dal 1940 al La linea del fronte tra Francia e Germania, che nei secoli ha attraversato Strasburgo e la sua regione, ha diviso anche le comunit à e le famiglie, spesso trovatesi su fronti opposti nei diversi conflitti. Per questo il monumento cittadino ai caduti di tutte le guerre rappresenta una madre che regge i corpi di due figli volutamente nudi, vale a dire privi di qualsiasi divisa o insegna riconducibile ad una particolare fazione. MOMUMENTI Krutenau: Il quartiere di Krutenau, una tempo attraversato da canali, era il regno della "gente d acqua", cio è dei pescatori e dei battellieri... Maison Kammerzell: La Maison Kammerzell, un vero gioiello cittadino, ha assistito ai momenti di maggiore sfarzo di varie generazioni di mercanti e commercianti... Orologio Astronomico: La cattedrale conserva famoso orologio astronomico monumento d'arte e di meccanica costruito nelle forme attuali nel corso di diversi secoli... Place de la R é publique: Place de la R é publique, edificata tra il 1871 e il 1918, è ubicata nel cuore del quartiere-tedesco. Al centro di questa grande piazza-giardino si erge il monumento ai caduti... Petit France: Petite France, grazie ai suoi meravigliosi canali, è il quartiere pi ù caratteristico del centro storico di Strasburgo, dove in passato abitavano e lavoravano pescatori...

3 LE CHIESE Cattedrale di Notre Dame: La cattedrale di Notre-Dame è stata edificata sull area dove un tempo si ergeva una cripta di et à romanica. La prima pietra è stata posta nel 1015 dal Vescovo Wernher de Hobourg... Chiesa di San Pietro il Giovane: I lavori di edificazione di questa chiesa gotica iniziarono nel 1031 sull area dove un tempo sorgeva una cappella merovingia... Chiesa di San Tommaso. Succedendo a diversi edifici romanici, la grande chiesa di Saint Thomas è stata costruita dal 1196 al XIV secolo. Adibita al culto protestante... MUSEI Centro del disegno e dell'illustrazione: Jean Thomas (Tomi) Ungerer, francese di lingua tedesca è nato a Strasburgo nel 1931, in una famiglia di orologiai... Le Vaisseau: I lavori di edificazione di questa chiesa gotica iniziarono nel 1031 sull area dove un tempo sorgeva una cappella merovingia. Museo Alsaziano: Una breve passeggiata lungo l Ill porta a scoprire il Museo Alsaziano, dedicato al folclore, alla vita popolare, all artigianato, alsaziano... Museo d'Arte Moderna: All interno del museo, vera cattedrale dell arte moderna e contemporanea, sono conservate preziose opere di Monet, Picasso, Kandinsky e Brauner... Museo dell'Opera di Notre Dame: Ubicato all interno delle sale di un gruppo di edifici contigui, gotici e rinascimentali, sulla place du Ch à teau... Museo Les secrets du chocolat: Ubicato all interno delle sale di un gruppo di edifici contigui, gotici e rinascimentali, sulla place du Ch à teau... Museo Zoologico: Al museo zoologico di Strasburgo il visitatore scoprir à dei paesaggi che vanno dalle regioni polari alle rive del lago Tanganyika... Palais Rohan: Questo armonioso palazzo settecentesco, con classica facciata e sfarzosi interni, ex residenza dei principi di Rohan... Planetario: Questo armonioso palazzo settecentesco, con classica facciata e sfarzosi interni, ex residenza dei principi di Rohan...

4 PARCHI E GIARDINI GIARDINO DELLE DUE RIVE: Giardino delle due rive è un vasto giardino "senza frontiere", che si estende su entrambe le rive del Reno. Da sempre è il simbolo del perfetto sodalizio fra Francia e Germania; al suo interno sono esposte le ricchezze vegetali nel rispetto dei ritmi stagionali e sono proposte anche attivit à culturali concertistiche, equestri, balletti, ecc... A unire le due rive, una passerella ideale per fare delle passeggiate stupende o una gita a cavallo senza doversi scontrare con il traffico urbano. Dal fiume è possibile veder scorrere i principali monumenti della citt à e per poi fermarsi a fare due passi nella Petite France. PARCO DELL'ORANGERIE: Questo vasto parco ottocentesco confina con la grande Avenue de lEurope, oltre la quale sorge il modernissimo Palais dEurope, sede del consiglio dEuropa e del Parlamento europeo. Gli innamorati e gli amanti delle passeggiate domenicali si danno appuntamento proprio in questo bellissimo parco. I piccoli vanno pazzi per le sue giostre, il circuito di automobili depoca, la minifattoria e lo zoo. E qui che è stata reintrodotta con successo la cicogna che un tempo era a rischio di estinzione. Questo bellissimo uccello, simbolo dellAlsazia, può essere finalmente ammirato in tutte le stagioni. Il lago, abbellito da una grande e romantica cascata, permette di praticare le gioie del canottaggio. Il Pavillion Joséphine accoglie delle mostre e altri eventi temporanei. Il Buerehiesel, un edificio con legno a vista, ospita un ristorante gastronomico. Il Bowling e la sua terrazza completano le offerte per il tempo libero. PARCO DI PURTALES: Il parco di Pourtal è s, sito a Nord-est di Strasburgo, circonda un castello grazioso reso famoso dal Comtesse M é lanie di Pourtal è s che, nel secolo scorso, vi riceveva tutto il gotha europeo. Sono presenti anche numerose opere d'arte contemporanea.

5 IL PARLAMENTO EUROPEO l Parlamento europeo è listituzione che rappresenta icittadini dellUnione ed i suoi membri sono eletti a suffragio universale diretto dai cittadini degli Stati membri. Così costituito il Parlamento europeo costituisce ilfondamento democratico del sistema dellUnione europea. Le elezioni si svolgono ogni cinque anni e tutti i cittadini dell'UE hanno diritto di votare e di candidarsi, nello Stato membro in cui risiedono. Le ultime elezioni si sono svolte tra il 4 e il 7 giugno 2009, negli Stati membri. Il Trattato di Nizza aveva previsto che il numero dei membri del Parlamento europeo non sarebbe stato superiore a 732. Tuttavia, a seguito delladesione della Bulgaria e della Romania allUnione nel corso della legislatura , il massimale di 732 seggi nel Parlamento è stato temporaneamente superato arrivando ad una soglia di 785 deputati. Il Trattato relativo alladesione della Bulgaria e della Romania allUnione europea (entrato in vigore il 1° gennaio 2007) ha previsto una nuova composizione del Parlamento a partire dalla prossima legislatura (2009 – 2014): il numero massimo di parlamentari è stato portato a 736, di cui 72 italiani. Il nuovo Parlamento eletto durante le elezioni del 4 e del 7 giugno 2009 è pertanto composto da 736 deputati ed il Trattato di Lisbona, recentemente entrato in vigore, definisce che il numero dei membri del Parlamento europeo non può essere superiore a settecentocinquanta, più il presidente. Nel corso di questa legislatura, tuttavia, il numero dei deputati sarà temporaneamente di 754. Laumento del numero dei deputati nel corso di una legislatura va ratificato da tutti gli Stati membri e in attesa di tale ratifica, i nuovi diciotto membri siederanno al Parlamento europeo in qualità di osservatori. I membri del Parlamento europeo si dividono in gruppi politici costituiti da deputati provenienti da più di uno Stato membro accomunati da affinità politiche. Essi non sono, pertanto, riuniti in base a schieramenti nazionali ma secondo sette gruppi politici paneuropei, che rappresentano, fra tutti, i diversi punti di vista sullintegrazione europea, da quello più fortemente federalista a quello apertamente euroscettico. Inoltre, per quanto riguarda la composizione di questa istituzione, sulla base delle novità introdotte dal Trattato di Lisbona, la rappresentanza dei cittadini è garantita in modo degressivamente proporzionale, con una soglia minima di sei membri per Stato membro e una massima di novantasei seggi. Il principio della proporzionalità regressiva implica che più uno Stato membro è popolato, più è alto il numero dei cittadini rappresentati da un singolo parlamentare.

6 Il Parlamento europeo è guidato da un Presidente, eletto dallo stesso Parlamento, e lo rappresenta in tutti i rapporti esterni ed inoltre apre, sospende e chiude le sedute dell'Assemblea plenaria. Il Parlamento europeo si riunisce e delibera in seduta aperta al pubblico. I deputati si riuniscono per una settimana al mese in sessione plenaria, a Strasburgo. In questa sede il Parlamento esamina la legislazione proposta, vota gli emendamenti e prende decisioni sul testo complessivo. Per altre due settimane al mese i deputati si riuniscono allinterno delle commissioni parlamentari a cui sono assegnati e si occupano di preparare i lavori della sessione plenaria. Le riunioni delle commissioni parlamentari e le eventuali sessioni plenarie straordinarie si svolgono a Bruxelles, mentre gli uffici amministrativi si trovano a Lussemburgo. Il Parlamento ha tre funzioni principali: a) condivide con il Consiglio dellUnione il potere legislativo; il fatto che esso è eletto direttamente dai cittadini contribuisce a garantire la legittimità democratica del diritto europeo; b) esercita un controllo democratico su tutte le istituzioni, gli organi e gli organismi dellUE e in particolare sulla Commissione; ha il potere di approvare e respingere la nomina dei commissari europei e ha il potere di censurare collettivamente la Commissione; c) condivide con il Consiglio dellUnione il potere di bilancio dellUE e può, pertanto, modificare le spese dellUE.

7 strasburgo P a r l a m e n t o e u r o p e o Cattedrale di strasburgo Galleria fotografica battello

8 Bandiera europea Parlamento europeo

9


Scaricare ppt "Situata nella regione Alsazia e Lorena a nord-est della Francia, Strasburgo, il simbolo della nuova Europa, per secoli fu contesa da Francia e Germania;"

Presentazioni simili


Annunci Google